Home / SMETTERE DI SOFFRIRE / Gelosia addio

Gelosia addio

Come tutti, anche io sono stato tormentato dalla gelosia. Ma a un certo momento della mia vita ho deciso che non ne potevo più. Ho realizzato che non ero il proprietario di mia moglie, né lei lo era di me. Invece era giusto che ci fosse una “proprietà” di tipo affettivo, anche facoltativa perché una persona ha il pieno diritto di avere la propria autodeterminazione. Capii che la gelosia è una cosa che avvelena i rapporti di coppia. Parlai liberamente con mia moglie e le dissi che piuttosto che il tradimento o il sospetto continuo del tradimento, sarebbe stato preferibile qualche “divagazione autorizzata” quindi non segreta, ma vissuta come una specie di “complicità”. Non so dire quante coppie siano in grado di affrontare con il dialogo simili argomenti. Molto più sbrigativamente si preferisce il “io sospetto che tu mi tradisca, quindi ti massacro di botte”. Esistono perfino coppie in cui lavora solo lei e lui la riempie di botte perché “chissà cosa fa quando è al lavoro”. Personalmente posso affrontare con mia moglie qualsiasi argomento, anche del tipo che ho descritto sopra e siamo insieme da più di 30 anni e stiamo bene insieme. 

Fatto sta che da qualche anno io ho delle amiche che frequento ogni tanto e anche lei ha un paio di amici con i quali esce una o due volte al mese, mediamente. Le ho detto che preferirei non facesse nulla, ma che, se proprio vuole, non ha che da dirmelo e può fare ciò che vuole. Invece lei non vorrebbe che io facessi qualcosa. Naturalmente rispetto il suo punto di vista. 
Il risultato finale è stato che non ci sono state “divagazioni extraconiugali”, possiamo parlare di tutto senza problemi e i nostri smartphone hanno lo stesso codice e nessuno di noi due si sogna di andare a leggere i messaggi dell’altro/a. Che cavolo di vita è quella in cui c’è il sospetto continuo?

da: Enzo

4 Commenti

  1. Sono felice per te che vivi sereno e felice di sapere che tua moglie esce con altri ma te lo confessa. Ognuno è libero delle proprie scelte, tuttavia non traggo nessun utile insegnamento dalle tue parole.
    Non vorrei mai che mia moglie uscisse con altri, indipendentemente se me lo confessa o meno.

    • Non capisco proprio che male fa una donna che esce con un amico. E comunque mia moglie è una donna super fedele. Ma c’è anche un meccanismo psicologico in questo mio comportamento che annulla la cosiddetta trasgressione: quando una cosa non è più vietata, si riduce di molto l’interesse a trasgredire.

      Ma c’è anche un’altra cosa che non ho ancora detto. Premesso che ho 10 anni più di mia moglie (lei 56), sono in cura per l’ipertensione da alcuni anni e i medicinali che prendo purtroppo non mi permettono più di soddisfarla. Io amo mia moglie e penso che abbia il diritto di avere almeno un minimo di vita sessuale. Anche se lei mi ha detto di non preoccuparmi, io non voglio che si sacrifichi fino al punto di rinunciare totalmente a qualcosa a cui ogni persona avrebbe diritto di avere.

  2. Quindi la tua ricetta alla gelosia sfrenata è fare un bell’accordo dove ognuno se vuole può tradire, sempre però tenendone al corrente l’altro! Che dire, sei un genio! I questo caso la gelosia svanisce.
    Ed io che pensavo che fossi geloso all’idea che mia moglie mi tradisse, non che lo facesse tenendomi all’oscuro di tutto, che stupido che sono.

    • Guarda i post che ci sono in questo forum: tutti hanno a che fare con la gelosia. La gelosia è la rovina dei rapporti di coppia, al punto che si dovrebbe evitare come la peste di mettersi con una persona gelosa. Un “bell’accordo” è meglio che portare una bella coppia di corna.
      Per quanto mi riguarda, comunque, questi discorsi con mia moglie li abbiamo affrontati circa 10 anni fa; e da 10 anni vivo senza la paura di essere tradito. E non ci sono state nemmeno rapporti extraconiugali né da parte di lei, né da parte mia.
      Che bello passare la vita a cercare messaggi sullo smartphone del proprio coniuge!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.