Home / COME RICONQUISTARE UN AMORE / Riconquistare Mio Marito

Riconquistare Mio Marito

Perché un amore debba finire in maniera distruttiva non me lo so spiegare. Eppure io e lui siamo persone mature che hanno affrontato di tutto nella vita. Avrei dato il suo amore per scontato per sempre ed invece è una settimana che è andato via di casa. E credetemi, stavolta non ci sono stati preavvisi o crisi anticipatorie. Stavamo programmando le vacanze da fare ad agosto quando ho visto in lui una espressione mai vista. Gli ho chiesto cosa non andasse ma è stato molto evasivo. Il giorno dopo è andato a lavoro senza salutarmi. E’ tornato e mi ha detto che voleva parlarmi. Ha detto che non prova più amore per me, che non c’è nessun altra nella sua vita e che si trasferisce.
Non so se esiste dolore più forte di vedere le proprie certezze crollare in un attimo. E’ come se mi sono sentita sprofondare in un vuoto che non riesco a descrivere. Non mi facevano male solo le sue parole ma il suo atteggiamento ed il suo sguardo.
Non siamo due ragazzini, siamo persone mature che avevano un bellissimo rapporto. Abbiamo un figlio stupendo. Come si può cambiare tutto in un secondo? Perché mi ha fatto così male visto che è stata sempre una persona sensibile?
Le mie amiche mi rassicurano, mi dicono che è solo una fase della sua vita particolare e che tornerà presto a casa. Io non ci credo è sto sprofondando, cosa posso fare, come posso reagire?
So che non c’è una risposta giusta, considerate il mio come uno sfogo rivolto al mondo, che trovo davvero crudele. Voglio solo che lui torni, soprattutto che lui torni ad essere la persona che ho amato per 16 anni.
Cosa devo fare? Devo provare a riconquistare il suo amore?

Da: Franca

136 Commenti

  1. Come tante altre donne lasciate e ancora innamorate, sono incappata su questo forum e, leggendone i commenti, mi sono sentita non sola.
    Nel 2006 ho conosciuto M. a Perugia (io sono di Ternie mi ero trasferita per lavoro), io 28 anni lui 33. Lui si è innamorato subito e mi ha corteggiata.. era completamente affascinato da me, dal mio modo di essere.
    Poi mi sono accorta che ero follemente innamorata anch’io e siamo andati a convivere nel suo appartamento, un piccolo bilocale. Ci siamo lui mi ha sempre sostenuta e non mi sono effettivamente resa conto quanto la mia precarietà e ricerca di sistemazione togliesse spazio alla coppia. Nel 2012 è nato nostro figlio e abbiamo deciso di cambiare casa. Abbiamo trovato una casa da ristrutturare in un comune limitrofo e venduto l’appartamento..X terminare i lavoro siamo andati a vivere dai suoi.. un periodo di grande stress anche per il carattere di sua madre che si offendeva X qualunque cosa.
    Quando i lavori sono finiti e ci siamo trasferiti, lui ha iniziato a essere assente e nervoso.. non era più lo stesso. Io pensavo … è solo un periodo.. ma non ho mai dubitato dei suoi sentimenti..poi ecco che esce fuori sempre di più la presenza di una donna, una sua collaboratrice.
    All’inizio non sospettavo nulla, tanto ci amavamo alla follia, ma poi i primi sospetti, i suoi ritardi da lavoro ingiustificati, le sue trasferte per interi weekend fino all’amaro epilogo.
    Mi confessa 3 mesi fa di sentire qualcosa per l’altra e che vuole lasciarmi.
    Nn ci penso de volte, lo mando via di casa e sono stata malissimo. Solo in una settimana ho perso 4 kg.
    Le paure crescevano di giorno in giorno, no pensavo fosse vero quello che vivevo.
    Lui si fa vivo spesso, viene per il figlio e cerco di sembrare tranquilla mentre dentro sto scoppiando. Non può aver cancellato tutto, so che mi ama … è solo confuso. Ma come posso riaverlo nella mia vita? Come posso fargli capire che la sua famiglia è questa e solo qui sarà felice. Come posso riconquistarlo?

    • Io continuo a pensare che chi tradisce non ama. Soprattutto se non è un tradimento isolato. Mi spiace.

      • Purtroppo cara Maria non è così e solo quando apriremo tutte gli occhi dall’illusione perenne, allora forse smetteremo di diffondere pensieri sbagliati. La realtà è ben diversa: tutti tradiscono, solo c’è chi è altruista e non scappa e c’è chi no. È tutto molto semplice anche se complicato da accettare.

  2. Ciao a tutte, se mi trovo qui è perchè sto male, davvero! Stavamo insieme da 12 anni, un figlio, avevamo quasi finito il mutuo e sembrava di uscire fuori dal tunnel delle ristrettezze economiche e poi lui un mese fa va via di casa. All’improvviso se ne esce che non sa se mi ama più.
    Che mi vuole bene, non è colpa mia ma sua che ha bisogno di staccarsi da tutto per ritrovarsi.
    Non riuscivoa crederci. poi mi sono arrivate sempre più voci che esce con una ragazza rumena che lavora nel bar dove lui fa colazione le mattine.
    L’ho messo sotto, gli ho detto di raccontarmi la verità e dopo tante bugie ha detto che si stavano solo frequentando e che non era a causa sua se mi aveva lasciato, ma perchè sono cambiata, sono sempre nervosa, ci sono solo obblighi, etc.
    Confesso che negli ultimi tempi l’ho trascurato, ma lavoro, il figlio, la scuola, ho iniziato a trascurare me stessa e senza rendermene conto anche lui. Lo rivorrei a casa, mi manca, sto male al pensiero di lui con l’altra.
    Qualcuna è riuscita a tornare con il marito? Come posso riconquistare il suo amore!
    Grazie a chi mi darà una mano

  3. Mi sono fidata di un ebook consigliato da un’amica e devo dire che ne sono rimasta entusiasta. E’ di Adriano Rossi e si chiama come riconquistare il tuo uomo, mai prima avrei pensato che qualcuno o qualcosa potesse cambiare le sorti della mia separazione. Mi stava lasciando dopo 8 anni di matrimonio e so che aveva affittato già un appartamento dall’altra parte della città per rifarsi una vita con la sua nuova fiamma.
    Ero più che disperata, considerando che abbiamo una bambina di 5 anni, ma questo libro mi ha dato forza e coraggio. e devo dire che lui è stato molto gentile nel rispondere alla mia mail. Che dire, sembra che le cose si stiano aggiustando, non mi tratta più come una pezza tra i piedi ma anche perché non mi ci faccio più trattare.
    Sapete cosa ho capito? Che spesso è la nostra debolezza e la nostra dipendenza il vero nemico. Come ci tratta il nostro uomo è un pro il riflesso di come trattiamo noi stesse.
    Ero pronta a dare la colpa al mondo di ciò che stavo vivendo ma dentro di me sapevo che meritavo di più, non dovevo supplicare amore. Ero pure disposta a perderlo come lo sono tutt’ora, perché non voglio accanto un uomo che non mi ama e pronto a tradirmi.
    E’ quando ho iniziato ad amare me stessa, cercando di mandare via tutte le mie paure che posso dire di aver ricominciato a vivere.
    Per questo voglio dirvi che se lui vuole andare via, se non vi ama più, se già ha un’altra non state li a supplicare amore ma iniziate ad amare voi stesse, più di prima, come non avete mai fatto.
    Riempite la vostra giornata di impegni, sfogatevi con le amiche, piangete, tirate fuori tutto quello che avete e prendetevi cura di voi stessi.
    Quando i vostri ex vi vedranno rinascere e comprenderanno di non aver potere su di voi, allora i ruoli si capovolgeranno.
    Un abbraccio a tutte

  4. Ciao,
    come tante mi ritrovo su questo sito perchè attraverso una situazione simile alla vs.
    dopo 16 anni di matrimonio e 3 di fidanzamento mio marito ha avuto una relazione (4/5 mesi) con una collega di lavoro di dieci anni più giovane, ha una figlia di 4 anni con un precedente compagno e stava con un altro compagno, ma si è innamorata di mio marito e ha deciso di vivere questa sua storia.
    mio marito da parte sua prima ha tentennato, quindi terminato la storia, voleva essere sicuro dei suoi sentimenti per la famiglia abbiamo due figlie di 7 e 11 anni, ma in tre mesi ha deciso di andare da lei e cosi il primo dell’anno ci ha mollate.
    Prova dei forti sentimenti e a 45 anni ha il diritto di essere nuovamente felice.
    stiamo parlando anche con un avvocato, lui non ha ritenuto opportuno un consulente familiare perchè è sicuro di quello che prova e cioè “non è più innamorato di me!!”.
    la domanda sorge spontanea “Cosa dovrei fare?”
    ci tengo alla mia famiglia e non mi aspettavo una cosa del genere (io non mi ero accorta di niente…stupida!!)
    qualcuna ha un metodo collaudato per ricucire un rapporto?
    ciao a tutte

    • Si… se si trova male con la nuova fiamma tornerà da te. Anche se farai vedere che sei una persona buona e comprensiva. Fidati, è collaudato! Per il resto il vostro rapporto potrebbe diventare a lungo andare anche sereno, ma niente cancellerà ciò che è successo. Tu riusciresti a perdonare? Riusciresti a vivere una storia fatta di serenità ma senza amore?

  5. A chi dice “te la sei cercata” gli torcerei il collo. Le parole feriscono più di uno schiaffo.
    Se lo hai tradito vuole dire che con eri felice, c’era qualcosa che non andava. Lasciate stare la morale e non giudicatemi per quello che sto per dire. Avresti dovuto stare più attenta a non farti scoprire, perchè i tradimenti di solito solidificano il rapporto, perchè ci si accorge di aver fatto uno sbaglio. Lui dovrebbe chiedersi perchè lo hai tradito. Noi donne non siamo come gli uomini che tradiscono perchè sono in cerca di un’avventura. Se noi donne tradiamo vuole dire che il nostro compagno omarito ci trascura o semplicemente non siamo felici. Ora ti sei pentita perchè ti sei resa conto di amare tuo marito. Cerca di parlare con lui e cercate di capire cosa non andava nel vostro rapporto. Se ti ama tornerete insieme e il vostro rapporto sarà più stabile che mai. Questa è ovviamente la mia opinione.

  6. Mi ritrovo qui disperata questa sera perchè mio marito tre mesi fa mi ha confessato di avermi tradita da sempre, 5 anni di fidanzamento e con quest’anno 25 di matrimonio. Me ne ha fatto di tutti i colori e me li ha raccontati tutti. Non un’ultimo una relazione con una donna di cui si è innamorato. Prima di questa donna mi ha confessato che sono sempre state storie di sesso.
    Gli ho perdonato tutto quello che mi ha fatto e lui tre mesi fa mi ha promesso che avrebbe lasciato quest’ultima donna. Purtroppo questo non è avvenuto. Mi chiedeva tempo per prtendere le distanze da questa persona.
    Più il tempo passava e più chiedeva tempo. Più chiedeva tempo e più io sono stata pessante. Non ho fatto altro che allontanarlo. Anzi ad un certo punto ha confessato di amare entrambe. Purtroppo con le parole mi dichiarava amore ma con i fatti si vedeva che era sempre più legato a questa donna, finché non gli ho detto di andarsi a chiarire le idee. Bhe adesso lui è andato a vivere da lei e dopo un mese non da alcun segnale a rtitornare sui suoi passi.
    Il problema a questo punto è mio perché non riesco a lsciarlo andare. Sto male da morire non riesco a fare nulla senza di lui. Sto malissimo non so come uscire da questa situazione così dolorosa, Non riesco ad immaginare il mio futuro senza di lui, nonostante di cattiverie me ne abbia fatte ed ancora adesso non ha il tatto di evitare di fare e dire cose che sono come delle coltellate al cuore. Sono disperata, vorrei essere sedata e risvegliarmi fra sei mesi. Fra un mese avremmo dovuto festeggiare il nostro anniversario. Cerco parole di conforto, la mi vita mi sembra distrutta. Ho cinquant’anni, non voglio trascorrere i miei prossimi anni da sola. La mia autostima è finita non so dove. Mi sembra di vivere un lutto… ma non trovo le forze per lasciarlo andare.

    • Cara Pippi,
      sinceramente mi chiedo come hai fatto a perdonare un uomo come tuo marito. Uno che ti ha tradita dal primo giorno di matrimonio e sono stati quasi 25… Nella tua lettera è strano non c’è una parola di rancore, niente astio. Sarebbe normale dirne peste e corna, ma tu niente. Io penso che tu dipenda da lui, che la tua paura di rimanere sola è più grande dell’amor proprio, dell’orgoglio, della voglia di spaccargli la testa per vedere cosa c’ha dentro. Come ha potuto dire di amarti o di amare tutte e due quando per tutto il vostro matrimonio ti ha tradito? Davvero quell’uomo conosce solo l’amore per se stesso e nient’altro. Ha soddisfatto per anni solo i suoi desideri senza preoccuparti minimamente dei tuoi. E tu ti vorresti tenere ancora un uomo del genere? Io proverei disprezzo, rabbia, odio per un uomo simile. Mi chiederei con chi ho vissuto per tutti questi anni, chi diavolo ho sposato, chi è stato quell’uomo che dormiva nel mio letto… Ma tu pensi solo a non rimanere sola e a rivolerlo. E’ un cesso di uomo e lo rivuoi.
      Cara Pippi io cercherei di curare questa tua dipendenza, perché giustamente, come dici tu, devi trovare la forza per lasciarlo andare. Prova ad andare da uno psicologo, di fare un tuo percorso di analisi. Perché davvero intanto la vita non è finita a 50 anni, poi quel che siamo, quanto valiamo, non è rapportabile al fatto che uno è accompagnato oppure no. Certo con una persona al fianco da amare e da cui essere ricambiato è meglio, ma se bisogna stare con uno stronzo che si fa i cavoli suoi, no. Allora meglio stare da soli e magari trovare, quando meno lo si aspetta, una persona che ci saprà apprezzare molto più dell’ex.
      Ti auguro il meglio che la vita futura potrà darti. E pensa a volere più bene a te stessa piuttosto a quello stronzo smidollato di tuo marito.

      • Lo ama e basta. Prima di mandate tutti dallo psicologo rifletti. Ok è un idiota, ma lei lo ama. Non c’è nessuna dipendenza, solo amore verso un uomo che ha amato per più della metà della sua vita. Basta con ste storie che sono tutti da curare, e che cavolo. Se tu fossi una psicologa le faresti ammalare le persone. Se vuole perdonarlo sono cavoli suoi, se deve provare rabbia lo decide lei. Se deve odiarlo deve sentirlo lei. Solo lei sa cosa vuol dire amare quell’uomo. Troppo facile mandare a quel paese i rapporti oggi, dopo anni. Ma vabbè, succede anche quando due persone si amano davvero, per cui figurati… Ormai quando una persona non ci va bene la buttiamo fuori dalla nostra vita. Non pensi che forse due domande deve farsele lui? Per me la reazione di Pippi è quella di una persona sana e riflessiva.

      • Cara Anonima, ho già capito che mi hai risposto un’altra volta e che non condivi le mie idee. Tra l’altro si vede anche che per partito preso travisi quello che dico.
        Comunque è chiaro che Pippi è innamorata di suo marito, ma se non te ne sei accorta, ha scritto qui per chiedere aiuto. Infatti nell’ultima parte del suo post ha scritto “non ho le forze per lasciarlo andare”. Notare che lui se ne è già andato e che pare sia innamorato di un’altra e che per ben 25 anni non è mai stato un marito fedele. Non è che lei lo ha buttato fuori di casa. Anzi lei lo aveva pure perdonato.
        Quindi leggi bene quel che ha scritto lei, prima di criticare quel che ho scritto io. Perché io mi sono basata sulla sua storia. Tra l’altro se hai letto tra le righe Pippi si incolpa di come si è comportato il marito togliendo a lui quasi la responsabilità delle sue azioni. Ha anche detto che ha molta paura di rimanere sola. Non credi quindi che Pippi abbia bisogno di trovare la forza dentro se stessa di non aver paura della solitudine al punto di annullarsi e farsi trattare male da un uomo che si è capito benissimo non l’ama? Tra l’altro Pippi dice:
        “Il problema a questo punto è mio perché non riesco a lasciarlo andare. Sto male da morire non riesco a fare nulla senza di lui. Sto malissimo non so come uscire da questa situazione così dolorosa, Non riesco ad immaginare il mio futuro senza di lui, nonostante di cattiverie me ne abbia fatte ed ancora adesso non ha il tatto di evitare di fare e dire cose che sono come delle coltellate al cuore. Sono disperata, vorrei essere sedata e risvegliarmi fra sei mesi.”
        E’ chiedere aiuto, e magari una persona qualificata può aiutarla a superare questo momento. Poi avrò sbagliato consiglio. E lei è comunque libera di non seguirlo.
        Ma tu che consiglio hai dato a Pippi? Ho riletto e mi sembra non hai dato nessun consiglio. Hai solo detto che lui si deve fare qualche domanda.

      • Ah tra l’altro ho come l’impressione che tu pensi che una persona che va dallo psicologo sia da curare o sia matta o malata di brutto. Io non credo affatto sia così. Lo psicologo serve anche quando una persona ha un disagio o qualche problema che sfogandosi con un amico non riesce a risolvere. Per questo penso che forse, e dico forse, una persona che conosce le dinamiche dell’animo umano possa essere di aiuto. Un po’ insomma come un amico che è più competente. Poi vabbè ci sono psicologi bravi e altri no. Ma io la vedo come andare dal medico per una ferita che non guarisce con la solita pomatina che usiamo di solito.

      • Non so chi tu sia, perché non ti sei firmato/a… però vorrei risponderti…
        È vero che non sono tutti malati e da curare, ma questo non c’entra nulla con il fatto che a volte il rapporto va troncato e basta. Qui non è stata Pippi a buttare all’aria un matrimonio, nè tanto meno con facilità. Se un marito o una moglie confessa di aver sempre tradito, di averne fatte di peste e corna… di essere persino innamorato/a contemporaneamente di un altro/a, mi sembra più che normale e umano chiudere un rapporto “malato”come questo. Amare l’altro non deve mai condurre a non amare se stessi e quando questo accade è molto probabile che non si è mai stati neanche tanto apprezzati dal partner. Anche secondo me sarebbe normale provare rabbia verso una persona che ti ha umiliato, mortificato e tradito per un’intera vita insieme… anche se capisco che l’amore non possa svanire all’improvviso. Sebbene non sia svanito però bisogna fare i conti con il fatto che l’altro non ci ama, sicuramente non quanto meriteremmo. Questo bisogna accettarlo e nel rispetto di se stessi non va elemosinare l’amore altrui.
        Io non sono mai stata tradita e razionalmente non credo riuscirei a sopportare un suo tradimento, proprio per il grande amore e rispetto reciproco che ci siamo promessi, poi certo, magari trovandomi di fronte al fatto chissà
        … Ma sicuramente una vita di tradimenti non potrei perdonarla… è un inganno bello e buono… Non un momento “x” con le sue varianti e incidenze. Non vorrei più accanto a me un uomo così bugiardo e che se ne è fregato di me e della mia presenza nella sua vita per più di venti anni!
        L’amore deve essere reciproco per essere bello, altrimenti è una tortura… ed accettare certe cose significa accettare di essere la vittima di un carnefice!

  7. Ugo non concordo con te, non fare di tutta l’erba un fascio, che purtroppo esistono sia donne sia uomini che lasciano così su due piedi!

    Per Miki da un lato mi verrebbe voglia di dirti che te la sei cercata, dall’altro ben comprendo la tua sofferenza.
    A parer mio nel vostro rapporto, dopo il tuo tradimento, a seguito del quale tuo marito sicuramente avrà sofferto, e la ripicca che lui ha fatto a te, è venuta a mancare la fiducia.
    La fiducia una volta persa è difficile da riconquistare!

    Dubito che lasciare andare il proprio compagno/a serve a qualcosa, io l’ho fatto con il mio, l’ho lasciato uscire di casa ben sapendo, conoscendolo, che se sarebbe restato saremo alla fine arrivati ad odiarci! !!
    Non so come sei tu e quale sia il carattere di tuo marito, il consiglio spassionato è di cercare di pensare prima di tutto a te (ancora io sono allo stato iniziale! Forse faccio poco testo).

    So per certo che se tu provi ancora un sentimento forte per lui, la speranza di ritornare ad essere una famiglia ancora sopravvive in te.

    Un abbraccio

  8. Ciao a tutti, sono arrivata a questo sito pure io per una grande sofferenza d’amore. Insieme a mio marito da 8 anni e sposati da 3. Nella mia vita a un’anno di distanza dal mio matrimonio è entrato questo altro uomo col quale ho avuto una storia clandestina per un anno intero. Mio marito ed io avevamo deciso di cominciare ad avere un figlio e io ho cercato di interrompere immediatamente la storia con l’altro ma senza successo. Fino a quando mio marito non scopre tutto e decide di farmela pagare tradendomi a sua volta. Abbiamo cominciato a vivere all’inferno….bugie su bugie…mancanza di fiducia fino a pochi giorni fa quando dopo averle provate tutte per farmi perdonare gli chiedo che cosa volesse lui per noi, ebbene la sua risposta è stata: la separazione. Io per un anno gli avevo chiesto di riprovarci e quant altro ma non sono mai riuscita a mantenere le promesse che gli facevo…così quando mi ha chiesto la separazione io dopo poche ore ero già dall’avvocato e l’ho chiesta. Lui ormai non c’è più mentalmente in questa famiglia, dice di volermi bene ma di non vedere più nulla per noi. Non riesco a farmene una ragione e con il gesto della richiesta della separazione pensavo di dimostrargli che avrei davvero fatto di tutto per lui,a niente. Lui mi ribadisce in ogni occasione che non ci riesce proprio a perdonare. Io sono mesi e mesi che cerco di essere sincera con lui, scelto ogni due per tre perché mi vengono brutti pensieri che riguardano lui e la sua amante che per la precisione lui ha continuato a sentirla fino a quando non ho trovato ancora una volta una loro conversazione proprio il giorno che lui mi ribadisce che vuole il divorzio e io sono andata dall’avvocato anche un po’ spinta da questa rabbia dell’aver scoperto che ancora si sentivano anche se lui mi aveva promesso di non sentirla più.
    Scusate il casino ma sono veramente provata, io nonostante tutto sono innamorata di lui e vorrei tanto ricominciare ma sembra davvero che lui abbia proprio messo la parola fine…adesso lui è ancora in casa con me fino a quando non arrivano le carte della separazione. Cosa devo fare??? Io non riesco proprio a lasciarlo andare.
    Io avevo tutti i miei progetti insieme a lui. Io mi sono davvero pentita di quello che ho fatto…ho sbagliato lo so…ma io rivoglio mio marito, rivoglio la mia famiglia. Tutti mi dicono lascialo andare, se deve tornare tornerà, altrimenti sai di averci provato ma io non riesco proprio più a pensare a una vita senza di lui. So che devo reagire e pensare a me, ma non riesco, sono molto confusa.

    • Nn è facile saper perdonare, io nn ci sto riuscendo ci provo ma ogni volta il pensiero va li.
      l unica cosa da fare credo..sia ripartire da zero, come 2 fidanzatini

    • Ciao Miki.
      Le ragioni per cui tuo marito vuole il divorzio lo sai benissimo, lui non riesce a perdonare il tuo tradimento, sai non è facile, ha perso tutte le sicurezze che aveva con te senza contare la fiducia.
      Penso che il rapporto sia compromesso, credo che tu debba reagire diversamente per il tuo bene.
      Prova a svagarti, uscire, insomma cerca di rifarti una nuova vita.

    • In questa confusione fai chiarezza ora in te stessa e chiediti PERCHÈ lo hai tradito e per tutto quel tempo… perché non riuscivi a chiudere col tuo amante Miki… PERCHÉ???
      Dalle tue risposte capirai un lato di te stessa che forse non conoscevi e aiuterai a capire noi traditi… a voi…
      Indole? Pura indole? Quindi istinto e quindi in quanto tale incontrollabile da voi stessi se non riuscite a far superare l’istinto dalla mente e dal cuore… Solo allora è e sarà amore… ancor più grande se chi sente il suo basso istinto chiamarlo altrove Resta invece dove sta e a TESTA ALTA…
      Potrai salvare il tuo rapporto solo così!

  9. Secondo me le donne in questa societa’ non permettono ai loro mariti di poter vivere la propria vita.(avete troppi diritti,e gli obblighi li compensa sempre LUI.)

  10. Non so se mai sarà in grado di rispettati ma non riesco a buttare via 20 anni insieme con alti e bassi corna non corna io ho creduto nelle mie scelte forse tra qualche settimana sarò io stessa ad arrivare a lasciarlo non so troverò anche io la mia serenità adesso mi sono messa in gioco e sto facendo tutto tenerlo vicino e fargli cambiare la visione della vita le persone che si hanno vicino vanno amate e onoratee e siccome e stato molto chiaro con me mi dirà sicuramente che non vuole stare più con me a quel punto sarò io stessa a fare di tutto per non averlo più al mio fianco ignorantemente in cuor mio spero che non sia così ma non posso stare insieme a un uomo che non mi ama

  11. E tu nonostante lei l’abbia lasciato sopporti che lui la cerchi ancora? Non mi sembra che quel che tuo marito ti dice poi lo manitenga. Senza contare che le persone che tradiscono di solito al coniuge raccontano un sacco di balle.
    Angela io credo tu sia un caso disperato. Per quanto uno cerchi di aprirti gli occhi tu continui a farti trattare con uno zerbino e piangi e ti disperi ma non ti fai rispettare. Se è purtroppo così, gli dai carta bianca. Tuo marito si approfitta di te e continuerà a tradirti. Adesso con la rumena e se si dovesse lasciare da lei, ne troverà qualche altra. Se tu aspetti che uno con un carattere simile (e ha dimostrato di non prendere i considerazione i tuoi desideri ma solo di soddisfare i suoi) capisca come si deve comportare da solo, credi che Cristo è morto di freddo. Mi dispiace per la tua situazione. Ti auguro di ritrovare in qualche maniera un po’ di serenità.

  12. Non so se ci andrà ancora da lei visto che l ha lasciato adesso se è vero rimarrà a casa se non è vero continuerà ad andare ma io non mi fido più e può fare quello che vuole è lui che deve smettere di cercarla non riesco a capire perché continua ad andare da lei

  13. Per Angela.
    Scusami non si capisce bene quel che intendi. Vediamo se ho capito: lui ama lei però sta con te per cercare di ricominciare e ti chiede aiuto. E infatti da quel che dici ogni sera lui si prepara per andare via da casa e coricarsi nel letto dell’altra. (bah!)
    Quel che non mi riesce di capire è il fatto che lui abbia sensi di colpa con lei. Quali sensi di colpa? Ma scusa con te i sensi di colpa non se li è fatti visto che ti ha tradito con un’altra? Tra l’altro mi sembra di capire che “è colpa tua se…” si è trovato un’altra.
    Senti Angela tuo marito è un bel paraculo. Adesso è colpa tua se lui ti ha tradito.
    Vediamo un po’ di capirci qualcosa. Angela tu hai 4 figli. Immagino che per accudire loro sicuramente devi aver trascurato magari tuo marito. Posso capire che forse alla fine della giornata sei troppo stanca per fare sesso con lui. E’ questo quello di cui ti incolpa? E per questo che ti accusa di essere stata tu a mandarlo da lei?
    Bè ma non ti sembra un discorso egoista e profittatore per fare i cavoli suoi?
    Angela i figli sono anche di tuo marito. Se li accudisci e gli stai dietro è anche perché li hai fatti con lui. Tra l’altro tuo marito si fa venire sensi di colpa per una che sicuramente tiene più ai suoi soldi che a lui. Vedi Angela io so di un professionista che per una di queste ci ha lasciato la moglie con tre figli. E’ andato a vivere in un piccolo appartamento e ha comprato la macchina e un appartamento alla ragazza. Lei, che gli concede ogni giorno un’ora del suo tempo, ha subaffittato l’appartamento a un’altra sua connazionale con cui fa insieme marchette (ovviamente il professionista crede sia innamorata di lui e le sia fedele). Pare che l’idea della ragazza sia di sfruttare la sua bellezza per fare tantissimi soldi in Italia per poi ritirarsi di nuovo nella sua patria e vivere agiatamente senza fare niente per il resto della sua vita. Ora per carità non voglio dire che tutte le rumene siano così. Ci saranno sicuramente ragazze dell’est brave e oneste. Ma alcune di loro sono venuti in Italia con l’intenzione di approfittare della gentilezza e ingenuità del maschio italiano (si sono date il passaparola).
    E tuo marito c’è cascato con tutte le scarpe (dubito che una bella ragazza di 14 anni più giovane sia sarebbe mai messa con lui se fosse stato un poveraccio). Angela svegliati! Tuo marito ti fa vedere lucciole per lanterne. Ti tradisce e si fa i cavoli suoi e poi è anche colpa tua. Mi dispiace per te, ma forse ha ragione, se lui si comporta come fa è colpa tua. Ma solo perché glielo permetti. Togligli tutti i soldi per il mantenimento tuo e dei tuoi 4 figli e poi spediscilo povero in canna dalla rumena. Vedrai che quella te lo rispedisce a casa per posta aerea.

  14. Lui noni ama! Ama lei, ma continua a stare con me perché ha intenzione di ricominciare un avvenire con me e mi chiede aiuto per affrontare la situazione ma ha i sensi di colpa per lei e basta mi dice che è stata colpa mia, e io sono stata a mandarlo da lei

  15. Vedi Angela, in questa maniera tu dai potere a tuo marito. Gli permetti di passare da un letto all’altro, di fare sesso con quell’altra (e stai attenta che non faccia altri figli con quella tipa), di poterti dire: Sono io a decidere se rimanere o andarmene. Come se tu fossi una cosa passiva tra le sue mani. Sei sicura che sia amore e non dipendenza? Quell’uomo che dici di essere un padre perfetto è un marito orrendo! E tu sei una schiava di un uomo che ti ha detto chiaramente che non ti ama, che ama i suoi figli e quell’altra donna.
    Angela, c’è un limite alla sopportazione e c’è una regola in una coppia: se uno dei due non ama più, l’altro lo deve lasciare andare. Fa male, è doloroso, ma bisogna decidersi a non vedere più quest’uomo in casa. Perché vederlo e sapere che questo si prepara per andare a dormire nel letto di un’altra sapendo che accarezzerà il suo corpo e non il tuo è terribile. Che se ne vada, che esca dalla tua vita. Come puoi farti del male così? Più lo vedi e più soffrirai. E’ uno stillicidio. Non so come fai a sopportare una cosa del genere.
    Comunque il fatto che mi hai detto che economicamente sta bene, mi fa pensare che la sua nuova donna abbia mirato sempre più ai suoi soldi. Se è tanto stupido da credere che quella donna lo farà più felice di te, lasciaglielo. Davvero per un uomo così, perderci tante lacrime e dare tanto amore è solo uno spreco.

  16. Io non penso di avere paura di affrontare la vita da sola anzi lui e un padre perfetto non mi farebbe mancare niente sia di doveri principali con i figli sia economicamente ma non riesco a non avere voglia di rivederlo rientrare a casa a non vedere i suoi occhi il suo modo di camminare e altro io sono ancora innammorata di lui e il fatto di essere arrabbiata mi ha ferito mi ha distrutto dentro come tutto mi sento male solo all idea che c è un altra che fa le stesse cose che faccio io con lui ma non riesco a non amate ancora e questo mi fa stare malissimo

  17. Non si smette di amare da un giorno o l altro sono i miei sentimenti che non vanno

    • Come fai ad amare lui se prima non ami te stessa? Questo non è amore… è paura! Di restare soli, attaccamento, abitudine, paura di perdere, paura del futuro… insomma è tutto tranne che amore. Mandami a quel paese se non reggi queste parole ma sentivo di dirtele.

    • Non è una questione di amare una persona. E’ il fatto di avere dignità, di non farsi sminuire, di amor proprio e di orgoglio. Tu protrai anche amarlo ma non puoi permettere a tuo marito di trattarti così. Che insegnamento avranno i tuoi figli dalla loro madre? Quella che bisogna farsi calpestare e dopo dire anche grazie? CCF ha ragione. Devi riprendere il controllo della tua vita e dargli un calcio nel fondoschiena (e anche davanti) a quel bastardo. Non può farti fare 4 figli e poi trattarti come una vecchia scarpa solo perché ne ha trovata una nuova (la rumena di 14 anni più giovane). Che poi la vuoi sapere una cosa? Quella rumena, così giovane, è molto più furba di te. Non voglio parlare male delle straniere, ma la maggior parte di loro vengono da nazioni che le hanno indurite, temprate e rese scaltre, se volevano sopravvivere. Lei sta usando tuo marito finchè gli fa comodo, poi quando non le servirà più lo manderà a quel paese. Sinceramente vorrei proprio esserci quando lo farà, perché alla fine tutto ritorna nella vita e sarà trattato proprio come ha trattato te. Il guaio è che se tu te lo riprenderai la lezione non l’imparerà. Tuo marito non merita niente altro che calci nel sedere, sia da te che dall’amante.

  18. Mi ha chiesto lui di prendere tempo deve ritrovare se stesso mi ha detto che non devo decidere io per lui devo lasciarlo in pace deve fare chiarezza deve partire da lui la sua decisione se restare con me o andarsene con lei

    • Ma a dire il vero la parte lesa sei tu… quindi sei tu che devi decidere. Anche perché intanto lui se la spassa allegramente tenendo un piede in due scarpe il furbacchione! La decisione è tua non sua.

    • Angela, C.C.F. ha ragione! Ma cavolo ma ti fai trattare così? Lui deve decidere? Quell’uomo si sta facendo i cavoli suoi! Tu dovresti buttarlo fuori di casa. Poi chiedigli gli alimenti per i quattro figli che hai fatto con lui. Vedrai che dopo che sarà povero in canna, la rumena prenderà una scusa lo mollerà di punto in bianco e si metterà con uno con un sacco di soldi più di tuo marito. A quel punto tuo marito ritornerà con la coda fra le gambe. E io nemmeno me lo riprenderei. Capisco che stare dietro a 4 figli è un bel problema, ma tu sei una persona e lui dovrebbe avere rispetto per te, che sei anche la madre dei suoi figli. C.C.F. ha detto giusto, tuo marito mentre pensa e decide cosa fare, non ti dà gli alimenti e salta da un letto all’altro. Quello è un furbone, per non dire altro, bello e buono.

  19. La mia storia e questa, dopo 16 anni di matrimonio e 4 di convivenza prima 4 figli, 6 anni fa, lui mi tradisce con una rumena 14 anni più piccola. L’ho scoperta 2 anni fa lui ha scelto di stare con me due anni non felici pieni di dubbi di domande e altro oggi dopo 2 anni di non felicità.
    2 mesi fa mi ha detto che mi vuole bene adora i suoi figli ma non è più innamorato di me, la notte va via e mi dice che va tutta la notte a lavoro, invece sono riuscita a farmi dire tutto e va da lei la mattina lascia lei e viene a casa a portare il figlio a scuola. Lui è un papà bravissimo e un uomo bravissimo e buono, bello e fragile. Ieri dopo una discussione, mi ha detto che ha una brutta situazione, ha una casa con 4 figli e una donna che ama e quella non sono io. Io sono disperata non riesco ad accettare la realtà. Lui non vuole andare via, ma che devo fare?

    • Suggerirei un pò di amor proprio. O affronti la ragazzina rumena o affronti tuo “marito”, ma di certo così non puoi continuare. Inoltre non hai menzionato il fatto se i figli ne sono a conoscenza, perché questo potrebbe crear forti traumi in loro. E’ una situazione che impone forza e mano ferma e l’ultima cosa che serve è prendere tempo perché è come un cancro. Più facile a dirsi che a farsi lo so, ma chiedere cosa devi fare quando in realtà dentro di te lo sai già mi impone di risponderti così.

  20. Ciao io sono nella stessa situazione 12 anni di matrimonio 2 di fidanzamento e due bellissime bambine ci amavamo eravamo complici poi la perdita del lavoro e il suo viaggio in Canada dopo 4 mesi ad agosto 2014 mi chiama e mi dice non ti amo più poi torna ad ottobre va dall avvocato e se ne va di casa lasciando me è le mie figlie e come se avesse rimosso 14 anni insieme come è possibile ora il 23 marzo dobbiamo firmare la separazione e io non so se sperare che esca x sempre dalla mia vita o che ritorni io sto male ho perso 24 kg in 4 mesi e a lui non importa nulla com’è si fa dico io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.