Home / COME SUPERARE LA FINE DI UN AMORE / Come dimenticare un amore?

Come dimenticare un amore?

Come dimenticare un amore finito? Mi sono soffermata a leggere consigli sul web e c’è davvero di tutto. Bravi psicologi che spiegano come superare la fine di una more, come rinascere, tutto insomma sembra semplice. Anzi, mi sorprende che tutti dicano le stesse cose, soffrirai un po e poi il dolore passerà. Se sapevo che era così semplice perchè non ho pensato prima che il tempo guarisce tutte e ferite, altra bella frase fatta da incorniciare. Ma io non riesco a dimenticare, io ci sto male davvero ed è passato più di un anno, quindi tutte queste belle teorie non servono a nulla. Sono come frasi preconfezionate che non tengono conto della variabilità della natura umana. Aspetta, ne tengono conto quando dicono che ognuno elabora il dolore a modo proprio, quindi c’è chi lo supera prima e che invece ci mette più tempo.

Sono davvero stanca, lo ammetto, il tanto leggere di esperti per uscire dal mio dolore mi sta solo irritando.  Allora leggendo su questo sito ho avvertito qualcosa di diverso. Qui non ci sono presentirti che parlano ma persone come me, che  affrontano la perdita di un amore importantissimo e sanno quanto fa male soffrire per amore. Per questo mi rivolgo a voi, persone come me che ci siete passati o state attraversando questa fase. Perchè non riesco a far uscire il mio ex dalla mia vita? Perchè tutto me lo ricorsa? Perchè non mi ama più?

Come dimenticare un amore dopo 7 anni insieme di cui gli ultimi 2 di convivenza? Ci siamo laureati insieme ed è stato magnifico. Un amore con la “A” maiuscola, una coppia invidiabile. Tutto sembrava perfetto avevo trovato l’amore, quello delle favole. Fino a quando nel nostro sogno si è essa di mezzo lei, diciamo la cattiva delle fiabe che me lo ha portato via in soli due mesi. Cerco di essere ironica per non evidenziare il mio malessere. Sapete, ho 30 anni, volevamo un figlio che non riuscivamo ad avere, avevamo in programma delle visite specialistiche, tutto pur di creare la nostra famiglia. Avevamo visto due appartamenti, volevamo acquistarne uno per uscire da quello che avevamo in affitto. Lui, inutile negarlo, il mio uomo ideale. Io per lui la sua musa. Poi iniziano i primi scricchiolii, inizia a mostrare un lato di se che non conoscevo. Sempre meno intimità, più freddo, distante. Ho pensato dipendesse dagli impegni lavorativi.

Fino a quando ricevo la telefonata di un’amica che mi dice di aprire gli occhi perchè il mio ragazzo lo vedevano spesso con una sua collega. Lui ovviamente nega tutto ma poi arriva la doccia fredda. E’ proprio la sua attuale ragazza a chiamarmi per dirmi che si stanno frequentando e che lui non ha la forza di dirmi la verità. A quel punto tutto crolla, ammette la sua confusione, va a vivere dai suoi.  Inizia la tragedia male mie suppliche a nulla sono  servite se non a farmi bloccare da tutto. Si, mi ha cancellato dalla sua vita.

L’ho rincorso per un mese, sono andata dai suoi genitori per supplicarli di farlo ragionare ma anche loro erano già cambiati con me.  Fortunatamente una mia amica non mi ha abbandonata perchè lentamente sono diventata uno straccio. Autostima a zero, Passo dal sogno all’incubo in poche settimane e solo voi che l’avete vissuto sapete cosa intendo davvero? Dopo più di un anno sono ancora qui, soffrendo per un uomo che chiaramente non mi merita eppure ancora ritengo che si possa rimediare, ma lui è sparito da tutto e tutti. Lo vedo felice sui social in compagnia dell’altra. Se solo mi avesse fatto capire che le cose non funzionavano sarebbe stato tutto diverso ed invece mi ha illuso che anche lui vivesse il mio stesso sogno.

Che fare? Dovrei odiarlo ma non ci riesco. Come avete fatto a dimenticare un amore? Voglio avere le vostre esperienze, voglio apere da persone come me tralasciando i professionisti del settore. Come avete fatto a superare la fine di un amore importante? Inutile dire che ringrazio tantissimo chiunque vorrà rispondermi

da: Emanuela

6
Lascia una recensione

5 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Katy

Non credo che bisogna essere esperti del settore per cercare consigli su come dimenticare un amore. Credi che psicologi o esperti del settore non hanno sofferto pure loro e si sono trovati impreparati alla fine di un amore importante?
Il punto però che possiamo girarci intorno ma alla fine i rimedi sono quelli. Il tempo, il distacco e la voglia di uscirne davvero. Si tratta di iniziare ad amare se stessi ma so che è un concetto davvero difficile da comprendere quando si sta male per amore.
Posso assicurarti che supererai la fine del tuo amore ma non posso dirti quanto tempo ci vorrà Nel mio caso credo di esserne uscita fuori davvero dopo un anno e mezzo ma molti ci riescono nel giro di qualche mese.
Te ne accorgerai perché durante la tua giornata ti sorprenderai a pensarci sempre meno e lo sognerai più raramente. Ti sentirai guarita quando sentirai il tuo cuore aprirsi per un altro uomo.
Non finirò mai di ringraziare una mia amica per il sostegno che mi ha dato. Mi ha fatto distrarre, siamo andati in vacanza e mi ha presentato diversi ragazzi, non che me ne importasse nulla di loro però è servito.
Poi, si, ad un certo punto lo ho odiato per il male che mi ha fatto. Vedo che tu ancora non riesci ad odiarlo, quello anche sarà un segnale che stai riuscendo finalmente a dimenticare il tuo amore importante

Rado

L’amore non si dimentica ma si stratifica, diventa un savoiardo di livore nel tiramisù dell’odio!
Lascia crescere il lato oscuro, bagnalo col cognac del risentimento, inframezza gli strati con del mascarpone e spolvera tutto con cioccolato amaro, amaro come la vita che ti ha fatto incontrare l’ennesimo coglione.
Metti tutto in frigorifero per almeno trenta minuti e poi fallo mangiare al prossimo malcapitato che incrocerà la tua strada. Oppure fatti una ragione del fatto che il tempo che perdi a pensare a sta roba è sprecato, impiegalo per esempio per trovare un modo di silenziare le ventole della RED – o altri scopi socialmente utili- e vivi felice.

J.J Bad

Sul web tutto e’ piu facile. Soprattutto le professionalità vanno a farsi benedire.
Il web purtroppo pullula di gente annoiata che potrebbe fare di meglio nella vita che commentare sul web, ma ormai ne siamo assuefatti, abituati.
Pensa che ss dipendesse da me farei una legge per impedire i commenti pubblici…la società ne guadagnerebbe.
La durata della sofferenza e’ direttamente proporzionale alla somma degli anni passati insieme + l’intensità del sentimento.
Più tempo e’ durata la storia e più hai amato, così più tempo ci metterai a fartela passare.

Manuel

Anche io sono stato lasciato per un’altro, da quasi un’anno che non riesco a dimenticare il dolore.
Ed io me la sono trovata davanti quando stava con il tizio ed una rosa in mano, non auguro a nessuno un gesto così vile. Ci vuole tanta forza so benissimo cosa intendi, senti come se questo vuoto, dolore non passi mai, che la tua felicità non torni mai più, dobbiamo farci solo forza e sperare in un futuro migliore

dave

Concordo con tutti quelli che ti hanno risposto, in particolar modo con j.j bad. E’ vero, più tempo hai trascorso con una persona, più tempo hai passato ad amarla, più tempo ti ci vorrà per dimenticarla in caso di rottura.
Dimenticare poi è comunque in discorso relativo. Dimenticarla credo sia impossibile, ma non pensarci più ed accantonare i brutti ricordi in un angolo remoto del tuo cuore è possibile.
Occorre appunto tempo, pazienza e tanta forza di volontà.
Due volte mi è capitato. La prima volta ero giovanissimo, 21 anni e dopo 3 anni insieme e tanti progetti, lei se ne va con un mio operario. La seconda volta ero più maturo, avevo quasi 30 anni, e trovo la mia lei in casa del suo ex in piena notte. Anche questa volta dopo 3 anni insieme, in cui convivevamo. Posso solo dirti che mi ci è voluto entrambe le volte molto tempo a riprendermi, quasi 2 anni. Ma mi sono rialzato, sempre a testa alta e credo ora di poter essere più forte se mai capitasse ancora.
Nel mio caso, mi è stato molto utile concentrami sul lavoro, dove passavo 12/13 ore della mia giornata. E almeno la sera, stanco, riuscivo ad addormentarmi e a non pensare.
Poi il tempo passa, e piano piano realmente ti accorgi che ci stai pensando sempre meno e puoi ricominciare a vivere solo per te.
Coraggio, forza, vedrai che passa anche questa.

Matteo

Purtroppo e ribadisco purtroppo quello che non augureresti al tuo peggior nemico di punto in bianco ti accade a te come una maledizione. Ti ritrovi tutte le mattine a pensare e rimetabolizzare l impensabile quello che mai avresti creduto sarebbe successo. Eppure la vita è questa. Puoi essere la persona più ottimista di questo mondo ma come gli incidenti quando una cosa deve accadere magicamente accade. Ti ritrovi a fare i conti da solo, ricominciare da capo a 33 anni e con un autostima a 20 metri sotto terra. Io e la mia ex ci siamo lasciati dopo quasi 6 anni e ora che ho saputo che esce con un altro e già lo ha portato a casa in famiglia mi é crollato tutto addosso è mi manca da cani. Quello che prima non riuscivo ad apprezzare adesso è diventata un ossessione. Da tre mesi circa mi sto facendo forza tra alti e bassi più bassi che alti ma i pensieri sono tanti. È difficile essere lucidi quando ti viene a mancare la persona con la quale hai vissuto momenti magici, viaggi da urlo, esperienze quasi paranormali. Ma questa é la vita frase fatta a parte e dobbiamo accettarla cosi come evolve. In fondo abbiamo solo questa. Quindi cara amica Emanuela basta pensare a come sarebbe potuto essere e basta pensare a come è stato. Non trituriamoci ancora l anima. Dobbiamo prepararci e farci belli per il nostro prossimo incontro che ci toglierà il fiato. Perché puoi aver o essere stata lasciata ma la vita ci darà sempre altre occasioni che solo noi dobbiamo saper cogliere. Io mi faccio forza perché sono un eterno ottimista cerco di vedere il bicchiere sempre mezzo pieno e sdrammatizzo sempre su tutto. Prova a farlo anche tu. Dobbiamo imparare a camminare da soli senza… Leggi il resto »