Home / RINASCERE / Tradito ma volto pagina

Tradito ma volto pagina

Capitolo 1  – Estate 2014 –

Sono sposato da 16 anni ed abbiamo tre bambini deliziosi.
Tre anni fa abbiamo una crisi coniugale, io esco di casa per tre mesi, vado a vivere a studio,  ma sono sempre presente a casa: esco quando i bambini vanno a letto e rientro prima che si sveglino.
Nessuno si accorge di nulla.
Dopo tre mesi decidiamo di intraprendere, su sua proposta, un percorso di terapia di coppia su suo suggerimento.
Per due anni ci raccontiamo davanti una persona fantastica che riesce a tirar fuori tutte le mie insicurezze, le mie difficoltà ad aprirmi nella relazione , a donarmi completamente.
Ad Agosto 2013 abbiamo una lite.
A fine settembre, nel corso dell’incontro per la terapia di coppia lei comunica che non voleva più continuare.
Io invece continuo, vorrei migliorarmi anche perchè lo devo ai figli.
Acquisto sempre maggiore serenità.
Il lavoro ne risente positivamente e fatturo come mai negli anni precedenti.
Lei a casa è distante, si concede poco.
E poi i ragazzi: li accompagno a scuola, in piscina, li vado a riprendere e cerco di stare con loro il più possibile lavorando la sera al pc da casa fino alle ore piccole.
Vacanze di natale, pasqua, settimana bianca. Tutti felici e sorridenti, scherzi e palle di neve.
Luglio si va in vacanza al mare.
Vacanza fantastica, mai avuto una vacanza cosi bella con i figli partecipi, disponibili al dialogo ed alle alle confidenze.
Lei si isola un pò.
La sera del rientro trovo una telefonata sul suo cellulare a notte inoltrata mentre lei dormiva.
Non guardo mai le telefonate di lei, mi fido. Io addirittura non ho nessun codice sul mio cellulare non avendo nulla da nascondere.
Meccanicamente leggo il messaggio e ….. scopro centinaia di messaggi che da settembre a fine giugno lei ed il suo amante si erano scambiati.
Potrete non crederci ma ho avuto un dolore al cuore cosi forte che temevo l’infarto.
Da 9 mesi mi tradiva con un conoscente che faceva con me l’amicone ogni volta che lo vedevo.
Ho preso e me ne sono andato di casa.
Per  un mese non riuscivo a pensare, a dormire, a parlare.
Il dolore che ho provato lo può capire solo che è stato tradito dalla persona che si è amata perdutamente, anche più dei miei figli.
Una grande delusione e grande tristezza per miei figli.
Li guardo e non riesco a credere che abbia gettato alle ortiche una famiglia per uno che,vista l’aria di tempesta, si è prontamente defilato scomparendo dalla sua vita.
Che ironia?
Le ho sottoposto la migliore separazione che abbia mai redatto in questi anni, senza alcun desiderio di vendetta ma la più equa possibile nell’interesse dei figli.
Lei si dichiara pentita, che è stata una sbandata, una relazione di solo sesso ….come se ciò potesse sminuire quanto accaduto.
Ho letto con attenzione i commenti precedenti e credo che una volta che l’amore si è rotto, è inutile provare a ricomporlo. Non sarà mai lo stesso.
Inizieranno le domande ma è il solo? Con quanti prima? Mi devo fidare se va a fare la spesa? A chi sta inviando il messaggio? Con chi sta parlando?
Non esiste  un perdono tombale per cose del genere.
Può essere di convenienza per non soffrire più o per i  figli, ma dentro di me so che non voglio più stare con questa donna e che qualunque cosa faccia non cambierà l’immagine che ora ho di lei.
Non merito di soffrire in questa maniera.
In 22 anni di fidanzamento e matrimonio  posso dire con fierezza che non l’ho mai tradita.
Mi ritengo una persona seria ed ottimista.
Sono sicuro che seppur dura, la vita mi riserverà delle piacevoli sorprese e nuove conoscenze.
La mia morale, siamo nati per essere felici e se una relazione finisce con il tradimento, ricomponendola non ci sarà più la felicità che meritiamo e che invece potremmo trovare altrove.
Con affetto a tutte le persone tradite.
L’importante nella vita non è essere amati ma amare, solo così si potranno vivere quelle sensazioni che solo chi ha amato può capire.

Capitolo 2 – Estate 2016

La vita è bellissima.

Oggi a distanza di  2 anni dalla scoperta del tradimento non sono certamente un uomo felice ma sono un’uomo migliore.
Non ho voluto dimenticare i fantastici anni con la persona che è stata la cosa più importante della mia vita, che mi ha dato tre splendidi figli.
Ho voluto gelosamente conservare quei momenti.
Ho affrontato la paura del dolore nel rivedere le foto e le riprese fatte negli anni passati perchè non volevo permettere a nessuno di azzerare la mia vita.
HO sofferto come solo chi ha amato perdutamente ed è stato tradito può capire.
Ma poi mi sono concentrato su me stesso continuando a frequentare la mia psicoterapeuta.
Lo consiglio a tutti, da soli non credo sia possibile superare un lutto come è il tradimento.
MI sono concentrato su me stesso e sul rapporto con i miei figli e non sul lavoro. Credetemi i soldi non danno la felicità.
Sono i figli che mi hanno dato la forza per un cambiamento cosi radicale che mai mi sarei aspettato.
Essendo conscio che mai avrei potuto perdonare il tradimento ho intrapreso e portato a termine la via della separazione, senza rancore ed astio ma con una presa di coscienza dei fatti accaduti.
Non volevo passare il mio tempo a pensare a cosa avevano fatto, dove, perchè, ma come e cosi via.
Ho dato un taglio….chi non mi vuole non mi merita. Chi non vi vuole non vi merita.
Con la mia ex moglie ho un rapporto molto civile ed anche affettuoso direi.
Lei è li che mi cerca e mi supplica di tornare insieme ogni volta che ci vediamo.
Mentre prima soffrivo a queste infantili richieste, ora mi fanno sorridere.
Vedo una donna invecchiata, triste e sola che ha buttato tutto via per nulla.
Le sue uniche amicizie sono rimaste delle donne separate perché avevano tradito ( sembra che si riuniscano in gruppi molesti ) ed arrabbiate con la vita….che tristezza.

Il tizio con cui mi tradiva, l’ho incontrato per strada, ci siamo trovati uno di fronte all’altro, attimo di esitazione e poi lui, pensando che lo volessi menare è scappato come un coniglio, a momenti lo investivano mentre cercava di attraversare la strada.
Ho pensato.. ma davvero mi ha lasciato per uno del genere, dovrà avere altre qualità nascoste  e sono scoppiato a ridere.
E’ stata una risata liberatoria. Una delle più belle risate della mia vita .
Come concludere, il passato fa parte della nostra vita, ma la via continua .

Ciò che siamo ora lo dobbiamo alle nostre esperienze, rimuginare su ciò che è stato fatto non serve a nulla, pensarci si per non ripetere gli stessi errori .

A proposito , non cercando altra relazione non potendola gestire con completezza stante la presenza dei figli, ora sono pieno di donne.

Credo che questo la faccia morire:):):):).
Perdonatemi la piccola meschina rivincita.

A tutti in bocca al lupo.

da: Simone

8 Commenti

  1. “HO sofferto come solo chi ha amato perdutamente ed è stato tradito può capire.” Amico mio, parto da queste tue parole. E’ la sacrosanta verità. Solo chi ci è passato può capire quel buio che inizia ad avvolgere i tuoi giorni, quel dolore che silenziosamente abbiamo portato con noi, sempre, ovunque. Quel mix di rabbia, gelosia, disillusione. Leggere la tua storia mi ha fatto sorridere. Si, dopo quello che hai passato sono felice per te, sono colpito dalla risolutezza con cui hai tagliato fuori dalla tua vita la persona che tanto avevi amato e che ti aveva fatto la cosa peggiore che la donna che ami ti possa fare. Quel tuo dire “quando l’amore si rompe è finita”, non sai quanto sia vero. Io ho fatto l’opposto di quello che hai fatto tu, ho perdonato, per poi ritrovarmi anni dopo vittima dello stesso schifo da parte della stessa persona. E il fatto di averle concesso un’altra possibilità mi ha mandato ai matti, perché mi sono sentito davvero uno stupido, un ingenuo. Avrei dovuto fare quello che hai fatto tu. Vale, ormai. Sono contento anche delle rivincite che ti sei preso nei confronti e della tua ex e del grande uomo con cui ti ha tradito. Credo che soffrire come tu ben sai e avere poi l’occasione di prendersi una rivincita del genere sia un privilegio concesso a pochi, e deve essere gratificante in maniera esagerata. Amico mio, ancora complimenti per come ti sei comportato. Se un giorno capiterà, spero di farmi anche io quella risata liberatoria. Non che ormai, dopo due anni la cosa mi interessi. Ma sarebbe la giusta conclusione anche della mia storia. Un abbraccio.

    • caro Senza illusioni, ti ringrazio per il tuo commento e colgo l’occasione per condividere con te quello che ho pensato leggendoti.
      Il perdono non è mai per gli altri, è per noi e , cosa più importante di tutti, è fuori da ogni giudizio .
      Se hai perdonato avrai avuto le tue buonissime ragioni. E nessuno , te compreso , deve permettersi di dire che hai sbagliato.
      Col senno di poi siamo tutti dei padreterni.
      Ognuno reagisce in maniera differente alle prove che la vita ci riserva.
      Non darti addosso per aver dato a te ed a lei un’altra possibilità a prescindere da come sia finita.
      Andare avanti sapendo che hai fatto il possibile ti libera da ogni rimpianto ( e comunque è meglio avere rimorsi che rimpianti).
      La tua storia l ‘hai vissuta fino in fondo , perdono incluso.
      E’ questo l’importante.
      Il resto, a mio giudizio, non conta.
      Il mio consiglio è che devi concentrarti su di te e sui figli se ne avete.
      In bocca al lupo, all’alba è vicina lo sento.
      Simone

  2. Bravo, sei un uomo veramente da ammirare…soprattutto il fatto che non vivi nella rabbia verso di lei significa che hai fatto un grande lavoro su te stesso e hai superato abbastanza il tutto. È la rivincita migliore e non è da tutti…

  3. Caro Simone, ciò che hai scritto è un consiglio per tutti. anche per me.
    ammetto che un po’ mi spiace per tua moglie: per una donna invecchiare da sola e per di più con le amiche acide e zitelle è davvero brutto.
    stimo la tua calma, la tua tranquillità. si “sente” che sei una persona seria. mi viene da dire che lei ti ha tradito, perchè si annoiava. il solito cliché.
    bonne chanche a tutti e anche a te.
    grazie per le tue parole

    • Cara barbara grazie per il tuo commento.
      Mi ha colpito la frase ” perché si annoiava ” .
      Me lo sono domandato anche io ma, se fosse vero, perché non lo ha detto chiaramente cosi da mettermi nella condizione di ” ravvivare” il rapporto?
      Con tre figli è difficile trovare il tempo per dedicarsi solo esclusivamente alla coppia. Col passare del tempo gli impegni aumentano e credo sia poco realistico pensare di poter portare avanti lo stesso stile di vita libero e spensierato dei primi anni di matrimonio.
      Riusciamo ad andare a teatro ed al cinema da soli.
      Qualche cenetta da soli e molte con gli amici…per di più con genitori dei compagni di scuola dei figli.
      Sempre settimana bianca fino a 12 giorni l’anno.
      Vacanze estive di 45 giorni, 30 al mare e 15 in viaggio.
      E’ vero che si può sempre fare un po’ di più, ma è anche vero che si cresce e si apprezza quello che uno ha.
      Uomini e donne ragionano e si comportano in maniera differente.
      In particolare riguardo il trascorrere del tempo.
      Ho notato, ma potrei sbagliarmi, che le donne sono più sensibili all’aumentar dell’età.
      Pensano che con l’età i mariti non le guardino più o non le trovino più attraenti.
      E’ falso.
      Sei vuoi bene o se ami una persona prescindi dal passare del tempo.
      io creo che le si sia innamorata di una persona che l’aveva illusa di farle trascorrere una nuova giovinezza, lui è un uomo più grande di noi che ha trascorso la sua vita a cercare l’onda ….è un insegnate di surf.
      Credo sia stata attratta dal suo modo ” senza impegni e spensierato” di vivere la vita.
      Solo che la mancanza di impegni era anche nei suoi confronti.
      Che fregatura eh?
      Ho colleghi ed amici che stimo che hanno vissuto la mia stessa esperienza, tutti noi siamo stati traditi per persone simili all’amante della mia ex.
      Mi domando come sia possibile giocarsi la propria vita con persone che non sanno parlare altro che di se stessi, che non sono padroni neanche della lingua italiana, che sono dei cafoni del tipo che quando ti parlano si toccano continuamente la ” patta” e cosi via.
      Mi piacerebbe leggere una tua considerazione da donna su questa circostanza.
      buona giornata

  4. Buona vita caro Simone!

  5. Caro Simone hai fatto un bellissimo percorso e non hai sbagliato una virgola; a volte le difficoltà nella vita possono aiutarci a migliorare. Io invece, dopo 20 annidi matrimonio e due figli mi ritrovo invece con un chiamiamolo “mezzo tradimento” anche se lei era molto presa. due mesi fa ho scoperto che mia moglie per un anno e mezzo ha avuto rapporti più che altro intriganti e via sms/whatsup con un amico;e c’è scappato qualche bacio. Lei ora ha deciso, è pentita e vuole ricostruire ma in me si è rotto qualcosa di irreparabile. Ora vivo sempre in bilico tra la rabbia, andare via e il voler ricominciare. Ma non riesco a perdonare e sembra un vero supplizio.

    • Caro Paolo,
      Credo che le nostre situazioni siano molto differenti.
      Un conto è civettare con un’altra persona E scambiarsi un bacio, un conto è andare a letto con un altro uomo per nove mesi due volte a settimana almeno. Con lo stesso uomo che ti capita di incontrare con lei e che davanti a te recita la parte degli amiconi.

      Se sei sicuro, E la risposta a questo quesito la puoi dare solo tu e nessun altro, moglie inclusa, che si sia trattato solo di civettare È di qualche bacio, il mio consiglio È di rimanere con lei.
      Scambiarsi fantasie sessuali O semplici frase civettuole, benché accompagnate da un bacio non credo debbano minare un rapporto di vent’anni.
      Hai mai fatto una battuta a doppio senso ad una altra donna durante il matrimonio?
      Hai mai mandato SMS ad una donna contenenti allusioni al sesso?
      Se lo avessi fatto, come ti saresti sentito nei confronti di tua moglie?
      L’avresti presa come una stupidaggine o come un tradimento vero?

      La rabbia ti uccide veramente, Non in senso fisico ma nel senso che uccidi te stesso diventando un’altra persona, condiziona tutti i tuoi comportamenti e il tuo modo di vedere la vita E, Cosa ben più importante, il tuo rapporto con i figli.
      Una mia cara amica una volta mi disse che per le donne scambiare messaggi intriganti È l’equivalente per le uomini di parlare di donne. Un modo per scherzare, per sentirsi ancora vive ed accettate
      Se sei sicuro di come si sono svolti I fatti come sopra narrati guarda oltre, non è successo nulla di irreparabile. Certo all’inizio non sarà la stessa cosa ma avrete il tempo di ricostruire un nuovo rapporto.
      Se fosse capitata a me la tua esperienza, mi sarei comportato in maniera diversa probabilmente.
      Il mio consiglio pertanto è quello di guardarti allo specchio E di risponderti sinceramente ed una volta per tutte se tua moglie ti ha veramente tradito andandoci a letto O se si è trattato di una semplice valvola di sfogo telematica.
      Se la risposta sarà la seconda, credo sia da sciocchi non tentare di recuperare il rapporto senza tornarci più sopra.
      A mio giudizio il perdono è per noi e non per gli altri.
      Con il perdono cancelli un’offesa e guardi oltre.
      In bocca al lupo e fai la tua scelta serenamente senza che la rabbia per l’offesa subita abbiano un ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close