Home / SEPARAZIONI / Il mio unico grande amore

Il mio unico grande amore

L’ho perso proprio così e la colpa è solo mia. Gli ho chiesto la separazione in un momento di rabbia e lui non mi ha perdonata. Adesso ha un’altra ma continuiamo a sentirci; premetto che abbiamo 3 figli stupendi. Abbiamo più volte provato a rimetterci insieme ma non  ha funzionato. Lui dice che non ama il mio carattere ma allora perché mi cerca? Scusate ma sono in totale confusione, qualcuno puo aiutarmi

da: Sonia

11 Commenti

  1. Ti cerca perché quando non si è più innamorati si può benissimo rimanere amici, perché a loro non fa male.
    Ti consiglierei in ogni caso di lasciar perdere. Se nonostante i tre figli (non voglio dire che i tre figli impediscono un divorzio voglio dire che se ci sono dei figli di mezzo prima di separarsi ci si pensa parecchio) e il riprovarci non è andata, significa che devi chiudere questo capitolo sentimentale con il tuo ex marito. D’altronde lui si è trovato già un’altra e dice che non sopporta il tuo carattere. Quindi non c’è niente da fare. Come ho detto lui ti cerca anche come amica perché per lui non è doloroso sentirti. Vedi ci sono uomini (e donne) che spesso hanno preso a confidarsi con la ex in relazione anche di problemi con quella attuale. Io lo trovo molto egoista perché quello che non ama più non si rende affatto conto di dare false speranze all’ex che, relegata al ruolo di amica da quel momento in poi lo rimarrà per sempre (e questo anche se dovesse lasciare la donna con cui sta attualmente).
    Comunque io non credo all’amicizia fra uomo e donna, perché purtroppo uno dei finirà per innamorarsi e l’altro no. E quello che non ama di solito approfitta della debolezza dell’altro.
    Perciò Sonia, lascia perdere e non pensare che sia tutta colpa tua se adesso non siete più una coppia. Se tu fossi stata la donna giusta per lui e tu quella per lui, ora stareste insieme. Lui ha voltato pagina (gli uomini fanno sempre così presto…) cerca di farlo anche tu.

  2. “Lui ha voltato pagina (gli uomini fanno sempre così presto…)”

    Guarda che statisticamente sono le donne a chiudere le relazioni con maggior freddezza e rapidità.
    Gli uomini sono generalmente più nostalgici e possibilisti.
    Statisticamente. Poi ci sono sempre le eccezioni…

  3. J.J. Bad, tu spari a raffica sempre contro le donne. Una volta che lo faccio io, che di solito dico sempre che è il genere umano che fa abbastanza schifo e che non ha più principi morali, subito vieni a dirmene quattro. Comunque non sono d’accordo sulla tua statistica.
    Perché vedi chi chiude (che sia uomo o donna non fa differenza) usa freddezza e rapidità ed è quella la persona che inizia subito un’altra relazione.
    Credo comunque che la possibilità e nostalgia che tu noti negli uomini sia più una questione di disponibilità sessuale. Nel senso che una donna che chiude una relazione non ha nessuna voglia nemmeno di farsi sfiorare dal suo ex, mentre l’uomo per sua natura, non ha questa repulsione. Un uomo infatti può fare sesso anche disprezzando la donna con cui lo fa, ma una donna non riuscirà mai a fare il contrario. Su questo credo che non puoi darmi torto. Non siamo uguali.
    Per quel che riguarda la famosa frase che ho detto “Lui ha voltato pagina (gli uomini fanno sempre così presto…)”, era più riferita al fatto che gli uomini di solito non riescono a stare da soli, perché hanno sempre bisogno di qualcuno che stia loro dietro: non solo una che gli scalda il letto, ma una cuoca, una che lava e stira, una infermiera, ecc. Ma questo mio pensiero è riferito non agli uomini giovani ma a quelli che hanno passato da un po’ i 50 anni, quindi uomini che vengono da un’altra educazione (ed epoca) abituati ad avere mogli lavoratrici e casalinghe nello stesso tempo, quindi mogli che “accudiscono” un po’ i loro uomini.
    Ovvio che non parlo dei giovani, perché molti uomini di oggi per esempio sanno cucinare meglio delle donne e si adattano meglio dei vecchi, ai lavori di casa (per esempio alcuni mariti di mie amiche trovavano disdicevole lavare i piatti o pulire il bagno, quasi come fosse una cosa umiliante che era riservata solo alla donna).
    Quindi dicevo che gli uomini (sempre quelli più attempati) fanno prestissimo a trovarsi un’altra semplicemente perché non sanno stare soli e perché se la cavano anche male in casa e con le faccende domestiche. E’ negli uomini anziani o anche non proprio anziani, una questione di convenienza.
    Le donne invece, in questo sono autosufficienti (sono più abituate ad accudire che essere accudite – parlo sempre di over 50), e mal vedono, dopo la batosta presa, il mettersi un estraneo dentro casa.
    Ricordiamo poi comunque che una donna separata se ha figli ha molti più problemi a trovarsi un uomo e soprattutto a farlo vivere in casa, mentre l’uomo separato poiché vive solo può accogliere in casa sua qualsiasi donna senza suscitare gelosie e conflitti con i propri figli.
    Insomma era un discorso molto più ampio e complesso, che io non avevo spiegato.

    • 1) non sparo a raffica contro le donne. Semplicemente io sono un uomo eterosessuale e di conseguenza mi interesso di donne, non di uomini.

      2) la statistica non è mia….è statistica!

      3) io non mi riferivo alle sole pulsioni sessuali, è un giudizio un po’ superficiale questo.
      Io parlo di possibilismo nel senso che l’uomo che lascia tendenzialmente riesce anche a mettere da parte l’orgoglio, se si accorge di aver sbagliato. La donna che lascia invece fa molta più fatica ad ammettere di aver fatto una cazzata. Conosco un sacco di donne pentite di aver lasciato il proprio ex ma carenti di palle (o troppo piene di orgoglio, vedi tu) per farglielo sapere.

      • Bud come tu ti interessi di donne e quindi di tutti i loro errori e le loro miserie potrei dire che io mi interesso degli uomini e quel che ne segue.
        Ma non è così perché di solito io sono più interessata al modo di pensare e agire degli esseri umani in generale (quindi degli uomini e delle donne, sempre se ancora qualcosa di umano in loro è rimasto – ma questa è un’altra storia…).
        La tua statistica non so proprio dove l’hai presa. Come ho già detto più di una volta basta leggere un po’ tutti i post in questo forum (che probabilmente tu non leggi perché ti interessi solo degli errori delle donne) e troverai altrettante testimonianze di donne che sono state lasciate su due piedi da uomini con altrettanta freddezza e rapidità.
        Il che per me vuole dire che non sono solo le donne che lo fanno ma anche gli uomini, cioè è chi (e sottolineo chi) lascia che è colpevole di questa mancanza di sensibilità.
        Per quel che riguarda l’uomo così’ possibilista come dici tu, non sono d’accordo. L’orgoglio lo mettono da parte tutti quando si rendono conto di aver sbagliato, sia donne che uomini: Salvo poi ricadere entrambi negli stessi errori. Perché errare è umano e perseverare è diabolico (e lo fanno tutti/e). La gente non cambia, purtroppo. E se qualcuno ci riesce è un caso piuttosto raro.
        In sintesi, Bad, se si tratta di amore tutti (uomini e donne) fanno cacchiate, sbagliano, tradiscono, o passano sul loro orgoglio e perdonano o cercano di perdonare. Quindi io non ci vedo questa grande divisione dei sessi che ci vedi tu.

        • Ti sbagli.
          C’è una marea di gente che si pente di aver lasciato ma non torna indietro solo per orgoglio.
          Perchè ha paura di un rifiuto dell’ex partner, oppure perchè a paura che non funzionerà più, oppure perchè l’ex partner si è rifatto una vita e non si vuole mettere il becco.
          C’è una marea di gente che si è pentita ma si è rassegnata e vivrà per tutta la vita con un rimpianto.
          E in genere questa marea di gente è di sesso femminile.
          Sono più le donne degli uomini a lasciare per “voglia di novità”.
          Non ho detto che gli uomini non lo facciano ma che succede più di frequente tra le donne.
          Poi che tu ci creda o no, che tu stia a raccontarti favole da sola, sono affari tuoi.

          Quel che è certo è che ti sei autoincaricata di risolvere i problemi di tutti coloro che scrivono qui, di dire la tua in tutti i casi, come se fossi una professionista dell’argomento. Come se avessi una soluzione per tutti. Ma questo è un po’ presuntuoso, secondo me.
          Non credo che tu sia un essere centenario che hai vissuto tutte le esperienze possibili e immaginabili, sia da uomo che da donna.
          Per cui…

          A me sinceramente non interessano tutti i post di questo forum, quindi la misura in cui vi partecipo ne è una conseguenza.

          • Io la vedo diversamente da te Bad.
            E tu non sei il detentore della verità assoluta.
            Il mondo è bello perché è vario e ognuno la può pensare in maniera diversa. E io non la penso come te.
            Per quel che riguarda il fatto che alcune donne non si prendono la briga di chiedere all’ex di tornare insieme, posso darti ragione solo se la donna in questione ha tradito il partner. Perché vedi il tradimento femminile non è accettato come quello maschile. Cioè mi spiego meglio: un tradimento non è mai accettato, ma solitamente una donna, sarà anche per convenzione sociale, è più portata a perdonarlo di un uomo (poi ci sono casi e casi, non è sempre così, ma statisticamente lo è). Quindi se una donna ha tradito e l’uomo con cui stava lo considera il peggior affronto che non perdonerà mai, è inutile chiedere di ritornare con l’ex perché questo non se la riprenderà mai.
            A parte questo non credo affatto che le donne hanno più voglia di novità degli uomini.
            Io ci vedo solo egoismo ed egocentrismo da entrambe le parti. E questo è il mio pensiero, se poi tu la pensi diversamente, pazienza.

            In ogni caso non ti ho chiesto il parere e non vedo cosa ti possa importare a te di quel che io scrivo qua sopra e a chi lo scrivo o se mi sono eretta a salvare tutti i cuori infranti di questo sito. Siamo tutti liberi mi pare e tu chi sei per criticare?
            D’altronde potrei anche io venire a dirti perché ogni volta che c’è una donna da mettere in croce tu non manchi mai di emettere la tua sentenza. Ma io non sono come te, e non intendo chiedertelo.
            Questo sito è di tutti coloro che ci vogliono scrivere. Quindi se lo fai tu, perché non posso farlo io?
            Tra l’altro tu non sei quello che è felicemente fidanzato con una splendida ragazza straniera da un anno? E se sei felice e contento perché non vai a passare più tempo con lei e offendere meno la gente su questo sito? Scusami quest’ultima frase, ma te la sei proprio meritata. Non te l’avrei mai detta se non mi avessi offeso senza nessun motivo con quest’altra:

            “Quel che è certo è che ti sei autoincaricata di risolvere i problemi di tutti coloro che scrivono qui, di dire la tua in tutti i casi, come se fossi una professionista dell’argomento. Come se avessi una soluzione per tutti. Ma questo è un po’ presuntuoso, secondo me.
            Non credo che tu sia un essere centenario che hai vissuto tutte le esperienze possibili e immaginabili, sia da uomo che da donna.
            Per cui…”

            Tra l’altro scusa ma io non ho nessuna presunzione. Dico quel che penso esattamente come ogni persona che frequenta questo sito ed esattamente come te.

            In ogni caso è la seconda volta che ci battibecchiamo in questo sito. E poiché sei piuttosto polemico, ho visto che lo fai parecchio sempre con donne. (lo so sei etero e quindi ti interessi solo di donne, ma io credo ancora che ce l’hai a morte con qualche ex che ti ha lasciato il segno). Sei pagato dal sito per renderlo un po’ più vivace? Perché faresti i soldi per tutte quelle con cui hai litigato. Secondo me ti ci diverti a stuzzicarle. Proprio per questo, voglio proprio toglierti questo divertimento e non ti risponderò più. Offendi quanto vuoi, perché poiché so da che pulpito viene, non mi toccherà più che tanto.

            • “In ogni caso è la seconda volta che ci battibecchiamo in questo sito. E poiché sei piuttosto polemico, ho visto che lo fai parecchio sempre con donne.”

              Sei tu che vuoi battibeccare.
              Tu sei piena di pregiudizi e mi stai facendo un processi alle intenzioni.
              Mentre io ti ho solo detto questo:

              “Guarda che statisticamente sono le donne a chiudere le relazioni con maggior freddezza e rapidità.
              Gli uomini sono generalmente più nostalgici e possibilisti.
              Statisticamente. Poi ci sono sempre le eccezioni…”

              Che era semplicemente il mio punto di vista, senza polemiche, ma solo per discutere un argomento.
              Ma tu hai risposto acidamente così…

              “J.J. Bad, tu spari a raffica sempre contro le donne. Una volta che lo faccio io, che di solito dico sempre che è il genere umano che fa abbastanza schifo e che non ha più principi morali, subito vieni a dirmene quattro.”

              Sei tu ad essere aggressiva e a non accettare che qualcuno ti controbatta argomentando, così la butti sul personale.

              E nemmeno tu bella mia sei detentrice della verità assoluta, però hai questa presunzione di volerne sapere di tutte le situazioni qui esposte, e di fare l’esperta tipo agenzia matrimoniale.
              Ma in fondo sei liberissima di usare il forum come ti pare, però l’ultima cosa che dovresti sostenere per non risultare ipocrtica è che qualcuno che argomenta “non sia detentore della verità”. Tu invece si?
              Cioè tu vorresti solo tapparmi la bocca, non sei democratica, anzi hai qualche problema di noia o di narcisismo evidentemente visto che stai qua H24.
              Per me sei ridicola quando scadi così. Ma parecchio.

              Ma d’altronde chi è causa del suo mal pianga se stesso.

  4. Daniela, JJ Bad: Se non fosse per voi qui sarebbe una tale inerzia. Continuate a farci sorridere 😉

  5. Che persone pessime in giro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *