Home / AMORE FINITO / Relazione finita, come affrontarla

Relazione finita, come affrontarla

Credo che questo sia il posto giusto per poter esprimere tutto quello che sto soffrendo perchè adesso voglio solo superare la fine di un amore che mi sta uccidendo. Credo che qui c’è chi mi può capire, perchè i miei amici non fanno altro che dire di smetterla, che lui non mi merita, che è solo un vogliacco che mi ha girato le spalle a 3 mesi dal matrimonio. Si, c’era un’altra di mezzo, adesso sta con lei. Dovrei odiarlo, disprezzarlo, ringraziare il cielo di non averlo sposato, ed invece sto soffrendo tantissimo.

Sogni spazzati via nel peggiore dei modi. Ogni giorno mi sembra di svegliarmi in un mondo che non mi appartiene, senza di lui e senza di me, perchè in questo dolore mi ci sto perdendo. Voglio riuscire a superare il dolore, voglio riprendere in mano la mia vita ma non ci riesco. Chi di voi è riuscito a superare la fine di un amore importante? Cosa avete fatto per odiarlo?

da: Faby

5
Lascia una recensione

5 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sotttoscrivi  
Notificami
dave

Faby, credo che nessuno di noi abbia la bacchetta magica per darti i consigli giusti, io credo che ad un certo punto però l’istinto di sopravvivenza prevalga su questa sensazione di dolore che tu stai provando.
Non so da quanti anni stavate insieme e sicuramente il fatto di essere stata “rimpiazzata” così brutalmente a due passi dal matrimonio ti sta distruggendo sia fisicamente che moralmente.
Io penso, almeno per me diverse volte in passato è stato così, che aiuti molto anzi moltissimo, piangere tutte le lacrime che hai dentro, sfoga tutto il tuo dolore, urla, se serve spacca piatti e bicchieri e vedrai che piano piano il dolore si attenua. Cose che ti avranno sicuramente già detto, ma fidati che sono vere, trovati degli hobby, fai tanto sport che aiuta e non pensare e a sfogarti fisicamente ed eventualmente concentrati anche sul lavoro (straordinari, etc etc) Arrivare a casa stanca alla sera, ti aiuterà a riposare e a dormire. (sono sicuro che ora come ora per te sia molto difficoltoso riuscire a dormire)
Ti siamo tutti vicini, ti auguro di riprenderti il prima possibile. Con il tempo, riuscire ad odiarlo, ti verrà da sé e ti chiedere perché hai perso tanto tempo con una persona così

Mau

Pensa che l’altra avrà lottato con le unghie e con i denti per portarselo via…e che ora ogni giorno si guarderà davanti allo specchio sentendosi una figa stratosferica per essere riuscita nell’impresa di essersi accalappiata uno stronzo come lei, perché di questo si parla.
C’è anche da dire che lui è stato bravo nel suo a scansarsi da un matrimonio che vi avrebbe reso infelici.

Vedila come ti pare, fattostà che ora è normale che tu soffri, sei tu quella innamorata che è stata lasciata ad un passo dal sentirsi principessa per un giorno e poi cameriera per sempre….

Sarà che non credo nel matrimonio, sarà che in linea generale l’essere umano mi fa schifo e non nutro molta stima per la nostra specie però secondo me sei stata fortunata.
Magari ti sposavi, facevate un figlio e lui comunque ti mollava e a soffrirne sareste stati in tanti di più.

Quello che mi sento di consigliarti è non sposarti mai. Il matrimonio è una favola per allocchi. La monigamia è una scelta di vita per pochi eletti, il resto della gente si tradisce e crea solo tante situazioni di merda.
Chi ti ama saprà starti accanto senza imposizioni di vincoli, perché l’amore non possiede e non vuole essere posseduto.

Quindi prenditi del tempo per te, per elaborare questo lutto e vatti a fare un viaggio in solitaria. Ti farà bene…il resto passerà

NoMoreIllusions

Cara Faby, non esiste una regola ben precisa per dimenticare un amore finito male e all’improvviso. L’unica medicina, che ti sembrerà banale, è il tempo. Sembrava banale anche a me, quando mi ritrovavo nel baratro, quando i giorni duravano anni e il pensiero era fisso a quello che era stato e non era più. Odiare chi ti/ci ha lasciato, vedi questa non è la soluzione e non serve a niente. L’odio, cosi come la delusione, sono sentimenti che non vanno cercati, vengono da soli dopo mazzate del genere. Posso solo immaginare il carico da 90 dell’essere mollati ad un passo dal matrimonio, ma ormai anche questo, sembra assurdo dirlo, è diventato la normalità. Sentimenti che valgono quanto una lira, persone alle quali ti accompagni per anni che da un giorno all’altro ti voltano le spalle perché c’è qualcuno “nuovo” a cui regalare sé stessi. Di storie cosi ne è pieno questo sito, come ne è piena la vita. Non mi piace chi scrive le solite banalità, trovati un altro, fai palestra, inventati un hobby etc. Cosi come non sarò il solito che ti dirà che chi ha fatto del male prima o poi la pagherà, soffrirà come hai sofferto tu e altre baggianate simili. Può succedere come no, se ti metti a vivere in attesa di questo allora si che non ne esci mai. L’unica cosa che mi sento di consigliarti è di prenderti il tuo tempo, accogliere la sofferenza e usarla per trovare la forza che ti accompagnerà quando rinascerai. Già, perché una cosa è certa. Dopo delusioni come la tua non sarai mai più quella di prima. Sarai una persona ancora più forte, valuterai bene a chi aprire le porte del tuo cuore e cercherai di evitare che qualcun altro possa farti soffrire come stai soffrendo adesso. Ma… Leggi il resto »

Alberto

Guarda vorrei poterti dare la ricetta per la formula magica che possa aiutarti a superare questo momento … Ma purtroppo, rendendomene conto in prima persona, non esiste niente e nessuno che possa aiutarti a superare questo momento se non te stessa.
Purtroppo io a distanza di un anno, con una storia se vogliamo meno impegnativa perchè ancora non si parlava di matrimonio, sono ancora in alto mare … Difficile rifarsi una vita differente, molti ricordi ti legano indissolubilmente a lei (nel mio caso). Devi darti del tempo, tempo per metabolizzare e riuscire ad arrivare ad accettare che lui non vedesse un futuro insieme a te, per mille motivi, ma non vedeva un futuro insieme. Solo allora riuscirai a ritrovare la pace dentro di te e proseguire la tua vita.
Ad esempio il mio più grosso errore è stato quello di mettere lei al centro della mia vita, di vederla perfetta ed unica. Ti ritrovi che nessuna più potrà andar bene ma questo è un errore, un grosso errore che ti consiglio di non fare.
Non c’è bisogno di odiarlo, amare molto spesso significa soffrire e sono certo che quando metabolizzerai tutto ritroverai la serenità che meriti per proseguire. Certo lui sarebbe stato più corretto ad essere chiaro con te, ma tu sei sicura di non aver avuto segnali a cui non hai dato ascolto? Perché io col senno di poi ho compreso che alcuni segnali sono arrivati nel tempo ed io ho fatto di tutto per non ascoltarli.
Buona vita che possa ritornare serena

Massimo

Ciao, posso raccontanti la mia esperienza, ero innamoratissimo mi ha tradito e trattato da bugiardo sono stato male per anni ho anche avuto problemi neurologici per il continuo diapiacere prolungato , non credevo che il tempo mi avrebbe aiutato pensavo “non è il mio caso” ma piano piano con gli anni ho dimenticato , certo ogni tanto mi riviene in mente ma il cuore non soffre più, di notte riesco a dormire ed ho imparato che prendermi cura di me stesso è la cosa che mi fa sentire meglio , quindi ti ci vorrà molto tempo(io ci ho messo 4 anni) ma alla fine dimenticherai e starai bene buona fortuna!