Home / COME RICONQUISTARE UN AMORE / Relazione a distanza e rottura

Relazione a distanza e rottura

Relazione a distanza finita

Premetto che sarà un po’ lungo, ma sto attraversando un momento complicato e ho bisogno di consigli che mi possano aiutare, e soprattutto di un punto di vista differente dal mio. Sono una ragazza di quasi 19 anni e la mia relazione é finita circa tre mesetti fa. Ho conosciuto questo ragazzo tramite degli amici in comune, abbiamo iniziato quasi subito a sentirci e a vederci. E abbiamo subito capito che c’era qualcosa che ci legava. A causa della distanza (circa un’oretta di macchina tra dove vivo io e dove vive lui) non abbiamo mai avuto l’occasione di vederci di frequente, ma abbiamo comunque capito di essere entrambi innamorati, e quindi di provare a stare insieme lo stesso. Premetto che io sono una ragazza che quando si prende un impegno lo porta fino alla fine, una ragazza che analizza qualunque situazione prima di prendere una scelta per evitare di trovarmi al giorno in cui me ne pentirò.

A dicembre 2017 abbiamo deciso insieme di iniziare questa relazione, nonostante la distanza. Lui é sempre stata una persona abbastanza fragile, che ha bisogno di presenza al suo fianco e di qualcuno che gli facesse vedere il bicchiere mezzo pieno, e non mezzo vuoto. Io mi sono sempre definita come una persona altrettanto fragile, ma vivendo questa relazione ho scoperto che in realtà sono capace di vedere molteplici aspetti positivi nelle cose. Probabilmente l’ho fatto perché lo amavo, ma mi sento di avergli dato molto sotto questo punto di vista, perché magari dentro di me stavo male, ma cercavo sempre di fargli vedere il lato positivo, nonostante di positivo a volte non ci fosse nulla. Dopo quasi due mesetti di relazione iniziano a venire fuori i primi problemi circa la distanza, ma che siamo riusciti a risolvere perché comunque, nonostante ciò, al rapporto non mancava nulla. Ed effettivamente era davvero tutto perfetto.

Finalmente, dopo una batosta presa dalla mia prima relazione finita quasi tre anni fa, avevo capito cosa significasse amare davvero, cosa si provasse a sentirsi rispettati dall’altra persona, e soprattutto, cosa volesse davvero dire “fidarsi l’uno dell’altro”. Non ho mai creduto nelle relazioni a distanza, ma vivendone una ho potuto provare sulla mia pelle che, se ami davvero una persona, la distanza alla fine non risulta nemmeno più un problema. O almeno così credevo. Siamo stati insieme 5 mesi. Forse può risultare una relazione banale, ma per l’anima che ci ho messo, per tutte le cose importanti che ci ho condiviso, e per quanto fosse perfetta questa storia, per me di banale non aveva assolutamente nulla. Soprattutto perché sono sempre stata dell’idea che la serietà nelle cose la vedi dalla qualità e non dalla quantità. Posso dire che sia successo tutto da una settimana all’altra, e che quindi non ho avuto molto tempo per realizzare la cosa e per rendermene effettivamente conto.

Lui é più grande di me di 4 anni (fattore che non ha mai creato problemi), lavora vicino a dove vive, e avendo contratto indeterminato non può lasciare quel posto. Io a breve concretizzerò il mio sogno di iniziare l’università. Lui invece tra poco andrà a vivere da solo, avendo di recente comprato casa vicino a dove lavora. Mi ha sempre detto che se avesse potuto avrebbe preso casa più vicino a me, ma essendo vincolato dal lavoro non può. E io non voglio assolutamente che lasci il suo posto per me, perché é giusto che ognuno raggiunga i propri obbiettivi nella vita, senza annullarli per altre persone. Così dopo 5 mesi di relazione mi dice che non riesce più ad andare avanti, che ha bisogno di una persona con cui vivere il quotidiano e con cui iniziare a pensare ad un futuro. Ovviamente questa persona non sono io, perché abbiamo due vite troppo incompatibili. Io ho solo 19 anni e non posso abbandonare i miei sogni per avvicinarmi a lui o magari tra qualche anno iniziare una convivenza.

Mi ha detto che a 23 anni ha bisogno di più certezze, che non può accontentarsi di vedere la sua metà solo due volte al mese quando ha il giorno libero da lavoro, e che se abitassimo più vicino sarebbe più semplice. Vorrebbe una persona con cui condividere più tempo, sostanzialmente. Ed essendo così lontani non é possibile, perché anche se volesse portarmi fuori a mangiare in pausa pranzo, o andare a fare colazione insieme non può, appunto perché c’è un’ora e passa di autostrada che ci divide. E quindi lui sentiva la mancanza di tutte le cose più semplici che una coppia dovrebbe vivere.
Io so che ha ragione, che non ci si può accontentare di vedersi così poco, perché in un ipotetico futuro sarebbero mancate le basi per costruire qualcosa di solido. Io lo amavo davvero tanto, ero molto presa da questa relazione e sono stati dei mesi fantastici. Era davvero una relazione meravigliosa. Non una di quelle in cui sei completamente ossessionato dall’altra persona fino ad annullare tutto il resto che ti circonda.

Ma una relazione in cui sai di essere cresciuta e maturata, in cui sai distinguere il tempo da dedicare al fidanzato, quello da dedicare agli amici, alla famiglia, e non meno importante, a se stessi. Era tutto perfettamente bilanciato, posso dire che non mi mancava nulla, finché poi ho ricevuto questa doccia fredda. Fino a qua può sembrare che non ci sia nulla di davvero problematico. Voglio dire, ho solo 19 anni e sono solo esperienze che mi aiuteranno a crescere. É normale affrontare delle rotture a quest’età. In realtà il problema é un altro. Tutte quelle cose che mi sono state dette, in realtà mi sono solo state scritte per messaggio. Lui non ha mai avuto il coraggio, nonostante siano passati tre mesi, di venirmi a dire in faccia tutto quello che pensava davvero. Tutto quello che mi ha scritto per messaggio. Non ha mai avuto il coraggio di venirmi a dire che voleva mettere un punto guardandomi negli occhi. E questo gesto é una cosa che mi ha davvero spiazzata.

E ancora non capisco perché abbia agito così. A volte penso l’abbia fatto perché avendomi davanti e vedendomi avrebbe avuto dei ripensamenti sulla sua scelta di lasciarmi. Come ho detto é una persona molto debole, quindi potrebbe essere che l’abbia fatto per questo. Ma vorrei anche sapere se qualcuno ha altre spiegazioni o se davvero ho ragione io a pensare che abbia agito così per questo motivo. Inoltre io l’ho cercato nelle settimane successive, per dirgli come la pensavo, per dirgli di pensarci bene, di riprovarci perché ne valeva la pena. Diciamo che ho mollato il colpo un po’ perché non potevo obbligarlo a stare con me, e un po’ perché era il periodo degli esami di maturità e non potevo permettermi di distrarmi più di tanto. Quindi ho deciso di lasciare un po’ andare la cosa, quasi sicura, o per lo meno, con un po’ di speranza nel cuore, che magari sarebbe tornato, dopo che lui mi aveva detto che aveva solo bisogno di tempo per pensare alla cosa migliore da fare, e che magari davvero il tempo avrebbe messo a posto le cose.

Un pomeriggio ricevo un messaggio Whatsapp da lui, ma apro la chat e vedo che il contenuto era già stato cancellato. Quindi mi convinco che abbia solo sbagliato ad inviare il messaggio, nonostante fossero passate settimane dall’ultima volta che ci siamo sentiti. Dopo gli esami mi scrive ancora e mi chiede come sia andato tutto. Io mi metto un po’ il cuore in pace perché dopo quella breve conversazione penso che qualcosa ancora di me gli interessi e che magari non mi abbia dimenticata del tutto. Anche perché dopo la rottura ci siamo sentiti alcune volte, e parlavamo normalmente (non abbiamo mai avuto una vera e propria discussione, ma abbiamo sempre “risolto” le cose in maniera pacata e adulta, senza litigare come due bambini). In realtà il problema che vorrei capire é un altro. Io, di mia iniziativa, ho deciso da parecchio tempo che non mi sarei più fatta sentire, e così é stato. Un po’ perché non volevo essere assillante, e un po’ perché ho sempre pensato che se volesse qualcosa da me sapeva dove trovarmi.

In realtà dentro di me ho sempre avuto il sospetto che avesse iniziato un nuovo percorso con un’altra persona (il mio intuito solitamente non sbaglia mai, ma questa volta pensavo vivamente di aver pensato male, perché era passato davvero poco tempo dalla nostra rottura, e non volevo che mi avesse già rimpiazzata con un’altra persona). Qualche settimana dopo gli esami, come viaggio per la maturità, sono andata a Parigi, e quelli sono stati gli unici giorni sereni di tutte le vacanze estive, dalla fine degli esami ad oggi. In realtà due giorni dopo essere partita le mie ipotesi si sono confermate, e, tramite una foto, ho scoperto che davvero adesso sta con un’altra ragazza (non so da quanto ma credo la cosa, ad oggi, non duri da più di un mesetto). A quanto ho capito lui e questa nuova ragazza hanno degli amici in comune, e appunto per questo ho anche pensato che il mio ex sia stato spinto dagli amici verso questa ragazza. In più, sempre tramite foto, ho scoperto che anche questa ragazza ha da poco rotto con il suo ragazzo.

Quindi quello che mi viene da pensare é che in realtà stanno insieme solo per aiutarsi a vicenda a dimenticarsi dei rispettivi vecchi partner. Onestamente non penso che nessuna persona al mondo, dopo essere uscito da due mesi da una relazione, sia già pronta, dopo così poco, ad affrontarne una nuova. Io credo che chi lo fa, lo fa per facilitare il dimenticarsi dell’ex, per paura di rimanere soli o per cercare altre attenzioni. Io credo che dopo una rottura bisogna prendersi del tempo per riflettere, per prepararsi ad un nuovo incontro e per pensare a quali siano le cose che hanno portato al precedente stacco dal vecchio partner. E in due mesi, dopo una storia come la nostra, non é possibile farlo. É per questo che penso che l’abbia fatto per dimenticarsi più in fretta di me, o per dimostrami che lui ha voltato pagina e io no. Lui dice che non mi ha mai detto niente in faccia perché voleva avere tatto, perché non voleva farmi soffrire. Ma io gli ho sempre detto che lo avrei aspettato.

E a maggior ragione che lui sapeva che ancora ci credevo in “noi”, mi ha fatto star male ancora di più il suo gesto di pubblicare foto con questa nuova ragazza, pur sapendo che le vedo, e ignorando il fatto che io così ci stia male il doppio. E infatti, se prima di sapere di questa nuova storia mi stavo leggermente riprendendo, adesso mi sembra di aver davvero toccato nuovamente il fondo. Io sono sempre stata una ragazza che ha sofferto di ansia, ma una volta finita la scuola e passate le maggiori pressioni e il maggior stress, credevo finisse. Invece questa situazione con il mio ex mi crea davvero tanta ansia, e non capisco il motivo. Dovrei andare avanti in teoria, no? E invece no, sono sempre più al punto di partenza, a chiedermi cosa ci fosse di sbagliato che non ci ha permesso di andare avanti. Se davvero il problema fosse solo la distanza o ci fosse dell’altro. E pensare che non potrò mai saperlo e che rimarrò sempre con questi punti interrogativi, mi crea davvero molto disagio e angoscia.

Quello che mi fa star male ancora di più, non é tanto il fatto che lui stia con un’altra, ma più che altro il fatto che lui ha trovato in un’altra persona quello che ha sempre desiderato in una relazione con me. Mi fa star male il fatto che adesso lui possa fare quello che ha sempre desiderato, che possa portarla a fare colazione, possa passarla a prendere in pausa pranzo per mangiare un boccone insieme, andare anche solo a bere un caffè la domenica pomeriggio quando non lavora, oppure semplicemente andare a dormire a casa sua il sabato sera dopo il lavoro, per passare poi la domenica insieme. Appunto perché sono vicini e possono viversi il quotidiano insieme. E io tutto questo, nonostante gli abbia dato davvero tutto l’amore possibile, non ho saputo darglielo.

Qualcuno potrebbe aiutarmi a capire quali potrebbero essere gli altri fattori che lo hanno portato a non venire mai a chiarire la situazione con me DAL VIVO, e non tramite messaggi (soprattutto lui che “io mi baso solo su fatti e parole reali, non sui messaggi mandati da dietro uno schermo”, e poi mi cade così…), e perché abbia iniziato una relazione così presto dopo una rottura fresca come la nostra? E soprattutto, ho bisogno di consigli, da chi magari é passato nella stessa situazione, o in una simile, che non abbia per forza la mia età, o anche solo un consiglio da qualcuno che sicuramente in fatto di esperienze ne sa più di me, per andare oltre a questa situazione, per non avere più sensazione di ansia per ciò, e conseguente sensazione di costante inappetenza, e per iniziare a voltare pagina. Perché io davvero non so cosa fare, e rimanere chiusa tra i miei pensieri non mi aiuta. Mi scuso ancora per la lunghezza della storia, ma volevo che la situazione apparisse il più chiara possibile, e ringrazio in anticipo chi risponderà, perché sto davvero molto male.

da: Federica

28
Lascia una recensione

10 Comment threads
18 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sotttoscrivi  
Notificami
Guglielmo

Guarda, io un po’ riesco a capirti perché la mia ragazza dopo quasi 2 anni di relazione decide di lasciarmi di stecco, senza senso. Qualche giorno prima di lasciarmi la nostra relazione era solida e subito dopo, a causa di una situazione che ho scritto sul sito, mi lascia senza neanche provare a risolvere. Ora dice di star bene. Ma io credo che le persone che facciano così, quelle che dicono di amarti e di volerti e poi non ci mettono niente a finirla. Capisco la tua sensazione. Non avere fame per tutta la giornata, avere problemi a dormire a causa dei pensieri e svegliarsi con il batticuore e nausea che prolungano per tutta la giornata. Sembra di non poter fare nulla, vero? Ti capisco benissimo, ma nella tua situazione tu non hai fatto niente di male. Anche io come te ho dato tanto. Non hai colpe. Hai fatto quello che volevi, e con amore. Non devi avere rimpianti, non è assolutamente colpa tua. So che è difficile, a me è anche da poco che è successo, ma purtroppo bisogna andare avanti… Come lui ha trovato la persona, sono sicuro che anche tu riuscirai a trovarne un’altra, magari più vicina a te. Poi chi lo sa, può darsi che il destino porterà ad incontrarvi di nuovo, ma per adesso vivi la tua vita e lascia vivere. È difficile, ma ci riuscirai, come ci sto provando anche io. Fai vedere che anche tu puoi andare avanti senza di lui, se ti vorrà saprà dove trovarti.

Federica

Grazie mille davvero per aver letto tutto, so di non aver scritto poco, e ti ringrazio per la pazienza. Io nel destino ci credo, cosí come credo in molte altre cose, e so che se ci siamo incontrati cosí per caso tramite conoscenze in comune, nonostante la distanza, un motivo c’è. Dopo la fine della mia relazione, durata circa un annetto credevo che non mi sarei più innamorata, per paura di dare la mia fiducia alla persona sbagliata. Ma dopo il suo arrivo improvviso nella mia vita, quando avevo smesso di aspettare l’amore, mi sono sentita rinata. Ho imparato ad amare davvero e ho dato un significato concreto alla parola “amore”. E quindi credo anche che magari un giorno potremmo rincontrarci. Magari di nuovo per caso, anche perché abitando lontani incontrarsi per strada é un po’ difficile. Non lo so cosa lo ha portato a decidere di mettere un punto, se era solo la distanza o altro, ma davvero ci amavamo, e lui l’ha sempre confermato, fino all’ultimo giorno. Ha sempre detto che io sono una ragazza d’oro, davvero perfetta, con la testa sulle spalle. E mi ha sempre ringraziata per i bei momenti passati insieme e per avergli permesso di vivere la storia più bella della sua vita, anche nei giorni dopo la rottura. Quindi da un lato spero sempre che si accorga che ha bisogno di me, e che gli manco. Anche perché al momento non sono pronta per conoscere un’altra persona e ricominciare tutto da zero

Guglielmo

Ma quanto ti capisco, cavolo. Anche a me lei ha detto le stesse cose. Mi ha ringraziato dei bei momenti passati insieme, mi ha detto che sono stato il ragazzo migliore della sua vita e che ho dato tanto per lei. Addirittura dice che mi ama e che le piaccio ancora, che le manco ma “non può tornare insieme a me”. Le sue parole mi danno davvero tanta speranza ed illusione ed è questo che mi fa star male. Ma l’unica cosa che possiamo fare è dimostrare loro che riusciamo ad andare avanti. So che è difficile ma provare non costa niente. Fa male, lo so.

Federica

Che bello essere capiti e confrontarsi con persone che stanno passando lo stesso e sanno cosa stai passando. Per certi versi ti fa stare un po’ meglio

Guglielmo

È vero, però quando torni alla vita reale, ripensi sempre a tutto e ritorni a star male… Bella merda l’amore…

Anita

Federica, dalla tua hai il fatto che hai solo 19 anni. Io ne ho 25 e sono sola, dato che da un bel po’ continuo a soffrire per il mio ex. Vedo persone della mia età che convivono e hanno figli. E io non ho la fortuna di essere così ragazzina da poter sperare di rimediare alle batoste prese in amore. Quindi, ti garantisco che sei avvantaggiata. Inoltre, stai per iniziare un’avventura fantastica, che è l’università, e non hai idea di come la tua vita si arricchirà e quante persone conoscerai giorno dopo giorno. Perciò, focalizzati su questo, perché può darti una grande forza. Per quanto riguarda, invece, il fatto che probabilmente lui stia con un’altra, considera che magari una foto sui social non significa che abbiano una relazione. Magari è solo una nuova conoscenza, o qualcuna con cui si sta divertendo un po’. Quindi non trarre subito conclusioni affrettate. Finire una storia, però, purtroppo non vuol dire aspettare molto tempo prima di cominciarne una nuova. Anche io la penso a riguardo come te, ma ti faccio l’esempio del mio ex. Lui, però molto dopo di me (e anche dopo storielle di poca durata), ha trovato la compagna della sua vita in una sua amica di sempre (mai e poi mai avrei sospettato delle sue amiche, sinceramente). E questa ragazza si è fidanzata con lui subito dopo aver finito una relazione lunghissima, tipo forse anche 10 anni, con il suo ex storico. Io non so come sono andati i fatti, se lei abbia tradito il suo ex e se l’abbia lasciato perché si era innamorata del mio ex, oppure se la loro storia sia iniziata quando era tornata single. Non so nulla di questo. Ma so che le tempistiche sono state molto molto rapide. E ora vivono insieme felicissimi, inseparabili.… Leggi il resto »

Federica

All’inizio speravo anch’io fosse solo una conoscenza. Ma ho visto altre foto in cui dormivano insieme, o si baciavano (che poi anche qua, la necessità di rendere pubbliche anche le nottate passate insieme, davvero non capisco). E li ho avuto la conferma di ció che ho sempre temuto. Ho avuto paura della mia reazione, e infatti sono stata molto peggio dopo aver scoperto la sua nuova storia. Ci sono momenti in cui mi sento pronta per andare avanti e momenti in cui mi crolla di nuovo tutto addosso. Purtroppo i secondi sono quelli piú frequenti. Non dico di essere gelosa, perché non mi sono mai azzardata a fargli scenate o anche solo chiedergli perché si fosse dimenticato cosí in fretta di me, anche se ho tutte le carte in regola per farlo. Ma mi fa star male il fatto che, nonostante avessimo una buona relazione, in cui non mancava nulla, non siamo riusciti a trovare una vicinanza, cosa che con la nuova ragazza ha. E sono anche certa che, se la cosa durerà, e quando la casa del mio ex sará pronta, andranno a convivere (ha 23 anni anche lei). E potrà avere quello che ha sempre sognato. Cosa che non mi dispiace, perché nonostante tutto voglio ancora il meglio per lui, essendo ancora innamorata. Ma avrei preferito che tutto questo lo avesse avuto con me, che non gli ho mai fatto mancare niente

Anita

Anche il mio ex ha comprato casa e la sua compagna praticamente da subito si è trasferita da lui. Abitano anche vicino casa mia. Per me è impossibile non star male, perché se magari non ci penso, dato che dopo tutto questo tempo capita che per molti giorni non ho lui in mente, basta vederli e piango ancora. E vedendoli sai che penso? Che sono bellissimi. Lei mi sembra una donna in gamba e io purtroppo sono una ragazza irrisolta, con mille problemi e non ancora realizzata. È brutto dirlo, ma ho provato e provo invidia per lei, ma, al contempo, so che non sono neanche lontanamente vicina al tipo di donna che giustamente vuole, e ha, a fianco. Anche io ho provato ad essere “felice” per lui, e costa un grandissimo sacrificio. È molto maturo da parte tua sentire una cosa del genere. Come te, anch’io avrei voluto essere al suo fianco e nella sua casa e condividere tutto quello che avremmo ancora potuto fare. Purtroppo, però, si è in due a scegliere, e lui ha deciso che io mai sarei stata parte della sua vita. È difficile, perché, se ci ripenso, mi sono sentita allontanata da lui con tutte le sue forze. Capisco quello che stai passando, ma il tuo ex non sembra avere la tua maturità. Anche questa fretta di avere una donna accanto ogni giorno a 23 anni è esagerata. È giovanissimo, e un’ora di macchina non è certo una distanza incolmabile. Per non parlare del fatto che ti abbia detto tutto solo per messaggio. Questo va un po’ a scontrarsi con la maturità che ostenta.

Rado

Non ho letto tutto , per carità , te però mi sembri una ragazza sveglia . Perché non è mai venuto a chiarire? Perché semplicemente spesso siamo dei codardi o magari non avrebbe avuto altro da propinarti che la solita minestra di luoghi comuni e retorica. Lascia pedere e goditi gli anni dell’università . In bocca al lupo

Federica

Sono piú sveglia di lui forse, nel sapere cosa voglio dalla vita, e nel sapermi prendere le responsabilità delle scelte. Eravamo distanti anche quando ci siamo conosciuti, non é un problema emerso nel tempo. Quindi poteva sicuramente pensarci meglio prima di iniziare un percorso. E come dice di avere 23 anni e di essere abbastanza grande per comprarsi casa da solo, mi aspettavo fosse altrettanto grande per venir a chiarire i problemi con me. Io non ho mai mangiato nessuno, fino a prova contraria…

Guglielmo

Se non ha avuto il coraggio di parlare con te, vuole dire altrettanto che le suo intenzioni non erano ben chiare. Tu non sei assolutamente nel torto e come hai detto hai tutte le carte in regola. Vai avanti.

Barbara

Ciao Federica, purtroppo sapere le cose per vie traverse è doloroso. Oltretutto questo è indice di mancanza di rispetto per te e la vostra relazione. Ti dico però che è meglio sapere le cose.che averne solo il sospetto. Per esempio io ‘sospetto’ che il mio ex abbia una (cosa molto probabile dato che non ci vediamo da quattro mesi a parte qualche SMS su WhatsApp dove sbandierava la solita appunto retorica del siamo amici), ma ti assicuro che è peggio perché non sei mai sicuro di niente e ti senti doppiamente preso in giro da chi diceva di volerti bene. Anche io penso sempre di aver fatto molto per lui e che la mostra fosse una relazione speciale. Penso anche che dici il giusto quando sospetti che i suoi amici ci abbiano messo lo zampino perché purtroppo , spesso, è così. Non ho consigli reali da darti, ma ti posso dire di non permettere a questa storia di indurirti o cambiarti. Non avrebbe senso. Un abbraccio

Anita

Condivido anch’io quello che dite riguardo agli amici. Anche gli amici del mio ex, quei pochi che sapevano di noi, non credo ne fossero molto felici e immagino che, al primo consiglio che lui abbia chiesto loro, lo abbiano spronato a lasciarmi. Ovviamente, non era per gli amici che lo ha fatto, però sicuramente un po’ ha influito. Inoltre, lui spesso si confidava con delle mie “amiche” dalle quali però mi stavo molto distaccando per altri motivi, quindi penso che anche loro lo abbiano indirizzato verso quella che poi è stata la sua scelta. Tutto questo però solo e unicamente perché non era innamorato, altrimenti nessuno starebbe a sentire i consigli degli altri. Barbara, posso chiederti come sta andando provare ad essere amici? Io avrei voluto tanto che io e il mio ex lo fossimo, ma non è stato così e delle volte penso che sia stato un bene perché forse avrei sofferto ancora di più.

J.J Bad

Non serve a nulla essere amici di un ex.
Soprattutto se è solo un pretesto per cercare una speranza di tornare insieme.

Gli amici veri sono un’altra cosa. Gli amici veri non ti tradiscono e non ti fanno soffrire, quello lo fanno al limite le conoscenze.
Il posto giusto per l’ex e’ quindi quello di semplice “conoscenza” .

Senza contare che, da ciò che state raccontando, leggo una marea di luoghi comuni e banalità nei comportamenti e nelle parole dei vostri ex.
Se lasciassi serve a qualcosa sicuramente deve servire ad aprire gli occhi e RIFUGGIRE e RIPUDIARE tutte queste falsità, opportunismi.
Cercate la genuinità nell’amore, la semplicità.
Le balle lasciatele a chi vi ha abbandonato.

Anita

Il mio ex quando stavamo insieme diceva sempre che se ci fossimo lasciati lui non avrebbe voluto che rimanessimo amici, però con una sua ex, che conoscevo, lui era molto amico e lo diceva anche lui. Quindi questa cosa valeva solo per me, non ho mai capito perché. Mi sembra che davvero abbia voluto cancellarmi in ogni modo. Comunque, sicuramente sarebbe stato difficile da parte mia, soprattutto ora che convive con la ragazza, non so come avrei fatto ad essergli amica.

barbara

Sottoscrivo in pieno quello che dice J. J. Bad. Queste persone dicono un sacco di cose banali tipo: “Non è più come una volta”, “vorrei rimanessi nella mia vita perchè ci tengo a te e alla tua amicizia”…”Riconoscerai anche tu che sei sempre tesa e non siamo sereni” etc…cose che mi sono sentita dire per anni, che mi hanno sminuita e svalutata.
Io e questa persona non siamo nè saremo mai più amici, nè lo siamo mai stati. una persona che ti tratta così, che ti dà tutte le colpe e che è talmente vigliacco da farsi influenzare da cosa dicono gli altri piuttosto che avere il coraggio di decidere da solo, con me non deve avere niente a che fare. poverina chi se lo prende se non è fatta come lui. Anita cerca di voltare pagina, fregatene!!!!
Non ha senso…apri il tuo cuore e vedrai che ci sarà qualcosa di diverso per te. E lo penso anche per Federica e tutti/e.
Per quanto mi riguarda siamo nello stesso gruppo di Whatsapp dove ci sono questi “famigerati” amici, che si girano dall’altra parte quando mi incontrano oltretutto e siamo “amici” su Facebook e su “instagram”. sottolineo che a gennaio lo avevo pure cancellato dagli amici, ma mi è nuovamente venuto a cercare con chissà quali intenzioni per poi sentirmi dire di nuovo che sono gelosa, mi invento le cose etc…mi spiace ma i buoni rapporti tra le persone sono fatte di amicizia, pazienza, compassione, comprensione e ascolto. per quanto mi riguarda non posso dire di pensare ancora che non ho perso niente, ma ci sono quasi vicina. E’ solo un cretino

barbara

Aggiuungo per Federica che la persona che frequentavo io (per dieci anni con amiche di lui contro di me) ha compiuto 48 anni la scorsa settimana e, nelle cose che hai scritto tu rispetto al tuo ex, è come se lo avessi rivisto. Non mi aspetto un atteggiamento del genere da un ragazzo, figurati da una persona ormai adulta fatta e finita. Federica, cerca di non pensarci, ci vorrà un po’, ma poi passerà

Barbara

Lo spero tanto j.j.bad! Federica pensa ai tuoi studi e interessi… hai un futuro da scrivere. Anita cerca di voltare pagina mi raccomando!