Home / PROBLEMI DI CUORE / Innamorata di un ragazzo fidanzato

Innamorata di un ragazzo fidanzato

Buonasera a tutti,
innanzitutto penso sia giusto premettere che non ho mai scritto o partecipato in nessun blog o sito fino ad ora. Quello che mi ha spinto a condividere con la grande community virtuale i miei “tormenti” è che penso, per la prima volta in vita mia, di essermi innamorata sul serio. Il tutto inizia quasi  un anno fa in estate quando, ho conosciuto ad una manifestazione culturale, precisamente ad una premiazione di artisti,lui,questo ragazzo che dal primo sguardo mi ha rapita.
Il nostro incontro è stato per entrambi parecchio simile al famigerato “colpo di fulmine” degno delle migliori (o peggiori, dipende dai punti di vista) pellicole romantiche nella storia del cinema (un incontro fatto di tanti sguardi, per tutta la serata non ci siamo staccati gli occhi di dosso,nessuno scambio verbale e la sensazione di un’inspiegabile filo elettrico che connetteva i nostri corpi).la sera stessa finito l’evento,essendo stato lui il premiato e quindi conoscendo nome e cognome mi sono subito messa alla ricerca,e su Facebook gli ho subito inviato la richiesta di amicizia.Entrando sul suo profilo e vedendo qua e la purtroppo vidi che conviveva da ben quasi sei anni con una ragazza,e cosi pur avendo la richiesta accettata diciamo che da subito ho cercato di dimenticarlo e di mettermi l’anima in pace, eppure più andavo avanti alla scoperta del suo profilo e più mi rendevo conto che era sempre piu vicino a me: gli stessi interessi,il modo di pensare, il carattere, la carriera lavorativa fino ad allora, fino quasi a pensare di aver trovato un’altra me in un corpo maschile.

Nei mesi il pensiero verso di lui e’ sempre stato costante e presente .fino a che in autunno non ci ricontriamo per puro caso ad una cena pubblica con tante persone.  bhe li la stessa identica situazione successa la prima volta, lui era solo e per tutta la serata non abbiamo fatto altro che guardarci,lui aveva un tavolo di fronte al mio con la sedia girata di spalle nei miei confronti,eppure stava sempre girato a capire i miei movimenti e a guardami,fino quasi a mettermi in barazzo. In quell’occasione pero abbiamo avuto l’opportunità di conoscerci meglio, lui mi ha parlato del suo lavoro, ed essendo io una novizia del suo settore,stando anche io intraprendendo il suo percorso,gli chiesi delle dritte,e lui molto gentilmente mi disse di contattarlo su Facebook.

A me subito non sembrava vero di averlo rivisto e soprattutto il tutto mi e’ sembrato come se il destino me lo avesse voluto di nuovo rimettere davanti dopo tanti mesi,come se non volesse chiudermi questa porta nei suoi confronti, contattandolo su facebook subito dopo e’ iniziato il mio incubo: alla mia domanda  mi ha risposto molto gentilmente pur essendo un periodo feriale,mi ha chiarito molti dubbi lavorativi, senza parlare di altro se non del lavoro, nel momento pero in cui io lo ringraziavo e lo salutavo non mi arriva più nessuna risposta, cioè mi ha chiarito subito ciò che gli avevo chiesto, scomparendo subito dopo immediatamente senza neanche darmi un in bocca al lupo o un ciao, sparito nel nulla e ad oggi dopo quattro mesi la conversazione e’ rimasta cosi.

Ora io quello che non riesco a capire e’ perché allora tutto quel continuarmi a guardare e a cercarmi per ben due incontri. sicuramente lo vedo molto preso dalla compagna perché continua ancora a stare con lei, ma allora perche’ tutto quello interessarsi alla mia vita,ai miei spazi, quella voglia di conoscermi. Abbiamo una differenza di eta abbastanza notevole 15 anni, forse lo ha intimorito anche questo?

Perche’ lasciarmi cosi senza un saluto, un ciao e un in bocca al lupo? Forse l’ho scocciato? Non lo so ma questa sua non risposta mi ha davvero distrutta. Io sono completamente ormai persa di lui,e il pensiero che vive con un’altra mi distrugge. Per la prima volta nella mia vita ho incontrato la cosiddetta altra parte della mela,una persona che mi completa al cento per cento,l’uomo dei miei sogni pero purtroppo non mi rimane che dimenticare e dimenticare, il problema e’ che non ci riesco pur non essendoci stato fondamentalmente nulla tra noi, io in quello sguardo, in quella persona e in quegli occhi mi ci sono profondamente persa. Voi sapete dirmi una soluzione per eliminarlo dalla mente (e’ come un chiodo fisso, nonostante praticamente il non vederci mai, perché’ lui vive in un’altra città) pur non volendo? vi ringrazio profondamente per aver dato attenzione al mio racconto, Valeria, ps :tra un mese ci sara’ la stessa cena dello scorso anno e ci sara’ sicuramente anche lui, secondo voi devo andare o e’ meglio lasciar perdere?

da: Valeria

4 Commenti

  1. Cara Valeria tu per due occhiate ti sei costruita un castello di fantasie.
    Quello ti guardava magari perché tiha trovava carina ma da questo al voler iniziare una storia con te ci passano eoni.

    Lui è impegnato e inoltre non ti calcola. Direi che è anche inutile che ti arrovelli troppo.
    Sarai rimasta folgorata da uno che probabilmente ne sa più di te.

    Tipo il fascino del regista o giù di lì, è una cosa che ho notato molto nell’ambiente nel quale lavoro e che mi ha fatto intrecciare una relazione stabile col mio lui.
    Il punto è che i creativi uomini, se trovano la loro musa difficilmente la lasciano.
    Guardati il film sulla vita di Halfred Hitchcock…e del rapporto che aveva con sua moglie e le altre.

    Detto ciò i 15 anni non vogliono dire un ciufolo, è la stessa differenza che lega me e il mio lui (regista) e pure lui quando lo conobbi era impegnato. Io non credo alla cazzata della mezza mela, credo piuttosto che lui fosse fumato (come la maggior parte degli artisti) e che guardando te in realtà chissà che caspita pensava.

    Mettiti il cuore in pace e cerca per altri lidi.

    • Sì ad oggi condivido pienamente il tuo pensiero, anche sul fatto della compagna, non è neanche questo gran pezzo di donna(poi però i giusti soggettivi) ma credo che lui ne sia completamente perso. Ha preso anche quasi le sue esembianze caratteriale, tutto ciò che dice lei anche i minimi dettagli, sono ripresi da lui, credo che sia completamente perso e che non ci siano proprio speranze; condivido anche il tuo pensiero sugli uomini creative. Cercherò di farmene una ragione,grazie per avermi espresso il tuo pensiero

    • Ps:complimenti per il tuo lavoro, io infatti sono un’attrice(non nota assoltamente, solo però con un gran bagaglio di formazione alle spalle, e che si cerca di fare il mazzo ogni giorno 😊😊) e come mi hai detto condivido pienamente il pensiero sugli uomini creativi, soprattutto in questo mondo, credo che davvero sia un problema, sembra come se portino ancora le maschere dei propri personaggi,li vedo molto costruiti. Infatti basta cercare nel mio mondo,spero veramente di trovare altrove..ahahah

    • Mau , qualcosa mi diceva che stavamo nello stesso “ramo” ! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close