Home / PROBLEMI DI CUORE / Le cose accadono per caso

Le cose accadono per caso

Il passato è dietro alle spalle, le vecchie storie sono andate, ho perdonato me stessa per aver permesso agli altri di avermi fatto del male, allontanato rabbia e risentimento e mi sento bene.

Si esce con qualcuno, si cercano amicizie speciali.
Ma non accetto chi mi vuole accanto per esibirmi agli amici, per fare invidia ad altra gente. Sono una persona assolutamente comune.
Invece valutano le mie forme, mai il mio cervello. E quando si cerca di instaurare un dialogo su quello che non sono auto, calcio o gossip, trovi il nulla.

Allora cambi tipologia di persona, e cerchi dialogo con chi è diverso dal solito, non sopporto il bisogno di voler apparire, di essere apprezzati dagli altri per aumentare la propria autostima. E lasci stare, preferisci non uscire, trovi altri interessi. Ma la vita è una vera forza, e con madre natura ti fa sentire la primavera, le vibrazioni del risveglio.

Ed inciampi, inciampi in qualcosa che mai avresti sospettato trovare lungo la tua strada.
Lui.
Una persona che ti guarda negli occhi e lo senti scrutarti dentro
Uno che semplicemente accarezzandoti il viso, ti riporta a qualcosa di già vissuto, riconosco le sue mani.
Un suo bacio è una reazione chimica.

Ha una compagna, una vita molto in vista, ma da lui non voglio altro che essere trascinata nel vortice che ho provato la prima volta.

Non sono parte della sua vita.
Noi abbiamo la nostra realtà.

Fatta di emozioni, di parole sussurrate piano, di carezze e di baci folli, quello che provo esplode in testa ogni volta e amo farmi travolgere così.
Non mi interessa quanto dura, ma lo voglio.
La mia vita non ha altro posto, voglio solo queste emozioni, queste reazioni chimiche a catena.
I suoi occhi sono ammaliatori , la sua bocca trasmette cose già vissute, di cose antiche, un amore antico.
Erano anni  che non trovavo un uomo che baciandomi il collo potesse farmi mancare il respiro.
E accarezzandomi i capelli mi facesse andare il cuore a mille.

Quando lo vedo in centro, tengo il gioco, e faccio finta di non conoscerlo.
Abbiamo amici e conoscenti in comune, ma nessuno sa di questo.
E se lui prende la mia mano per presentarsi, il cuore  mi cade dritto dentro allo stomaco, un tuffo all’indietro, mortale.

Siamo diventati bravi a non farci vedere, tutto è per caso.
E le nostre fughe da mezz’ora, ultimamente sono diventate un paio di ore, stiamo perdendo la nozione del tempo.

Vorrei poter descrivere il sesso con lui.
Sono convinta di averlo già incontrato lungo la mia strada, in una vita precedente.

Non mi sento in colpa per la sua compagna, non lo voglio portare via.

Mai avrei creduto di rivivere emozioni simili e accetto il tutto così come sta, senza aspettativa alcuna, non voglio ritrovarmi con le ginocchia sui sassi alla fine di questo.

Vi è mai capitata una cosa del genere?

da: Anto

50 Commenti

  1. Cara Anto (nella/nietta…), che tu non ti vergogni e non ti senta in colpa è legittimo, che il “tuo” lui nemmeno, e approfitti della disponibilità datagli da una delusa ed inappagata Circe che, ricerca il “tutto” in una relazione clandestina senza scadenza e durata certa , e per questo sempre leggiadra,nuova ed infinita nella sua precaria condizione, alla domanda di cosa se ne pensi, bè , allora dipende da quale parte della barricata si stà.
    Io , ti definirei una rovina famiglie….. la moglie del tuo bello pure….
    Comunque goditi le emozioni fugaci, che il resto della vita coniugale,sicuramente il tuo bello lo trascorrerà insieme con la moglie, quando gli verrai a noia, oppure, il gioco degli sconosciuti in piazza verrà disvelato…..

    • Può darsi il gioco verrà svelato, può darsi tante cose.
      Ma è bellissimo.
      Mi piace essere Circe in questo momento.

      • E allora divertiti….. il tuo karma forse ha riservato questa felicità che , pur sempre è fugace, temporanea, sfuggente, superficiale e selvaggia, per definizione….. che dirti? Auguri! Un pensiero agli eventuali “ignavi” della vicenda ,consapevoli (come te ed il tuo bello) o meno, che passivamente subiscono gli eventi; auspicando ne traggano insegnamenti e crescita.

        • Evidentemente il mio cammino doveva passare attraverso questa esperienza. Tutto ciò che non è cattiveria, che non crea dolore, porta solo amore…. Buona vita a te.

      • Stefano Pillai

        Ciao Anto! Vai forte cosi e il contro vento lascialo alle risposte ipocrite e lascivie prive di sentimento e di entusiasmo per la vita!! ANto!! BRAVA!!! 😀 😀
        Sul serio via via discorrendo… Anche a me e capitata una cosa cosi…..cercami su facebook sotto il nome Stefano Pillai Appaio io, che ne sappiamo noi? Magari ci ricapita?? Ahahahaha 😀 😀
        Felice 2017 a te ANto!! Buona permanenza e nelle storie tue d’amore Auguri!

  2. …….vai avanti così fino a quando ci riesci, è l’unico modo per sentirsi vivi!

    • Gabriele, mai avrei creduto in una cosa così travolgente. Nessuno ha aspettative da nessuno. Viviamo la vita ora, per quello che da….Una parentesi tra la vita di tutti i giorni, con problematiche e conquiste . Senza far del male a nessuno.

    • Ti dico la stessa identica cosa Anto

  3. Ammazza che tristezza mi prende quando leggo ‘ste cose.
    Mi sembrano pari alle bestie le persone così, senza offesa. Ma la ragione umana dove l’avete nascosta? Perché tanto prima o poi l’istinto passerà in secondo pianto e la razionalità salterà fuori…e a quel punto saranno cavoli amari!
    Il fatto stesso che sia una relazione clandestina la rende affascinante. Perdesse questo aspetto, e diventasse una relazione ufficiale…forse non avrebbe tutto questo fascino agli occhi dei protagonisti.
    Io comunque non ritengo Anto una rovinafamiglie, perché se c’era crisi nella coppia poteva trovarsi chiunque al posto di Anto che sarebbe successa la stessa cosa. Il rovinafamiglie è lui, non lei.

    • J.J.Bad ….chiunque, appunto. Ora è toccato a me, e prima ho sempre giudicato chi si trovava al posto mio.
      Mai dire mai.

  4. Tu credi che stai vivendo tutto con le cinture allacciate, con i sentimenti bene a freno, perché non vuoi ritrovarti con le ginocchia sui sassi. In realtà ti stai facendo un male che comprenderai solo quando lui deciderà di chiudere tutto. E si, perché è lui che decide se vederti, quando e come. In questo momento stai salvando la relazione che quest’uomo ha con una moglie che non ama, lo stai facendo sentire appagato sessualmente e per alcuni uomini non c’è niente di meglio che avere una moglie fedele a casa ed un’amante.
    Solo quando un giorno la moglie lo scoprirà e lui sarà costretto a tirare i remi in barca…solo allora capirai quanto male ti stai facendo da sola credendo ad una relazione falsa e clandestina.
    L’ho vissuta prima di te e credimi, farà molto male

    • Sottoscrivo parola per parola

    • Lo so, e ti credo. Ma per ora va bene così.
      Non voglio perdermi tutto questo.
      Non si può solo soffrire…..per ora mi accontento di questa briciola di gioia.
      Grazie comunque del tuo consiglio.

    • Si ci sono passato anche io, io ero l’amante, era belllissimo fino a quando sono rimasto l’amante. Mi ha distrutto tutta sta storia sai. Ti auguro di non finire come me, ciao

  5. Non capisco la pertinenza di questo scritto in mezzo a quelli di gente che per colpa di persone come te sta passando l’inferno. Tanto ci sei dentro anche tu dalla testa ai piedi, e i tuoi sentimenti sono una contraddizione totale. Non te ne frega di quanto durerà ma al contempo ti fa provare emozioni che non hai mai provato. Ritengo sia giusto giudicare, perlomeno quando uno sottopone la sua storia ad altri, come in questo caso, e quello che mi sento di dire è che non ci trovo nulla di romantico in questa cosa. Per il resto taccio. Bah

    • ”Non capisco la pertinenza di questo scritto in mezzo a quelli di gente che per colpa di persone come te sta passando l’inferno”
      Questo hai scritto.

      Nel mio scritto ho chiesto se a qualcuno era mai successo nulla del genere.

      Accetto qualunque risposta, sennò non lo avrei chiesto.

    • Chi decide la pertinenza di una storia su un sito dove la gente racconta i propri mali d’amore? Tu? Credi che la gente soffra solo quando viene lasciata? Non credi che le sfaccettature dell’amore siano numerose e che ognuno a suo modo può stare male, avere dei dubbi, soffrire, credere d’amare, pentirsi di aver lasciato, soffrire per mille ragioni. E non credi che ognuno sia libero di raccontare la propria esperienza indipendentemente da un censore che decida cosa sia più opportuno scrivere?

  6. hai ragione cara Anto,
    anch’io provo lo stesso con un uomo che mi da poche briciole, da oltre un anno me le faccio bastare, lui mi ha definito la collezionista dei ricordi quando gli ho detto di fare tesoro di ogni istante con lui.
    Del resto ho una brutta vita imprigionata per problemi economici in un matrimonio con un uomo che mi rispetta poco!
    Lui mi da angoli di felicità ed io li custodisco gelosamente, lo so che non avremo un futuro, lui non lascerà mai la moglie (è stato chiaro da subito) ma a me non importa. Mi è capitato un altro, libero, l’ho baciato ma non sono volate le farfalle nello stomaco. Mi ha offerto tutto ma non quello che mi fa provare lui e così l’ho rifiutato. Goditi ogni istante, fanne tesoro e non pensare a domani…..

    • Fra, ognuno di noi ha un percorso, e quelli che giudicano a spada tratta, come facevo io tanto tanto tempo fa, non sanno nemmeno a cosa vanno incontro.
      Tutti integerrimi, precisi, perfetti, senza macchia o colpa.
      Nel mio lavoro, posso sapere tanto di tutti, potrei svelare altarini da far scrivere le prime pagine dei giornali locali….ma a che pro?
      Viviamo la nostra vita per quello che da.
      Di notte dormo benissimo.
      Non sto portando via nulla a nessuno, sto solo vivendo.
      La mia vita privata resta fuori da tutto questo sogno, arrivato a ravvivare il mio percorso.
      In fondo, la vita è adesso.
      Sono responsabile delle mie azioni e delle sue conseguenze, ma…perchè rinunciare alla felicità?
      Chi inneggia alla valle di lacrime, razzola alla grande….come chi giudica senza guardare il suo passato.
      Buona vita Fra, che il destino ti possa ricompensare con altro amore e felicità.
      Meglio un peccatore sincero che un finto perfetto…..e qui potrei scrivere libri interi.

      • Cara Anto, siamo in sintonia e certi che scrivono qui non hanno avuto la fortuna di un amore travolgente, io e penso sia lo stesso per te, mi sento amata, quando sono con lui mi sento una principessa ed è meglio vivere attimi da favola piuttosto che eternità da schiava. Buona vita anche a te e che quando questo sogno finirà troveremo entrambe un amore nuovo e bello, forse chissà sarà proprio l’evoluzione della storia con lui!

    • Ma quanti anni hai??? Che tristezza oh..

    • Ah interessante… e se questo che ti fa volare le farfalle nello stomaco è questo supermegafigo, perché hai baciato un altro? Chiodo schiaccia chiodo? Fai una bella cosa, non chiudere i tuoi buchi affettivi così ma fermati un attimo e crea silenzio dentro di te. Tu fra poco mi crolli. E io non credo che tu non abbia mai incontrato nessuno che ti ama autenticamente… Ste donne, tutte fissate con gli stereotipi di perfezione…

      • Dario credo lei abbia letto un’altra storia.
        Nel mio racconto parlo solo di questa persona….non perfetta, per niente perfetta.
        Ed ho chiesto se qualcuno aveva mai vissuto una cosa del genere.
        Nulla di più.
        Ma sembra a questo mondo ci sia solo gente integerrima!
        Comunque grazie per il suo pensiero.

        • Si riferiva a Fra! Comunque condivisibilissimo ciò che ha detto Dario….
          Cercando sempre il meglio, il nuovo,l’emozione più dirompente, l’attimo fuggente , queste donne (o uomini) ,si troveranno ad un certo punto da soli, oppure in compagnia, in ultima istanza, di persone prima scartate nella ricerca continua del superlativo.
          Io credo ,anche per esperienze personali, alla legge del contrappasso…….

  7. No a me non è capitata mai una cosa del genere. Cioè di innamorarmi così come te si, ma non in una situazione come la tua, cioè con uno che è già impegnato. Anzi a dir la verità mi sono trovata dalla parte opposta. Proprio per questo posso dirti che non è vero che tu non togli niente all’altra donna con cui lui sta. Il fatto che lui la tradisca con un’altra è già aver tolto, anche se tu non chiedi niente (vorrei vederti se fossi nei panni dell’altra se la penseresti ancora così). Ma non è colpa tua. Io sono di quelle che pensa che non è colpa dell’altra, ma dell’uomo che si comporta in maniera subdola e doppiogiochista con la proprio donna.
    Detto questo, non capisco perché hai chiesto quel che hai chiesto in questo sito. Cioè è’ chiaro che hai qualcosa che ti tormenta, altrimenti se eri così felice di questa relazione, se stai volando così in alto con quest’uomo, non te ne sarebbe fregato niente di chiedere ad altre persone se avessero avuto la tua stessa esperienza. Saresti rimasta felice e contenta nel tuo mondo e avresti goduto della tua fortuna e felicità e basta. Invece stai indagando per sapere qualcosa in più da persone che stanno vivendo una storia come la tua.
    Ora anche se come detto prima non mi sono trovata a viverla, posso dirti che se adesso con razionalità pensi che tutto questo ti basta, presto non sarà più così. Se una persona la ami, se senti quel che senti per lui, non ti accontenterai per sempre delle briciole, ma vorrai sempre di più. Lo vedi già dal tempo che passate insieme: se prima bastava mezz’ora ora siamo passati alle due ore.
    Te lo dico perché ho un’amica che sta con uno sposato che non lascerà mai sua moglie. Lei fa come te, da una parte accetta quel che lui le dà e dall’altra né è profondamente delusa e amareggiata. Nel suo caso l’uomo potrebbe benissimo lasciare la moglie perché i figli sono grandi, ma non lo fa. E lei passa da momenti di euforia per essere stata felice con lui, ad altri in cui, soprattutto quando lui deve stare con l’altra, sta parecchio male e sente profondamente la sua mancanza.
    Tra l’altro io sono arrivata alla conclusione, ma è una considerazione mia che potrebbe non essere applicata alla tua situazione, che a volte le persone follemente innamorate si convincano che anche l’altro provi le stesse identiche cose incredibili che sentono loro. Forse sono troppo disillusa, ma io credo molto che in queste relazioni. soprattutto quelle clandestine, sia una persona sola che ami di più e che investa molto di se stessa (di solito sono più le donne) nel rapporto con l’altro.
    Scusami se ho esposto delle mie idee senza rispondere al tuo quesito.
    In ogni caso ti auguro di essere felice.

    • Brava Daniela!

    • Chapeu!
      Sono pienamente d’accordo con te Daniela.

    • Grazie Daniela, grazie davvero per le tue parole. Ed hai ragione, una cosa non cercata è arrivata così. E so che non durerà, ma non mi voglio privare lo stesso.
      Autolesionista? Boh, ma vederlo mi fa stare bene.
      Per il mio lavoro non ci sarà mai nulla di più con lui, non ho possibilità di vederlo molto.
      Ho già buttato tanti anni per un uomo che amavo follemente, credevo nel mio matrimonio e ci ho investito la mia vita.
      Poi, tutto inizia ad andare male e non c’è più nulla da fare e parlo di quasi 2 decenni di matrimonio.

      Per questo tutto è cambiato, non voglio più buttare il mio tempo.
      Vivo la mia vita, cercando di fare del mio meglio, e prendendo le cose belle che mi regala.

      Per quello che dura.
      Grazie ancora.

  8. Chiedo venia ma a me ste storie me le fanno girare a mille.
    Sii almeno sincera e onesta senza nasconderti dietro a un dito, “non sto portando via nulla a nessuno”, “finché non fai del male e cattiverie che c’è di male? “.
    Ma di che parli? Soprattutto questo Rodolfo Valentino di turno, ma anche tu state facendo del male gratuito ad una persona che sta a casa e ignara di tutto.
    Ognuno faccia le sue scelte nella sua vita, ma abbia la decenza di guardarsi allo specchio riconoscendo la persona che realmente è: una persona egoista, che pensa solo a se stessa, ai suoi momenti di sesso e passione, fregandosene altamente delle altre persone a loro malgrado coinvolte!
    Detto questo rispondo alla tua domanda: si mi è capitato e mi capita tutti i giorni da tantissimi anni, col mio di compagno però!
    E non fare di tutta l’erba un fascio (per sentirti meglio con te stessa) dicendo con ironia che siamo tutti perfetti, senza macchia ecc. Questi sono discorsi che fanno le persone che come te non conoscono l’amore vero e non sanno cosa sia il rispetto dei valori e della vita altrui. Io non ho mai tradito ed ho avuto sempre e solo un uomo nella mia vita e sono certa che per lui è lo stesso. Tu dirai:”povera illusa! “… Se ti fa star meglio con la tua coscienza credilo pure, poco mi importa. Ma sappi che nel mondo grazie a Dio esistono anche le brave persone, che se non amano più lasciano e/o che se sanno un uomo o una donna impegnato/a alzano i tacchi.
    Libertà di vivere? Beh, ricorda che la tua libertà finisce dove inizia quella degli altri!

    • Certo, hai ragione, sei una fortunata. Molto e non tutti hanno la tua fortuna.
      Potrei raccontare in un paio di pagine il mio ”prima di questo”. Ma non c’è più……colpa mia, colpa sua…..ho creduto anch’io per decenni al vero amore….
      E non ci credo più adesso.

      Quella di adesso è solo passione, sesso, lussuria.
      Chiamala come vuoi.
      Ho chiesto il vostro parere, e voi gentilmente lo state facendo.

      Grazie.

  9. No.
    Otto e mezzo per la forma! Sarebbe un nove ma i contenuti sono banalotti.

  10. Banalotti dici? A me sembra proprio pochezza di pensieri e valori…. manco sta parlando di amore… Ma dice di farlo per lussuria, passione, sesso…
    E queste sono motivazioni valide per fare del male alle persone?
    E se lui è il maggior responsabile, lei ne è complice. Se io so che una persona vuole sparare ad un’altra e gli compro una pistola, di certo non posso sottrarmi dalle mie forti responsabilità. Insomma… una tristezza e una pochezza in questo post come mai davvero!
    E un’indifferenza verso il prossimo inverosimile! Io morirei di dolore se mi trovassi al posto di quella povera donna e proprio per questo non lo farei mai ad un’altra donna come me. Che amarezza…

    • In teoria quello che dici è bello , ma la realtà è che chi più chi meno siamo bestie tra le bestie, rendo merito all’autrice del post di essere stata onesta riguardo le intenzioni ; per il resto mi fa sorridere la ricerca di sublimazione: ” Amore Antico”, sembra il nome di un amaro !

      • Non è stata poi così onesta come dici… perché se leggi le sue varie risposte afferma di non fare del male a nessuno, di star semplicemente vivendo la sua vita, di non portare via nulla a nessuno…
        Queste sono frasi solo per pararsi il fondoschiena.
        Io avrei capito se avesse detto di essersi innamorata di un uomo sposato, di non riuscire a rinunciare a lui… Ma di avere sensi di colpa per il dolore che potrebbe concorrere a causare a gente priva di colpa. Li avremmo potuto discuterne ed aprire mille parentesi. Ma qui non c’è nulla di onesto a mio parere… né lei né la storia che con tanta veemenza racconta. L’unica cosa apprezzabile è la forma e la sintassi…. Se proprio vogliamo salvare qualcosa… per il resto volta solo lo stomaco. Non parla né di sofferenza legata a un amore né di amore… chiede solo ad un gruppo di gente che soffre davvero, e spesso si ritrova dalla parte della povera donna di sto uomo meschino di cui lei parla, se hanno mai vissuto una storia così bella come la sua… emozioni così intense come le sue… questo è una beffa per tutti noi, a mio parere ovviamente. Buona giornata

    • Luisa, ringrazio ancora per il tuo pensiero.
      Auguro la tua vita sia sempre perfetta come fai capire di essere. Mai dire mai…..anch’io avevo i tuoi pensieri, per tanti anni.
      Lussuria, passione e sesso? Si….mica dura per sempre!

      • La mia vita non è perfetta, ho mille problemi anche io, per fortuna mia non nella mia vita di coppia (avrò diritto anche io a qualcosa di bello e positivo nella mia vita). Ma comunque non vedo attinenza con il tuo discorso, proprio non c’entra nulla. Se anche io domani scoprissi di vivere nell’illusione, di essere stata tradita e finisse la mia bellissima storia d’amore non mi sentirei per nulla autorizzata ad andare a scop gli uomini delle altre, sia perché sinceramente rispetto la mia persona sia e soprattutto perché rispetto le persone in generale.
        Non vedo come potrei essere più chiara di come sono stata. E non capisco perché continui a dare risposte fuorvianti, accetta e ammetti la realtà senza girare e rigirare intorno. Ognuno sceglie di essere quello che meglio crede. Io ho scelto di potermi guardare allo specchio la mattina senza prima dovermi lavare la faccia, tu no. Mi dispiace per te e per chi purtroppo da te e gente come te viene derisa e beffeggiata.

        • La gente come me viene derisa e beffeggiata. Ok. Certo, certo.
          Sinceramente le cose me le vivo, non le getto nel vento. Al mattino mi guardo molto bene allo specchio.
          Vedo che anche tu sai dare grandi giudizi, ma come tutti gli altri non avete letto l’insieme del discorso. Comunque grazie.

          • Sei stata tu a decidere di raccontare la tua storia ed è normale che si esprimano dei giudizi (positivi o negativi che siano). Se io la penso diversamente da te, te lo dico e cerco nel mio piccolo di farti capire perché la penso così… e per il mio modo di pensare è sbagliato “viversi le cose” fregandosene se pesti i piedi di qualcuno o meno. Ho cercato di essere più schietta possibile sperando tu potessi rifletterci, ma vedo che ti senti solo offesa e proprio non capisci in cosa e perché vieni criticata. E poi, perdonami, e qui si continua a vedere quanto siamo diverse, non è carino augurare alla gente che le sue parole gli tornino indietro come i boomerang… sebbene in tutta onestà temo qualsiasi tempesta nella mia vita, ma non questa.
            Per il resto, ho cercato di leggere l’insieme del discorso, evidentemente io, come tutti gli altri non abbiamo capito niente (siamo tutti un pò andati ormai)…ragion per cui ti faccio i miei più sinceri auguri ( e giuro che non sono ironica ) e lascio ad altri continuare a commentare. Io quello che mi sentivo di dire l’ho detto… tu pure… e vedo che non produciamo nessun frutto. ciao ciao

  11. Rado, …il nome di un amaro.
    Bella ….si in fondo quello che sto vivendo è come un amaro (anche se sono astemia), profumo, gusto, l’alcol che inebria….poi passa.

    Una volta la pensavo come tanti altri, come le persone che mi hanno risposto.
    Perfetta e senza macchia….ma la vita ti mette davanti a cose che mai avresti atteso.
    E lì …cambi.

    • Beh , intanto non essere astemia: ti perdi qualcosa. Poi , sugli amari abbiamo qualche discrepanza di pensiero, per me sono più un digestivo che altro . Riguardo al senza macchia e bla bla bla , ho fatto cose ben peggiori nella mia vita, tutto sta nell’aggiustare il tiro e nel maturare un certa empatia per i tuoi simili. Espressa la mia opinione, resti libera di sacrificare vergini a Cthulhu, scippare anziani, scoparti uomini sposati e poi abbeverarti col loro sangue. La vita è tua .
      Ziao

  12. Anto non credo tu sia cambiata molto. Dentro sei sempre quella di prima anche se ti presenti spavalda e dici di voler prendere quel che la vita ancora ti può dare senza aspettative e senza provare rimorsi.
    Se fossi così, ribadisco che non avresti scritto qua. Qualcosa ti manca. Ti manca quel che tutti vorremmo che non è solo sesso e brividi di piacere.
    Proprio per questo ti auguro che questa cosa che hai con quest’uomo con cui ti sembra di toccare il cielo (ma sei sicura che il cielo lo tocchi anche lui? Come dicevo nell’altro intervento, a volte ci illudiamo che l’altro provi quelle stesse cose che sentiamo noi, ma spesso non è vero) finisca. No, non te lo dico per farti del male, ma perché vorrei che tu ritrovassi quel che hai perso da tempo: cioè un uomo (libero) che sappia darti non solo i brividi del sesso ma anche quelli dell’amore. E sono sicura che quando lo troverai non verrai di sicuro qui a scrivere di quanto sei felice.

  13. Scusa non voglio essere fraintesa. Non voglio assolutamente che finisca questa cosa che ti fa sentire felice, ma vorrei solo che tu fossi VERAMENTE FELICE. Il mio voleva solo essere un augurio per trovare qualcosa di più solido e duraturo di quel che hai ora. Ti mando un abbraccio.

    • Daniela, ho dato quasi due decenni della mia vita a chi amavo senza riserve.
      Ora voglio non poter pensare più a nulla.
      Questo non è il mio sogno, non durerà molto, ma è comunque una cosa che mai avevo provato.

      Per un pò, per quel che dura.

      Ovvio che qui ho scritto solo poche cose, chiedendo la vostra esperienza.
      Pure io prima schifavo chi aveva una storia come la mia, ma ricordiamoci dei boomerang che lanciamo, difficilmente non tornano indietro.

      • Se tu hai dato due decenni della tua vita a un uomo io ne ho dati tre a mio marito per ritrovarmi tra le mani le briciole di un grande amore (perché per 20 anni è stato veramente bellissimo). Quindi chi ti ascolta ti capisce bene. Anzi pure troppo. Ma sono stata dall’altra parte, e non mi è piaciuto. In ogni caso dicevo davvero che ti auguro di stare molto meglio di adesso, con qualcosa di veramente importante e che non è destinato purtroppo a finire. Perché nonostante tutto, nonostante quel che ho passato, io a quello ci credo ancora. Sarò una stupida illusa…

  14. Vedi Anto io non credo affatto che quel che provi con quel signore sia solo sesso e lussuria. Cioè lo provi ma perchè lo ami e profondamente. Nessuna donna, non una del tuo genere, una che ha dato tanto amore al suo ex uomo per venti anni, potrebbe avere una relazione clandestina (rischhiando di fare del male a un’altra donna ignara) se non fosse per amore. Che poi la tua razionalità lo neghi, che pensi di prendere e accontentarti di quel che alla tua età (perchè chiaramente non sei più giovanissima, più giovane di me sicuro, ma comunque non una ragazzina) ti puoi permettere, quello è un’altro problema.
    Io penso solo che tu sei arrabbiata con la vita che ti ha fatto sprecare tutto quell’amore che avevi dentro per un uomo che alla fine ti ha lasciata o delusa. E allora pensi che devi riprenderti o rifarti di quel che hai dato prendendoti quel che questo signore ti dà e che la vita ti ha messo davanti per caso.
    Sei adulta sai a che vai incontro. Ma voglio ricordarti, e te l’hanno detto anche altre qui (copresa quella donna che ci è già passata) che più alto si volta e più grande sarà il male che ci si farà quando si cadrà. Perchè tu lo sai che si cade da quel volo. E il fatto di saperlo non vuol dire che ti munirai di un paracadute. La situazione in cui sei non te lo dà in dotazione.
    Capisco in ogni caso la tua scelta. La mia amica che sta con uno sposato non avrebbe mai pensato di fare una cosa del genere. Non avrebbe mai accettato una storia simile se la vita non l’avesse messa in questa situazione. Purtroppo è innamorata di una persona che non lascerà mai sua moglie e lei ci soffre ma non riesce a lasciarlo perchè lo ama troppo. E credo anche che il fatto di avere tanti anni le fa pensare di non avere troppe chance nella vita per trovare un altro di cui innamorarsi come di quest’uomo.
    Quel che mi fa rabbia sono questi uomini che se la spassano avendo due donne che li amano. Una condizione ideale nella quale si crogiolano finchè le povere disgraziate di turno (moglie e amante) non decideranno di mandarlo a quel paese. Ma finchè la cosa continua e soprattutto la moglie non lo scopre (sempre se non se lo riprende) tutto va alla grande.
    E la cosa peggiore è che nella maggior parte dei casi questi uomini non amano nessuna delle due. Cioè magari sono affezionati, le amano a loro modo, ma il fatto è che amano più se stessi. Infatti pur sapendo di fare del male sia all’una che all’altra loro pensano solo a soddisfare le loro esigenze e sentirsi super gratificati dall’amore, la dedizione e il sesso di tutte e due.
    E’ per questo che non condanno mai l’altra. Il colpevole è l’uomo che è impegnato che tradisce. L’altra è solo una che mi fa pena alla fine. Una che crede alle panzane che il suo amante le racconta. Immagino le critiche (non mi capisce, è isterica, mi urla sempre, non mi considera, il sesso con lei fa pena, cucina male) che l’uomo dice all’amante per convincerla che lei è l’unica che ama. Ma sarebbe bello se queste amanti avessero una microspia nella casa dell’uomo. Allora potrebbero sentire con le loro orecchie che la moglie o la compagnia ufficiale con cui questi tipi stanno magari porta loro il caffè a letto, chiede loro se hanno problemi a lavoro perchè ultimamente sono diventati taciturni, li coccola cercando di capire cosa abbia ultimamente. Insomma dall’altra parte non c’è sempre una iena ma una donna che ama il proprio marito esattamente come lo ama l’amante.
    Ecco io forse non andrei mai con uno impegnato (ma non mi è mai capitato quindi parlo non per esperienza diretta) proprio per questo. Perchè di essere ancora presa in giro da uno stronzo mentre io gli dò tutto l’amore che ho dentro, sono stufa. Farei del male all’altra esattamente come l’ho subito io, e mi ritroverei di nuovo a prendere calci in bocca da un uomo che mi usa solo per il proprio egoismo.
    Comunque queste sono considerazioni mie.
    Come hanno detto anche gli altri commentatori la vita è la tua e tu sei ben consapevole di ciò che stai facendo. Ti faccio i miei migliori auguri.

  15. Tutto ciò che stai descrivendo è solo una sciocca illusione di una donna innamorata di un uomo debole (gli uomini forti non tradiscono, semmai lasciano), egoista e privo di valori. Non sperare in una lieta fine, non c’è ne sono le premesse. O soffrirai molto o farai soffrire molto altre persone. In ogni caso la responsabilità principale è del tuo “fantastico” tipo (io non direi proprio). Le crisi matrimoniali non si risolvono s….si l’amante…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close