Home / SOFFRIRE PER AMORE / Mi dispiace non ti amo più

Mi dispiace non ti amo più

Ho 31 anni, il mese prossimo saranno 32. Ho una figlia di 3 anni avuta dal mio ormai ex compagno. Mi ha lasciata una mattina di gennaio, pioveva.
Mi ha detto “mi dispiace, non ti amo più. Non volevo che finisse cosi, ma l amore a volte finisce e non è colpa di nessuno”.
Per ora lui vive ancora con noi, ma presto dovrà andarsene per forza anche perché piango ogni volta che lo vedo.
Sono una mamma che lavora e non ho nemmeno il tempo per piangere a dirotto , sfogarmi.
Da dove ricomincio? Cosa ho sbagliato? Non gli è mancato mai nulla giuro, forse ero troppo permissiva e lo amavo cosi com’ era.
Lo amo ancora ecco il problema. anche se sinceramente mancava di attenzioni, no faceva più l amore con me.
Lui giura di non avere un altra ma credo abbia continuato a flirtare con altre alle mie spalle.
ora dovrei odiarlo ma non ci riesco.

È il padre di mia figlia è lo amo. Vorrei tanto che ci ripensasse, che fosse solo un periodo no.
i suoi amici non sono molto d aiuto perché sono persone single o divorziate. Credo abbia scelto la vita da teenager piuttosto che quella di compagno

Aiutatemi  voi perché non trovo la forza, l’unica che ho e’ mia figlia

da: Charlotte

1
Lascia una recensione

1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sotttoscrivi  
Notificami
Nolan

E’ la tipica esclamazione con cui si pone fine molto spesso ad un rapporto, breve o lungo che sia stato.
Indipendentemente dal fatto che ci sia un’altro/un’altra… il rischio è quello che davvero non sia rimasto più nulla. La fiamma si spegne e sotto non rimane altro.
Purtroppo è molto più frequente (e lacerante, non vi è dubbio) di quanto si pensi.
Lascialo andare via, state lontani, in disparte l’uno dall’altro, per capire, per piangere, per sfogare ciò che ora tenete dentro. E che non fa bene.
Se è rimasto qualcosa vi ritroverete, se non c’è più nulla ognuno dovrà riprendere il suo cammino.
Sembra tutto semplice, scontato e lineare ciò che dico, ma è davvero cosi.
Per chi ci è passato, per chi sta vivendo tutto questo proprio ora.
Concentrati su te, su tua figlia. In ogni caso sono le uniche certezze che ti rimangono.
Un abbraccio.