Home / SOFFRIRE PER AMORE / Non merito nulla

Non merito nulla

Ciao a tutti, ho 20 anni e da circa qualche anno, mi sono trasferita all’estero. Da allora ne è passato di tempo. Gli ultimi tempi li ho trascorsi a concentrarmi ad imparare la lingua del posto, così che sarei potuta entrare all’università. Cosa che sono riuscita a fare.
Ero stra motivata : lo stavo facendo per me, per il mio futuro scolastico e personale e per un ragazzo.

Mai stata fidanzata. A 17 anni conosco lui, o meglio, un lui che mi sono creata nella mia mente. A quei dì non spiccicavo ancora una parola e lui, nativo del posto, si sforzava di farsi capire in inglese,  io altrettanto. Non è un ragazzo (uomo, magari? ha 29 anni) di bell’aspetto e tanto meno di modi fini e attenti, ma quando non me ne accorgo e cerca di incrociare il mio sguardo, mi sento morire per poi rinascere. Nonostante la presenza di terzi, lui mi rimane vicino tutto il tempo e scherziamo.. sembrava così, passatemi il termine scontato, perfetto.
Dentro di me scattò un dovere verso di lui:”dover imparare la lingua per comunicare con lui, per capirlo e fare l’amore con le sue parole”.
Voler fare qualcosa per qualcuno, è già affetto, no?  fatto sta che me ne innamorai subito.

Dai 18 ai 19 anni ho vissuto un periodo tremendo.  Ogni qual volta che mi scrivevo con lui (una volta ogni sei mesi), si complimentava per i miei progressi linguistici e che gli avrebbe fatto piacere di rivedermi.. passano altri mesi… si fidanza.  Inutile dire come stavo.

Tralascio la parte che si interpone tra il fidanzamento, al suo rifarsi vivo fino al nostro primo vero appuntamento. E’ una storiaccia..
Il nostro primo appuntamento è stato meraviglioso, per qualche ora ho reintravisto il ragazzo che conobbi qualche anno prima. Cenammo e parlammo tanto.  Non sono una credente, ma quando mi baciò, avrei voluto mettermi a pregare. Ho toccato il paradiso con un dito e non c’è niente di male in tutto ciò.

La sera stessa vado a casa (abitiamo 1h di distanza l’una dall’altro) e dormiamo insieme. Il mattino dopo, voleva un rapporto. Io che la sera prima gli avevo confessato il fatto di non aver ancora fatto nulla, mi aspettavo un comportamento da parte sua, in quanto uomo e umano, all’altezza della delicata situazione, per lo meno lo davo per scontato.
voleva un rapporto senza precauzioni e in un modo non adatto per una ragazza alle prime armi, non sapeva dove mettersi le mani, io ci rimasi male e mi salì un senso di schifo.
Negli appuntamenti a seguire, lui sembrava si sforzasse ad essere dolce e dirmi qualche cosa carina (eravamo ad inizio conoscenza..) emerse anche qualche lato di lui che mai avrei immaginato, iniziai a vederlo per quello che, effettivamente è. La luce nei suoi occhi non c’era più e se fuori casa era il ragazzo perfetto, dentro casa sua, si trasformava. Me ne sono accorta tardi, ho rischiato parecchio.

Il punto è  che  se prima la lingua l’adoravo, adesso sono arrivata quasi a ripudiarla.. mi ha tolto il diritto più importante: la comunicazione. Nel momento che non rispondeva alle mie chiamate, non  voleva comunicare con me.  Non voleva sentire quello che avevo da dire e tanto meno parlare, eppure io avevo la coscienza sporca, non lui.

Piango di meno rispetto a prima e i miei migliori amici mi dicono sempre le solite cose: “troverai qualcun’altro, sei una bellissima ragazza”. Il fatto è che i ragazzi non  mi si avvicinano nessuno, neanche avessi una malattia infettiva, eppure l’università va alla grande, mi curo molto e sono educata con tutti, certo, ho anche io i miei momenti no come tutti d’altronde.

Ho perso la perfetta idea di lui che mi ero costruita, la mia motivazione e la speranza di poter essere amata da qualcuno.. forse non merito una cosa di valore così inestimabile, forse ha ragione lui io non merito nulla.
(07.02.15 il giorno che l’ho conosciuto, sono 3 anni)

da; G.

3
Lascia una recensione

3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sotttoscrivi  
Notificami
dave

“voleva un rapporto senza precauzioni e in un modo non adatto per una ragazza alle prime armi, non sapeva dove mettersi le mani, io ci rimasi male e mi salì un senso di schifo.”
ciao G., ti rispondo iniziando da queste tue parole che mi hanno molto colpito. Da quello che si evince, lui non è altro che un grande porco, non si merita nulla e non merita che tu gli stia dietro per 3 anni. Il mondo è pieno di persone con ancora dei valori, per cui, vedrai che qualcosa di bello arriverà e anche quando meno te lo aspetti.
Purtroppo, molte volte capita di conoscere persone che ci appaiono in un modo, e poi si rivelano in un altro. L’importante, è accorgersene in tempo come hai fatto tu.
un abbraccio

Dany

Mi sono accorta che alcune persone riescono a inculcare in altre più deboli o solo insicure, la certezza di essere inferiori, di essere colpevoli di qualcosa e di non meritare nulla dalla vita. E’ chiaro ora che nessuno è inferiore a nessuno e che tutti meritiamo di essere felici. Tu hai solo 20 anni, sei una ragazza che sta iniziando a vivere e già credi di non meritarti l’amore o di donare e ricevere quell’amore che hai dentro? E perché? Perché hai incontrato un emerito str…. che credevi una brava persona e si è rivelato un bastardo? Cara G. tu non hai nessuna colpa se non quella di aver idealizzato una persona che non era quella che credevi. E presto troverai sicuramente qualcuno. Certo è che prima dovrai ritrovare la serenità in te stessa e anche un po’ di autostima. Ti chiedi perché non trovi nessuno pur curandoti ed essendo cordiale e cortese con tutti. E’ sicuro perché nonostante tu provi ad essere così le persone vedono in te che hai paura di esporti e benché tu creda di dimostrarti affabile non è così. Credimi le persone (e i ragazzi) se ne accorgono se una persona sta sulle sue e ha paura, se è socievole ma tiene la gente a distanza. Sono certa che è per questo che non si avvicinano. Io credo che tu debba solo far passare un po’ di tempo. Il tempo per riprenderti, per tornare te stessa, la persona comunicativa e cordiale, che non ha paura di dimostrarsi ben disposta verso gli altri, senza pensare di non valere niente, o di ritrovarsi a temere il prossimo. Ti auguro di uscirne fuori presto, e sono sicura che sarà così. Abbi solo un po’ più di fiducia in te, e cerca di non “tenere lontano le persone”, ma… Leggi il resto »

Chiara

Tu non meriti nulla…no tu non meriti una persona che non è quello che tu hai idealizzato. Qualcosa ti ha fatto capire le cose giuste,e tu ora sei divisa tra quel che credevi e quello che è, ma ti sei salvata. .. Tieni stretti gli amici e non abbandonare i sogni dai quali sei partita