Home / SOFFRIRE PER AMORE / Una sofferenza inaudita

Una sofferenza inaudita

Salve, vi scrivo in merito alla mia storia appena finita.
Ho 29 anni,avevo una storia di 9 mesi con una ragazza, che però amavo come mai avevo amato nessuno prima d’ora. È stata una storia molto complicata sin dall’inizio, in quanto lei, 26 anni, si trascinava molti problemi di diversa natura, familiari, economici, di cuore per una lunga storia finita che l’aveva fatta ritornare nel paese di nascita dopo una convivenza. Con tanto amore e dedizione ero riuscito a farla riprendere, stavamo molto bene insieme, anche se lei era sempre un po restia a dichiararsi “ufficialmente” fidanzata con me, nonostante io frequentassi casa sua, e lei casa mia con le rispettive famiglie. Dopo 9 mesi ho iniziato a sospettare che qualcosa non andasse a causa di lunghi momenti che lei trascorreva in chat su Whatsapp,e per i continui “mi piace” e commenti di un ragazzo,suo collega di lavoro,su Facebook.

Lei aveva trovato questo lavoro da settembre, quando ci siamo messi insieme era disoccupata.Litigammo per queste mie perplessità,e lei per 4-5 giorni non volle vedermi,fino a che un venerdì uscimmo di nuovo insieme. Bevemmo abbastanza quella sera, e lei si addormentò in macchina,al che feci qualcosa che mai prima avevo fatto in vita mia con nessuna ragazza,le spiai il cellulare. Non mi sbagliavo: c’era una lunga chat con questo ragazzo, con lei che si mostrava molto disponibile, quasi sembrava lei a corteggiare lui. Non lessi tutto, il cuore si fermò in gola,a momenti svenivo. Ci fu un’accesa discussione, e me ne tornai a casa.

Il giorno dopo parlammo ma lei mi giuró a piu riprese che si trattava di un ragazzo che lei stia aiutando perché afflitto da problemi molto delicati che le aveva confidato. Continuammo a vederci, ma non più come prima perché lei diceva di essere confusa, ma continuava a giurarmi che non c’era nulla con quel ragazzo. Dopo 2 mesi e messo nei quali ormai il nostro rapporto era ai minimi termini, è uscita allo scoperto con lui, mostrandosi molto più disponibile a far sapere di loro rispetto a quanto fatto con me per 9 mesi.
La cosa più triste è che in queste ultime settimane mi ha contattato più volte per essere accompagnata qua e là, e in una circostanza per chiedermi un aiuto per riparare la sua auto danneggiata dopo un incidente, che mi disse aveva fatto nei pressi di casa sua. In realtà ho scoperto che lo aveva fatto mentre tentava di raggiungere il paese di lui. Nel frattempo continuava a ripetermi che lui non era niente,non era una persona che poteva stare al suo fianco, che dovevo finirla di continuare a chiederle di loro perché non c’era nulla.

Adesso sto davvero male,sto soffrendo di attacchi di panico di continuo,cosa che mai mi era successa prima, non riesco ad alleviare il dolore nè a pensare ad altro. Sono spesso assente,ho continuamente tachicardia è stato d’ansia.
Non riesco ad accettare che al mio posto ci sia un altro,nè che mi abbia fatto così del male dopo tutto il bene che le ho dato,e che lei apprezzava ringraziandomi di continuo ogni giorno per questo.
Spero di passare in fretta questo triste momento, ma adesso davanti ai miei occhi è un orizzonte completamente nero.

da: Roberto

5 Commenti

  1. Ciao Roberto, deve fare davvero male. Penso che questa ragazza non è mai stata sincera con te. All’inizio gli servivi, forse non sa vedersi da sola e terminata la convivenza è stata subito con te, ma evidentemente non era davvero innamorata come lo eri tu.
    Ti ha scaricato quando ha capito che c’era un altro, ma sai che ti dico…beato te! Lo sai cosa ti avrebbe fatto passare una così?
    Per niente affidabile, opportunista, senza cuore.
    Stai male ed è normale, ma un giorno quando avrai accanto una ragazza che ti ama davvero ringrazierai il momento che ti ha lasciato per un altro.

  2. Io ho vissuto qualcosa di molto simile. Si era lasciata da poco, all’inizio era abbastanza fredda con me per poi aprirsi improvvisamente.
    Non ti nego che abbiamo passati mesi bellissimi, il sesso andava alla grande, era piuttosto trasgressiva e le piaceva farlo nei momenti e luoghi meno opportuni. Sta di fatto che la cosa mi piaceva ed abbiamo continuato a vederci per mesi. Un giorno mi confessa che mi aveva portato in un negozio perché il suo ex (titolare del negozio) era curioso di vedere con chi usciva. Da li non ho capito più nulla. Alle mie domande rispondeva in maniera confusa, gli chiedevo perché ancora si sentiva con l’ex e cosa era questa prova che dovevo superare con lui. E poi perché me lo aveva fatto di nascosto?
    Da quel momento entriamo in crisi fino a che non mi lascia. Sta di fatto che è tornata con l’ex, e sai il bello? Ad un anno di distanza torna a cercarmi, mi chiede scusa, dice che non ha mai amato nessuno come ha amato me.
    Fortunatamente ero già innamorato di quella che adesso è mia moglie, altrimenti ho paura che ci sarei cascato di nuovo. Un consiglio: scappa da donne così

  3. Apri gli occhi e guarda la realtà! Tu la ami, ma chi ami davvero? L’idea di ragazza perfetta che ti eri fatta di lei.
    L’esperienza ti ha dimostrato che lei non è quello che pensi, allora perché continuare a farti del male. Può succedere, ci sbagliamo, pensiamo una cosa e poi è un’altra. Quando poi capita in amore fa male, però meglio scoprirla adesso per quello che è piuttosto che scoprirlo una volta sposati

  4. stai male per chi? Per questa? Ma vaaaaaaaa! Birre con gli amici a ripetizione, partite di calcetto e rutto libero : questa è la prescrizione del DR. Rado .
    Buona Vita !

  5. Ciao non sei solo, dopo 12 anni di relazione con la persona più affidabile del mondo sono stata tradita e presa in giro per quattro mesi. Lui si e’ innamorato di una collega di venti anni più giovane ne abbiamo circa 50 mi ha lasciata di colpo, motivo crisi. E’ andato e tornato tre volte dicendo che lei non c entrava nulla ma che era un problema di frustrazione suo e di crisi personale per la convivenza che non avevamo attuato negli anni ma stavamo assieme tutti i giorni, le frustrazioni su vari fronti e io sono andata a vivere da lui lo abbiamo deciso assieme per dargli la quotidianità e ricostruire e per farlo mia figlia e’ andata da suo padre a vivere. Poi man mano ho scoperto che avevo ragione l intuito che già mi aveva detto guarda che c e’ un altra. C’e’ eccome e l’ho saputo quando sono tornata a casa mia perché lui era evidentemente con la testa altrove telefonino tutto cancellato un mese e mezzo di comportamenti assurdi ecc.
    Io sono distrutta non dormo più sono 4 mesi che sopravvivo prima nell’attesa di ricucire ora tutto distrutto 12 anni buttati via nel nulla da una
    Montagna di bugie, non riesco più a vivere, ho perso la convivenza con mia figlia maggiorenne, faccio fatica a lavorare ovunque io sia sono a disagio, nonostante tutto mi manca lui quando era un altra persona mi manca tantissimo. Come ha potuto arrivare a tanto? Sto morendo di dolore non so come fare, lei sta decidendo se
    Lasciare il suo compagno. Rischio di trovarmeli dietro casa insieme,non ce la faccio più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close