Home / RIFLESSIONI / Troppi dubbi!

Troppi dubbi!

Ciao a tutti, spero di ricevere un qualsiasi aiuto perché da un mese in qua mi sembra di impazzire.
Tutto è iniziato da una proposta di un amico, che mi ha chiesto di andare al cinema solo noi due: mi sono allarmata parecchio, visto che già avevo dei sospetti perché precedentemente erano arrivati altri inviti, una volta mi aveva chiamata la sera tardi per bere una cosa, un’altra mi aveva proposto di andare a sentire un amico che ha una band. Ho sempre rifiutato, perché la cosa mi metteva molto a disagio.

Io e lui non siamo amici stretti da tanto, però insieme ad altri ragazzi abbiamo formato una bella compagnia con cui spesso usciamo: diciamo che, conoscendoci meglio, abbiamo scoperto di avere parecchi interessi in comune, nonché una certa sintonia in generale verso parecchi aspetti della vita. Da gennaio in qua le cose si sono sviluppate, complici impegni comuni che ci hanno portato a trascorrere del tempo insieme, e si sono anche annullati la distanza o l’imbarazzo che spesso ci sono all’inizio di un qualsiasi rapporto. In realtà due o tre persone mi avevano anche confidato che saremmo stati una bella coppia, ma io ho sempre risposto che per me si trattava quasi di un rapporto fraterno, o almeno così pensavo.
Dal giorno della richiesta non faccio altro che pensarlo! Dapprima l’ho tenuto un po’ a distanza, ma grazie anche al centro estivo in cui entrambi abbiamo fatto volontariato, ho trascorso quattro settimane appiccicata a lui, compresa la breve vacanza terminata da poco che abbiamo fatto con un gruppo di amici in montagna. All’inizio mi sembrava davvero che lui volesse avvicinarsi, pensando anche al fatto che inconsciamente ci siamo ritrovati a camminare spalla a spalla oppure seduti vicinissimi, uno appoggiato all’altro, o anche a parlare fino a notte fonda di cose molto private. Mi sembrava davvero che fossimo premurosi l’uno verso l’altro, che cercassimo la reciproca compagnia. Da due settimane in qua, però, mi pare che voglia evitare di trovarsi solo con me o di mostrarsi vicino a me in presenza di altri, forse anche a causa di alcuni commenti di amici che ci hanno in qualche occasione canzonato (pur continuando a cercare la mia compagnia o una conversazione con me).
Io però non posso evitare di pensare a quel minimo imbarazzo che mi invadeva una volta e che si crea se siamo soli, o alle volte in cui mi ha guardata dritta negli occhi e mi sono quasi sentita male o a quanto lui ricordi di me e mi chieda sempre come vanno le cose, come sto, o che lo cerco e continuo a sperare in un suo messaggio. Certo, è di sua indole fare lo spaccone, canzonarmi, o dare pacche amichevoli, ma se il momento lo permetteva è stato anche molto tenero con me, e sento che per il fatto di fare il “maschio” cerca di frenarsi in questo genere di cose.
Non capisco se da parte mia sia solo suggestione, ma davvero non riesco a fare a meno di lui ed ho paura di proporre uscite perché temo che lui mi veda solo come un punto di riferimento dato che ho due anni in più. Mi date un vostro parere? Cosa dovrei fare? Resta da vedere se adesso, una volta che saranno un po’ di giorni che non ci vediamo, mi contatterà lui. Continuo ad essere molto confusa riguardo ai miei sentimenti.
Grazie in anticipo a chi vorrà darmi una mano!

da: Elena

9 Commenti

  1. cara Elena, non capisco i tuoi tanti dubbi. Iniziate ad uscire come amici anche da soli e se deve nascere qualcosa verrà tutto da sé senza che ti fai tutte queste paranoie.
    Due anni in più non sono niente!!
    in bocca al lupo

    • Diciamo che forse mi sento bloccata dal fatto che non me n’é andata dritta una fin’ora. A me sembra che da parte sua, comunque, non ci sia abbastanza interesse, e le volte in cui non ce n’é stato non si trattava della persona giusta per me. Poi io ho sempre la tendenza a non avere pazienza, per cui forse dovrei dare solo tempo al tempo… Il guaio é che era davvero da tanto che non mi sentivo così con una persona e trovare qualcuno con tanti punti in comunque con te o semplicemente disposto ad ascoltarti e supportarti é una vera grazia.

      Grazie mille per la tua risposta!

  2. Cara Elena da come parlavi all’inizio della tua lettera sembrava quasi ti facesse dispiacere che questo ragazzo ti invitasse. Sinceramente se hai dato questa impressione a me, io credo che pure lui abbia capito che tu non fossi interessata, anche perché dici che hai sempre rifiutato le sue proposte.
    Fino alla fine del tuo post sono stata in dubbio se questo ragazzo ti piacesse o no (perché non lo spiegavi e anzi sembrava quasi che non lo volessi e che chiedessi come scoraggiare i suoi propositi su di te). Insomma Elena chiarisciti le idee e comportati di conseguenza: se un ragazzo ti piace rispondi di si ai suoi inviti. Poi se sono rose, come si dice, fioriranno. E’ certo che se tu dai segnali contrastanti e rifiuti di uscire con lui, sarebbe ovvio da parte sua ritirarsi pensando di non essere gradito.

    • Eh, sono ben consapevole di aver fatto un grosso errore all’inizio, ma è stato perché l’ho davvero sempre considerato un fratello e la cosa mi aveva spaventata. La situazione ora è ben diversa, e non faccio che mordermi le mani per non essermi esposta allora.

      Le idee sono sicuramente più chiare, spero solo che lui smetta di farsi problemi a causa di un rifiuto che ha subito parecchio tempo fa. Da come me ne ha parlato una volta, è una ferita ancora aperta e credo sia anche questo che ora, oltre ad aver ricevuto dei riscontri negative da parte mia, gli fa fare dei passi indietro. Grazie mille dell’aiuto!

  3. Elena credo che dovresti invitarlo ad uscire con te.

    • Grazie della tua risposta, ma mi sa che andrei incontro ad una grossa delusione. Non tanto perché lui potrebbe dire di no, ma perché secondo me al momento non è in grado di pensare ad una relazione. Non si può aspettare in eterno.

  4. Antonella Fabiani

    Ciao Elena,
    Fermati respira
    se anche tu vorresti ma….non vorresti però … lascia stare non ho mai visto un uomo interessato veramente ad una donna incapace di trovare il modo di far qualcosa.Siete stati insieme solo se costretti quasi…ai suoi inviti ti sei fatta mille film….ora vediamo se quello chr hai scoperto tu dentro di teè snche quello chr lui sentiva avendoti vicino.Lascia che le cose vengano da se…uscite in comitiva e poi vedi cosa fa e cosa dice verso di te
    come diceva
    sempre mia nonna: la migliore risposta non è quella che si vede;)

    • Ciao Antonella, magari la migliore risposta non fosse quella che si vede! Mi conosco fin troppo bene, e be’, a quest’ora per i film mentali che mi faccio avrebbero già dovuto darmi un Oscar. Comunque quel che mi stai suggerendo è quel che sto tentando di fare… Vedremo. Farò due bei respiri profondi! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close