Home / SOFFRIRE PER AMORE / Non voglio soffrire più

Non voglio soffrire più

Buongiorno a tutti. Ho visto per caso questo sito, e ho letto alcune delle storie, e ho deciso di comunicarvi la mia. Ecco io sono una ragazza di 30 anni. Ho avuto tantissime delusioni nella mia vita riguardo gli uomini incluso mio padre che ci ha abbandonati da piccoli. Ho subito un’infanzia quasi infernale ma ne sono uscita fuori sempre più forte. Sono stata fidanzata per tanti anni con un uomo violento e pericoloso che mi ha mandata in ospedale varie volte. E sono stata fidanzata con un uomo che mi ha lasciata per una mia ex amica, che adesso aspettano un bambino.
Le sofferenze che ho avuto sono tante ma non mi sono mai lasciata abbattere. E mi sono rialzata ogni giorno cercando di guardare in alto. Gli anni persi non paragonano alle lacrime che ho versato.
Non penso di essere più intelligente di nessuno. Non mi ritengo più bella né più saggia. Sono una ragazza normale, come tutte le altre. E come tutte le altre ho anch’io le mie esperienze e le mie storie sulle spalle. Ma vedo tantissimi di voi che si lamentano e piangono e soffrono.
Per questo motivo vorrei offrirvi delle parole, che mi hanno sempre aiutata, d’altronde, l’amore è un sentimento bellissimo, ma ci sono mille modi per amare una persona. I sentimenti sono quegli elementi che ci rendono sia la persona più felice al mondo, che i più vulnerabili.
Ricordatevi che, la persona più importante della vostra vita, siete voi stessi. Nessuno ci sarà per sempre e purtroppo questa è una triste verità. Dovete prendere la propria persona, voi stessi, e vivere per voi stessi. Nessuno deve diventare la tua vita intera, devono solo far parte della vostra vita.
Cos’è che vi rende felice? Cos’è quell’elemento che quando succederà qualcosa di grave o soffrirete una delusione, vi riporterà il sorriso?
Dovete trovare quell’elemento, perché la vita è bella. È veramente bella, ma a volte non riusciamo a rendercene conto. Siamo fortunati in talmente tanti modi. Siamo qui, e siamo vivi, abbiamo tutto davanti a noi, perché bisogna star male per qualcuno che non merita di far parte di questa felicità. Non dovete dipendere da qualcuno per rendervi felice, la felicità è interna. Viene da noi stessi, e quando troviamo quella felicità interna, niente potrà buttarci giù.
Non dico che è facile , anzi, è difficile. Ricordate che se fosse facile tutti lo farebbero. Non si chiede a persone “normali” di essere fenomenali. Non si chiede a gente buona di essere fenomenale – voi SIETE fenomenali, e attirerete la fenomenalità, e con questo potrete affrontare tutto, perché non avete idea di quanto siete forti veramente.
Se per qualsiasi ragione state soffrendo, dovete alzarvi, fare il sacrificio di ritrovare il sorriso. Pensare in positivo, forzarvi a fare le cose per VOI stessi non per nessun’altro. Trovate uno scopo. Createvi un sogno, e seguite quel sogno. Niente vi potrà rendere più felici che realizzare i vostri sogni. Si vive solo una volta, i nostri  sogni sono le uniche cose che contano. La soddisfazione sono tante piccole cose fatte bene, giorno dopo giorno. Piccoli passi, per ottenere la felicità finale. Una felicità che vi siete create da soli, senza assistenza. Senza dipendere da nessuno. Senza mettere qualcuno davanti ai vostri interessi. Contate solo voi. Nessun’altro.
Io penso che quando tocchiamo il fondo è il momento che bisogna trasformare quel dolore in successo. Dovete lasciare che quel dolore vi spinga da quel punto basso, al punto dove vorreste essere. Non scappate dal dolore, abbracciatelo perché quel dolore farà parte del vostro scopo finale, il vostro prodotto finale, la vostra felicità finale. Contate solo voi, e quando si tocca il fondo c’è solo una direzione che possiamo andare – in alto. Quindi risaliamo, e cerchiamo di non cadere mai più.
Ma queste sofferenze bisogna iniziare a combatterle oggi, subito. Perché il “ieri” non conta. Solo oggi. Ci sono ottanta sei mila quattro cento secondi in un giorno e come vengono usati è cruciale. Avete questo tempo per cementare chi siete. Nessuno parlerà di cosa avete fatto la settimana scorsa.
Ricordate soprattutto, che non importa quanto abbiamo sofferto. Qualcuno vi ha fatto del male? Qualcuno non vi merita? Qualcuno vi ha fatto soffrire? L’UNICO nemico che abbiamo siamo noi stessi.
“Se non abbiamo male dentro il male fuori non potrà mai toccarci”
Quindi se la vita vi butta giù, sorridete, rialzatevi, perché se riuscite a guardare in alto riuscirete a volare in alto. Iniziate a pensare solo in positivo, difficile quanto sembra, e cercate di raggiungere questo scopo. Questa è la vostra vita, il vostro momento, e nessuno è importante abbastanza per togliervi la gioia di vivere.
Sorridiamo tutti insieme, e non soffriamo più

da: Perla

4 Commenti

  1. Grazie delle tue parole, non sai quanto mi hanno sollevata.
    Se penso che non ho avuto una vita così difficile come la tua eppure…mi faccio mille problemi, non riesco a gioire, mi manca la felicità…e poi c’è una sconosciuta che scrive un post che mi fa riflettere, che mi fa capire che bisogna sempre e comunque andare avanti, che meritiamo di trovare qualcosa che ci renda felici e che dobbiamo aggrapparci ad essa quanto tutto va male…non so che dire se non un grande GRAZIE!

  2. Come te io “non voglio soffrire”, è da troppo tempo che sto male. Sono due anni che il mio ormai ex marito ha un’altra e d’allora è come se la mia vita fosse finita.
    Cerco di farmi forza in tutti i modi ma la mia autostima sta a pezzi. Vorrei tanto rinascere, accettare il fatto che è finita con lui e che posso continuare a vivere, ma è dura ed il dolore non finisce.

  3. Antonella grazie per aver letto, sono felice che se le mie parole ti possono aiutare in qualche modo anche se solo per riflettere. Rita, mi dispiace davvero tanto per quello che ti è successo. La vita a volta ci fa dei brutti scherzi e ci riserva delle cose che pensi: “ma perché a me?? Perché perché??”
    Però vi dico da dove viene il mio pensiero. L’anno scorso ho fatto un viaggio in India. È un paese meraviglioso. Mistico proprio bellissimo, ma ci sono stati degli elementi che mi hanno messo molta tristezza. La povertà, le persone senza gambe, i bambini che vengono venduti. Per carità, so che queste cose succedono ovunque, ma vederle è diverso che sentirne parlare e te ne fai una ragione. E poi pensi: “ma la mia vita perché non l’apprezzo???”
    Perché è proprio vero che c’è talmente tanta gente che sta peggio di noi. E non soffrono solo per amore, ma soffrono in generale.
    Le cose che mi sono successe non sono belle. Ma sono accadute, e ne sono uscita fuori. Sono qua e sono viva e nessuno mi toglierà la voglia di vivere perché mi sono resa conto del dono bellissimo che ho – la vita! E adesso mi sento libera.
    Ho 30 anni e sono rinata, e non ha niente a che fare con le mie situazioni, ho trovato la pace interna, perché là fuori c’è un mondo intero pieno di possibilità e di gente nuova e diversa ovunque.
    Adesso penso solo a me stessa, perché so che posso contare su me stessa. Pensate alle guerre che stanno accadendo ed i miliardi di bambine e donne e anche uomini che soffrono, ti garantisco, molto più di noi. Siamo fortunatissimi, e devi rendertene conto dal profondo dell’anima, perché un giorno la vita ti scivolerà via dalle mani, metti al sicuro che hai gioito ogni momento, anche nella sofferenza, perché ti accorgerai in quel momento quanto era inutile piangere per un’altra persona. Non vivere nel passato, hai tutto davanti a te, devi solo aprire gli occhi e vedere le cose positive.
    In bocca al lupo cara, spero che le mie parole ti possano sollevare un po’, andrà tutto bene

  4. Grazie di cuore perla, hai ragione, ha volte non vediamo oltre noi stessi, ma se ci guardassimo intorno scopriremmo quanto siamo fortunati.
    Spero di ritrovare la voglia di vivere perché sono stanca di soffrire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close