Home / SOFFRIRE PER AMORE / Sto con una persona psicopatica?

Sto con una persona psicopatica?

Lui è buono, gentile, premuroso. Lui è dolce, mi fa bei regali, mi invita fuori, mi chiama “Principessa”, dice di amarmi. Lui organizza i suoi week end in base a me, a noi. Lui mi cerca costantemente, anche se non tutti i giorni. Lui è tante cose. Lui, come piccoli pezzi di un puzzle dalla dubbia definizione, mostra anomalie che ad oggi mi spaventano. Lui è tutto quello che vi ho descritto ma è anche contraddittorio, falso, bugiardo, mi manipola  fa sì che io entri in conflitto con me stessa. Lui nell’arco di pochi minuti, anche dopo bellissime parole o gesti, cambia comportamento.

NEGA di amarmi e dice di aver finto per vedermi felice, NEGA di avere sentimenti per me, dice che non siamo MAI stati insieme, dice che sono un’illusa, che quello che fa per me lo farebbe per chiunque. DICE che non sa se mi amerà, dice “io non tengo a te quanto tu credi”. Lui, simula emozioni, sentimenti e poi riesce ad essere crudele ed a contraddire tutto quello che dice prima. Inoltre, è bugiardo. Mente anche quando non ci sarebbe necessità alcuna, su fatti di vita. POI SE NE DIMENTICA e davanti alle mie perplessità nega di aver affermato quanto detto in precedenza.

Ingigantisce quello che fa su più fronti, lui è sempre il migliore. Odia il tedio e sebbene mi frequenti ormai da tanto, dopo aver simulato emozioni, sensazioni ed una vera relazione, dice che non stiamo insieme, che non i ama, ed io non capisco. mi distrugge con calma e fermezza, non tentenna mai,, non ha vergogna delle sue bugie e dopo momenti di cattiveria pura (preceduti da dolcezza e bontà), lui torna come prima. COME NULLA FOSSE. Ridiventa accorto e re-inizia a riorganizzare cose per noi, mi scrive, non mi lascia andare. Mi sento in un cerchio dal quale non riesco ad uscire e e non so definire il suo limite, temo abbia problemi di natura psicologica, perchè non mi spiego. Grazie a chi vorrà lasciare un consiglio.

da: Lara

21
Lascia una recensione

9 Comment threads
12 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Dany

Certo è che dal comportamento che assume il tuo lui è come minimo borderline. Oppure bipolare. In ogni caso perché stare ancora con una persona del genere? Per esperienza personale, posso dirti che devi solo lasciarlo andare, devi riprenderti la tua vita.
Stare su una giostra dove un giorno sei su e un’altra giù non fa bene a chi è normale. Posso assicurarti che puoi diventarci matta dietro a uno così, e mentre lui continuerà a stare benissimo, tu perderai la tua ragione, proprio perché tu sei savia. Perciò il mio consiglio è prendere la rincorsa e correre il più lontano da lui. Vedrai dopo un attimo di smarrimento, ti sentirai meglio.
In ultimo posso assicurarti che non riconosceranno mai di essere malati, né di aver bisogno di un aiuto di uno specialista. Loro stanno bene così, perciò non si faranno curare mai.

Lara

Ciao Dany, prima di tutto grazie della tua risposta!
Bella domanda la tua.
Non so se mi capirai, ma lui penso simuli il sentimento dell’amore in maniera talmente forte ed efficace da non permettermi di lasciarlo andare, cerco di trovare la forza e poi al primo messaggio che mi scrive, non ho la determinazione di rispondergli con una chiusura. altra gran verità da te espressa è che stare su una giostra alla lunga ti destabilizza, sono diventata estremamente debole e fragile e neanche riesco ad esprimergli la mia opinione sulle cose per la paura del veleno che potrebbe uscire dalla sua bocca.
Inoltre siccome è così contraddittorio e crudele A PICCOLI TRATTI, ad oggi ho paura che alla lunga potrebbe anche sviluppare violenza perchè non so definire il suo limite. SO di dover chiudere, ma per ora è come se mi limitassi a saperlo e basta. Devo correre. Si lo so, lui sta bene, sembra privo di paure e sentimenti, addirittura dice che potrei andare da altri! Ma che uomo sei? Non si farà curare mai, concordo.

Madny

Lara, ho passato una situazione simile. Con la differenza che questi cambiamenti, comportamenti, sono stati spalmati in modo leggero nel tempo,e non ho avuto modo di accorgermi della situazione se non quando era troppo tardi per uscirne fuori da sola o in ogni caso, ero talmente succube di questa persona che non ne ho avuto le forze .E poi sono stata lasciata in modo meschino e cattivo, dopo essere stata annullata completamente.
Non starò a fare discorsi lunghi.
Posso solo dirti che dovresti essere tu a prendere la decisione di non voler stare insieme a questa persona. Dovresti essere tu, nel senso che dovresti per quanto difficile, allontanarlo da te. E essere tu ad andare via. Si rinasce dopo.
Nessuno può trattare così e giocare con i sentimenti altrui.
Potrebbe avere un disturbo narcisistico della personalità, potrebbe non averlo, (non sono una psicologa, quindi non posso e non intendo fare diagnosi), potrebbe essere semplicemente una persona cattiva e manipolatrice, quello che è o quello che non è, non si può comunque cambiare, e sopratutto non puoi cambiarlo tu.
Puoi solamente scegliere di star bene, e lo devi a te stessa.

Lara

Ciao Madny!! Grazie della tua risposta, è bello veedere tanta solidarietà femminile.
Bravissima, piccoli comportamenti sparsi nel tempo, piccoli episodi MOLTO dolorosi in cui tutto si sgretola e poi MAGICAMENTE torna tutto alla normalità. Una persona normale non rimane vicino a qualcuno che dice di NON amare stranamente simulando il sentiento dell’amore ed indietreggiando se io voglio certezze in più. Messi alle strette diventano crudeli, quasi si sdoppiassero, non colleghi passato recente e presente. Vai in confusione. Ne sono succube anch’io. So bene delle famose 3 fasi: Idealizzazione (crediamo di aver trovato l’uomo della vita, innamoorato di noi come non mai), SVALUTAZIONE (cambi repentini nel rappporto, dai messaggi, al modo di porsi, a tutto MA SENZA ANDARSENE) e poi scarto, feroce, rapido e crudele. DOPO CHE TI HA LEVATO TUTTO. Devo andare via, questa situazione finirà per farmi impazzire, mi sento morta dentro, devo trovare la luce specialmente perchè lui mi regala attimi di vero amore che SIMULA, poi alla mia prima presa di posizione diventa crudele ed io neanche riesco a capire cosa sia accaduto! poi però rimane ed il gioco continua.

Lara

Madny ti ho risposto ma non so se ho inoltrato bene la risposta quindi aspetto un po’ ed in caso te la riscrivo!

Dany

Cara Lara, io credo che alla fine se tu non riesci a trovare il coraggio di mollare questa persona, sia il caso di farti aiutare da un bravo psicologo. Ora capisco che è assurdo consigliare a te uno psicologo quando forse uno psichiatra servirebbe all’uomo di cui sei innamorata, ma come ho dette queste persone ti portano allo sfinimento, fino a credere quasi di essere tu la matta e non loro. Ricorda che nella loro “pazzia” loro vivono benissimo, mentre tu no. Se continuerai a stare vicino a lui, starai sempre più male. L’altalena in cui è innamoratissimo, in cui ti fa credere di stare con l’uomo più giusto per te, fa soffrire parecchio quando questa riscende giù mostrando in realtà l’uomo che veramente è, cioè qualcuno che finge e mente. Ricorda che queste persone sono in grado di guardarti negli occhi e mentirti da premio Oscar. E sai perché sono così bravi? Perché in quel momento si autoconvincono davvero di credere a quel che dicono, che siano bugie colossali o verità. Perciò credimi, ogni giorno che stai di più con lui è un giorno in cui ti sentirai più legata. E ti esorto ad essere tu a prendere la decisione di tagliare. Lui non lo farà mai, sei il suo giocattolo, il suo yoyo, con cui un giorno ti avvicina e un altro ti allontana. Ricorda due cose: uno non si farà curare mai perché lui sta bene così, anzi sta troppo bene per farsi curare, e due non ti lascerà mai andare. Prendi la decisione di lasciarlo e prima lo farai e meglio sarà per te anche perché non hai un futuro con una persona così. Ci vorresti vivere insieme? Costruire una coppia? Magari farci una famiglia? Immagino di no. Con questi presupposti è impossibile. Quindi riprendi la… Leggi il resto »

Lara

Dany ti ringrazio tanto per i consigli! Per me ad oggi è assurdo pensare di andare da uno psicologo, sono sempre stata una persona equilibrata, ma non so lasciarlo, spesso scrivo messaggi, formulo parole che possano fargli capire che voglio chiudere e poi… non so mandarle, quasi timorosa della sua risposta. Spesso mi sembra di impazzire, ripenso a comportamenti bellissimi, momenti stupendi e mi chiedo come sia possibile mentire SINO a tal punto, con questa bravura, senza mai farmi insospettire. Io devo andarmene, hai ragione. Ora siamo in una fase nella quale mi ha sputato veleno GRATUITO addosso ed ora è distante, distaccato ma so che questa situazione ricambierà. Lui non è mai lo stesso, mai uguale, giorni di assenza seguiti da grande affettuosità, momenti di crudeltá seguiti da richieste di week end con me. A cercare di capirlo sto perdendo la mia vita ed i miei equilibri. Tutto ruota intorno al suo messaggio, alle sue parole, non so come sia riuscito a ridurmi così.

Rado

già il fatto che ti chiami “principessa” per quel che mi riguarda è da cartellino rosso. voto 15/10

Lara

Mamma mia… dice che dice le cose sotto mia influenza, non penso stia bene.

Madny

Concordo con Dany. Se non riesci a lasciarlo andare fatti aiutare. In ogni caso ti sei resa conto della persona con cui hai a che fare. Io me ne sono resa conto solo dopo esser stata lasciata invece. Ho aperto gli occhi pian piano. Potrebbe lasciarti andare solo nel caso in cui si stufi, e trovi un altra persona con cui ricominciare questo “gioco” da capo. Come una sorta di svalutazione finale per te. C’è un forum molto bello, proprio dedicato alle persone che hanno a che fare con questo genere di problema. A me aiutò molto anche iscrivermi li.. Ora non ricordo il nome! Ma anche li potresti trovare una mano d’aiuto per poterne uscire.. Prova a fare una ricerca.

Lara

Cara Madny, una sera cercavo conferme del nostro rapporto e lui rispondeva con vaghezza. Ho intuito stesse tentando di raggirarmi ed allora sono andata dritta al punto, gli ho chiesto se mi amasse, se la nostra relazione avesse un futuro e lui, da che era buono e dolce, diventa orribile, crudele, mi dice cattiverie che mi annientano, come che non mi ama, che non siamo mai stati una coppia, che non tiene a me, che con me finge, è come se dopo tanta dolcezza avesse deciso di svuotare il sacco per punirmi della mia insistenza! Io dopo 15 giorni, sono ancora ferma a quell’ennesimo piccolo episodio crudele, sono ferma lì, a quel giorno. Non vado avanti, non vado indietro. Mi chiedo PERCHÈ sia stato tanto cattivo, perchè abbia simulato amore, abbia simulato una relazione, un attaccamento reale a me. Mi chiedo se tutto quel che ho vissuto sia vero o meno. Com’è possibile? Sembra tutto frutto di piani diabolici. Non ho trovato questo forum ma spero tanto che tu possa ricordare il nome!! 🙂

dave

Lara, mia moglie è proprio così come tu descrivi il tuo ragazzo. E purtroppo una volta entrati in questa “giostra” difficilmente ne vieni fuori, e se ne vieni fuori non è di certo indenne. Anzi.
Se continui con lui, devi essere forte, veramente tanto. In ogni caso, lui a volte ti tratterà talmente bene che toccherai il cielo con un dito, altre volte purtroppo, ti calpesterà così duramente che rimpiangerai il giorno in cui lo hai conosciuto.
E così, inizia il circolo vizioso. Un giorno ti tratta bene, il giorno dopo ti “ucciderà” anche se solo psicologicamente. E per questo motivo, farai fatica a venirne fuori. I primi tempi mi dicevo fra me e me “ma dove sbaglio? Forse sono io che sbaglio qualcosa….sì, sicuramente sbaglio qualcosa. Devo correggermi, devo cambiare, perchè altrimenti mi lascerà”. Purtroppo con persone del genere è impossibile viverci. Riescono addirittura a prendere in giro gli psicologi. Con la mia lei fecero così. La mandarono a casa, dicendomi che non aveva nulla che non andava
Cerca di venirne fuori, anche se lui ti cercherà dopo, lascialo andare via.

Lara

Caro Dave, come va con tua moglie? Come riesci a convivere con questo grande dolore? Io sto sperimentando un dolore perpetuo, non mi abbandona mai, non riesco neanche più a lavorare, non ne sto uscendo indenne. Non comprendo come possa trattarmi tanto bene e poi distruggermi in mezzo secondo. Passo mesi di tranquillità relativa, una sorta di calma piatta in cui mi tratta ‘bene’ ed inizio a pensare che le sue stranezze siano solo il frutto di una personalità particolare che io devo comprendere. POI, un giorno, qualcosa accade. Magari si discute di qualcosa di banale, spesso delle insicurezze che lui mi dà, e lì… lui contraddice TUTTO, tutto il nostro rapporto, sembra io abbia vissuto un incantesimo. Mi spaventa, cambia personalità e dopo tanta meschinità dorme abbracciato a me, accanto a me ed il giorno dopo è come nulla fosse mai accaduto. Mi crea scompensi terribili. Mi ha annientata lo scorso week end ed ora vuole passare due giorni fuori solo con me, PERCHÈ? Che gioco è? Mi mente talmente bene che stento a credere stia mentendo o abbia mentito. Sento come se una condanna mi pendesse sulla testa, quella in cui con crudeltà estrema porrà fine alla nostra storia, rinnegando tutto per l’ennesima volta, annullandomi per l’ennsima volta. Inoltre, dice di avermi sempre rispettata ma io non ci credo. Come dice questo dice pure di amarmi e poi no, è affettuoso e premuroso e poi mi uccide. Per me, si è anche coltivato altre donne a mia insaputa, non credo più a nulla. Queste persone hanno problemi, ingannano come nessuno mai, ti fanno entrare in uno stato confusionario. Tu ne sei uscito? Lei è mai cambiata? Sii forte.

dave

Lara, purtroppo in questi 15 anni in cui sono stato con lei ho imparato che persone così non cambiano mai. Sembra possano cambiare, ma sono solo illusioni ben costruite per farci cadere nuovamente in trappola. Ora, dopo l’ennesimo tradimento da parte sua, sono andato dall’avvocato per andare in separazione. Sarà dura, tanto dura, ma devo farcela. Devo farcela per me. Altrimenti finirà per spedirmi sotto terra.
un abbraccio

Dany

Lara vedi tu stai sbagliando approccio con lui. Tu lo ritieni una persona in grado di ragionare normalmente come te o me, o altri che ti hanno risposto qua. Ma non è così. Devi sapere che ormai lui è come se parlasse un’altra lingua, o fosse un alieno. Non può rispondere coerentemente a ciò che chiedi, non comprendi che è una persona che non è “normale”? Un pazzo lo vuoi far ragionare? No. Certo il tuo ragazzo non è pazzo, ma comunque non può rispondere alle domande razionali che tu gli fai, perché lui ragiona in un altro modo. Come parlare un’altra lingua di cui non hai nessun vocabolario e nel quale non puoi usare forse nemmeno i segni. Quello che non vuoi capire cara Lara, è che ti stai accanendo per niente. E’ come se volessi salvare dall’affogamento qualcuno che non vuole essere salvato, e così facendo stessi affogando pure tu. Le persone così, che non vogliono curarsi, che non vedono la loro malattia, che ti feriscono senza vederlo, che ti usano perché non capiscono ciò che stanno facendo, vanno lasciate andare. Perché per tenerle a te, loro ti faranno affogare. E non avrai ottenuto nessun risultato. Magari poi tu affoghi mentre loro trovano un tronco, o un appiglio e si salvano, ma tu invece avrai ottenuto di aver perso tutto, nell’inutile gesto di voler salvare qualcuno che va per conto suo. Non impuntarti sul fatto che è lui che ha bisogno dello psicologo. Il solo fatto che tu, dopo aver capito in che situazione deleteria ti sia invischiata, continui a cercare di farlo ragionare secondo la tua metrica, e a non volerlo lasciare, come sarebbe più logico, fa di te una persona che ha bisogno di aiuto. Fregatene di lui, e fatti aiutare tu se non riesci a… Leggi il resto »

Lara

Dany ti ringrazio per le parole un po’ dure ma necessarie! Penso che prima di ricorrere a qualcuno che possa darmi una bella inquadrata, cercheró di affidarmi a me ed uscirne da sola usando la forza. So bene che lui nella sua follia, nelle sue incoerenze assurde, ci sta bene, momenti sembra onesto, altri no, poi incontra nuove contraddizioni. Non si rinnega mai il bene, l’amore e specialmente nessuno di normale fingerebbe situazioni e sentimenti con TANTA abilità facendo poi ricadere ogni cosa su di me, che ascolto il veleno che mi sputa addosso sconvolta e confusa! Tramortita, direi. Ha un grande ego dunque so che rifiuterebbe aiuti e specialmente, lui si sente molto furbo ed intelligente, è un uomo dai grandi obiettivi. Quindi perché mai? Nelle prime fasi, pensavo di aver finalmente incontrato la persona della mia vita: volevo fosse il padre dei miei figli e mio marito ma ad oggi… come fidarsi? Dice non mi dirà mai piú ti amo ma continua a frequentarmi e dal possibile amore della sua vita, ora mi sento quasi la sua zoccola o non so che altro. Saró forte, queste persone si possono solo evitare, non curare.

Dany

Lara è ovvio che non essendo uno psichiatra non posso diagnosticare la malattia del tuo ragazzo, ma io ho avuto a che fare con un marito, che da meraviglioso per 20 anni, è diventato bipolare (suo fratello è bipolare grave e deve prendere medicine per sempre per non andare completamente fuori dai binari) dopo la morte della madre (il bipolarismo si può manifestare anche a 0 anni a seguito di un forte trauma). Io sono diventata matta per comprendere cosa gli fosse accaduto, perchè ovviamente è cambiato piano piano fino a diventare un altra persona, mentre io davo la colpa di tutto questo al fatto che non riuscisse a riprendersi dal lutto. Dopo anni sono incappata per caso su un sito dopo parlavano di bipolarismo (che è poi quello di cui soffre il fratello, che non ho riconosciuto perchè lui tende molto ad essere un depresso molto cupo, mentre mio marito era troppo euforico). Se vai a leggere alcuni tratti del tuo lui sono abbastanza simili: per esempio quando hai parlato di ego smisurato, credere di essere il migliore in assoluto, questo è un tipico tratto di questa malattia. Poi per esempio non badano a spese e per loro i soldi non hanno valore. Ci sono poi altri aspetti che potrai andarti a leggere. Comunque io quando ho letto ci ho riconosciuto proprio mio marito. E in quel sito era anche spiegato che queste persone non si faranno mai curare perchè di solito si esaltano e quando sono così stanno molto bene, anzi meglio di noi, perchè l’umore è alle stelle. Ora non sono un medico, e non posso assolutamente dire di cosa soffra il tuo ragazzo avere un tratto in comune con una malattia non vuol dire niente. Certo per il mio sono quasi sicura sia bipolare, anche per… Leggi il resto »

Dany

Scusa una correzione: il bipolarismo può rimanere latente e manifestarsi anche a 50 anni (e non 0 anni!) in caso di un fortissimo trauma. Nel caso di mio marito è stata la morte della madre, ma qualche anno prima anche il manifestarsi della malattia del fratello (in forma grave perchè spesso è stato ricoverato in reparti psichiatrici), che ha circa 20 anni in meno di lui.

Paola

Ciao Lara. Mi dispiace per tutto quello che stai vivendo! Per quello che leggo i suoi sono atteggiamenti tipici di un traditore che quando tradisce non capisce più nulla. Quel Dr Jaklin e Mr Hide che Ben rappresenta un fedigrafo che ora ti ama un minuto dopo ti odia. Ho vissuto anche io questo dolce inferno ma solo perché lui mi stava tradendo. Io lo scoprii dopo poco. Come si comportano uomini e donne che tradiscono è assurdo… Nei momenti di loro puro odio sembra che a tradirli siamo noi. Se leggi anche su altri siti come si comportano i traditori in genere ritrovi in pieno le caratteristiche del tuo uomo. Per questo non credo che necessariamente ci debba essere qualche patologia che abbia di psicopatia. Questo lasciamolo dire agli esperti del settore e tocca essere fortunati e trovare anche quelli bravi nel settore. Detto questo a meno che non siano anni che lui sia così sinceramente prima di parlare di psicopatia mi confrontarei con gli esperti del settore piuttosto che qui dove ognuno parla in base alla propria esperienza e magari c’è chi davvero abbia avuto a che fare con veri psicopatici.Proprio per questo NESSUNO può dirti cosa devi fare tanto meno sparare sentenze certe nemmeno fossero loro gli esperti del settore. Dave la tua storia è toccante ma se tua moglie è una traditrice seriale… purtroppo ogni volta seguirà quel protocollo tipico dei fedigrafi che ti porta un giorno alle stelle, uno alle stalle, uno all’inferno. Non per questo debba avere qualcosa di psicopatico per forza… Queste cose lasciamole dire a chi lavora nel settore che come vedi non le ha trovato nulla. È vero solo che tra i veri psicopatici e chi non lo è ma tradisce, corre un invisibile filo che li unisce perché molti aspetti… Leggi il resto »

Lara

Cara Paola,
ti ringrazio per i tuoi consigli e so che non starebbe a noi decretare i problemi psicologici o meno degli altri, peró c’è anche da dire che quando il comportamento altrui non risulta logico e normale anche nel più diabolico dei filoni di pensiero, allora bisogna correre ai ripari. Il mio lui, che dice di stare con me giorni si e giorni no, che nonostante questo dice di avermi sempre rispettata, che si contraddice con gesti, parole e chi più ne ha più ne metta, evidentemente ha dell’anormale che va ben oltre il mero ‘traditore seriale’ o non so quale altra categoria di persona. Probabilmente, viste le sue menzogne ben camuffate, è probabile mi abbia anche tradita ma ha sempre simulato emozioni, una relazione ed un legame, tutto ció non è normale. Chiunque quando tradisce è portato ad accusare l’altro, forse a recriminare cose assurde o a contraddirsi ma qui c’è altro. C’e fare e disfare, dire e non dire, dimostrare e non dimostrare, crudeltà, non immedesimazione nel
prossimo, pensieri dalla dubbia interpretazione, gesti che vanno oltre tutto. Quest’estate è stato capace di farmi arrivare in inghilterra dove lavorava, di ospitarmi, di dichiararmi amore, di avere occhi luccicanti ed affettuosi e poi di contraddire TUTTO, solo poco dopo. Mi ha accolta dopo 1 mese che lavoravo con un regalo bellissimo e poche ore dopo negava di amarmi dicendo che avevo fatto tutto sola e che quel regalo lo avrebbe fatto a chiunque! Capisci? Qui c’è dell’altro purtroppo.

Paola

Ohi Lara mi spiace… Certo tu che vivi in prima persona la situazione nessuno più di te può rendersi conto se il suo comportamento va oltre la normalità. A questo punto però con le buone cerca di convincerlo ad andare da uno specialista… Al limite con la scusa che spesso litigate chiedigli di andare insieme a fare terapia di coppia da uno psicologo… Solo così potrai avere certezze e aiuto… Diversamente se rifiuta e proprio non ce la fai più e rischi di avere poi tu seri problemi psicologici allora chiudi con lui ma sicuramente la cosa migliore da fare è distaccarsi con dolcezza. Digli che sei molto stressata mentalmente… che questi alti e bassi suoi ti destabilizzato oppure raggira l’ostacolo dicendo che hai bisogno di una pausa di riflessione… o ancora… che voi come coppia forse è meglio stare lontani per un po’