Home / SOFFRIRE PER AMORE / Sei perfetta ma non per me

Sei perfetta ma non per me

Dopo due anni di relazione- non relazione, in cui mi ha sempre illusa senza mai cercare di conoscere davvero chi io fossi e mantenendo il rapporto superficiale (no tante domande su di me, presentazioni agli amici o famiglia), in una serata mi abbandona. Fino a poco prima eravamo sul letto contenti a ridere e scherzare, a farci le coccole. Ad un certo punto, io, per la prima volta dopo tanto, innamoratissima di lui, prendo posizione. Gli dico che so che la sua vita sta cambiando, che ha vinto dei concorsi fuori, gli dico che io sono disposta a seguirlo ovunque ed a venirlo a trovare ovunque, purché lui prenda finalmente una posizione e faccia lo stesso per me.

In questi anni, non era mai stato chiaro. La sua risposta, UNA DOCCIA FREDDA. Mi dice quel che speravo mai mi sarei sentita dire: non ti amo, ho cercato per due anni di provare ad innamorarmi ma non è possibile. Non proverò mai un sentimento forte per te, sei perfetta ma non per me. Sono distrutta, veramente disperata. Lui per due anni aveva avuto una vita molto limitata, per un lavoro che non lo lasciava davvero respirare. Non usciva con gli amici ed associavo il fatto che non mi avesse presentata ad una vera e propria mancanza di tempo. Quando ha iniziato ad essere più libero, ho iniziato a vedere che usciva con loro da solo. Non mi proponeva un cinema, solo una cena ogni tanto ma non accennava a conoscermi VERAMENTE. Mi chiedo come io abbia fatto a farmi prendere in giro dalla sua vaghezza per due anni, mi sento stupida, sento che è colpa mia.

Inoltre, mi chiedo il perché della sua cattiveria. Sapeva quanto lo amassi profondamente, se non ricambiava tale interesse al posto che venire a casa mia ed uscire quando poteva, poteva stare a casa sua, farsi i cavoli suoi, continuare la sua vita non infelicitando quella del prossimo. Alla storia che ha provato ‘ad amarmi’ non ci credo, perché ad oggi a mente lucida una reale intenzione credo non ci sia mai stata. Sono tramortita e distrutta. Quando eravamo insieme, lui rendeva tutto così vero ed io sono rimasta. Facevamo l’amore, mi coccolava, guardavamo un film insieme, mi baciava appena si svegliava, dormivamo abbracciati, chiacchieravamo fino a notte fonda… qualcun’altro che ci è passato? Qualche uomo? Per favore aiutatemi ad uscire da questo tunnel che per ora vedo solo nero. Soffro tantissimo.

da: Adele

8 Commenti

  1. Ogni volta che leggo di ste sofferenze ci resto sempre più male. Tra l’ altro , tanto per riprendere un po’ il discorso che dicevo a Rado in un altro post , sto anche sentendo da casa musica da disco (ci sarà serata in qualche lido) e mi sto sentendo anche peggio! ( Sono quella del trauma da dj si esatto sempre io). Adele purtroppo quando siamo dentro una situazione d amore ci illudiamo. Crediamo che l altro provi ciò che proviamo noi, crediamo ai suoi abbracci alle sue dolci parole e poi la prendiamo proprio là. Di questi tempi io mi chiedo se convenga ancora innamorarsi. Bisognerebbe avere la massima lucidità a scapito delle emozioni , perché sono poi quelle che ti fregano. meglio una storia tranquilla sana, senza quel travolgimento esagerato cercando di risolvere i traumi interiori

  2. Sì, ci sono passati più o meno tutti. Tutti siamo stati utilizzati come diversivo , sfogo ormonale post mestruo, per lo svuotamento di coglioni, come appiglio emotivo, bancomat, albergo e tutti , chi più chi meno, chi a livello conscio chi no , abbiamo sfruttato gli altri con le stesse modalità; proprio come diceva Annie Lennox

    • Caro Rado,
      Io non ho mai sfruttato nessuno, per me o sei dentro o sei fuori e credo che anche nel divertimento bisogni darsi dei limiti!

  3. Non sai quanti ‘forse’, ‘puó essere’, ‘un giorno’, mi sono sentita dire. Tantissimi. Ed ovviamente ci credevo! Poi mi sento dire che ‘mancava tempo ma anche la voglia’, dopo DUE anni. Tu capisci che il tipo non è molto onesto, no? Volere bene a qualcuno è rispettarlo in primis!

    • Scusami, io chiaramente non conosco nè lui nè te. Ho ipotizzato cosa potesse essere successo, ma chiaramente solo tu sai come si sono svolti i fatti. Ti faccio una domanda: sicura di non esserti mai accorta che il suo livello di interesse era veramente differente dal tuo? Possibile sia stata una doccia a ciel sereno?

    • Io penso lui abbia problemi narcisistici. Non dicendomi ti amo (mentre io si) mi risultava chiaro un livello differente ma ha portato avanti questa cosa ben 2 anni e alternava momenti di grande tenerezza, occhi che brillavano, abbracci e paroline tenere ad alti di totale sparizione, in cui neanche se lo sollecitavo ricevevo risposta! Dovevo penare, fino alla fine, poi tornava. Aspettavo quando andava bene dalla mattina alla sera dello stesso giorno. Mi mandava in continuazione duplici messaggi: ‘ti amo/non ti amo, ti voglio/non ti voglio, un giorno staremo insieme/non staremo mai insieme. Mi teneva SEMPRE in forse. Diceva che non andava da altre per me. Quindi che lui per 2 anni aveva evitato altre ragazze solo in virtù di noi. Ad ogni cosa che chiedevo diceva sempre ‘vedremo’, ‘puó essere’, per tenermi in pugno. Spesso mi diceva delle cose e poi negava di avermele dette o si commuoveva davanti a me e poi negava di averlo fatto, facendomi credere di essere visionaria! Mi sembra di impazzire a ripensarci. Quindi spero tu possa capire che non si tratta di un ragazzo che mi ha frequentata ‘un po’’ e poi basta. Lui mi ha detto anche di amarmi e poi di aver finto. Poi mi ha levato ogni tenerezza lasciandomi sempre nella terra di mezzo. Io queste persone non le capisco, mi ha distrutta, oggi mi sembra di non avere più nulla…

  4. Caro Alberto,
    Perdonami, ma non sono d’accordo. Mi spiego. Lui non usciva da una storia importante ma da un assoluto passato di poca serietà. Inoltre, penso che il non amore sia ovvio come l’amore. La persona innamorata, puó essere un po’ ‘cieca’, puó vedere una realtà ‘distorta’ MA chi non ama è sempre molto lucido. Una vita lavorativa pesante, non giustifica una frequentazione assidua con qualcuno con mancanza di amore. Inoltre, credo non ci si possa ‘forzare’ ad amare. Sono solo io che quando frequento una persona entro 1 mese (massimo) capisco se è il caso di andare avanti o meno? Se le emozioni le sento, SI. Altrimenti, no…

  5. Che dire, potrebbe essere che vi siete conosciuti in un momento in cui lui usciva da una storia importante? Potrebbe essere che abbia vissuto un rapporto con te quando in testa aveva un’altra (magari la ex) e questo non gli abbia permesso di viverti completamente e non solo dal punto di vista fisico.
    D’altra parte, molto spesso noi uomini non amiamo la solitudine e forse, complice una vita lavorativa stressante, si è accontentato della tua presenza per non sentirsi solo ed ora, che può spiccare il volo, ha deciso di chiudere.
    Molto spesso, uomini e donne, confondono l’amore con l’affetto, e credo che non volesse prenderti in giro, a modo suo ti voleva molto bene ma questo sentimento non era uguale al tuo come intensità e forse anche tu questo lo sapevi molto bene, ma te lo sei fatta andare bene nell’attesa che qualcosa cambiasse.
    Ora quel cambiamento è arrivato ma purtroppo non nella direzione da te sperata. In bocca al lupo per la tua vita, la felicità è un sentimento semplice, ma molto spesso la si raggiunge dopo diverse montagne… ti auguro che dopo questo ostacolo possa incontrare una persona che ti ami con tutta se stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.