Home / SOFFRIRE PER AMORE / Non ho nessuna intenzione di tornare con lui

Non ho nessuna intenzione di tornare con lui

Chiedo consiglio per chiudere per bene una volte per tutte con il mio ex.
Una relazione di un anno e mezzo dove io scrissi la parola fine quando, negli ultimi due mesi di relazione, mi accorgo che le differenze caratteriali e le visioni diverse di un futuro stavano scatenando così tante discussioni che, per entrambi, il semplice vederci/parlarci era più una compilation di litigi che una qualsiasi attività all’insegna della civiltà sociale.

Una volta lasciato, il soggetto nulla-pensante ha deciso di iniziare a diffamarmi (per non utilizzare altre parole) con praticamente chiunque lui incontrasse, facendomi dandomi La cosa poi degenerò quando pretese da tutti i nostri amici in comune di non aver più alcun tipo di contatto con me, chi mi voleva davvero bene e si rifiutò di assecondare tale richiesta e finì per perdere ogni rapporto con il mio ex… compreso il suo migliore amico, che provò in tutti i modi a fargli capire che avevo fatto il bene di entrambi nel chiudere la relazione, visto che litigavamo sempre e non trovavamo punti d’incontro, e non era motivo per trattarmi quasi come un appestata da dover essere allontanata da tutti … ma inutilmente.

Qualche mese più tardi decido di frequentare, per poi mettermici insieme, proprio con questo ragazzo (-ex- migliore amico del fenomeno) per poi metterci insieme. 
Come il mio ex ha saputo la notizia (all’inizio io e il mio fidanzato decidemmo di essere molto riservati visto che le chiacchiere di cortile girano alla velocità della luce, ma non potevamo farlo in eterno) ha incominciato a scrivermi pentito chiedendomi uscite, chiarimenti e persino una scopamicizia, e io puntualmente a non rispondergli la maggior parte delle volte.
Il fatto è che ora è anche arrivato ad andare davanti alla porta di casa mia pur di avere questa uscita / chiarimenti / scopamicizia e sinceramente vorrei chiudere con lui una volta per tutte, facendogli capire che non ho nessuna intenzione di tornare con lui (sia per i motivi che mi hanno portato alla rottura e sia per il comportamento post rottura) prima che la cosa degeneri in scenari ben peggiori. P.S. io ho quasi 24 anni e lui ne ha 27.

da: Mia

21 Commenti

  1. Sono completamente d’accordo con Alex, sia nella prima risposta a Ninpha sia nella seconda. Se un amico sbaglia, proprio perchè è mio amico, proprio per il bene che gli voglio, io glielo dico e cerco di farlo ragionare. Se non ragiona, se addirittura lui continua nelle sue dissertazioni malate e mi manda a quel paese, bè alla fine io posso cercare di farlo ragionare ancora un po’ ma poi lo lascio nel suo brodo. Non sono stata io a metterci una pietra sopra ma lui. Questo se mi fossi messa nei panni del suo ex amico.
    Per il resto bisogna tener conto che una volta che due si sono lasciati, non è che uno possa decidere di chi innamorarsi, nè è giusto che l’ex fidanzato possa mettere veti su chi poi la sua ex (e sottolineo ex) ragazza possa scegliersi.
    Inoltre il comportamento dell’ex ragazzo di Mia è proprio tipico non di chi è innamorato, ma di chi possiede e si incavola perchè non può più disporre della vita della propria ragazza come voleva lui. Insomma che è un temperamento dispotico e maschilista si è visto chiaramente. Senza contare che il fatto di comportarsi da stalker lo inserisce tra le persone con qualche disturbo psicologico.

  2. Ma qui nessuno sta ponendo l ex come vittima sacrificale ne si sta dicendo che sta facendo bene a comportarsi come si comporta! Lui sta sbagliando al 1000% e non deve assolutamente agire così! Questo è più che ovvio..ma qua appunto le campane vanno capite entrambe. L’ ex parlava in quel modo perché aveva una mentalità antica e si è incazzato perché si è visto tradire due volte . Anche se eravate lasciati lui ancora ti amava e quello era il suo migliore amico bello chiaro. Quello l ha presa nel di dietro senza nemmeno lubrificata , poco importa fosse finita per uno che è ancora innamorato e magari teneva anche all amico! Il tuo ragazzo ha preso le tue difese perché evidentemente già all epoca c era una certa simpatia per te e s è giocato l amico ( qua vanno rivisti anche i valori della amicizia perché se io ho un migliore amico mi aspetto che almeno LUI, sia dalla mia parte sempre e cmq anche se ho torto ) L’ unica cosa che dovrebbe fare il tuo ex è farsi la sua vita trovarsi una bella ragazza che gli faccia passare il sentimento e imparare ad avere un altra mentalità sulla donna possibilmente.. o magari si trova la casalinga che la pensa come lui e stanno entrambi bene così. Ripeto e condanno che abbia super torto a fare così è sbagliato però è indubbio che quello stia come un cane e che voi già alimentavate l uno per l altro una certa simpatia silente alle sue spalle..merda per quanto il tuo ex possa essere .

    • Ninpha essere migliori amici non significa darsi ragione alla cieca. Se io vedessi la mia migliore amica sbagliare glielo direi, proprio perchè le voglio bene; è assolutamente sbagliato pensare “sei mio amico e quindi mi devi dare ragione”, perchè le persone che ti vogliono veramente bene e ci tengono ti dicono anche se sbagli, a maggior ragione davanti a comportamenti evidentemente malsani.
      Tu incoraggeresti/daresti ragione alla tua migliore amica se lei decidesse di stalkerizzare il suo ex? O qualsiasi altro reato? (ricordo che anche la diffamazione lo è, anche se minore).
      Poi per me l’ex di Mia non è innamorato, è ossessione e/o possessione (con anche una bella dose di maschilismo del secolo scorso). Amare significa stimare e rispettare una persona, e penso che sia ovvio a tutti che un uomo che non vuole che la sua donna si realizzi, che la critica perchè non è il tipo di donna che lui vorrebbe (la casalinga/serva), che è utile solo sessualmente, nè la stima e nè la rispetta. Per l’amor del cielo nessuno è perfetto e un rapporto è fatto anche di compromessi, ma per arrivare a quelli comunque ci vuole anche stima e rispetto, e palesemente Mia e il suo ex non ci sono mai arrivati, altrimenti starebbero ancora insieme.

      Io penso che comunque non abbiamo elementi per giudicare il fidanzato di Mia, non abbiamo informazioni precise su come i due abbiano litigato, anche se posso dedurre che la litigata sia stata tale da non aver più una conciliazione nei mesi successivi, perchè sappiamo solo che l’ex ha chiuso con lui e con chi non gli dava ragione alla cieca, e che lui e Mia hanno iniziato a frequentarsi dopo qualche mese dalle rispettive rotture (quella amorosa e quella amicale). E qui mi interrompo perchè ritorniamo al punto già detto: un vero amico non ti da ragione alla cieca, ti dice anche quando sbagli.
      Ergo per me non è una merda, ma è la mia opinione basata su quanto ho letto e interpretato.

  3. Bè io credo non abbiate letto la lettera iniziale di Mia. Intanto con questo ragazzo negli ultimi mesi non faceva che litigarci e alla fine vista al’incompatibilità ha deciso di lasciarlo. Ora penso siate d’accordo che scannarsi dalla mattina alla sera porta comunque una coppia a separarsi. La questione è che voi parlate di amore, ma come è raccontata la cosa, da parte del suo ex ragazzo non mi sembra ci sia qualcuno che si dispera per amore, ma qualcuno che vuole arrecare del male alla sua ex ragazza per il gusto di farlo perchè si è permessa di lasciarlo. Infatti lui ha diffidato i suoi amici dal frequentarla e addirittura quando il suo amico ha cercato di fargli capire che in fondo non potevano andare avanti a litigare in eterno e che lei aveva fatto bene, lui ha liquidato anche il suo migliore amico. Mia afferma che solo dopo qualche mese, parlando con il suo ormai ex amico si è accorta di un sentimento che li univa e si sono messi insieme. Ora dove sta la colpa? Lei non lo ha mai tradito e si è messa con il suo ex migliore amico dopo che si sono lasciati. Ora magari assolviamo i traditori e puniamo il dito su chi si è comportato bene? E questo ragazzo che si comporta da stalker, che è incollerito, che la perseguita, non sta dalla parte del torto? Badate bene che lui si è comportato male già prima di sapere che lei si era messa con il migliore amico, e che perseguitarla al punto che non può uscire se non accompagnata, non è la reazione di un uomo normale. Io non vedo colpe in Mia. Lei ha chiuso una storia che non andava e poi con il tempo si è accorta che il migliore amico (che già non lo era più per divergenza di opinioni) di lui si erano innamorati.

    • Concordo con Dany, e a me spevanta come ci sia qualcuno che giustifica l’ex dando la colpa la lei.
      E’ vero che stiamo sentendo solo una campana (quella di Mia) e per avere un quadro completo bisognerebbe sentire entrambe le campane, ma è anche vero che è preoccupante e allarmante vedere qualcuno che dia la colpa a Mia definendola disgustosa in base a quello che lei ci ha raccontato: nessuno, che sia maschio o femmina, dovrebbe essere ritenuto colpevole di aver chiuso un rapporto che non funzionava più e nessuno dovrebbe essere colpevole nell’andare avanti con la propria vita, soprattutto se l’ex ha dimostrato un comportamento malsano e per nulla rispettoso.
      Ci sono così tanti femminicidi, da parte di uomini che vedevano le ex fidanzate e mogli come oggetti o proprietà. Massì, incolpiamo la vittima di aver lasciato il carnefice, anzi incolpiano chi non asseconda al 100% il carnefice… già che ci siamo riesumiamo il delitto d’onore (questo è un riferimento in alcune sentenze di casi)
      Questo ragazzo non voleva che la fidanzata avesse una laurea e un futuro lavorativo, la voleva come casalinga che dipendesse da lui al 100%, le sparlava ogni volta che lei non c’era (anche prima della rottura), pretendeva che gli amici la abbandonassero (magari nella sua testa lui pensava che così lei tornava da lui) e ha mandato loro a quel paese perchè nemmeno ascoltava opinioni diverse dalla sua… per non parlare del suo rifarsi vivo quando ha saputo che lei continua felicemente la sua vita e lo stalking.
      Un comportamento del genere non è amore, e non esistono giustificanzioni, nemmeno il fattore del “si è messa con un suo ex amico”, perchè le persone hanno il diritto di avere i rapporti sociali (che siano di amicizia e amorosi) con chiunque loro volessero, ovviamente nel senso bilaterale, sopratutto se dalla rottura dei rapporti con questo ex (amorso per mia e amicale per l’amico) sia passato del tempo e che non avessero più alcun contatto diretto a livello civile (quindi sono esclusi pettegolezzi, sfoghi con terze persone, ecc…).

  4. Bah sinceramente non credo che il migliore amico di qualsiasi persona a questo mondo, debba andare a mettersi giusto con la ex che per altro l amico ancora ama! Mentre il tuo ex magari si confidava con lui e gli diceva quanto ancora ci tenesse , nonostante gli scatti e le offese che gli partivano, l’ amico del cuore probabile ti scriveva in contemporanea! Che poi al cuore non si comanda è vero certo ci mancherebbe ma cmq è una doppia botta per il tuo ex che resta pur sempre nel torto marcio per come si sta comportando attenzione! Nella sua testa malata sta prevalendo una specie di rivendicazione verso il tuo attuale ragazzo nonché migliore amico ( ex pure lui a sto punto ) . Fatto bene a denunciarlo e tutto. Però sinceramente non è bellissimo che il tuo ragazzo in quanto suo amico si sia messo con te dai! Come la prenderesti tu se fosse al contrario? Se una tua migliore amica alla quale confidi le tue pene d amore si mette poi col tuo attuale ragazzo che ancora tu ami? Penso sia tremendo per te solo a pensarci giusto? Ripeto al cuore non si comanda e il tuo ex ha un atteggiamento malsano però alcune cose dovrebbero essere fatte nel rispetto di chi può anche soffrire e stare male. Anche se voi avete provato a tenere tutto nascosto ma poi alla fine è saltato fuori . Nessuno si è messo nei panni del tuo ex che già stava malissimo di suo e ora sta peggio con conseguente colpo di testa . Non è una giustificazione del suo comportamento sbagliato, ma vogliamo mettere la coltellata doppia?

    • Ninpha, visto che il tuo è il secondo commento dove leggo la stessa mal interpretazione a livello di tempistica, proverò di nuovo a rispiegare il punto come ho già fatto con Lemonguf.
      Dal momento della rottura il mio ex ha iniziato a diffamarmi con chiunque e pretese dai nostri amici in comune di non aver più rapporti con me. Chi non volle assecondare il suo comportamento e/o chi ha cercato di fargli capire che la rottura era meglio per entrambi (considerate le numerose litigate, a volte anche davanti a loro), tra cui il suo ex migliore amico (ora mio attuale fidanzato), è stato escluso dalla sua vita. Quindi mi sfugge un po’ la parte del “ti scriveva in contemporanea mentre il mio ex si confidava con lui”, perchè io e il mio fidanzato abbiamo incominciato a sentirci in una maniera regolare e frequente DOPO che lui perse l’amicizia con il mio ex, e con dopo intendo nei mesi successivi… anche perchè mi sono presa un periodo dove volevo stare sola (a livello sentimentale), per poter meditare su quali fossero stati gli errori che non volevo che si ripetessero più.

      Per il fattore che il suo comportamento sbagliato ha l’aggravante del fatto che mi sono messa con un suo ex amico, questo punto lo posso comprendere, darebbe fastidio… ma non è una scusa per lo stalking, anzi per me è peggio. Questa “rivendicazione”, senza minimamente ascoltare i miei no come risposta alle sue richieste (se così le posso chiamare), a me preoccupa perchè ai suoi occhi non sono un essere umano con un pensiero e non vengo rispettata come tale.
      Per il fatto “avete nascosto tutto”, la discrezione è stata una decisione mia per via della diffamazione che il mio ex aveva fatto nei mesi precenti, io non amo stare al centro dell’attezione nè al centro delle chiacchere di cortile (anche perchè il passaparola porta a modificare gli eventi e i fatti originali), non mi sono nascosta, semplicemente non abbiamo urlato ai quattro venti il fatto che eravamo diventati più che amici e volevamo vivere la frequentazione in maniera serena, anche per decidere se continuare a frequentarci e diventare qualcosa di più o se rimanere solo amici, senza occhiate o frecciatine o voler aggiornamenti da condividere col “cortile” da parte di vicine, addette nei più svariati negozi, ecc…

  5. Quoto Rado, e aggiungo, gli abbandonati possono reagire anche come il tuo ex ma lo fanno per via del dolore inflitto da tè, ergo, è colpa tua, sei stata tu la prima a trattarlo da appestato lasciandolo e mettendoti col suo ( amico ) , quindi segli pure i consigli che vuoi, ma sappi che la colpa è tua… dopo un mese che hai rotto pensavi già ad un altro… disgustosa e opportunista, gente come tè l amore può solo pronunciarlo, mai provarlo..

    • Lemonguf, scusami un momento, ma ai miei occhi il tuo ragionamento non ha senso, sono stata anche a rileggere la mia storia per paura di essermi espressa male vedendo dei ragionamenti travisati nel tuo commento.
      Posso chiederti in che modo io avrei trattato da appestato il mio ex? Perchè sono stata molto chiara sul fatto che è lui che, quando lo lasciai, ha cercato di trattare me da appestata, diffamandomi con chiunque (raccontando fatti miei personali e anche fatti non veri) e pretendendo parecchie volte da parte dei nostri amici in comune di chiudere ogni rapporto con me. Io potrei comprendere quell’accanimento se lo avessi tradito o fatto un vero torto, ma lasciarlo perchè non andavamo più d’accordo da tempo, le litigate erano diventate davvero pesanti e, come aggravante, avevamo visioni diverse su come vivere la nostra vita… è davvero una colpa/torto lasciare una persona con la quale diventa palese che non è più compatibile?

      Per quanto riguarda il secondo punto, cioè sul mio attuale fidanzato… scusami ma dove hai letto che io ho instaurato un nuovo rapporto DOPO UN MESE? Perchè ho scritto chiaramente che sono passati mesi prima di decidere di frequentarmi con questo ragazzo per poi dopo fidanzarmi; questo è per spiegarti che il mio periodo di single, fare un lavoro su me stessa, meditare sugli errori (anche i miei) per evitare che i problemi avuti con il mimo ex non si ripetessero più, ecc… non ti preoccupare che l’ho avuto.
      Non mi voglio esprimere sui termini “opportunista” e “disgustosa”, perchè penso e spero che tal giudizio sia venuto fuori da una mal interpretazione/lettura della mia lettera.

  6. A parte che l’ex migliore amico del tuo ex è una merda rara , quando ho letto che le “chiacchiere di cortile girano alla velocità della luce” ho pensato ad un riuscitissimo connubio tra la realtività generale e la sempre apprezzabile pasticceria pasquale. Meriti un 14/10

    • Rado, potresti spiegarmi perchè ritieni che il mio attuale fidanzato sia una merda?
      A mio parere non lo è, dalla rottura sono passati mesi dove, al momento di comiciare di uscire insieme, nè io e nè il mio ragazzo non avevamo più rapporti con il mio ex (si è rifatto vivo solo quando ha saputo che ero andata avanti), quindi siceramente non comprendo questa opinione.

  7. Penso che una persona la si conosce non solo quando ci stai insieme, ma anche quando non ci stai più. Il comportamento del tuo ex è stato orribile, non solo con te, ma anche con i tuoi amici. Questo suo modo di fare quindi credo che abbia rafforzato in te il pensiero di aver fatto solo che bene a lasciarlo. Capisco ora che sia ancora peggio, avendo saputo che il tuo nuovo fidanzato sia il suo ex amico, ma credo che l’unica cosa sia bloccarlo ove puoi, e rispedirlo al mittente se osa ancora presentarsi davanti a casa tua.
    E inorridisci al fatto che sei stata insieme a un essere così impossibile per un anno e mezzo.

    • Io sinceramente non so se essere più inorridita del fatto che per il primo anno non mi ero proprio accorta (ovvero sembrava tutt’altra persona) o per il fatto che per sei mesi ho sopportato/ignorato tutte le sensazioni che il mio sesto senso mi inviava finchè non ho aperto gli occhi.
      Che lui stia peggio da quando ha saputo del mio nuovo ragazzo… penso più che altro, indifferentemente dall’identità del mio fidanzato, sia scattato in lui una sorta di invidia, o possessione visto che in alcuni messagi si era rivolto a me come se fossi di sua proprietà, anche perchè con il suo comportamento invece di far pena e quindi ottenere la consolazione di qualche ragazza, ha finito per ritrovarsi da solo e a vedere me, la sua ex, che sto felicemente andando avanti.
      Comunque alla fine sono andata dai carabinieri, perchè i suoi appostamenti sotto casa mia hanno raggiunto il livello dello stalking (conosce le mie abitudini e quindi me lo ritorvavo sempre quando uscivo, per esempio, quando dovevo andare all’università per seguire le lezioni).

      • Mi ero spiegata male sullo star male del tuo ragazzo sapendo che il tuo attuale ragazzo fosse il suo ex amico. Intendevo proprio quello che si è verificato, cioè che avesse ancora più rabbia proprio perchè è una persona che conosce, per cui ha visto il metterti con lui un maggior “affronto”. Ti dirò che hai fatto bene ad andare dai carabinieri, e anche se purtroppo in vari casi questo non è servito a molto, magari sto tizio si rende conto che non vale la pena di andare oltre. Non sono mai d’accordo sul montare il tuo ragazzo contro l’ex per fare a pugni. Non mi piacciono certe soluzioni. Certo è che per fortuna ti sei resa conto di quanto sia un essere retrogrado e maschilista nonchè violento il tuo ex prima di sposarti o di farci un figlio. Vedila come una fortuna, sperando nel frattempo che si stufi o si trovi qualche altra ragazza che magari la pensa come lui e le sue idee le vadano bene. Io spero tanto di no, perchè vorrebbe dire che ci sono donne stupide cui non importa di essere per l’uomo solo un oggetto che serve solo per il letto e per fare da serva.

      • Concordo su tutto, ma ti posso confermare (è oggetto dei miei studi) che o per disperazione (bisogna vedere l’infanzia/adolescenza vissuta) o per un handicap di cultura/educazione ci sono donne/ragazze che sarebbero disposte a stare con soggetti come il mio ex anche dopo aver scoperto la sua natura.
        Io mi ritengo fortunata per aver tenuto una testa pensante perchè, durante la relazione, lui molte volte tentava di manipolare il mio pensiero, e sotto alcuni aspetti ci era riuscito altrimenti me ne sarei accorta prima della sua vera natura e non dopo un anno. L’amore rende ciechi, sopratutto appena sbocciato.
        Ora speriamo soltanto che la diffida basti, anche perchè il suo comportamento mi sta arrecando qualche danno/problemi.

    • Guarda il “non preoccuparti ” era riferito al fatto che ti stai scervellando per far capire a un tizio della pegior specie che non vuoi essere il suo oggetto, per questo ti consigliavo di ignorarlo, da quanto leggo è un tipo molto ignorante, ma non hai accennato se è violento ? Alla prima sua minaccia vai a denunciarlo se hai paura, per il resto posso capire perfettamente come ti puoi sentire ad essere continuamente criticata da chi ami credimi lo so. Resto dell’idea che ignorarlo è la miglior cosa.

      • Più che altro ho paura che la situazione passa degenerare perchè sotto alcuni aspetti già abbiamo raggiunto i livelli dello stalking. Per questo per me ignorarlo è impossibile, sopratutto quando mi ritrovo costretta ad uscire ogni volta accompagnata, perchè se sono da sola e lui è la allora tenta di bloccarmi e di approcciarmi.
        Non mi ha mai dimostrato di essere violento, non mi ha mai mostrato segni di violenza fisica e nemmeno verbale (cioè non sono mai stata minacciata), tutti i messaggi che ho ricevuto trasmettono la pochezza con la quale lui vede me e il genere femminile, ma è la sua insistenza che mi preoccupa.
        Ora sono andata ai carabinieri per una diffida, sperando che basti.

  8. Mia, gli scenari possono essere due secondo me.
    1) fai andare avanti il tuo attuale fidanzato, ex amico del “porco”
    2) ti rivolgi ai carabinieri, i quali porteranno avanti una diffida verso questa persona, che se non vuole guai giudiziari e doverti pagare poi in seguito eventuali danni morali, sicuramente desisterà dal continuare.
    Fra le due soluzioni, se fossi nei panni del tuo ragazzi, sarei già andato là. Vedrai che con una bella suonata, la smetterebbe subito

    • Dave per quanto mi alletti l’idea di qualche bella suonata, sono del parere che non ne vale la pena.
      Ieri sono andata per la diffida visto che mi sono ritrovata a uscire solo se accompagnata, perchè quelle volte che ho provato ad uscire da sola e lui era lì ha sempre provato ad approcciarmi, mentre se sono in compagnia non si avvicina.

  9. Una persona che ama non pugnala alle spalle, ma continua a tenere alla persona amata anche dopo, non conosco il motivo preciso per cui vi siete lasciati, ma dato il suo comportamento e le richieste di fare sesso senza sentimento, ritengo che un essere disgustoso del genere debba, crescere prima di tutto, e poi capire tante cose ancora. Non ti stare a preoccupare di come chiudere con lui tu devi ignorarlo completamente, credimi desistera’ e si mostrerà per quello che veramente è una persona senza sentimento . Persone del genere sono le peggiori ti usano quando gli fa comodo e ti umiliano alle spalle.Buona fortuna.

    • Guarda Massimo l’unica cosa dove non concordo è sul “non preoccuparmi” perchè con tutti i casi femminicidi da parte di ex fidanzati che si sentono in giro… io comincio a temere per me stessa quando vedo il mio ex che non solo non accetta un “no” come risposta, ma vedendo che non gli rispondo più viene pure sotto casa…
      Detto questo, penso che il mio ex veda le donne come degli oggetti o come delle serve. I motivi della rottura sono dovuti al fatto, purtroppo me ne sono accorta dopo un anno, che spesso lui trasmetteva la sensazione che ero buona solo per andare a letto, ne ebbi poi conferma quando seppi che spesso si lamentava, quando lui usciva con qualche suo amico senza di me, del fatto che invece di stare constantemente a studiare per una laurea per lui inutile, dovevo dedicarmi più a imparare a fare i mestieri in casa in maniera impeccabile e a cucinare bene come sua madre, assieme ad altre critiche e lamentele.

Rispondi a Lemonguf Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.