Home / TRADIMENTO / Mi sembra un incubo dal quale no ne uscirò

Mi sembra un incubo dal quale no ne uscirò

Mi chiamo Sofia ed ho 21 anni. Sono stata fidanzata per 3 anni. La relazione è finita un mese fa e sto malissimo. Un anno fa siamo andati a lavorare all’estero, a Berlino. Lavoravamo in un ristorante italiano, io in uno e lui in un altro. Vivevamo insieme e quello che lui dice che ha ucciso l’amore è stata la convivenza. In pratica dice che ha capito che siamo incompatibili, che io esigevo più attenzioni in casa perchè lui è un disastro. Ma c’è di più, negli ultimi mesi mi trascurava, non mi toccava più e capivo che qualcosa era successo ma per lui era solo lo stress da lavoro.

Così ho dato le dimissioni e sono tornata in Italia per cercare di sistemare le cose ma invece no. È andata male io ho cercato mille diversi per fargli cambiare idea ma nulla! Zero. Finché 2 settimane fa ho visto che posta le foto con un’altra ed stato tremendo. A quel punto ho capito tutto, mi diceva che era colpa mia ma era lui ad averne trovata un’altra e mi ha scartata e rimandata a casa. E’ difficile dire come sto, mi sembra un incubo dal quale no ne uscirò mai e non so come fare.

da: Sofia

7 Commenti

  1. Io ci vedo un sacco di lati positivi!
    Più tempo per te e per la realizzazione dei tuoi progetti, per la tua crescita, la tua carriera, per goderti la vita. You Go Girl!

  2. So’ che sono frasi già dette,ma il miglior dottore e’ il tempo,poi se si era innamorato di un’altra e il vostro si era spento, poco da fare,ne incontrerai un’altro che prenderai con la gola avendo lavorato in un ristorante.
    Meglio un amore finito che un amore sofferente, la vita prosegue, tieniti impegnata, palestra, hobby, esci di casa il più’ possibiel, ci vuole tempo ma passera’

  3. Non per sottovalutare il tuo dolore ma ci siamo passati tutti, chi non ha sofferto per amore?
    Dai coraggio, vedrai passerà

  4. Sofia, mi spiace molto quello che stai vivendo. Lo so, è un dolore atroce, ti sembra di aver sempre male allo stomaco, e scommesso che stai perdendo il sonno e l’appetito.
    Forse le mie ti sembrano le solite parole di rito, ma non è così. Ora come ora ti occorre solo un po’ di tempo, metabolizza la tua “perdita” (anche se un tipo così non si può definire perdita), piangi le tue lacrime fin quando ne avrai voglia.
    Cerca di distrarti, riscopri le vecchie amicizie e pensa solo a te stessa. Iscriviti in palestra, tienti in forma e fai nuove conoscenze.
    Vedrai, entro breve tempo ti sentirai sempre più sollevata.
    Un abbraccio e mi raccomando, è ora che devi cominciare a vivere

  5. Ciao posso capirti ho ricevuto lo stesso trattamento e diceva che era tutta colpa mia mi ha fatto ammalare nel vero senso della parola.. il peggio è quando scopri tutto ti passa anche la voglia di respirare , non vuoi fare più nulla , ci ho messo tempo ma posso dirti che passa la cosa migliore per guarire è prendersi cura di se stessi . Buona fortuna ti capisco perfettamente.

  6. Avete la stessa età? Come vi siete conosciuti?

    • Lui ha 2 anni più di me. Ci siamo conosciuti tramite amici comuni e da quando ci siamo messi insieme siamo diventati inseparabili. Avevamo grandi progetti a cominciare dal lavoro all’estero e se poi ci trovavamo bene restare insieme, cercavamo un appartamento migliore, e poi ancora oltre. Tutto svanito perché ha conosciuto un’altra. Allora mi chiedo, perché mi ha mentito per tanto tempo? Valevo così poco per lui?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.