Home / COME RICONQUISTARE UN AMORE / Maledetti social

Maledetti social

Scrivo queste parole per fugare un’interrogativo a cui non riesco a dare una risposta certa. Un mese e mezzo fa sono stato lasciato dalla mia ragazza, con la semplice quanto inattaccabile motivazione del fatto che ha smesso di amarmi. Dopo un anno di sola felicità, io continuo imperterrito ad amarla, a pensarla ogni istante ( è una fissazione ?? )  anche se lei è stata molto chiara ” perdi la speranza perché non c’è “.
Mi chiedevo cosa dovrebbe fare una persona nella mia posizione,  sono consapevole lei abbia fatto semplicemente quello dettatogli dal cuore, e quindi la cosa giusta e so che la mia sofferenza è causata dalle mie convinzioni (evidentemente sbagliate ) e dalla mia idealizzazione di lei come ragazza “perfetta” , ma allora dovrei accettarlo senza rancore?

Dovrei accettare di essere abbandonato dalla ragazza che amo senza rabbia, ma con sentimenti di giustizia e rassegnazione? Le uniche colpe che posso attribuirle sono solo l’aver abusato di fatti e parole.
Ho la certezza che lei non prova assolutamente più nulla verso di me, che sono un bel ricordo ma contestualizzato al passato, quando invece per me è sempre presente!
Inoltre volevo sapere la vostra opinione sull’averla bloccata da Instagram ( essendo super social ), l’ho fatto perché vederla cosi bella e spensierata mi fa scoppiare il cuore e mi rattristisce l’anima sapere di non averla più, perché sono geloso del prossimo ragazzo che l’avrà, e probabilmente perché mi fa paura. E’ diventata la mia ossessione e vederla mi crea un’insieme di paure e sofferenza, tuttavia questa cosa mi sembra un cercare di aggirare il problema senza affrontarlo a viso aperto, vorrei esserne indifferente, e forse sbloccandola col tempo potrei farcela. Cosa mi consigliate cortesemente?

da: Anonimo92

9
Lascia una recensione

6 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Rado

Ti consiglio di trovare il detenuto più pericoloso, picchiarlo per primo e lasciarlo in terra mezzo morto, così guadagnerai il rispetto degli altri carcerati . Tutto il resto verrà da sé. Tieni duro e ricorda di non simpatizzare MAI con i secondini. Ah , per la questione social ,sì, hai fatto bene , tanto lei è andata e non tornerà . Non tornerà mai , non oggi , non domani , non fra un milione di anni sotto forma di essere umanoide più evoluto o pura energia. Ti ha dimenticato , non sei nulla per lei . Ora ti sembra grave ma, credimi, ci sono un sacco di plus : hai ventisei anni -a giudicare dalla firma- , un surplus di testosterone e per altri tre o quattro anni puoi pensare a goderti un po’ la vita . Ti invidio ! No , in realtà no ma comunque non sei in una brutta posizione . rilassati le donne vanno e vengono ma i broccoli, quelli veri, quelli durano una vita . Ad maiora

Anita

Ciao, forse un mese e mezzo è un po’ poco per ambire a dimenticare totalmente una persona che ami. Prenditi il tempo di cui hai bisogno, e non far finta di nulla perché è normale soffrire e sfogare quello che hai dentro. Non crogiolarti troppo nel dolore, ma accetta che ti sta facendo male. Un consiglio, bloccarla sui social è un po’ infantile. So che distrugge vedere la persona amata che si gode la vita, ci rimpiazza con qualcuno, ed è bella più che mai, ma purtroppo è la vita che va così. Sarebbe potuto capitare anche a te. Magari per un po’ cerca di non frequentare questi dannati social. Stanne fuori per un po’, fino a quando non ti senti abbastanza sicuro di poter reggere eventuali sue foto o aggiornamenti. Provare rabbia è una cosa tanto normale quanto stupida. Passerà e ti renderai conto che lei non ha colpe e che il tuo rancore stava distruggendo quello che potrebbe essere solo un bel ricordo. Se le vuoi bene davvero, conserva quel bene e fallo prevalere su qualsiasi istinto di odio. Lei potrà non amarti più, ma di sicuro non si dimenticherà mai di te. Il fatto che possa trovare un altro ragazzo, e se lo troverà presto o tardi, non significa che tu non abbia significato nulla per lei. Eri e resterai sempre un pezzo importante della sua vita. Un nuovo amore non cancellerà quello passato , farà solo intraprendere una strada diversa, un’altra avventura di vita. La storia con te ormai è dentro di lei e ci rimarrà. Insomma, datti tempo, e pian piano cerca di non essere arrabbiato. Anche continuare a sperare credo sia fisiologico, ma se non ci saranno più possibilità, sarai tu stesso a smettere di credere in quello che non è.

Anonime92

Grazie Anita, le tue parole mi hanno fatto bene, ancora non riesco a mettere da parte emozioni negative, ma sono uno step più avanti, col tempo tutto questo diventerà solo un ricordo, e forse è proprio questo che mi rattristisce, ma del resto “c’est la vie”… un giorno la guarderò senza subire la bomba emozionale che in questo momento “esplode” appena incrocio il suo sguardo.

J.J Bad

“Sarebbe potuto capitare anche a te” non si può sentire.

Credo che tutte le frasi fatte che si dicono in queste occasioni, non si possano sentire.

In queste cose va sempre rispettata L’esclusività. Per quanto apparentemente possano sembrarci tutte storie simili, le persone non sono tutte simili.
Possono agire secondo dei cliché, spesso dettati da questa discutibile società, ma le persone sono sempre esclusive.

Quindi non è vero che avrebbe potuto farlo anche lui. Perché se lui si trova qui a porsi questi quesiti…lo sta facendo lui, non lei. Lei al momento per quel che ne sappiamo può avere agito nel più totale egoismo.
Anonimo, dai ragionamenti che sta facendo non mi pare una persona che possa agire solo di istinto.

Non è nemmeno vero che bisogna sempre seguire solo l’istinto.

A vent’anni forse. A quaranta anni ad esempio hai altri fattori da tenere conto e soprattutto se un po’ di esperienza ce l’hai, hai imparato che seguire solo l’istinto e’ il modo più facile di cacciarsi nei guai.

Sono dell’opinione che bisogna fare i conti con le azioni compiute dalle persone, non con quelle non compiute. Bisogna prendersi le proprie responsabilità, da adulti.
Altrimenti vogliamo fare gli eterni bambini? Si può, basta metterlo in chiaro fin da subito.
In questo caso chi ha compiuto l’azione di lasciare e’ una delle due parti.
Anonimo e’ la “parte lesa”.
Ognuno si occupi del suo ruolo reale. Punto.

Che poi per ma questo elemento e’ la base della crisi della società: improvvisarsi attori senza esserne in grado.
Così parte la sagra delle giustificazioni…

dave

Hai detto bene: “MALEDETTI SOCIAL”. Sono la rovina dell’essere umano e dei rapporti personali prima di tutto.
Fin tanto che resti iscritto su quei social, facebook, instagram e chi piu ne ha piu ne metta, soffrirai sempre e comunque. Cancellati. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Perchè vederla? Perchè guardarla, spiarla? Solo per darti delle pugnalate al cuore da solo.
Meglio farsi una birra con gli amici al bar, piu che stare a casa con l’iphone in mano.

Anonimo92

J.J.Bad, posso confermarti che da parte mia non sarebbe mai successo.
Posso affermarmi senza pericolo di smentita un ragazzo fin troppo serio… molto riflessivo e di parola.
sicuramente se mi fossi trovato nella sua posizione avrei fatto di tutto per riuscire a sistemare le cose (lei non mi aveva mai parlato o fatto capire esplicitamente che c’era qualcosa che non andava) inoltre non avrei mai abusato di fatti e parole.
perché oggi giorno le parole “ti amo” equivalgono, per certe persone, a una profondità paragonabile a quella di un film hard, alla semplicità dettata dal tempo e dalle situazioni che si creano…
Tuttavia cerco di giustificare la mia ex, in quanto è una ragazza di 21 anni, viziata e senza nessuna esperienza negativa alle spalle.
probabilmente è quasi sicuramente se l’avessi conosciuta tra qualche anno le cose sarebbero andate molto diversamente. Di certo sono stato ingenuo a lasciarmi andare fino in fondo, ma ho un’interpretazione dell’amore troppo magica, troppo profonda e troppo inspiegabile.
tutt’ora esserle indifferente quasi mi pare una mancanza di rispetto nei confronti di entrambi, per i miei sentimenti e per quello che c’è stato tra noi.
ieri sera l’ho vista in un bar, mi ha salutato come se fossi una persona comune, come se fossero passati anni da quando ci siamo lasciati, non ho potuto fare altro che darle 2 min di corda e andarmene via mentre parlava con un’amica.
sono stato ingenuo perché sapevo che era una ragazza fatta un po’così…ma il mio cuore ci reputava speciali, immuni dal resto del mondo.

J.J Bad

“tutt’ora esserle indifferente quasi mi pare una mancanza di rispetto nei confronti di entrambi, per i miei sentimenti e per quello che c’è stato tra noi.”

Sono d’accordo con te. Pensa che io, dopo 6 anni e nonostante ora io sia innamorato di un’altra, trovo sempre innaturale questa indifferenza che si è creata tra me e la mia ex. Siamo stati insieme per 7 anni ed eravamo già adulti, non più ragazzini.

Più passa il tempo e più mi convinco che per stare insieme a qualcuno non sempre è importante il carattere. Perché la cosa fondamentale da avere in comune sono I VALORI.
Puoi anche aver condiviso una vita insieme a qualcuno ma se non ne condividi i valori prima o poi questo salterà fuori.

Io, dopo 6 anni, so perfettamente che la mia ex ha sempre la testa bacata che aveva quando mi lascio.
E’ inutile, siamo cresciuti con valori differenti, non si cava il sangue dalle rape.

Vuole indifferenza e freddezza totale? Ok ma questo atteggiamento ti da anche la misura dei suoi valori.

Io davanti a questi comportamenti presuntuosi e opportunisti tipici di chi non ha ancora preso una bella legnata nei denti, provo un misto tra lo schifo e la compassione. Persone poco sincere, disoneste, paracule. Persone di serie B.

dave

j.j.bad, come sempre non posso fare a meno che concordare con te in toto. Confermo al 100% tutto ciò che hai detto. Ma come possiamo comportarti di fronte a queste persone di serie B? Come riconoscerle? Credo che dal momento che ti innamori sia impossibile. Io stesso alla batosta grossa presa a 21 anni, diventai freddo, cinico, opportunista e pensavo solo a me stesso. Mi sono divertito. Ho avuto storie diverse. Fatto stare male forse ragazze che non se lo meritavano. Per cosa? Cercavo vendetta? Cercavo di uscire dalla sofferenza in cui vivevo? Non lo so. So che dopo qualche anno mi sono ritrovato di nuovo innamorato, di una persona che ora come ora, mi sta usando. Mi fa soffrire. Prosciuga fino in fondo tutto ciò che le posso dare, sentimenti, etc etc.
Ed io? Me la sono pure sposata. Pur avendo avuto più di una chance per liberarmi di lei, ho sempre lottato pur di averla al mio fianco. Un giorno ti danno tutto, il giorno dopo ti tolgono tutto.
Cosa devo pensare? E’ la punizione divina per essermi divertito quando venni tradito e lasciato la prima volta dalla ex storica? Mah, chi lo sa, e sinceramente non me ne frega un emerito caxxo. Però sono sicuro di non meritarmelo, tutto qui.

ANONIMO92

Ogni ricordo con lei, mi riempie il cuore di nostalgia, di felicità e al tempo stesso di grande tristezza, per qualcosa che ormai è passato, che è marcito con tanto dolore e superficialità…eravamo semplicemente bellissimi, due persone che condividevano un’idea uno stato d’animo, dipendenti l’un l’altra delle nostre emozioni, e oggi siamo quasi due sconosciuti, due persone che non si parlano più, e la colpa purtroppo non è di nessuno se non della vita. Potrò rivivere un sogno tanto bello? potrò riavere una tale spensieratezza con qualcuno… ero convinto fossimo fatti l’uno per l’altra che ci completassimo a vicenda. Ripenso al nostro primo bacio, alla prima volta che abbiamo fatto l’amore, a quando lei si è messa il casco al contrario, o a quando ho dato una testata al soffitto della sua mansarda, alle mille cene ai mille pranzi fatti insieme, ripenso alle tante parole dette ai tanti pianti e alle risate. Inesorabilmente è tutto impresso nel mio essere nella mia anima, fino in fondo ad essa e probabilmente è per questo motivo che se pur consapevole delle vicissitudini della vita, dell’età e dell’amor proprio non posso fare a meno di pensarla ogni giorno. Probabilmente dovrei dare una svolta alla mia vita, che in qualche modo non mi soddisfa a pieno, come il mio lavoro e questa città che ormai sento stretta da ogni direzione.si è rifidanzata e mi chiedo come abbia fatto, come le mie convinzioni potessero essere errata, se guidate dai suoi occhi, da quella magia che scorgevo in profondità, da quella percezione di amore e felicità che solo due persone innamorate possono raggiungere. Forse non riesco ad ammettere che si è stufata di tutto il mio amore, forse non riesco o non voglio cedere al tristissimo concetto del non potersi andare fino in fondo per evitare di… Leggi il resto »