Home / RIFLESSIONI / Ma cosa vorrà insegnarci la vita?

Ma cosa vorrà insegnarci la vita?

Ciao a tutti sono Andrea, 46 anni.
Dicembre 2014 : la mia compagna (con la quale convivevo da 4 anni con due bimbe bellissime) decide di lasciarmi. Io vado via un mese per un corso di lavoro. Vado a Roma e durante le ore serali libere ne approfitto per iscrivermi ad un corso di salsa cubana. Conosco proprio l’insegnante di salsa cubana. É stato come sentire un brivido dentro. Ma lei è fidanzata così oltre al suo contatto Facebook non vado oltre. Torno a casa a 600 km di distanza e mi vivo la mia vita. 
Gennaio 2019: commento un post di questa ragazza insegnante di salsa cubana e da una sua risposta inizia una magnifica conversazione su Messenger prima e su WhatsApp poi. Lei era diventata single così cominciamo a sentirci al telefono sempre più insistentemente. La faccio breve : il 21 febbraio 2019 torno a Roma per vederla dopo 4 anni. Ristorantino poi casa sua poi fidanzamento. Amore a distanza ma ci si vede ogni weekend. Un amore fantastico. Facciamo progetti, conosco la mamma, lei conosce le mie bimbe che subito l’adorano. Il fatto è che la distanza, le sue serate a salsa cubana, i suoi ex corteggiatori e le sue lezioni con partner di ballo e allievi mi mandano su tutte le paure e gelosie. Ci sono dei litigi che con il tempo a suo dire l’hanno infastidita e memore delle sue storie passate mi dice dopo 3 mesi che vuole fermarsi e non andare avanti. Lei mi dice che io non sono in grado di accettare le sue passioni e la sua vita sebbene non l’ho mai costretta a rinunciare a nulla. Zero.

É passato un mese da quando ci siamo lasciati ma nonostante io abbia fatto un grande lavoro su me stesso non riesco a farle capire che ora sarà tutto diverso. Lei non mi crede ed è convinta che io sia così per sempre. Mi ha bloccato su Facebook e su WhatsApp. Possibile che una storia di soli tre mesi possa farmi star male cosi? I ricordi mi fregano e sopratutto se penso al fatto che lei possa divertirsi e cancellarmi con qualcun’altro mi viene l’angoscia. Possibile che non sia riuscita a lottare per salvare la nostra splendida storia? Dopo soli tre mesi non sarà stata troppo frettolosa nel chiudere tutto?
Ora per aiutarmi a dimenticarla non so cosa fare. Pensare al fatto che comunque vivevamo in due città diverse o pensare a qualcosa di negativo… 
È dura. Io non ricordo di aver sofferto così neanche per la mia ex compagna con la quale avevo due bimbe. 
E poi il senso di colpa è tremendo. 
Grazie e scusate se sono stato troppo lungo nell’esporre la mia storia.
Mi manca lei, le giornate a Roma con lei, i viaggi che facevo per raggiungerla. Tutto. Qualcuno mi ha detto che probabilmente era tutto il contorno che mi piaceva ma a me manca proprio lei. Le sue telefonate i weekend con lei ecc.. E se penso ai primi momenti con lei fa maledettamente male. Grazie a tutti.

da: Andrea

19 Commenti

  1. pensa che probabilmente lei ti ha rimpiazzato prima che tu possa aver detto ” Un , due , tre stella” , ti aiuterà a mettere le cose in prospettiva . Pensa che , in find dei conti, è stata una storiella .Pensa al fatto che hai cose più importanti a cui pensare , ltipo le tue figlie. Per quel che riguarda i sensi di colpa anche io- come ogni singolo esssere umano- ci convivo , ho fatto delle belle menate ma dopo qualche anno non puoi che tentare di perdonar te stesso . Passerà

    • Eh si. Passerà. Ma quanto caxxo é difficile. I ricordi fanno male e sopratutto il cervello frulla, frulla, mille domande, mille perché. Non riesco a crederci. Ma ok. Quello che hai detto è verissimo.

      • Andrea purtroppo ti capisco benissimo, io sono stato lasciato 3 mesi fa per un altro, dopo una relazione di oltre 10 anni. Sapere di essere stato tradito e lasciato per un altro mi sta aiutando ancora di piu a dimenticarla, perche provo molto rancore nei suoi confronti per quello che mi ha fatto. Ma passa tutto e tra non molto lei per me sarà una persona indifferente, non mi scalfirà più. Già ora sono a un buon punto. Fatti forza che questa delusione ti farà rialzare ancora più forte.

      • Kazuya paradossalmente per te potrebbe essere più semplice. Perché non hai nulla da farti perdonare o comunque anche se fosse lei comunque ti ha tradito e quindi è lei che deve avere rimorsi, rimpianti e sensi di colpa. A me invece è diverso perché quello che l’ha fatta decidere per una rottura sono io che per paura di perderla con le mie gelosie l’ho allontanata. I sensi di colpa sono difficili da gestire.

      • È incredibile come quello che provi tu sia praticamente lo stesso che provo io per la mia “amica” extraconiugale che ho lasciato 20gg fa… potrei aver firmato io il tuo racconto…

        E si, mi frulla in testa ancora tutti i giorni, anche se piano, piano, piano qualcosa sta cambiando… e vado pure da una psico per aiutarmi… ma è dura, maledettamente dura…

    • Ti sei innamorato di una con una vita difficile ,sia per i pregressi rapporti, sia per l’attività che svolge, che dà ben adito alla gelosia: eccome!
      Non è la donna adatta per te. Se poi devi rinunciare al tuo lavoro per spostarti da lei,non ha senso! Lei lo farebbe? Oppure andrete avanti a vedervi nel weekend…..No, non ha senso.
      Tu hai due figlie che hanno bisogno di te.
      Vedrai che quando meno te l’aspetti troverai la persona “giusta”. Anche se per esperienza difficilmente durerà . Oggi tutto si brucia presto; si mette a repentaglio la famiglia per un picco ormonale. Lascia perdere e dimenticala, che sicuramente lei già l’ha fatto.

      • Ciao Stany. Si quello che hai scritto so che è vero. Cerco di sforzarmi per farmelo entrare in testa ma il mio cuore nutre ancora una piccola speranza anche se la mente sa perfettamente che non accadrà MAI. Leggere ad esempio la parte finale del tuo messaggio mi fa ancora male. Incredibile. Qualcuno dice che potrebbe essere attaccamento. Dipendenza. In ogni caso grazie per la risposta.

  2. Ma io dico solo una cosa…. ma come si fa a presentare una donna alle proprie figlie quando non sono passati neppure 6 mesi di fidanzamento? Ma cavolo, ma bisogna avere un pò di sale in zucca e tutelare i propri figli. Perdonami ma davvero alle volte siamo talmente presi su noi stessi che tutto il resto passa in secondo piano…

    • Caro Alberto la storia, anche se solo di tre mesi, sembrava una favola. Le bimbe per quattro anni non mi hanno mai visto con nessuna ma con questa ragazza c’era un qualcosa di forte e così sono stato felicissimo di presentarla a loro. Ho fatto tutto in buona fede secindo me. Certo è che con il senno di poi non l’avrei fatto perché le bimbe poi si erano molto affezzuonate a lei.
      Ma non c’è una data per fare questo. Non sono i sei mesi come dici tu.

  3. Grazie per la risposta… Si magari non credeva più di tanto al nostro rapporto.. Tutto può essere ma io ora non lo saprò mai..

  4. Quello che ho imparato è che ogni storia che finisce è una sofferenza diversa. Ma è pur sempre una sofferenza. Coraggio. Forse lei non ci credeva pur di tanto nrl vostro amore ed ha usato la tua gelosia come scusa. Ti sn accanto. Mia moglie mentre ti scrivo starà scopando con il suo nuovo scopa amico.

    • Mi sa che la paura del tradimento è peggio del tradimento stesso. Se è questo che pensi di tua moglie, è normale che lei, colpevole per colpevole, non si prenda solo le accuse.

  5. Può darsi che lei abbia riflettuto sul fatto che hai due bimbe. E’ da capire se non vuole imbarcarsi in un rapporto troppo impegnativo, soprattutto per lei.
    Ma se invece il problema fosse la tua eccessiva gelosia, io, specialmente al posto di una donna, troncherei immediatamente. La gelosia (=mancanza di fiducia) è la rovina dei rapporti uomo-donna (secondo me, ovviamente, e non penso di avere la verità in tasca).

    • Si Enzo sono d’accordo. La gelosia è la rovina dei rapporti ma dopo un mese ho fatto un lavoro su me stesso e vorrei farle capire ora che non sarà più così. Solo che lei é irremovibile. E poi comunque c’è il cervello che frulla.. Perché non ha lottato e riprovato? Si lo so che in tre mesi mi aveva già avvisato ma in fondo dopo soli tre mesi secindo me é scappata via troppo presto. Poi può essere che magari visto il rapporto logoro e la sfiducia ci sta che poi abbia potuto valutare anche il fatto che ho due bimbe come dici tu. Anche se nei tre mesi insieme con le bimbe andava d’accordissimo e non aveva mai manifestato problemi. Anzi con me già progettava un futuro insieme. Tutte domande che frullano in testa.. Ed è questo che fa più male.
      Grazie per aver risposto…

      • Ti ha anche detto di essere “memore delle sue storie passate”. Per una donna, specie per una che fa l’insegnante di ballo, la gelosia è un problema troppo grave. E bisogna anche capire cosa avrà subito in passato a causa delle gelosie. Per le donne possono essere anche botte. Talvolta anche tante.

    • Si questo è vero. Un giorno mi sono presentato davanti il suo posto di lavoro a sorpresa e mi ha detto infatti che già in passato ha avuto una situazione simile e si è ripromessa di pensare solo a lei. Metto in Co to anche questo.
      Adesso, dopo messaggi, lettere e sorprese sotto casa sua, noto che lei resta sempre sulle sue posizioni. Cosa faccio? Pensavo ad una lettera sul suo posto di lavoro. Al negozio. Per farle capire che sono ancora innamorato di lei e che sta rinunciando ad un ragazzo d’oro. Ad una bella persona. Ma mi vergogno solo al pensiero di poter essere così insistente.

      • Purtroppo se lei non vuole non hai scelta: devi rispettare la sua volontà. Per quanto riguarda il futuro, sappi che è molto meno peggio il tradimento che la paura del tradimento stesso.

      • Andrea, il perché lei non ceda è evidente: non ha questa fretta scottante che hai tu e che hanno tutti quelli che vengono lasciati.
        Diciamo che il lasciato e il “lasciante” hanno due orologi diversi. Così, per te ogni momento che passa fa male; per lei, ogni momento che passa è un momento vissuto nella consapevolezza che tu le muori dietro.
        Io non voglio credere che lo facciano per cattiveria ma ogni volta è così. A parti invertite lei sarebbe alla tua porta e tu a bere un Negroni con una bella ragazza.
        A volte l’amore diventa una partita a scacchi.
        Ma se lo diventa vuol dire che hai davanti uno scacchista, non una controparte amorosa.
        Certe persone sono proprio portate a fare male.
        Un abbraccio

      • Grazie per le risposte. Mi aiutano ad andare avanti. Ad oggi la situazione non è cambiata. Quando sono in compagnia di altra gente non ci penso e sto bene. Quando sono solo a casa la sera o la notte o la mattina allora la mente si chiede mille perché ed i ricordi mi fanno mancare il respiro. Forse le invierò al lavoro un ultimo regalo. Un CD. Un singolo con il mio ultimo pensiero. Non so perché lo faccio, forse mi fa star meglio. Non so.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.