Home / SOFFRIRE PER AMORE / L’inizio della Fine

L’inizio della Fine

Ciao ragazzi sono nuovo di qui,  vi racconto in breve la mia storia, lei 18 io 24..alla fine lei 20 io 26.

Marzo 2015 inizia la mia SUPER STORIA D’AMORE, LA PIÙ LONGEVA FINALMENTE…
Tutto normale fino a quando succedono piccole cosucce ma che non hanno lo stesso peso per me e la mia ragazza, ex ormai.
Una sera a casa di amici dal tavolo mi sposto e da solo con due amici (single) mi metto sul divano lasciando lei “sola” per qualche minuto, ero a 2 metri di distanza da lei.
Il giorno dopo mi ha raccontato che si è messa a piangere perchè si è sentita abbandonata e che tutte le coppie erano al tavolo invece io me ne sono andato. Diciamo che qui aveva un pochino di ragione lei era nuova per la compagnia e qui abbiamo superato alla grande la cosa.

L’ anno di fidanzamento prosegue al meglio, fino a quando sono andato ad un matrimonio ad una cena e ad un compleanno senza di lei (non è stata invitata) e come risultato ho ottenuto una pausa di due giorni.

(mi chiede due giorni di pausa, alla sera non ho più resistito e mi sono fatto sentire…risultato? Pensavo ci tenessi di più a me non ti sei fatto sentire, pensavo di trovarti sotto casa non hai insistito, cacchio mi hai chiesto tu la pausa, ho assecondato la tua richiesta, certo se mi facevo sentire nel pomeriggio mi rinfacciava la pausa…”ti ho chiesto due giorni..”) (perché è convinta che voglio una vita da single dice)

Poi siamo ritornati insieme e mi ha mollato definitivamente qualche mese dopo perchè ha iniziato a lavorare, ha capito molte cose (non posso limitare la mia vita e limitare la tua) è cambiata mi dice.

Mi ha lasciato perchè secondo il suo punto di vista non l’amavo abbastanza, non mi bastava…

Ogni tanto sullo stato di wa mi punzecchia lanciandomi frecciatine del tipo era la vita che volevi, destinati ad innamorarsi ma non a stare insieme, queste cose.

Sono distrutto,  dopo un mese l’ho chiamata,  ha risposto per rispondere. Dopo un altro mese ho riprovato ma non ha risposto, le ho scritto che non la capisco, mi fa due teste diverse non possono stare insieme non ci si può fare nulla.

da: Ro

24 Commenti

  1. caro amico, io di storie serie ne ho avute 2. Con la seconda mi sono pure sposato. Dalla mia poca esperienza posso però dirti di fare sempre e comunque l’esatto contrario di quello che la tua compagna ti dice: ad es. se ti dice “esci pure con il tuo amico da soli”, vuole dire che non devi uscire da solo. Se ti dice che vuole la pausa di riflessione, vuole solo e semplicemente che ti metti a piangere ai suoi piedi…..e così via.
    Fidati, questa teoria funzione sempre……

  2. Davide ha perfettamente ragione, loro dicono una cosa ma in realtà vogliono l’esatto opposto. E poi non sempre quando crediamo che una relazione sia un grande amore…lo è davvero.
    Alcune relazioni ci servono da lezione per prepararci al nostro grande amore

  3. Sono d’accordo anche io con i commenti sopra il mio ma farei un distinguo ben preciso:
    le persone come la ex in oggetto sono persone nello specifico CAPRICCIOSE.
    Ma non tutte le donne sono così.
    Soprattutto le italiane sono capricciose, ad esempio. Con le straniere gia è più difficile imbattersi in casi come questo, perchè sono più mature e indipendenti.
    Ovviamente il mio è un discorso generalizzato, ma realista.

  4. Le italiane possono avere un brutto carattere e non lo nego ma non generalizzerei sulle straniere. Perché ci sono straniere e straniere. Da quel che so alcune sembrano mature e indipendenti ma sotto sotto sono peggio delle italiane, perché non si mostrano per quel che sono veramente. Non voglio certo fare di tutta un’erba un fascio ma ricordate che la loro indipendenza vuol dire anche che non sempre si preoccupano di essere fedeli. E ho parlato solo di un aspetto… Insomma più che dire le italiane sono così, le straniere cosà, io dire “quella persona si è dimostrata così…”. Penso che ci siano donne meravigliose e donne bastarde e fedigrafe e lo stesso penso per gli uomini. Poi la nazionalità è un’altra cosa.

  5. Ah scusate non mi sono espressa sulla ragazza di Ro. Io non credo fosse una persona capricciosa. Semplicemente credo avesse la visione di una vita di coppia molto chiusa e esclusiva forse simbiotica. Ro, adesso ci stai male, ma credo che è stato un bene che vi siate lasciati. Hai presente che vita ti avrebbe fatto fare questa tipa? Solo perché l’hai lasciata un attimo da sola ti ha fatto una scenata, non l’hai portata in un posto dove non era invitata e ha chiesto una pausa di due giorni. Ora sono la prima a dire che due persone che si amano debbano stare insieme, ma non sempre sempre. Un minimo di libertà ci vuole. La questione è che bisogna stare nel giusto. Non ci si deve annullare per l’altro, ma non si deve essere completamente egoisti, non si deve stare troppo lontani, ma nemmeno troppo appiccicati. Insomma si può iniziare una frase dicendo “noi…” ma qualche volta anche “io…”. Credo che in una coppia ognuno debba mantenere la sua individualità pur amandosi. Quindi va bene coltivare le amicizie, quelle dell’altro ma anche le proprie, per avere libertà ma nello stesso tempo essere felici di ritrovarsi insieme. Nel caso della ex ragazza di Ro invece questo modo di pensare non l’ho visto. Quindi Ro ti auguro di trovare una ragazza meno castrante e più equilibrata. E sono sicura che la troverai presto.

  6. Invece confermo quello che ho detto. Ho anche specificato che generalizzavo, ma statisticamente è ipocrita negare che le donne italiane di oggi siano più capricciose di quelle straniere.
    Poi è ovvio che puoi trovare l’eccezione in entrambi i casi ma si tratta di rarità.

    Poi quando vivono un rapporto come intendi tu, cioè basandosi sull’individualismo invece che sul noi….ti saluto, non c’è un futuro nella maggior parte dei casi. Perchè oggi sono fin troppe le distrazioni del mondo esterno, e la voglia di fare dei sacrifici in nome di una persona specifica latita.
    Infatti basta un po’ di noia e di routine per distruggere le coppie italiane di oggi, non sono necessari tradimenti o maltrattamenti per dire “non eravamo compatibili” magari anche dopo anni che si è stati insieme senza problemi.

    No mi dispiace, so quel sto dicendo. Il record di separazioni di oggi lo testimonia.
    Le donne italiane sono scadute tantissimo, anche quelle adulte, troppo orientate alla ricerca di una presunta libertà appagante (???) o di presunto principe azzurro inesistente. Sono poco realiste e poco crescìute.

  7. JJ Bad veramente io posso parlare poco per quel che riguarda le donne di oggi perché io sono di una certa età. Posso solo dire che rispetto a quando ero giovane io, la gioventù è cambiata. Ma non solo le donne, ma tutti in generale. Purtroppo ci sono generazioni di genitori che hanno viziato terribilmente i figli e non hanno dato loro principi da seguire. Il risultato è una società piena di persone arroganti, egoiste, che sembrano autonome ma poi appena succede qualcosa vanno subito a chiedere aiuto a mamma e papà. Ho generalizzato ovviamente, non tutti i giovani sono così per fortuna. Forse hai ragione, i miei figli (maschi) dicono delle donne giovani quel che dici tu, ma ho amiche con figlie femmine, che dicono anche loro che i ragazzi hanno i loro difetti.
    Per quanto riguarda le donne straniere non so quanta esperienza abbia tu con loro, ma ho un amico italiano che ha conosciuto molte russe, rumene, moldave. Per intenderci donne dell’est. Lui mi ha detto che finché sono giovani, sono molto aperte alle esperienze e quindi, poiché non hanno la chiesa che le condiziona, si divertono abbastanza. Sono molto gelose ma senza problemi tradiscono. Quando diventano un po’ più grandi scatta in loro la molla del farsi sposare e cercano quindi l’uomo ricco che le mantenga. Almeno per quanto riguarda le donne che vengono a vivere qua. In ogni caso curano molto la loro bellezza, e le loro movenze sono molto femminili. Quando conoscono l’uomo che intendono prendersi sanno essere meravigliose: dolci, appassionate, arrendevoli e docili, fantastiche e ben scafate a letto. In pratica la donna ideale, peccato che sia solo una facciata. Gli uomini russi o dell’est che le conoscono sanno come sono in realtà e le trattano per quel che sono cioè semplicemente l’altro sesso.
    Ma l’italiano, non abituato a tanta grazia e dolcezza, casca nella loro trappola e crede di aver trovato il Paradiso. Si innesca quindi il rapporto e loro potranno anche diventare mogli e madri perfette (state attenti potrebbero bucare un preservativo pur di “sistemarsi” – parole del mio amico non mie), finché non trovano uno più ricco del compagno o del marito: saranno capaci allora di farvi passare la notte più bella della vostra vita, salutarvi poi al mattino con un bacio appassionato e sparire per sempre con i vostri bambini. Ho saputo di famiglie completamente rovinate da tipe in grado di raggirarsi un imprenditore vecchio con moglie e figli, farsi intestare la ditta e lasciarlo poi completamente senza un soldo. Quindi JJ Bad attento quando parli delle donne straniere. Forse le nostre saranno isteriche e capricciose come dici tu, ma almeno che sono così te ne rendi conto subito senza avere la sorpresa dopo.
    Ora vorrei chiarire che quello che ho detto mi è stato raccontato da persone che hanno vissuto cose del genere. Comunque non credo che tutte le straniere siano così, così come non è detto che tutte le italiane abbiano un brutto carattere. E voglio credere che nemmeno i ragazzi di oggi siano tutti senza palle, traditori e bastardi. Credo che ogni persona sia diversa dall’altra e che prima di dare un giudizio su di lei si debba conoscerla.

  8. “Quando conoscono l’uomo che intendono prendersi sanno essere meravigliose: dolci, appassionate, arrendevoli e docili, fantastiche e ben scafate a letto. In pratica la donna ideale, peccato che sia solo una facciata.”

    Perdonami, ma prima dici a me di non generalizzare….e poi fai discorsi così qualunquisti che più qualunquisti non si può?

    Sentimi bene, io ho una notevole esperienza di donne straniere. Attualmente la mia donna è straniera.
    Tu parli per sentito dire, mentre io ti parlo per esperienza personale. Inoltre ti comunico che al mondo di straniere non esistono solo le donne dell’est, e non esistono solo le donne dell’est opportuniste.
    All’estero donne che, nel lato più pratico del rapporto, coccolano il loro uomo, sono presenti, complici, premurose, affidabili.
    La fidanzata del mio migliore amico, per esempio, è rumena ed è una mia carissima amica anche lei. Sicuramente posso dirti che questo popolo ancora ha dei valori sani di base, come la famiglia, i figli, il lavoro.
    In particolare lei è una bravissima ragazza e, conoscendola ormai da diversi anni, posso anche dire che è una persona completamente affidabile e giudiziosa.
    Uno dei miei più grandi rimpianti poi è una ragazza della Repubblica Ceca che era sicuramente perfetta per me, ma è finita per colpa mia. Però di lei non posso che parlarne solo bene, Aveva dei valori ed era una persona semplice e genuina, pur essendo molto carina.
    La mia donna attuale invece è originaria delle filippine, e anche in questo caso posso solo che parlarne bene di lei e del suo popolo, dal punto di vista dei rapporti umani e sentimentali.

    Non ci piove cara mia: le donne italiane come hai ammesso tu stessa, sono troppo viziate.
    In grado di distruggere in un battito di ciglia tutto quello che hanno costruito, solo per un capriccio, un po’ di noia, e mancanza totale del senso di sacrificio. Gettando alle ortiche una fidanzato che dicono di aver amato per anni…senza che dietro ci siano maltrattamenti o tradimenti da parte dell’ex partner.
    Non so se anche gli uomini italiani siano così, ma di certo posso garantirti che se una volta la donna era il fulcro della famiglia perchè il suo obiettivo era avere una famiglia e portarla avanti, era un punto fermo….ora il suo obiettivo qual’è? Avere l’ultimo Iphone? Cambiare uomo ogni tot anni per noia? Postare foto mondane sui social?

    Trovare una donna italiana che abbia valori sani ormai è più difficile che trovare un ago in un pagliaio.
    Se fai un sondaggio tra gli uomini dai 40 anni in giu la maggiorparte ti confermerà quello che ho appena detto.
    Provaci se non mi credi.

  9. Io non ho raccontato per sentito dire, sono cose vere accadute vicino a me. Quel mio amico è stato fidanzato con una straniera moldava, e ha un sacco di amiche russe. E’ lui che mi ha spiegato che in alcuni casi sono così. Lui stesso mi ha detto che adora le donne straniere ma che se potesse si sceglierebbe una donna italiana. Certo una che abbia ancora valori (lui è un 40enne e si lamenta come te delle donne della sua età). In ogni caso, io stessa ho detto che ci sono sicuramente ragazze dell’est brave, come la ragazza rumena del tuo amico, o anche una signora che pulisce le scale dove abita mia madre, con marito rumeno (bravissimo anche lui). La moglie di mio zio è finlandese ed è una donna squisita e sono sposati da moltissimi anni con figli ormai grandi e sposati. Insomma io ho raccontato quel che ho visto in giro.
    E hai ragione che le donne di oggi sono viziate, ma guarda che i genitori non hanno viziato solo le figlie ma anche i figli.
    Ragazzi parliamoci chiaro qui i valori non ci sono più. I sacrifici per amore non li fa più nessuno. Io mi chiedo perché mai i giovani di oggi ancora si sposino. Che lo fanno a fare se per un capriccio si manda tutto all’aria? E questo accade da parte di ambo i sessi non solo delle donne. Capisco che tu sei un uomo e vedi solo i difetti del sesso femminile, ma guarda che i “capricci” li fanno anche gli uomini. Vai a leggere qua e là in questo forum e scoprirai che ci sono uomini che hanno mollato dopo un anno o due di matrimonio donne con bambini piccoli, che non si sono sposate incinte e che magari hanno convissuto prima di sposarsi un bel po’ di anni.
    Insomma io credo sia tu sia che generalizzi quando dici che le donne italiane sono tutte capricciose e irresponsabili e sono convinta che ci siano brave ragazze italiane ma che tu non sia stato fortunato ad averle incontrate, come il mio amico 40enne. Mio figlio stesso è uno cui piacciono le ragazze asiatiche perché dice proprio quel che dici tu delle italiane e a lui dico la stessa cosa che dico a te e al mio amico: le brave ragazze ci sono in tutto il mondo che siano italiane o straniere, certo sono rare come i bravi ragazzi. Infatti proprio in questo periodo una mia amica si sta preoccupando perché la figlia non capricciosa e con principi si sta struggendo per uno di questi “bravi” ragazzi italiani viziato e superficiale che l’ha appena lasciata.
    Vorrei comunque farti notare che una famiglia non si porta avanti da sola. Che la donna può essere il fulcro di tutto ciò che vuoi, ma che se il marito è uno stronzo che non si preoccupa né di lei nè dei suoi figli, il matrimonio non può andare avanti. Non l’ha sulle spalle solo lei, che ti credi. In una famiglia, in una coppia, le responsabilità sono di tutti e due e non di uno solo.
    Detto questo ho parlato male delle donne dell’est (ma comunque sono sicura che non siano tutte così) solo perché avevi attaccato troppo le donne italiane. Come se gli uomini italiani invece fossero tutti angeli innocenti.
    Per quel che mi riguarda non è così e posso assicurarlo perché parecchie mie amiche si sono ritrovate tutte con lo stesso problema con i loro mariti (che oltretutto hanno tutti passato pure i 50 anni!).
    Comunque sono contenta che tu sia felice con la tua fidanzata filippina. Come ho detto mio figlio adora le asiatiche e probabilmente prima o poi mi porterà una ragazza straniera in casa. Ma a me non importa la sua nazionalità piuttosto che sia una brava ragazza e che siano felici insieme.

  10. “Capisco che tu sei un uomo e vedi solo i difetti del sesso femminile, ma guarda che i “capricci” li fanno anche gli uomini.”

    “Insomma io credo sia tu sia che generalizzi quando dici che le donne italiane sono tutte capricciose e irresponsabili e sono convinta che ci siano brave ragazze italiane ma che tu non sia stato fortunato ad averle incontrate, come il mio amico 40enne. ”

    Chi ha aperto questa discussione è un uomo etero. Anche io sono un uomo etero.
    Per cui voi donne non dovete metterla sempre sul maschilismo, perchè il mio non è un discorso discriminatorio. Semplicemente, piacendomi le donne posso testimoniare soprattutto riguardo a queste.
    Se a te interessa curarti degli uomini di oggi, apri una discussione che ne sollevi il problema.

    E non è questione di avere fortuna o meno, ma di statistica. So benissimo che esistono anche le italiane brave e rispettose (ci sono pure stato fidanzato, ma è finita perchè eravamo troppo giovani), ma posso garantirti che sono sempre più rare a differenza delle donne straniere. Il motivo è che le donne italiane moderne sono pericolose, perchè oggi ti amano alla follia ma domani siete incompatibili. Senza nessuna ragione davvero seria che abbia fatto perdere la stima del partner, ma si tratta solo di una voglia di novità, di sentire le farfalle nello stomaco e di andare alla ricerca di un fantomatico principe azzurro che esiste solo nella loro testa. Finendo per avere una vita insoddisfatta. E questo non avviene a 20 anni. Ma anche a 30, 40, 50 anni. La causa è la mancanza di maturità e l’essere stati troppo viziati.
    Il mio discorso verteva solo su questo aspetto.

  11. Caro Bad, mi ritrovo nella tua descrizione per quanto riguarda la differenza tra le Italiane e straniere. La mia attuale ragazza è russa, e chiaro, gli stereotipi negativi si sprecano. Sta con te per soldi o per altre ragioni economiche. Ma di fatto tra i due la ricca è lei, non io. Inoltre ha ancora dei valori che non riuscivo più a trovare nelle Italiane. Cara Daniela, è ovvio che non possiamo altro che generalizzare in questa sede, sapendo benissimo che ci sono le eccezioni, ma di fatto le Italiane sono, come dice Bad, capricciose, viziate, super innamorate e poi ti troncano di netto. E credimi che sotto l’aspetto economico non ci scherzano. Credo che nel mondo siano le più esperte nello spillare case e soldi agli ex (credo che per questo criticano le ragazze dell’est, forse avvertono una concorrenza sleale da parte loro.
    Ovviamente su questo aspetto non devo parlarti dei casi che conosco, basta guardarti attorno.
    Inoltre quasi tutti i miei amici vorrebbero una ragazza straniera, solo perché hanno conosciuto le Italiane e ne sono rimasti delusi.
    Ho 41 anni, ho avuto relazioni con Italiane e molte straniere, però una volta che ti innamori di una straniera, è difficile tornare ad innamorarsi di un’Italiana.
    Sono perfette all’inizio (e curano molto il loro aspetto cara Daniela, proprio come le ragazze dell’est), dolci, affettuose, ma cambiano repentinamente. Sono semplicemente avvezze ai sacrifici e come compaiono nella vita….ecco il fuggi fuggi dell’incompatibilità di coppia.
    Ci saranno anche uomini così, non lo metto in dubbio, ma l’uomo è molto più semplice della donna, facile da comprendere.
    La donna è moto più elaborata, se poi ci metti che è viziata è la fine…

  12. Bud io pure sono etero. E ho più di 50 anni. Io rispondo a quel che dici quando parli di donne capricciose e viziate. Non è che esistano solo le donne viziate esistono anche gli uomini viziati e capricciosi. Devo per forza aprire un topic per dirti che non la penso esattamente come te?
    Quindi a Ro consigli una bella ragazza straniera? Bè allora uomini italiani prendetevi tutti le donne straniere perché loro sono ancora l’angelo del focolare, mentre quelle italiane no. Forse anche al mio ex marito dovrò dare lo stesso consiglio. E anche a tutte le mie amiche i cui mariti alla soglia della sessantina si sono tutti messi a chattare e a fare sesso (virtuale o anche reale) con altre donne (una strage non ce n’è stato uno ce non si sia fatto prendere da questa malattia), fregandosene delle mogli (tutte innamoratissime che non li hanno mai traditi) e dei figli. Certo è vero che sono le donne italiane quelle viziate e capricciose che lasciano gli uomini, anche quelle di 20-30-40 e 50. Oh hai proprio ragione! Bud riconosci che qui la testa a posto non l’ha più nessuno e che il mondo è diventato un luogo dove ognuno si fa i fatti propri senza pensare alle conseguenze. Non solo le donne italiane!

  13. Diciamo che la Mannoia le ha definite “dolcemente complicate”, ma io le definirei meglio con un “oppurtunisticamente paracule”… 😉
    Comunque diventa un loro problema alla fine, perchè man mano che il partner di turno si scontrerà con il loro opportunismo/egoismo loro cercheranno il nuovo pollo, ma il tempo passa e la donna si invecchia e si imbruttisce. E poi chi la vuole più?
    Intanto gli ex partner non saranno più disponibili per chi ha mancato loro di rispetto, e magari saranno gia fidanzati con una donna più affidabile (…straniera? 😀 ).

  14. Bè ragazzi non dite che l’uomo è semplice da capire! E’ semplice per voi uomini, non certo per noi donne. Mi sono dovuta andare a leggere non so quanti libri per cercare di capire quel che dite e non dite con la vostra semplicità. Tra l’altro voi siete molto taciturni. Mentre magari noi parliamo troppo. Ma è difficile veramente capire il comportamento maschile, così come immagino per voi quello femminile.
    Per le russe so che sono state educate ad avere un marito che le mantieni mentre loro si occupano della casa e dei figli. Quindi hanno dei valori che le nostre italiane non hanno più, sia perché le nostre sono cresciute con l’idea dell’autonomia, sia perché in Italia è impossibile vivere con un solo stipendio per famiglia. Ecco il perché dei principi che non ci sono più. Io posso dire che la maggioranza di uomini che conosco con mogli straniere hanno un solo reddito. Quindi le mogli non lavorano. Ma non sarà sempre così magari ci sono ragazze straniere che lavorano magari il doppio del marito (la rumena che fa le scale dove abita mia madre per esempio).
    Io posso solo dire che il mio amico, che le donne russe le conosce bene, le ha sentite dire fra un giro di vodka e un’altra, che gli italiani sono degli allocchi e che non ci vuole assolutamente niente a rigirarseli come pedalini.
    Poi per carità magari quelle erano le uniche russe profittatrici e furbe che c’erano dalle sue parti. Insomma di persone oneste o disoneste è pieno il mondo.

  15. Si può sapere perchè parli solo delle donne Russe ubriache? Esistono solo loro al mondo?
    Inutile che vai a prendere esempi che personalmente non conosci, pensa invece agli esempi che hai sotto gli occhi.
    Tu stessa ammetti che i valori non ci sono più, soprattutto in paesi “liberi e modaioli” come il nostro. Quindi, appurato questo, si può sapere perchè insisti a fare la bastian contraria…finendo anche per contraddirti?

    Alla fine della fiera il concetto è soltanto uno, dal punto di vista maschile: le donne italiane hanno perso completamente i valori e quelle che si salvano sono davvero poche e in genere gia impegnate. Ergo, vai di straniere!

  16. Cara Daniela, si evince da quello che scrivi quale è il tuo vero pensiero riguardo le straniere, specialmente le russe. Credo sia piuttosto normale difendere il proprio genere dalle accuse di superficialità, quindi capisco quello che scrivi. Però di esempi ne potremmo fare tantissimi di donne Italiane che on fanno altro che pretendere dagli ex mariti, non succede mai che siano gli uomini a chiedere soldi alle donne…chissà perché?
    C’è di più, anche nei paesi dell’est le ragazze lavorano e sono indipendenti, quello che descrivi tu era la realtà di una ventina di anni fa, anche li le cose sono cambiate.
    Mogli che non lavorano e sfornano solo figli è difficile trovarle, basta guardare il tasso di natalità e di disoccupazione di quei paesi.
    Mi piace l’immagine che descrivi di donne russe che si ubriacano e ridono sulla superficialità degli uomini italiani, non potevi fare un quadro più preciso riguardo il tuo vero pensiero a riguardo.
    Però domandati, se anche tuo figlio preferirebbe una ragazza asiatica, ci sarà un perché-
    Io adoro le Italiane, non fraintendermi, ma fino a che sono amiche, un passo più in la ed ecco che escono fuori tutti i loro difetti

  17. Ragazzi, alora più di una volta mi avete detto che io delle donne russe non so niente e certo io non le ho provate essendo etero. Dico e riferisco solo tutto quel che il mio amico mi ha detto di loro che le conosce bene, molto bene, e che le adora anzi le adorava finchè non ha provato con mano. Anzi ancora ne è affascinato ma mi ha detto che purtroppo non si fiderebbe mai a sposare una di loro. Io ho solo riferito quel che mi è stato detto. Detto questo chiudo il discorso russe e non ce l’ho con loro.
    Per chiarire il mio matrimonio non è affatto finito per una russa, ma perchè mio marito dopo la morte di sua madre è quasi impazzito (premetto che in famiglia sua ci sono persone che hanno gravissimi problemi mentalli e lui in realtà sembrava ed è stato più che normale per venti anni in cui è stato un marito meraviglioso). Ora sei io ho risposto a Bud è solo perchè ne diceva peste e corna delle donne italiane, che siano giovani o della mia età. Permettetemi di essermi sentita presa in causa soprattutto quando io ho più di 50 e ho adorato mio marito. Mai messo corna e in più gli ho sempre consentito di seguire le sue aspirazioni (la chitarra, il calcio, il calcetto, le partite) rispettandolo, come lui aveva rispettato me. Lo stesso hanno fatto alcune mie amiche che si sono ritrovate nel letto uomini sconosciuti che chattavano e facevano sesso a più non posso fregandosene della moglie e dei figli, e parlo di uomini vicino alla sessantina. Quindi se permettete mi viene spontaneo dire che pure gli uomini italiani non hanno più principi e non si curano della famiglia. Ora io riconosco che alcune giovani donne italiane siano viziate e arroganti, che se la tirano e tutto il resto, ma non mi sembra che gli uomini con cui queste donne hanno a che fare siano un concentrato di virtù. Nessuno di voi ha riconosciuto questo. Nessuno di voi ha detto che forse io avrei potuto aver ragione. Vi siete solo mossi a dar giù a più non posso verso le italiane senza fare un minimo di esamino di coscienza nei riguardi della propria categoria. Che non vuol dire che voi non siate dei bravissimi uomini con saldi principi, ma solo darsi un’occhiata intorno e vedere quel che ho visto io delle donne italiane.
    Mio figlio ama le donne asiatiche dicendo anch’esso che hanno una femminilità diversa dalle italiane, ma riconosce in loro un altro tipo di fermezza e un modo diverso di porsi e comandare nell’ambito del matrimonio e della famiglia (sa perfettamente che non sono docili e dolci come sembra a prima vista). Ma mio figlio studia giapponese ed è appassionato della cultura orientale. Non è come un suo conoscente che ha sposato una donna giapponese ma non conosce nè la lingua nè i modi e la cultura (non gli interessa minimamente) del paese della giovane moglie. Tra l’altro l’uomo parlava male del matrimonio prima di sposarsi e anche dopo essersi sposato. Non ha mai tessuto le lodi di sua moglie (sposata da pochi mesi) e non certo per riservatezza. Lui è un italiano e non mi sembra sia un modello da seguire.
    Ecco spero cche abbiate compreso il mio pensiero.

  18. Ah premetto che con mio marito mi sono separata, ma non gli ho chiesto nemmeno un soldo per il mantenimento dei miei figli. Dovendo lui pagare un affitto e non avendo uno stipendio eccessivo e non volendo mandarlo a vivere sotto i ponti sto cercando di farcela da sola. Ecco vedete io sono un esempio di donna italiana di oltre 50 anni. Quelle che voi definite senza più il senso della famiglia e senza principi.

  19. Credo che nessuno abbia detto che tu non sei una donna di sani principi. Anzi, ammiro il fatto che tu non abbia chiesto il mantenimento dei figli, credimi, sei una rarità. Ma qui, come ti avevo già detto si parla in generale.
    Penso che ognuno si concentri sulle esperienze che conosce, così come tu avrai amiche fedeli con mariti “poco fedeli” io ne conosco coppie dove le mogli sono abbastanza libertine.
    Il problema di fondo è che è sempre più difficile costruire un rapporto serio e duraturo perché anche i sentimenti sono diventati un prodotto che scade in pochi anni.
    Se questo è valido in generale in Italia le cose si complicano, in quanto molte ragazze (a differenza delle straniere) escono di casa molto tardi, viziate ancora dai propri genitori, non hanno senso di responsabilità a costruire una famiglia, lo scopo di molte è divertirsi e basta. L’uomo deve soddisfare tutti i loro bisogni e quando non ci riesce più esce l’incompatibilità di coppia. Allora avanti il prossimo che sarà perfetto fino a quando non riuscirà più a soddisfare tutti i loro bisogni.
    Ho vissuto per lavoro in diverse nazioni per anni, posso dirti che li fuori molte ragazze sono indipendenti già a 20 anni, possono essere serie o meno serie ma non cercano l’uomo che soddisfi tutti i loro bisogni. Sono più dirette, non nascondono ciò che vogliono. Da noi purtroppo non è così, ma non ne faccio una colpa al genere femminile, è semplicemente la conseguenza logica del costume e delle abitudini Italiane.
    Inoltre all’estero i figli di genitori separati spesso stanno anche con i padri, e ci sono donne che passano gli alimenti agli uomini e non ne fanno un dramma. Tu la vedi una donna Italiana che lascia il proprio appartamento al suo ex e gli passa gli alimenti? Nemmeno in un film di fantascienza!
    Resta il fatto che mi complimento con te perché dimostri che fortunatamente ci sono delle eccezioni

    • Parole sacrosante Enrik.
      Soprattutto questi passaggi sono da incorniciare per quanto siano una radiografia della realtà:
      “Il problema di fondo è che è sempre più difficile costruire un rapporto serio e duraturo perché anche i sentimenti sono diventati un prodotto che scade in pochi anni.”

      “L’uomo deve soddisfare tutti i loro bisogni e quando non ci riesce più esce l’incompatibilità di coppia. Allora avanti il prossimo che sarà perfetto fino a quando non riuscirà più a soddisfare tutti i loro bisogni.”

      Le cose stanno esattamente in questo modo.
      E non discuto ci possano anche essere uomini che si comportano in modo immaturo, egoista e superficiale….ma purtroppo per la Amazzone in questione non ho mai avuto storie con uomini per cui non è un argomento che mi compete.

      Quindi Daniela, per favore, vedi di evitare questo patetico vittimismo, poiché fin dall’inizio ti ho spiegato che sto generalizzando pur sapendo che esistono rari casi di donne italiane giudiziose (con le quali sono stato anche fidanzato in passato), ma si tratta sempre di casi rari. Fin dall’inizio.
      Punto.

      PS: il mio nickname è J.J Bad, non Bud…

  20. Vedi Enrik tu parli per la tua esperienza e io parlo per la mia. E la mia è che molti uomini fanno carte false per non pagare gli alimenti ai figli, facendo risultare un guadagno minore (quando possono farlo) e dando pochissimi soldi per il loro mantenimento che, credi a me, costa parecchio anche senza viziarli. Per farti un esempio pochi giorni fa solo per la tessera della metro fa ho pagato 500 euro (250 a figlio). E la tessera non è certo un viziare i figli.
    Le donne che pagano gli alimenti ai mariti? Certo in altri paesi è possibile, visto che la carriera maschile e femminile forse è uguale. Ma in Italia dove una donna per fare carriera deve lavorare ed essere brava il doppio di un uomo è quasi impossibile. Quindi difficile che lei guadagni tanto da poter mantenere i figli e anche il marito qualora necessiti. Hai ragione quando dici che negli altri paesi i giovani (e non solo le ragazze) sono già indipendenti a 20 anni. Qui purtroppo non è così. Non c’è lavoro e i figli (anche maschi) devono rimanere a casa con mamma e papà perché non sono in grado di mantenersi.
    Quanto alle coppie dove le donne si prendono i loro svaghi, posso assicurare che per anni (e ancora adesso) gli svaghi se li sono presi gli uomini e in abbondanza. Ma con l’emancipazione e il lavoro femminile le cose si sono fatte paritarie. Se le occasioni prima esistevano più per gli uomini adesso esistono pure per le donne. Quindi adesso provate anche voi quel che per anni ha provato le donne. Ciò nonostante è una cosa che ripugnante (che la faccia un uomo o una donna). Il marito, o la moglie, dovrebbe essere la persona di cui ci si fida di più in assoluto e il tradimento fa più male di una coltellata data nella schiena.
    Quel di cui mi rammarico molto è che purtroppo troppe volte le relazioni di oggi siano vissute con superficialità. E questo anche quando ci sono dei figli di mezzo.
    E’ un peccato perché una volta i valori della famiglia erano un orgoglio tutto italiano e anzi le donne italiane erano famose proprio per questo. Adesso non c’è più e mi devo sentire dire dagli italiani stessi che li vanno a cercare in donne straniere. Bah il molto si è rivoltato completamente!

  21. JJ Bud scusa se ho sbagliato il nome. Quel che non mi piace del tuo modo di ragionare è che non ti si può contro battere. Come se tu fossi il solo, vero e assoluto detentore della Verità Umana. Ora perché non posso dire che gli uomini sono inaffidabili e senza valori riguardo la famiglia? Io anche ho la mia esperienza, anzi esperienza non solo mia ma anche di mie amiche (come tu di quella del tuo amico con la rumena) e sono pure più vecchia di te. Ho quindi esperienza. Perché la tua conta e la mia no? Non sto facendo vittimismo, né dicendo che sono l’unica italiana al mondo con principi. Sto solo contestando un tuo modo di vedere le cose. Si chiama parlare e discutere del più e del meno e essere contraria in alcune cose a quel che pensi tu. Non si può pensarla diversamente da te? Immagino di si. Il mondo è bello perché vario.
    Comunque mi sono stufata di questa diatriba. Ti auguro ogni bene con le tue straniere.

  22. Perchè il tuo scopo è solo quello di controbattere a priori, è molto semplice.

    Eppure fin dall’inizio ti sto spiegando che non stiamo parlando dello stesso soggetto. Io parlo dei difetti delle donne italiane (poichè l’argomento trattato riguarda questo) mentre tu rilanci criticando gli uomini italiani e le donne straniere, mettendola su di un piano come fosse una gara a chi ne sa di più.
    Eppure tu non hai esperienze dirette di donne italiane, non sei rimasta scottata da loro, non sei solidale con i maschi perchè ci sei passata attraverso la storia con una donna affidabile…e tutto questo semplicemente perchè sei UNA DONNA etero.
    Per cui tuo insistente femminismo non è utile ai fini della discussione, perchè con questo voler sindacare a priori quel che scrivo che consiglio puoi mai dare al tizio che ha aperto la discussione? Stai dando un consiglio?

  23. Caro J.J. Bad non intendo più discutere con te in quanto tu non accetti nessuna persona che ti dica il contrario di ciò che pensi e potremmo stare qui giorni e giorni a scannarci senza risolvere o concludere niente. Quindi ti rispondo solo all’ultima domanda che hai fatto e cioè che il mio consiglio a Ro, cioè la persona che ha aperto la discussione, l’ho già dato e parecchio tempo fa. Se vai a vedere il giorno 22 ottobre alle 9.45 lo trovi. Per me la ragazza di Ro era una ragazza troppo appiccicosa e castrante, e per certi versi, sebbene adesso Ro ci soffra, è stato un bene che adesso lui non stia più con questa persona. Sicuramente, essendo giovane non ho dubbi, troverà al più presto una ragazza più giusta per lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.