Home / SOFFRIRE PER AMORE / Innamorarsi di un altro
Mi sono innamorata di un altro e sto soffrendo tanto. Vorrei scacciare questo pensiero dalla mia testa ma non ci riesco. Non voglio far soffrire il mio compagno

Innamorarsi di un altro

Ciao a tutti,
ho bisogno di sfogarmi un po’ perché sto male.
Mi sono innamorata di un altro e sto soffrendo tanto. Vorrei scacciare questo pensiero dalla mia testa ma non ci riesco. Non voglio far soffrire il mio compagno; non voglio che tutto finisca. Sono spaventata. L’altra persona è arrivata così dal nulla senza che io la cercassi. È nato tutto in modo così naturale,  semplicemente chiacchierando. Come posso fare? Mi si squarcia il cuore. Sto provando ad usare tutta la razionalità del mondo senza riuscirci.

da: Melusina

46 Commenti

  1. Ciao Melusina, sei sicura che sia arrivato dal nulla? O invece stai vivendo una crisi con il tuo compagno che rifiuti di vedere?
    Se stai bene con il tuo compagno, se lo amassi davvero non riusciresti ad innamorarti di un altro.
    Da come ne parli credo che tu ti sia abituata al tuo nuovo compagno, provi affetto, gli vuoi bene, forse gli sarai pure riconoscente ma non ne sei più innamorata.
    Credo che devi prendere coscienza dei tuoi veri sentimenti e decidere in base a quelli, perché non sbagliano mai.

  2. Sicura che ne sei davvero innamorata di questo altro oppure ne sei solo attratta?
    C’è una differenza notevole. Comunque non è detto che amando una persona non ci sentiamo attratti da altri. Io sono sposata da 5 anni ed ho vissuto qualcosa di simile. Nel mio caso però si trattava di attrazione, mi faceva sentire bene, attraente, come non faceva più mio marito. Non ne ero innamorata, anche se lo credevo quel periodo, perché l’amore è ben altra cosa.
    Sicura che con il tuo compagno funzioni tutto bene?

  3. Scopatelo, lascia il tuo fidanzato, e poi dopo un po’ scoprirai che ti manca. Ma non credo che lui ti rivorrebbe, a meno che non sia un masochista.
    Al 90% andrà a finire così, ma d’altronde perchè mettersi insieme a qualcuno se da un giorno all’altro puoi rischiare di tradirlo?
    Stai sola così non fai danni e ti puoi scopare l’universo senza sensi di colpa. Le scelte hanno tutte un prezzo da pagare, bambina.
    E’ ora di crescere e di capirlo.

    Saluti.

    • mamma mia che cinismo! ma allora l’amore non esiste proprio secondo te?

    • 👍Non sono maschilista ma credo che quando ci sono i figli di mezzo sono loro a pagare per voi…. Se avete un marito bravo che ama la famiglia tenetelo stretto perché ve ne pentirete col passare degli anni ci sono altre distrazioni belle nn solo il sesso o l infatuazione che poi si rivela Na merda amate la famiglia e godetevi i momenti di gioia tipo viaggi ecc,,, la distruzione porta distruzione

  4. Grazie per i vostri commenti.
    L’altro è arrivato dal passato, un vecchio compagno di università del quale mi ero innamorata anni fa ma che persi di vista dopo poco per sua volontà. È ritornato a cercarmi e seppur inizialmente per amicizia, ha realizzato che di amicizia non si trattava. Certe sensazioni sono rimaste le stesse.
    Io l’ho allontanato, sono mesi che non ci sentiamo. Non ho mai desiderato essere corteggiata. Sono solo stata sensibile alla sua “bellezza” come persona gentile, garbata e rispettosa.
    Non ci sono stata a letto perché sento di appartenere al mio compagno però non riesco a non pensarlo e a fantasticare su di noi insieme. Purtroppo so benissimo che ciò dipende dal rapporto col mio ragazzo che mi ha fatta soffrire negli anni per diverse cose: vuoi per la storia a distanza e la sua poca presenza (ora viviamo insieme), vuoi per i suoi rifiuti che mi hanno segnata e cambiata negli anni lasciando aperte non poche ferite.
    Per amore ho sempre cercato spazi di dialogo e confronto per comprenderci al meglio, solo che certe cose ti segnano e se arriva qualcuno nella tua vita e tu lo vedi come “il salvatore” poi è dura ritornare alla realtà. Come ci si ritorna?
    Pensavo di essere serena e tranquilla ed invece è sopraggiunta la tempesta.

    • Anche io ho sofferto quando ero fidanzata, alcuni comportamenti di lui, freddi e rancorosi, mi facevano spesso piangere. Ma io credevo in quell’amore e l’ho portato avanti con caparbietà.
      32 anni,tra fidanzamento e matrimonio, 2 figli.
      Lui sempre più freddo, io a mano a mano sempre più distante.
      Non ti spiego oltre ma credo che tu capisca tra le righe.
      Un grande solco tra voi è quello che ti aspetta. Ricordati Melusina che le persone non cambiano!!
      In questo panorama di amore poco felice, coi suoi retaggi di ferite ancora doloranti, arriva l’amore, per un altro.
      E tu sei sgomenta, destabilizzata in qualcosa che davi per assodato: il tuo rapporto in essere.
      ora, cara, come consigliarti?
      Io dalla mia esperienza ti posso dire che una unione è già di per se difficile da portare avanti, ma deve partire bene, assolutamente nel migliore dei modi!
      Altrimenti avrai preso in giro te stessa.
      Quindi, da me a te: lascia che il tuo cuore vada dove vuole andare, con lo slancio che ha, non tralasciare la possibilità di essere felice, non avere dubbi.
      e se poi questo nuovo amore finirà, ti avrà comunque arricchito, avrà nutrito la tua anima, le belle sensazioni e l’euforia sono ciò che ci aiuta a vivere, danno un senso al nostro tempo qui.
      lasciati andare e non guardare mai indietro.
      un abbraccio

    • Melusina ci sei ancora? Come é andata a finire?

  5. Da questo tuo nuovo messaggio emerge un quadro più completo. Lui rappresenta quello che ti è sempre piaciuto, il ragazzo che avresti voluto al tuo fianco, per il suo modo di essere e di fare. Il punto è che tu hai lottato per questa relazione che stai vivendo, ma sei felice?
    Alla base di ogni relazione deve esserci la felicità, se non c’è siamo portati naturalmente a cercare altro.

    PS: se non hai tradito il tuo uomo è per rispetto, non perché gli appartieni.

  6. Credo che tu sei combattuta tra l’eccitazione di qualcosa di nuovo (che poi nuovo non è) ed il senso di colpa di far del male al tuo ragazzo. E’ come essere combattuta tra la voglia di riscoprire certe emozioni, la voglia di essere davvero se stessa, la voglia di rischiare e la sicurezza data da ciò che si conosce.
    Questo perché non hai chiaro cosa vuoi dalla vita. Dovresti stare da sola per un po’, parlare con te stessa, essere sincera e chiederti cosa vuoi davvero dalla vita. Le risposte sono dentro di noi, solo che non sappiamo dove cercarle.

  7. Sì Lorenzo, è la lettura che ho dato anch’io:lui era la persona che avrei voluto che il mio ragazzo fosse.
    Fantasticare su una ipotetica relazione ed una persona forse più congeniali a me.
    Sono felice? Credo ci siano persone predisposte e persone non predisposte alla felicità. Io sono stata felice qualche volta.

    Saretta, in certi momenti della vita si viene come spinti verso il cambiamento. Vogliamo, seppur inizialmente solo inconsciamente, sperimentare nuove parti di noi stessi, affrontare nuove realtà. Questo ragazzo forse ha rappresentato anche questo: il desiderio di scoprire una nuova parte di me.

  8. JJ brad…
    Ci possiamo sentire? La.penso come te in tutte le cose che dici..
    Ciao

  9. A me è successo esattamente la stessa cosa ed ora non so come uscirne, sono disperata perché ho paura di lasciare il mio ragazzo dopo ben 15 anni… 🙁

  10. Ho 40 anni..compiuti da poco. Sono sposata da 13 e conosco mio marito da 24 anni.
    Da qualche mese..così per caso..giocando su un sito conosco un uomo. Chiacchere chiacchere e ci scambiamo il numero..e ad oggi io non posso fare a meno di lui. Ci siamo innamorati come se avessimo 14 anni. Lui dice che non può fare a meno di me e io so di non poter fare a meno di lui.
    Io so di non amare più mio marito. Ma ho una figlia di 13 anni e tanta paura di fare del male ad entrambi. Aiutatemi..per favore.
    A.

    • Fra qualche mese compirò 40 anni anch’io, e mi chiamo Anna, sono fidanzata con mio marito da 21 anni e da 7 sposata e un anno e mezzo fa ho conosciuto un uomo di cui mi sono innamorata allo stesso modo che descrivi tu e lui di me, io non ho figli, purtroppo, lui si sta separando, io sto ancora annaspando nelle incertezze… che si fa?… aiutiamoci…

      • Posso chiederti come hai risolto…se hai risolto. io sono due anni che mi sento come sdoppiata. alla fine ho deciso di separarmi però non riesco comunque ad essere completamente staccata da mio marito. Siamo comunque legati e 20 anni di matrimonio e 3 figli non sono uno scherzo. Per rispetto nei suoi confronti ho preferito così..ma è dura e mi manca molto.

  11. Anche a me succede questa cosa.. è un anno che cerco di resistere alla tentazione, ma in questo periodo mi sembra inpossibile. Ho 24 sono fidanzata da 4 anni con un ragazzo meraviglioso che mi rispetta e che ho voluto tantissimo, corteggiandolo per ben 2 anni. Seppur all’inizio mi ha fatto soffrire, la nostra storia da quando è iniziata è stupenda. Eppure un anno fa, un nostro amico, (per l’esattezza è un suo compagno di squadra, e nostro amico) ha iniziato ha guardarmi con uno sguardo che mai ho ricevuto in vita mia. Nin ce lo siamo mai detti, ma ci piacciamo. Ci cerchiamo negli sguardi, qualche abbraccio, nulla di più. Ma ci prendiamo tantissimo. È la prima volta che mi sento così corteggiata…

    • Ma dai, capisco che fa piacere sentirsi corteggiare ma pensa alle conseguenza delle tue azioni.
      Il tuo lui finirà con accorgersene e allora la storia idilliaca finirà.

      Dovresti lasciarlo, non ne sei innamorata, altrimenti col cavolo che pensavi al suo amico.

  12. ragazze alla fine come è andata? io sto vivendo un vero incubo e non ce la faccio più.

  13. Mi consola sapere che prima o dopo sto casino nella testa ce lo siamo trovate in tante.
    Pensavo potesse essere bello ma invece è uno schifo.
    Non so davvero che cosa devo fare…

    • Ah ecco perché parlavi di cinismo poco sopra. Ora capisco..
      Guarda, quando si ha a che fare con le donne sfasciafamiglie, cinici lo si deve diventare per forza, per sopravvivere.

    • E’ uno schifo perchè non riusciamo a vederci chiaro in quello che sarebbe il ‘dopo’ la fine della nostra relazione. Ci spaventa da morire questo dopo, ed è questo che ci frena.
      La mia esperienza è stata simile. Sono stata con il mio ragazzo per 5 anni. 5 anni meravigliosi, il tempo passato insieme a lui sarà sempre uno dei più bei regali che la vita mi abbia fatto. Siamo stati molto innamorati, complici, in sintonia, ci siamo sostenuti a vicenda nelle difficoltà, abbiamo condiviso tutto.
      Circa un anno fa, in circostanze particolari, conosco un altro ragazzo, anche lui fidanzato da molto tempo. Abbiamo avuto la possibilità di conoscerci meglio, di frequentarci e di capire che ci desideravamo. Mi attraeva come nessuno mi aveva mai attratto. Ho cercato di negare la cosa fin quando è stato possibile farlo, ma non ho potuto ignorarlo per molto tempo e, ovviamente, pur non volendolo, questa cosa ha incrinato il rapporto con il mio ragazzo.
      Ci siamo lasciati ed è stata davvero la decisione più giusta, a prescindere.
      Imparate a non avere paura e a fidarvi del vostro istinto, non vi tradirà mai.

  14. Adesso mi fucilano.

    Ragazze non c’è cosa pIu degradante è scontata di sentirvi parlare del vostro ex come di un ragazzo meraviglioso ma che avete dovuto lasciare.

    Ora, potrei capire se chi dice questa frase ha 15 anni. Ma dopo una certa età questa frase NON SI PUÒ SENTIRE.
    Perché trasmette soltanto ipocrisia.
    E quindi chi la dice dimostra una totale inaffidabilità. Cioè ma se mi si presentasse una che dice “ho lasciato il mio ex che era una persona meravigliosa…” io non la vorrei proprio una così.
    Ma quando si lascia qualcuno non si fa prima a TACERE invece di immolarsi in tutti questi complimenti verso chi si lascia?
    Dai ma scopatevi quello nuovo, tenetevi il vostro egoismo ma per favore imparate a prendervi le vostre responsabilità anche di posizione impopolari se è il caso ma purtroppo a volte nella vita si riveste anche il ruolo di stronzi.
    Basta ammetterlo con se stessi e con gli altri.
    Serve sicuramente più dei discorsi banali come “seguire l’istinto”.
    Milioni di anni di civilta umana costruita con fatica e distrutta in un secondo da un “usate l’istinto”. Si certo, alzate la gamba e fate la pipì nell’albero. 😀

  15. 👍Non sono maschilista ma credo che quando ci sono i figli di mezzo sono loro a pagare per voi…. Se avete un marito bravo che ama la famiglia tenetelo stretto perché ve ne pentirete col passare degli anni ci sono altre distrazioni belle nn solo il sesso o l infatuazione che poi si rivela Na merda amate la famiglia e godetevi i momenti di gioia tipo viaggi ecc,,, la distruzione porta distruzione

  16. Il mio schifo nella testa sta passando. Ho deciso di lasciare il mio compagno per quello nuovo. E non credo di essere una stronza o una che sfascia le famiglie così alla leggera. Non ero più felice da anni, non aveva senso vivere con lui e continuare così. Dobbiamo immolarci al sacrificio perenne solo perché siamo donne?

    • ‘Zzo c’entra che sei una donna?!
      Non ti conosco e nemmeno la tua situazione.
      Ma messa superficialmente come la metti tu, ti rispondo altrettanto superficialmente: risulti una persona egoista che non ha saputo amare.

      • Salve a tutti, sto vivendo una situazione simile, non avrei mai voluto che capitasse a me, ma è successo! spero che sia una cosa passeggera, lotto con tutte le mie forze per togliermi dalla testa l’altro pur di non far soffrire il mio compagno che non merita né di essere tradito né di essere lasciato.
        Non l’ho mai tradito e mai lo farò, ma ciò non toglie che provo qualcosa di forte per un altro (questo non ne sa niente e mai lo saprà non glielo dirò mai, ma sento che la cosa è reciproca non c’è bisogno di dire nulla) qualcosa che non mi fa dormire la notte, qualcosa che mi sta consumando tutte le energie.
        In ogni caso come potrei lasciare il certo per l’incerto? E se si trattasse di un fuoco di paglia? E se l’altro non mi ricambia ed è tutto nella mia testa? Sto impazzendo, non dormo più, piango ed ho mal di testa perché penso sempre, sono sfinita, ma credo che non farò mai nulla e “mi condanno all’infelicità” pur di non far del male al mio compagno.
        Come tutte le cose nella vita, prima o poi passerà, non può durare per sempre questo “innamoramento”. Credo sia solo una questione di scelte, ed io ho scelto di non ascoltare il cuore ma la testa. Il cuore ci fa provare delle emozioni meravigliose, ma può portarci alla rovina.

  17. Salve a tutti, sto vivendo una situazione simile, non avrei mai voluto che capitasse a me, ma è successo! spero che sia una cosa passeggera, lotto con tutte le mie forze per togliermi dalla testa l’altro pur di non far soffrire il mio compagno che non merita né di essere tradito né di essere lasciato. Non l’ho mai tradito e mai lo farò, ma ciò non toglie che provo qualcosa di forte per un altro (questo non ne sa niente e mai lo saprà non glielo dirò mai, ma sento che la cosa è reciproca non c’è bisogno di dire nulla) qualcosa che non mi fa dormire la notte, qualcosa che mi sta consumando tutte le energie.
    In ogni caso come potrei lasciare il certo per l’incerto? E se si trattasse di un fuoco di paglia? E se l’altro non mi ricambia ed è tutto nella mia testa? Sto impazzendo, non dormo più, piango ed ho mal di testa perché penso sempre, sono sfinita, ma credo che non farò mai nulla e “mi condanno all’infelicità” pur di non far del male al mio compagno.
    Come tutte le cose nella vita, prima o poi passerà, non può durare per sempre questo “innamoramento”. Credo sia solo una questione di scelte, ed io ho scelto di non ascoltare il cuore ma la testa. Il cuore ci fa provare delle emozioni meravigliose, ma può portarci alla rovina.

    • Quindi se fossi sicura dell’altro lo lasceresti ma, nell’incertezza, meglio rimanere nel posto sicuro? Wow!

      • No Maria, non ho detto questo. Ho detto che provo qualcosa di forte per un altro (non so se sia amore o attrazione) che questo non ne sa niente, e che ho deciso di non fare niente perché non è giusto nei confronti del mio compagno, non se lo merita. Qualsiasi cosa sia questa cosa che provo me la farò passare allontanandomi dall’oggetto del desiderio. L’attrazione e i sentimenti non si possono comandare (ahimè è successo e ci soffro) il tradimento si, si può comandare, ed io ho deciso di non tradire, tanto come tutte le cose…passerà. Non ho deciso di non tradire perché non sono sicura di essere ricambiata, ma perché l’idea di far del male al mio compagno mi fa stare male. Lo amo, ma ammetto di provare qualcosa di indefinibile per un altro, non è colpa mia. È colpa mia solo nel momento in cui tradisco. Non mi giudicare, certe situazioni le puoi capire solo provandole sulla tua pelle.

    • LittleDevil, ti è mai venuto in mente che se ti sei innamorata di un altro, è perché c’è qualcosa che non va con il tuo attuale compagno? Guarda non è la prima volta che sento dire: il mio ragazzo/a è fantastico/a meraviglioso, lo adoro… però mi sono innamorata di un altro! Ora parliamoci chiaro, se tutto andasse a meraviglia, tu non ti saresti guardata intorno, non staresti a passare la notte a pensare all’altro. Vedi il problema non è l’altro, ma il compagno con cui stai che per qualche motivo, non trovi più adatto a te. Se scavi infatti, se vedi quel che non vuoi vedere, troverai che magari ti ha deluso, che magari ha fatto qualcosa che non ti è andata giù, oppure semplicemente è un bravo ragazzo innamorato ma che non va bene per te.
      Cioè è perfetto, ma non è perfetto per te. Ora io odio il fatto che una persona per la sua sicurezza, perché si sente amata, o per opportunismo (anche se magari non te ne rendi conto e lo fai senza malignità) si tenga una persona che non ama più, o per cui ormai prova solo affetto. Ma è il porto sicuro, penserai tu: Se lo lascio per questo tipo che magari è inaffidabile, io sarò sola, e non ritroverò più un bravo ragazzo come lui. Ma tu ci staresti se il tuo ragazzo perdesse il sonno per un’altra e decidesse che tu sei la donna che vuole solo perché sei una brava ragazza?
      Non vorresti essere amata, non vorresti essere la sola nei suoi pensieri? Ecco pensa a questo e cerca di capire che cosa ti ha spinto a guardarti intorno e a non dormire la notte perché sei infatuata di un altro. Ricorda che l’infatuazione è il campanello di allarme che ti avverte che con questo ragazzo c’è qualcosa che non va. Magari è qualcosa che parlando può essere risolta, oppure magari devi solo terminare la relazione, perché tanto non è aria. Andando avanti si rischia solo di incastrarsi di più in una unione non voluta, per finire, poi fra qualche anno, a non dormire la notte per qualche altro tipo di cui ti sarai innamorata, mentre magari starai stringendo fra le braccia il bambino nato da una relazione che avevi compreso molto tempo prima che non sarebbe andata.

      • Grazie Dany per la risposta, mi stai facendo riflettere. Tra me e lui va tutto bene a parte qualche suo piccolo difetto che non riesco proprio ad accettare, come il fatto che ha 35anni e gioca ancora con i videogiochi. Mi lamento spesso per questo, gli dico che mi trascura, che preferisce il gioco a me, che mi da per scontata, che non mi ama. E lui dice che non è vero, che mi ama ma che dopo una giornata di lavoro quello è il suo unico svago e che devo lasciarlo in pace a godersi i suoi giochini. Io gli rispondo che appunto perché ha lavorato tutto il giorno dovrebbe aver voglia di passare del tempo con me, di fare qualcosa insieme.
        La verità è che anche se viviamo nella stessa casa, a volte mi sento tanto sola. Ecco, questo è l’unico problema che c’è tra di noi, e non vi nascondo che questa sua passione per i giochi mi ha anche fatto calare la libido, tanto che puntualmente lo respingo. Mi sono sentita bene e sono riuscita a staccarmi da lui e da questi problemi solo nel periodo in cui ho lavorato, ed è proprio lì che ho conosciuto colui che mi toglie il sonno da un po’. Ormai è un ex collega dato che mi sono licenziata, ma il mio cuore è rimasto lì con lui.
        Quando mi capita di vederlo mi sento felice, mi tremano le gambe, sto con la testa tra le nuvole per tutto il giorno e anche il giorno seguente e l’altro ancora…
        Il problema è che non so che fare… voi potreste dire: “lascialo!” ma io rispondo che ho provato ad immaginare di lasciarlo, immaginare lui con un’altra, io con un altro, e il risultato è che solo a pensarlo mi viene da piangere. Se non lo amassi affatto lo lascerei subito, ma non è così, non ho più le farfalle nello stomaco dopo 4 anni (e credo sia normale) ma non immagino la mia vita senza di lui. Oddio, mi sento incastrata in una situazione molto difficile. Credo di aver bisogno di uno strizzacervelli!!! 😔

  18. Vivo da tre mesi la stessa cosa io sposata con un figlio e lui anche.
    Cpn mio marito siamo insieme da più di 20 anni, non mi era mai successo prima e più voglio togliermelo dalla testa e peggio e’ … e in piu lo vedo tutti i giorni al lavoro
    Vorrei tornare alla serenita’ di prima ma so’ di per certo che se questo e’ successo e’ perché non c’e più vero amore tra me e mio marito ma non so cosa fare.
    Ho giorni si e giorni no

    • Mari, nessuno ti può capire meglio di me. La tua situazione è ancora più complicata della mia. Devi decidere se ascoltare il cuore o la testa, per il bene di vostro figlio. Nel caso in cui tu decidessi di ascoltare la testa e ogni giorno sei costretta a vedere questa persona al lavoro, ti farai solo del male. So quanto sia difficile trovare un lavoro, ma se la fortuna ti facesse arrivare un’altra opportunità di lavoro, coglila al volo! Chissà, magari scoprirai che era soltanto una superficiale attrazione e ti passerà prima di quanto immagini. Nel frattempo se ti è possibile prova a cambiare i turni di lavoro, fai di tutto per non vederlo e vedi che succede. Cerca anche di capire perché non ami più tuo marito, prova ad immaginare la tua vita senza di lui e magari troverai la risposta. Io ci ho provato, e la risposta è che non immagino la mia vita senza di lui, e che nonostante io mi sia allontanata dalla “tentazione” , continuo a pensarlo.😑
      Spero che a te vada meglio. 😘

      • Grazie littledevil, sto combattendo con tutte le mie forze per toglierlo dai miei pensieri ma e’ come se la mia testa cercasse sempre lui anche quando dico basta non gli scrivo piu ‘ ..l’ho detto almeno trenta volte in questi mesi ..ma poi arriva il lunedi , lo rivedo e ricomincia tutto da capo ..io spero sia un infatuazione la mia e se tale deve passare nel frattempo sto analizzando bene il rapporto con mio marito che in passato e’ stato molto egoista e mi ha fatto soffrire ..e’ come se mi fossi svegliata adesso da un lungo sonno dove ho sempre accettato la situazione …solo il tempo sapra’ darmi delle risposte …intanto vivo cosi proprio in balia delle onde …

  19. Qua e’ solo questione di essere viziati.
    Perché siamo così ipocriti noi esseri umani che ci basta trovarci nel ruolo di vittima anziché carnefici che improvvisamente tutti questi innamoramenti improvvisi e fortissimi per altre persone scompaiono…e si vive nel dolore.

    Siete abbastanza intelligenti da mettere in preventivo tutto questo e decidere di SCEGLIERE OGNU GIORNO IL PROPRIO PARTNER oppure vivete in costante balia delle onde?
    L’essere umano ha anche, soprattutto, bisogno di certezze.
    Non si vive di sole emozioni.

    Basterebbe sforzarsi di essere coerenti ed onesti nelle proprie scelte di vita. Basterebbe questo.

  20. Rispondo a Littledevil
    Ecco Cara Littledevil vedi che qualcosa con il tuo lui non andava? Tu dici che è “solo” il fatto che si dedichi ai videogiochi quando ritorna dal lavoro, ma nel tuo inconscio, e nemmeno poi tanto nell’inconscio, la questione è che non ti senti abbastanza amata. Che tu giustamente pensi che dopo una giornata di lavoro si dovrebbe avere piacere di stare con il proprio compagno/a non solo a scaricarsi a giocare. Ora suppongo che lui giochi sempre, non che lo faccia ogni tanto per scaricarsi.
    Che magari fra voi non si possa nemmeno parlare della giornata perchè lui è intento a giocare e tu lo fai distrarre.
    Insomma mentre tu magari prepari da mangiare e e ti occupi della casa, lui si diverte giocando. Bè non è poco. Dopo solo 4 anni, non credo vorresti un menage di questo genere. Che poi immagino lui accantoni il gioco solo per fare sesso, e magari si aspetti dopo nemmeno averti magari salutata, che tu sia pronta a scatenarti. E’ per questo che hai perso la libido. Perchè magari per lui non è così, ma noi donne siamo sensibili e ci sentiamo usate se cercate solo per il sesso.
    Noi vogliamo essere importanti, un po’ coccolate, sentirci uniche per l’uomo che amiamo, così come unico per noi è il nostro lui. Ora sei delusa da questo uomo, è per questo che non senti più le farfalle nello stomaco, non immaginavi che dopo solo 4 anni che vivete insieme, ti fossi ritrovata più sola di quando vivevi sola. E’ per questo che ti sei guardata intorno. Vedi come dicevo, non è l’altro che è importante, lui è solo quel che ha messo in luce che il problema è nel tuo rapporto con l’uomo con cui vivi. Io sinceramente visto che non hai figli e sei giovane, non mi butterei fra le braccia dell’altro, ma comunque penserei seriamente invece a lasciare questo ragazzo se già non gli hai parlato e lui ha continuato a non vedere nessun problema.
    Perchè se vuoi saperlo se non è cambiato non cambierà mai. E poi voglio farti una domanda per farti riflettere: hai detto di non sapere vedere il tuo futuro senza il tuo ragazzo di oggi.
    Bè prova invece a pensare al tuo futuro, ad altri lunghi anni con lui che gioca e ti trascura, e tu che ti sempre più sola, e che cominci sempre più a guardarti intorno. Vuoi per te una vita così? Pensaci bene e poi decidi cosa sia meglio per te.

    • Ciao Dany, grazie ancora per la risposta. Gli ho parlato, gli ho detto tutto, o quasi. Abbiamo trovato un compromesso: giocherà, ma solo per un paio d’ore al giorno. In questi giorni, dopo avergli detto che se non cambia mi perde, ha incominciato a darmi più attenzioni (non so quanto durerà) , nonostante ciò non ho smesso di pensare all’altra persona e non ho smesso di sentirmi poco importante per lui nonostante si parli di passi importanti, come ad esempio, comprare casa insieme… Manca quel non so che, che non mi fa sentire felice e appagata al 100%.

      • Bè se vuoi un consiglio, io lascerei perdere per il momento di fare passi importanti come comprare una casa insieme. Sinceramente non vedo presupposti che almeno per oggi ti portino a fare programmi per una vita futura con questo ragazzo. Secondo me ormai sei arrivata al limite, credo che lui potrebbe fare qualsiasi cosa che tanto per te è “scaduto” (tra l’altro di solito la gente non cambia, magari farà un grande sforzo adesso, ma tempo qualche mese o anche un anno, che tornerà a comportarsi esattamente come adesso). In più difficilmente ci si innamora di nuovo di una persona per cui non si prova più amore. Ricorda che l’altro è sempre il led luminoso acceso – quindi la spia – che ti fa capire che non vuoi quello con cui stai ora. Come ho detto benché tu sia sempre presa da quell’altro uomo, lui conta molto di meno di quanto ti sembra. La cosa importante è adesso mettere ordine nella tua vita in relazione alla persona con cui vivi, che certamente hai smesso di amare. Certo vedi un po’ come va adesso, ma io ho paura che la storia con questo ragazzo sia arrivata al capolinea. Ti auguro di trovare presto la strada giusta per te.

  21. Dany, grazie per l’augurio. Che Dio ti ascolti. Un abbraccio

  22. Salve a tutti. Arrivo subito al dunque. Sono fidanzato da 6 anni però nn sento più nulla x lei anche perché mi è capitato di conoscere un altra ragazza che mi sono innamorato. Nn è x colpa di questa che nn provo più nulla ma adesso che è successo che sono innamorato di questa ragazza che è straniera lei prova simpatia x me però li piaccio.ma dopo 6 anni che è una bravissima ragazza nn so come dirlo. Lei è pazza di me ma al cuore nn si comanda.soffrirebbe molto ma se andassimo a vivere insieme sarebbe peggio x lei è x me.io solo al pensiero di farla soffrire mi escono le lacrime ma devo farlo.x il bene e la felicità di tutti. Correggetemi se sbaglio. Vorrei un vostro consiglio cosa è meglio fare e nel caso in che modo posso rivolgermi x farla soffrire il meno possibile.grazie un anticipo

    • Non c’è un modo per non far soffrire una persona che viene lasciata. Ma c’è che essere corretti e non prenderla in giro sia meglio che continuare a non amarla mentre invece lei lo crede. Quindi prima glielo dici e meglio è.
      Vorrei inoltre darti un consiglio non richiesto sulle straniere. Se sono dell’est vacci coi piedi di piombo. Non voglio essere razzista, ma solo metterti in guardia su alcune di queste ragazze che vengono nel nostro paese con l’unico scopo di spennare il pollo italiano. Certo non tutte sono così, ma come dice il proverbio “fidarsi è bene non fidarsi è meglio”. Insomma non prendere per oro colato tutto quel dice e cerca di essere, per quanto puoi, obiettivo. Buona fortuna.

    • Apriti una tua discussione e non invadere quelle altrui con i tuoi problemi.
      Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.