Home / CRISI DI COPPIA / Come superare il tradimento di una moglie

Come superare il tradimento di una moglie

Buongiorno, vi prego di dedicare  2 minuti alla mia storia, aiutandomi a risolvere un dubbio che praticamente sta caratterizzando ogni minuto della mia vita. Ho scoperto che mia moglie mi tradiva con il marito di quella che diceva essere la sua migliore amica.

C’era qualcosa che sentivo nell’aria già da qualche mese e non facevamo più l’amore da quando aveva iniziato ad essere strana. Ogni volta una scusa diversa pur di non farlo, ma dopo quasi due mesi ho capito che c’era qualcosa sotto. Gli ho scoperti nella maniera peggiore, a casa mentre cenavamo mia moglie entrava in cucina e lui a seguirla dicendo che voleva vedere come preparava da mangiare, essendo lui un esteta della cucina. Sono entrato all’improvviso e si stavano baciando fregandosene che a pochi metri c’eravamo io e la moglie di lui. Una scena che mi ha paralizzato, che ha fatto fare un urlo a mia moglie, che ha colto di sorpresa anche la moglie di lui. Di li a poco una scena da film, lei si è rinchiusa al bagno, lui con la voce tremante che cercava di giustificarsi con delle stronzate assurde, e poi io e sua moglie feriti nell’animo. Poi lei mi ha confessato che erano due mesi che aveva questa relazione clandestina, cominciata per le continue avances del tipo a cui non ha resistito, anche ovviamente a causa delle mie mancanze.

Se ne è andata a casa dei suoi genitori ma ci vediamo sempre per nostro figlio. Io vedo mio figlio che ha 8 anni  sofferente, ha capito quello che è successo e sta male. Gli manca la sua famiglia. Non so se perdonarla per il suo bene, non so come superare il tradimento di mia moglie, non so più che fare! Mi manca lei, la nostra famiglia, ma dal suo tradimento è tutto cambiato. Come posso credere che lei è pentita è mi ama ancora?

Il mio dubbio non è se perdonarla per il suo tradimento, ma se dopo questo si può tornare a vivere una vita normale di coppia. Aspetto le vostre risposte e vi ringrazio in anticipo.

da: Enrico

197 Commenti

  1. Caro Enrico,
    le storie di tradimento sono tutte simile, non è importante la modalità con cui si è scoperto il fatto, sicuramente è una vicenda che sposta gli equilibri familiari.
    Nel mio caso, stante siano trascorsi otto anni, il fatto ogni tanto torna a galla, io ad oggi non ho perdonato,
    non ho avuto il coraggio di separarmi e vivo con il ricordo che riaffiora.
    La sola strada per ricominciare è il perdono, ma il perdono nasce da dentro, lo devi sentire realmente.
    Col tempo si allenterà il dolore, ma non potrai MAI cancellare ciò che è accaduto.
    Ricavati degli spazi tuoi dedicando del tempo solo per te.
    Un saluto e un caro augurio.
    Claudio

  2. Io dopo 25 anni di matrimonio, scendendo nel garage che tutti i condomini abbiamo in comune, ho scoperto mia moglie che praticava un rapporto orale al figlio della signora del piano sopra il nostro, noi siamo una coppia io di 57 anni e mia moglie 51, il ragazzo ha 23 anni.
    Loro non si sono accorti di niente anche perchè io ho fatto in modo che non si accorgessero di niente, mi sono limitato a guardare e appena hanno finito sono scappato via.
    Ora non so cosa fare, sono 2 settimane da quando è successo il fatto che non facciamo sesso, quando si avvicina per darmi un bacio mi succede che penso alla scena e mi capita di eccitarmi, non so cosa mi succede. Preciso che non le ho mai detto di aver assistito alla scena. Vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire cosa mi succede, grazie

  3. Un tradimento non si perdona mai. Lei non ha avuto rispetto di te, della vostra famiglia. Sacrifici, idee, valori tutto è andato in fumo. Posso capire che a volte in una famiglia ci sono delle carenze ma nulla è giustificato per un tradimento. I problemi si affrontano insieme, marito e moglie uniti come una cosa sola. In questi casi è vero che i bambini ci vanno di mezzo ma ricorda di non fare nulla, per amore di tuo figlio, che può farti stare male per il resto della tua vita. Lei non si è preoccupato di questo, pensaci, perchè dovresti preoccupartene tu? Puoi amare tuo figlio anche senza tua moglie, anzi dedicati interamente a lui, amalo e stagli vicino sempre. Scusa per la mia durezza ma credimi se ti dico che nella vita bisogna essere decisi e irremovibili. No compromessi, no mezze misure. Ciao e buona fortuna

  4. Luke, il tuo matrimonio è finito già da tempo, te ne devi solo convincere. Da quello che leggo è evidente che sei un uomo che non vive più, quasi aspetti la morte per liberarti di un peso insostenibile. Ti consiglio vivamente di lasciar perdere questa storia che non porterà a nulla di buono, ne per te ne per tua figlia che ha il diritto di avere un padre felice e sano psichicamente. All’inizio il distacco ti sembrerà duro da accettare, è un po come un lutto, ma poi passerà, ritornerai ad apprezzare la vita e le donne, ti rifarai una vita portando con te solo i momenti belli che hai trascorso con tua moglie e magari la perdonerai anche se non starai più con lei. Io ci sono passato prima di te, so che si soffre, ma alla fine tutto passa. Oggi ho una vita sociale appagante, vivo i miei figli con molta più serenità di quando ero in casa con la mia ex, alla quale auguro ogni bene ma lontano da me, ho una relazione che tra poco troncherò perché ho incontrato un’altra ragazza che mi attrae di più (lascio perdere le donne sposate perché non voglio essere io la causa di sofferenze altrui, specialmente dei bimbi), sono ritornato ad essere vivo e del mio passato porto con me solo i momenti più belli. Mi auguro che tu riesca a dare una svolta alla tua vita. Ti saluto affettuosamente.

  5. Ciao a tutti, oggi vorrei raccontare la mia storia. Sono un uomo sposato da quasi 9 anni, con una bimba di 3. Ad inizio 2015 ho scoperto che mia moglie aveva una relazione con un “amico” con cui si uscita in compagnia. La relazione andava avanti da ben 9 mesi. Un massacro appena scoperta. L’amico se la faceva sotto i miei occhi, entrando in casa mia, facendo il brillante e ridendo e scherzando con noi come se niente fosse. Un vero “uomo” di merda. Scoperta, parlato, mi disse che era finita, che voleva già farla finita da tempo, che già un po’ di volte glielo aveva detto, ma chissà come mai lei c’è sempre andata insieme. Uno schifo, uno squallore. Ho dato tutto me stesso per questo matrimonio, non le ho mai fatto mancare niente di niete !! MAI !! Arriviamo ai giorni nostri, molto pesantemente, nel senso che ogni giorno dura 48 ore. I pensieri sul tradimenti, il dispiacere non mi hanno mai abbandonato. Sono sempre stato vigile, ed ogni minima cosa mi sembrava un segnale dall’allarme. Nell’ultimo periodo non è più lei mentre facciamo l’amore, è distaccata, fredda…quasi passiva…Sembra che mi faccia un piacere (a quanto pare) a farmi “sfogare”, a farle sentire ancora l’amore che provo per lei, nonostante tutto…Ragazzi, è dura…dura…dura. Vivere con un dispiacere interno, mi sa che è peggio di una tortura fisica. Vedendo quindi il suo atteggiamento distaccato, comincio a sospettare qualcosa…Studio ogni movimento, ogni cosa…questa gelosia verso la sua borsa, proprio come ai tempi del tradimento. Ora non porta più il suo telefono al cesso, o anche da un tavolo all’altro quando si sposta in cucina. Vuole farmi vedere che nessuno più la chiama o la contatta…….almeno su quel numero….Infatti ho trovato in giro una ricarica di 10 euro recente di un altro operatore, e addirittura il detergente intimo nella sua borsa…Che dire, che pensare…che sicuramente andrò a fondo a questa cosa, perchè secondo me lei ha ricominciato. Magari non con lo stesso di prima, ma sempre con qualcuno sicuramente. Siamo all’epilogo, sta per finire il mio matrimonio…

  6. Caro Marco premetto che ho 53 anni sposato da 24 anni e siamo stati fidanzati ben 8 anni prima di sposarci, abbiamo 2 figli stupendi.
    Mia moglie è una donna bellissima di 50 anni ma ne dimostra 35 e sempre corteggiata, lavora in una Direzione amministrativa di Assicurazioni, sempre ricercata e curata nel vestire di cultura e estrazione
    alta.
    Abbiamo una villa bellissima costruita a nostra immagine , economicamente siamo posizionati nella media/alta borghesia e io sono un professionista, una volta spesso intinerante, oggi decisamente meno. Premetto che sono un tipo molto chiuso severo con tutti anche con me stesso , negli ultimi due anni e stato un continuo litigio e io ho sempre trattato male mia moglie non lo mai cercata anzi ero completamente assente per intenderci. Nei momenti di lucidità ho iniziato a notare che mia moglie non abbandonava mai il cellulare pure in doccia lo portava e aveva inserito una password ( calcola che avendo una casa molto grande io dormivo al piano inferiore mia moglie al piano superiore anche se comunicanti e aperti liberamente ognuno per ragioni che io russavo ecc…
    avevamo fatto cosi).
    Casualmente ho trovato un bigliettino (allego file evidenziato in rosso ciò che lei aveva scritto e in giallo le mie considerazioni), dopo prima alle mie accuse aveva sempre negato il tutto e dopo aver tirato fuori il bigliettino ha ammesso che ha avuto solo uno scambio di sms e bigliettini con un consulente finanziario più giovane di lei ma si era fermata molto prima perchè aveva pensato ai figli e tutto il resto e che mi chiedeva perdono anche se non ha nulla da farsi perdonare e mi ama ecc…ecc…..tu cosa ne pensi?
    grazie
    Gianfranco

    Analisi :
    “ Certo che ne ho di pazienza con te…….mi fai sempre arrabbiare ( quindi denota un rapporto lungo da tempo ) x esempio venerdi eri cosi bello e sexi ( complimenti tipo “sexi “ sono molto fisici e personali e poi di venerdi vi incontrate ?) , vestito come piace a me non ho potuto nemmeno toccarti , neanche un bacio x cosa ? ( perché in che luogo eravate ??? Un Bacio in bocca è la cosa più intima che un individuo possa concedere praticamente ha dato tutto il suo io , toccarti ?? ) Guarda non mi ci far pensare che mi arrabbio di nuovo ( quindi capitato diverse volte ??) . Però sai una cosa quando litighiamo e ultimamente succede un po’ troppo ( feeling e rapporto stretto si denota ) mi piace come cerchi di chiarire e mi rincorri ( rincorri dove ? ) scrivendomi e telefonandomi , questo ti fa onore e io ci casco sempre .
    Perché fai cosi ? (e innamorata e il rapporto dialettico FA CAPIRE QUESTO ?!)
    COME MARITO E COMPAGNO SONO PROFONDAMENTE TRISTE ANCHE PERCHE’ IO NON HO MAI RICEVUTO QUESTI BIGLIETTINI IN 24 ANNI DI MATRIMONIO E MI DOMANDO DOVE IO ABBIA SBAGLIATO E SE BASTA MOLTO POCO PER PERDERE UNA VITA , MI BATTE SEMPRE FORTE IL CUORE PERCHE’ LA TUA DONNA NON E’ PIU’ TUA E QUALCUN ALTRO CON POCO E’ RIUSCITA CONQUISTARLA , MI DOMANDO ORA QUALE’ IL COMPORTAMENTO PIU’ RAZIONALE DA AVERE E DA QUESTA DURA ESPERIENZA COSA MI DEBBO ASPETTARE ? OGNI QUALVOLTA CI SARA’ UN SMS , UN MOMENTO DOVE IO NON CI SARO’ , QUANDO VEDO DEGLI INDUMENTI INTIMI HO IL DUBBIO CHE SIA UN REGALO SUO , UNA LITIGATA , SUBITO PENSO ALL’INFEDELTA’ CHE SI RIPRESENTA , ALLORA E’ GIUSTO TUTTO CIO’ ? NON E’ GIUSTO PER ENTRAMBI E PER QUANTO UNO SI SFORZI POTRA’ MAI ESSERE COME PRIMA ? QUESTO UOMO NON SAREBBE PIU’ GIUSTO (E DIMOSTREREBBE DI AVERE LE PALLE )CHE CERCHI DI AVERE PER SEMPRE CON SE’ LA DONNA CON LA QUALE SI SONO CONOSCIUTI ? SE COSI’ NON E’ , HA FATTO NULLA DI PIU’ DEL MARITO ATTUALE HA SOLO SFRUTTATO DEI MOMENTI A LUI FAVOREVOLI ( DENOTA UN ALTO LIVELLO DI MESCHINITA’ E’ OPPORTUNISMO BECERO ) , E SUA MOGLIE CON QUALE FACCIA LA GUARDA IN VISO OGNI SERA ?? E SE HA FIGLI LI GUARDA IN FACCIA DA BUON PADRE ?? TUTTO DI UN COLPO MI FA SCHIFO LA CASA , TUTTO QUELLO COSTRUITO INSIEME NEGLI ANNI PASSANDO MOMENTI DIFFICILI , IL LAVORO PERSO , LA SALUTE ( MENINGITE LA TUA OPERAZIONE DELLE BRUCIATURE DELLE PIAGHETTE ECC….) ERO IO PRESENTE CON TE E TU CON ME NEL BENE E NEL MALE MA A ME E RIMASTO IL MALE SOLO……….CREDO CHE LUI ABBIA FATTO I PRIMI PASSI MA HA TROVATO LA COMPLICITA’ E CHI FA QUELLO LO FA SEMPRE E NEL DNA NON SI CAMBIA IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO . DOPO GLI SBANDAMENTI CHE HO AVUTO STO CERCANDO DI RICOSTRUIRE ALMENO LA SERENITA’ QUESTO NE HANNO DIRITTO I NOSTRI FIGLI IN PRIMIS , ORA IO COSA VOGLIO ??? BHE SO QUELLO CHE NON VOGLIO , NON VOGLIO VIVERE SENSAZIONI SIMILI NON HO IL CARATTERE PER POTERLE GESTIRE , IL MIO VISO è UN LIBRO APERTO , SONO SANGUIGNO NATURALE VIVREI PEGGIO RISPETTO A CHI DOVREBBE SUBIRE , NO SONO AMAREGGIATO DAL GENERE UMANO , DAGLI AMICI FINTI SOLO PER LA POSIZIONE CHE OCCUPPO (VORREI VEDERE SE AVREI BISOGNO IO QUANTI CI SAREBBERO A AIUTARMI ) . QUANTO E’ DIFFICILE AMARE BISOGNA ESSERE DEI GIARDINIERI SEMPRE A COLTIVARE NULLA è DATO PER CERTO , COSA MI RISERVERA’ IL FUTURO ???…………………………

  7. Gianfranco, cosa ha combinato tua moglie? Sai, ci sono cose superabili, altre meno, dipende tutto da quanto lei ti ha ingannato

  8. Credevo di aver avuto la storia peggiore, sono sposato da 24 anni e mia moglie la combinata molto grossa, ora nonostante il suo giurare che si è fermata prima nulla è più come prima. 2 figli una villa stupenda una situazione economica invidiabile essendo io un professionista sono disgustato non riesco perdonarla….

  9. Perché sei il classico coglione, se l ha fatto una volta l’ ho rifarà la seconda la terza, e così via. Immagina quante volte l ha fatto e tu non sai un cazzo!!! Queste si chiamano zoccole e le devi trattare da zoccole, figli o non figli.
    Lasciala stare subito, immediatamente senza ripensamenti, ti rovinerà la vita… Se già non l ha fatto
    Ti saluto…..

  10. buongiorno a tutti.
    la faccio breve.. io 2 anni fa avevo perdonato mia moglie per i figli che ne soffrivano particolarmente… oggi a distanza di 2 anni sono nella stessa situazione.. ma mi ha tradito con un uomo diverso… quindi perché’ perdonare???

  11. Io ero sposata di 16 anni ho tradito mio marito,lui mi ha seguito di nascosto e ha scoperto tutto ha sentito per mesi le nostre avventurare e i nostri incontri. Il mio amante al inizio lo vedevo ogni tanto, tornavo a casa e vedevo mio marito e dicevo non lo farò mai più dopo mesi e mesi cercavo un’altra volta. Mio marito sempre una persona seria che faceva sentire a me sempre piccola lui più grande di 10 anni a me.
    Lui sempre a far vedere che i suoi amici erano perfetti che suo mondo era diverso, mai data a me fiducia in suoi affari mi teneva sempre come una bambina. Lo facevo felice e lo facevo dimenticare il lavoro che portava a casa ogni sera con i suoi problemi, ma dopo tanti anni non mi faceva mai sentire la sua gelosia per me, solo a darmi tutto lo materiale e dopo pochi minuti di sesso si girava e dormiva
    lo ho sempre amato. Sempre!
    Non mi ha perdonata, sono andata 5 mesi in depressione.
    Vivo da sola con mie figli sono passati due anni e piango sempre non riesco mai più avere in mente nessuno, solo ogni giorno ogni minuto lui che ha visto 16 anni con me e non mi ha perdonato. Sono infelice come le mie figlie e culpa mia ma lui non mi parla più se ne occupa di tutto ma neanche uno sguardo neanche un ciao e io soffrirò ogni giorno. Dopo che mi sono sposata con lui a 19 anni lui mi ha dato tutto io ho dato tutta la mia vita gioventù. Allegra, lasciata mía famiglia e mio paese per lui qua mi ha dato tutto il materiale mi faceva andare da sola al mio paese a trovare i miei dopo mi raggiungeva, mi portava e facevamo tutto quello che a me piaceva feste ..cene ..ma dicevo sempre de essere felice non mancava vestiti .borse belle cose materiale. Il mio amante cafone diverso musica altissima in macchina mi faceva ridere mi faceva in quel momento sentire bella giovane e io pensavo che potevo solo stare con lui ma mai andare a vivere e mai poi mai lasciato mio marito se non sarei morta, sempre..e così è successo, sono morta ..
    Lui dopo due anni che me ne sono andata di casa ho chiesto perdono. ho dimagrito 7 kili vomitato portata in depressione. Pianto ogni giorno, non mi ha mai perdonata.
    Perdonate …si perdona per i figli ..
    se perdona perché chi tradisce a volta vuole essere capito, ma c’è silenzio c’è troppa correttezza non si rompono i tabù. Non si rompono le regole e non si è più felice.
    Non lo sono io ..
    Ma lui dice di vivere solo per il lavoro e per i figli, non vuole essere mai più felice..
    Li chiedo a Dio ogni giorno per noi ..Per nostra famiglia. .E solo Dio sa..

  12. Una donna che ti tradisce diverse volte anche se con lo stesso uomo non sarà mai fedele. lasciala il tempo ti aiuterà a guarire.

  13. io ti dico per esperienza personale, anche sè la perdoni non riuscirai mai a dimenticare,e se lei ha avuto il coraggio di tradire una volta o prima o poi aspettati che lo rifarà. Ripeto parlo per esperienza personale, da quando mi sono rifatto una nuova vita con una ragazza dolcissima la mia vita è cambiata e vedrai che i figli capiranno e ti stimeranno mentre a lei la allontaneranno. Oggi vivo con i miei figli e la mia nuova fiamma. Ti auguro buona vita

  14. Ogni volta che leggo queste storie mi intristisco molto. Anche io dopo quattro anni di matrimonio sono stato cornificato da mia moglie e probabilmente accadrà di nuovo. Come l’ho scoperto? Me lo ha detto lei. Prima mi ha detto di aver conosciuto un uomo che le piaceva, poi mi ha detto che sarebbe uscita con lui e alla fine mi ha raccontato i suoi momenti di sesso. Dopo essersi divertita due-tre volte ha chiuso la storia senza tanti problemi e non ho motivo di dubitarle.
    Io e mia moglie abbiamo deciso di essere onesti e non tradirci. Conosciamo i nostri caratteri e sappiamo che ogni tanto il desiderio verso qualcun altro può scattare. Non ci siamo presi in giro e abbiamo fatto un patto chiaro di sincerità. Certo fa male sapere la propria donna nelle braccia di un altro. Ma fa molto meno male che scoprire che ha una vita nascosta.
    Abbiamo una vita serena e anche i dettagli più sconci dei nostri rari tradimenti finiscone nel nostro letto come fantasie con cui giocare o come un modo per esorcizzare quelle piccole ferite.
    Mi chiedo perchè sia così difficile costruire i rapporti in questo modo e tante coppie preferiscano mentirsi.

  15. Se l’ami perdonala, il tempo lenira’ il tuo dolore, ma non dimenticherai.

  16. Sono una donna SERIA e vorrei anch’io un marito amoroso come tanti di voi dicono di essere. E metto punto perchè anche voi uomini siete “i figli di Adamo”. Ma una cosa dovreste ben valutare e non solo i vostri orgogli feriti. Ogni essere umano sia donna che uomo è provvisto di una propria COSCIENZA ed ha la libertà di agire. Le vostre mogli hanno scelto “liberamente” di agire contro – principalmente – se stesse perchè hanno infangato la loro dignità prima di persone, poi di donne e poi di madri. Si dice che l’uomo è debole!!! Ma sta proprio nella capacità di discernere ciò che è buono e ciò che è male non per gli altri, ma per se stessi, la forza di una persona. Usare la propria libertà in modo da ritorcerla contro se stessi è già una grande PUNIZIONE!!! Cosa fare? Nulla. Pensare alla propria coscienza senza giudicare l’altrui agire anche se ciò PUO’ SEMPRE ferirci perchè è l’orgoglio ad essere ferito e null’altro. In realtà il male quelle donne lo hanno fatto solo a se stesse, hanno infangato i loro corpi e la loro anima. Voi mariti non avete infangato nulla. Di cosa siete vittime?
    Il problema è solo di chi fa il male e non di chi lo riceve, anche se ciò fa star male anche voi (mi pare ovvio). Il tradimento di fatto è un atto vergognoso, umiliante e disdicevole soprattutto contro se stessi, in quanto in tale atto è insita la mancanza di considerazione di sè. Una donna che si lascia andare con una famiglia meravigliosa alle spalle non è una peccatrice verso il marito ma è una stolta verso se stessa, ella non troverà MAI la pace nel suo cuore, e perchè voi mariti che non avete fatto nulla dovreste perdere la serenità del vostro buon agire? Non dovete pagare l’altrui peccato, il peccato lo paghi chi lo ha fatto. Consiglio: continuate a fare ciò che avete sempre fatto, ovviamente distaccati dalla persona che vi ha tanto feriti e se amate la vostra donna …bene! Voi provate amore e siete fortunati, lei è una povera squallida stolta che pagherà da sola ciò che da sola ha infangato. Riflettete!!!

  17. aggiungo la mia recentissima e dolorosissima storia. Il mio in questo momento è uno sfogo perchè ancora non ne ho parlato con nessuno in quanto -per certi versi- non voglio ancora crederci. Giulia aveva già avuto un figlio da una precedente relazione “sconclusionata”. Ci siamo amati, ho accolto suo figlio (Edoardo) come mio figlio nella mia casa, nella nostra casa. Ci siamo sposati 2 anni fa e abbiamo messo al mondo un bellissimo bambino, Eugenio, fratello di Edoardo. Un quadretto idilliaco. Sapevo da subito che Giulia era “a rischio”. la sua storia pregressa era fatta di tradimenti (nei confronti dei suoi precdenti partner). Il patto è stato chiaro fin dall’inizio. Azzeriamo il passato. Diamoci fiducia, finalmente è arrivato quello/a giusto/a. Da 4-5 mesi a questa parte comincia la metamorfosi. Dimagrisce moltissimo (era tentende all’obesità) e va, nel senso che dedica sempre meno a ttenzioni alla casa, ai bambini, a me. Sono consapevole delle mie mancanze, senza girarci troppo intorno non sono uno stallone ma uno che dà al sesso un valore “normale”, per me non è tutto. Stop. Sono concentrato giorno dopo giorno a tenere duro sul lavoro dove ho un miliardo di problemi e di tensioni. Lo faccio per la mia famiglia. stop, non si discute. Risultato: “beccata a tradirmi” nel senso che ho le prove inequivocabili. la cosa che mi fa ancora più male è il suo tentativo ridicolo di negare, negare, negare. Le do un paio di elementi e la inchiodo. Comincia il piagnisteo…”è stata una scappatella” mi devi perdonare, ho fatto una cazzata…etc etc. ora il punto è questo: come si fa perdonare una cosa che non si può accettare. Da nessun punto di vista. Non è giustificabile nè accettabile. Sono allibito, ferito, disilluso. Tra un mese ci dovremmo trasferire in una nuova casa. Che faccio, la famiglia felice che trasloca entusiasta ? Non risco ad immaginarmi più felice con lei. Qualcosa , da ieri, si è rotto per sempre. Dovrei fare la farsa per i figli. Ok, oggi non capiscono quindi per loro è meglio. Ma che atmosfera respirerebbero. E poi domani, quando saranno più grandi, non sarà ancora più duro per loro ?. Io sono deciso ad essere duro e determinato nella mia scelta. ma è difficilissimo. Se non ci fossero i figli non avrei il minomo dubbio. E’ allucinante e da oggi in poi lo sarà sempre di più. Scusate ancora lo sfogo e mando un abbraccio di sostegno a tutti. Ho bisogno anche del vostro. Andrea

  18. Leggendo quello che scrivi mi fai venire lacrime e rabbia. Ma la realta e che hai (avete) costruito una famiglia, torna con tua moglie solo se la ami davvero tanto, se lo devi fare per tuo figlio non farlo perche vorra vedere una famiglia felice e non una famiglia dove ormai manca la fiducia. Potresti farlo ma ricordati una cosa i bambini sentono le situazioni critiche sentono ogni passo sbagliato. Lunica cosa che puo cambiare tutto e quello che provi tu per lei. Se provi amore ma non sai se puoi fidarti (provaci ma questa volta fallo tu a lei con la stessa donna di quel amico che avevate in casa . Se la ami e vuoi perdonarla vedrai che con il tempo ci riuscirai. Ma solo tu sai cosa devi fare . Ahh qualsiasi cosa decidi di fare con testa alta . Prendi le mie parole come una favola. Sei tu la chiave!!!

  19. poi con il tempo vedremo, gli sono vicino ma i fiori li guardo quando spuntano, vediamo nel tempo come si comporta e valuteremo…
    Un salutone a tutti voi, e ricordate la vita va avanti sempre, si ferma solo per la salute e per lutti. Si va sempre avanti altrimenti, innanzitutto per i figli. Non bisogna uccidersi o morire per la consorte ma per i figli perché’ sono sangue del tuo sangue….e sono quello che ti rimarrà nella vita, solo quello rimarrà di te….
    un salutone.

  20. Vi aggiorno sulla mia situazione. Tutt’ora stiamo insieme, lei premurosa come non mai vita intima e fuori, mi ha detto tante cose di loro degli anni passati. Mi sono fatto un regalo per natale, mia figlia e’ mia ha lo stesso gruppo sanguigno, questo e’ il regalo piu grande che ho, il resto non importa. Tutt’ora dopo aver scoperto tutto non e’ come era prima, a volte quando siamo intimi mi sembra di fare l’amore con una scusate prost. E’ crudele lo so’ma come si fa a azzerare otto anni di tradimento? Non può’ essere come prima, come vivo? Con le mie cose e magari se qualche fiore spunta vediamo come coglierlo, in fondo lei si e’ data da fare otto anni…….

  21. Ciao, a me sono passati 8 mesi da quando mi è crollato il mondo addosso.
    Stiamo ancora insieme e sembra all’apparenza tutto perfetto, abbiamo una figlia di 4 anni che adesso è felice e mia moglie sembra non fosse successo mai nulla, ma per me non passa giorno che io non pensi a tutto il male che mi ha fatto. Sono infelice e ho dei cambi di umore che riesco a nascondere…non so come fare… certo quando stiamo insieme sembra tutto tranquillo, ma quando mi allontano da casa per me è la fine. Io non voglio perdere mia figlia, e non vorrei mai fosse infelice, sono costretto sia per paura di rimanere solo sia per mia figlia a stare per sempre con questa tristezza unica che vive dentro di me. Se avessi avuto il coraggio prima di mandarla a quel paese forse adesso la mia vita sarebbe diversa o in meglio o in peggio. Anche quando facciamo l’amore penso a come era con l’altro e vivo male anche quella situazione che prima non c’era.
    E’ difficile e spero che Dio mi dia la forza di andare avanti.
    Anche se mia moglie mi da il massimo io non riesco a uscire fuori da questo male interno… forse ho sbagliato ad amarla ancora… non sò… nessuno ti può aiutare…

  22. Non sapevo cosa fare…e allora pensai di chiedere….chiesi ad un passante…un turnista…anziano…che camminava sul mio stesso marciapiedi. lui mi ascoltò…due minuti.. capì la mia disperazione, mi guardò…e mi disse “ l’unica è pregare…che Iddio sistema tutte le cose..lo ringraziai…poi pensai “ma io già prego…e allora capìi….dovevo pregare di più e affidarmi. Andavo in chiesa quasi tutti i giorni…nella città dove lavoravo… mi fermavo davanti all’immagine di San Giuseppe…accendevo un cero e stavo li a volte seduto…in silenzio e pregavo…un giorno chiesi alla statua di Gesù cosa dovevo fare…uscendo dalla chiesa pensai “perdona, qualsiasi cosa perdona.”…e così feci.
    Non mi accorsi che mancava un pezzo..dovevo perdonare me stesso per aver fatto si che la mia Vita fosse offesa…dovevo perdonarmi per aver provato rancore…odio..rabbia…invece tutto questo rimase dentro di me latente…subdolo…affiorava a tratti o restava li in agguato…nell’ombra..aspettava….ed ha aspettato vent’anni dentro di me torturandomi…non ero mai in pace…ogni volta ce andavo al lavoro pensavo “chissà con chi è…se è uscita…cosa dice…se mi pensa..se mi aspetta con gioia…se mi sorriderà quando torno a casa…nulla di cio…rarissime le volte cjhe ricordo tale condizione. Di solito urla, silenzi rimproveri…richieste…a volte la presenza dei ragazzi…rendevano l’atmosfera allegra…anche lei si conteneva…poi sono cresciuti…Uscivano con gli amici…i silenzi aumentavano…io presi l’abitudine sbagliata di andare a dormire il pomeriggio…(nascondevo la depressione)…Vent’anni ..un Oddissea…altri Uomini altre storie…ogni volta la riprendevo per i capelli…fino al punto di sentirmi dire”aspetto che i ragazzi crescono e poi vado Via.”..nel frattempo anche grazie alla mia poca voglia di vivere e costruire qualcosa…avevo anche i figli (indotti) contro di me. Risultato: pensione…fine dei soldi?…e Lei è arrivata con le chiavi di una casa. Ora sono solo…(e povero in canna..)..solo in realtà, lo ero anche prima ma non vedevo. I figli li sento e vedo pochissimo..ai tempi ero arrivato persino a pensare “Zoccola per Zoccola mi tengo mia moglie”…ERRORE: non ERA mai stata Mia moglie…ero io che pensavo quello!!..lei era la moglie degli altri..ed io come tanti altri i Uomini che non riusciamo a costruire nulla senza una compagna, avevo smesso di sognare…cambiare auto pensare ad una casa ad un risparmio..di programmare qualsiasi cosa…nulla…sogni vuoti. E dormite sul divano.. È li il nodo da sciogliere..Te stesso!..il suo problema è che non RISPETTAVA..chi viveva solo per Lei..ma in primis non lo facevo neanch’io…ma questa è solo la mia storia…ancora fino a ieri mi telefona per una cosa e dopo due minuti urla e rimbrotti al telefono per mezzora ”io ero tua moglie e Tu bla bla bla..….alla fine finalmente l’ho detto: : “Tu eri la moglie degli altri..non la mia!!” …Tardi si…un po tardi…ma è finita.

  23. Signori, non darò consigli che già sono stati elargiti a sufficienza,non mi sento di soffrire troppo per le vostre storie perchè purtroppo a me sembrano cose più che normali..forse dovrei dire banali..beh mi dispiace seriamente per la mia mancanza di tatto o rispetto, ma devo dirvelo sinceramente: credete in un’istituzione che sin da quando è stata creata si è nutrita di idealizzazioni ma che nella realtà si è sempre prestata ai tradimenti..l’uomo, inteso come genere umano maschile e femminile che sia, non è portato per la monogamia nel modo più assoluto..il matrimonio monogamico è una finzione che raramente recita correttamente la sua parte..la fedeltà è una componente irrealistica quindi o vi basate su altri valori come la fiducia,la complicità,lasciando spazio ad una libera sessualità che dovreste accettare reciprocamente e che potreste magari anche condividere,oppure non vi sposate, oppure ancora se proprio dovete, tenete presente che la donna se tradisce è perché spesso resta delusa dalla monotonia e dal calo di aspettative verso un compagno che non le da più ciò che le dava un tempo..ma risultando difficile per un uomo vivere con la sensibilità e la capacità di comprendere gli stati d’animo di una donna, ergo le prime due opzioni risultano maggiormente praticabili..il matrimonio non è una relazione data per scontata, va costruito giorno per giorno e spesso non ci si rende conto di non fare abbastanza per stimolare l’altro..l’altro ha sempre bisogno di provare le stesse sensazioni forti di quando ha deciso di sposarci..ma credo voi tutti siate troppo legati al puerile quanto inconsistente significato attribuito dalla chiesa cattolica ad un matrimonio visto da un punto di vista prettamente patriarcale, fatto quindi a misura d’uomo..nessuno si sforza di capire come rendere felice una donna, e certamente perchè la stupidità cristiana ha continuato a considerare per secoli la donna come fonte del peccato atta solo a sfornare figli e accudire la casa..il matrimonio monogamico l’ha inventato l’uomo e non la donna..tenetelo sempre a mente..poiché una donna (come anche un uomo per carità anche se in misura nettamente minore) va sempre conquistata giorno dopo giorno e mai trascurata. Ovviamente la donna deve essere motivata a fare a fare a sua volta la propria parte nella relazione,ma questo è un altro discorso..in ogni caso la fedeltà richiede idealizzazione, passione, complicità nella stessa misura di quando si prova il primo innamoramento..altrimenti dovremmo comprendere che una persona può sbagliare e cedere alla tentazione..prima di flagellarla cerchiamo di comprenderne il perchè..tenendo conto che l’amore non è eterno ne scontato e che il valore di una fedeltà dovuta sempre e comunque è mera illusione..

  24. Buongiorno a tutti, ho scoperto questo forum cercando la frase di una canzone. Voglio raccontare la mia storia.
    Adesso ho 30 anni, separato senza figli. Parliamo di 8 anni fa, dopo la laurea di primo livello, riesco a vincere un concorso da funzionario e dalla Calabria mi trasferisco a Milano. Dopo qualche mese la mia fidanzata vuole venire a Milano anche lei, e dal 2008 al 2013 ( anno della separazione) era sempre in cerca di lavoro. Comunque ci sposiamo nel 2011 dopo 7 anni che eravamo fidanzati, io per cercare di non far mancare nulla a lei ed a me lavoro molte ore, lei spende bene i miei guadagni. Feste 2012/2013 i primi dubbi, le prime avvisaglie. In un primo momento cercavo di dire che erano mie impressioni, poi a settembre 2013 la conferma, mia moglie mi tradiva con una suo ex anche lui trasferitosi a Milano. Mi è crollato il mondo addosso, ma, forse sbagliando, non ho avuto dubbi, il giorno stesso era fuori casa, il suo amante quando ha sentito i fatti si è volatilizzato e lei è stata costretta a ritornare giù dalla famiglia. Ora lei si ritrova sola, con la famiglia che non gli ha perdonato ciò che ha fatto, ancora dopo un anno mi cerca dicendo che è stato un errore, che lo ha fatto perché si è trovata in una città nuova e con me assente, mi chiede di perdonarla….io ho provato a pensare ad una mio ipotetico “perdono” ma è come sentirmi in una morsa,non riuscirei più a stare con lei.
    Anche io sono ancora solo, sono stato deluso dal genere femminile.
    Saluti Lorenzo

  25. come ho scritto il 31 ottobre mia moglie ha avuto una relazione con un altro uomo durata 18 mesi , io tra alti e bassi sto tentando di perdonarla , ma qualche giorno fà gli ho detto che volevo la separazione . esasperato dalla rabbia che mi provoca ogni volta che peso a quello che mi ha fatto, purtroppo mio figlio di 15 anni a mia insaputa ha ascoltato tutto, la sera io e mia moglie siamo usciti per chiarire le cose al nostro ritorno abbiamo trovato mio figlio per terra ubriaco abbiamo chiamato il 118 per fortuna era solo una sbronza ma mio figlio ha detto al medico che lo aveva fatto perchè non voleva rimanere solo che voleva che noi non ci separassimo. ho dovuto promettergli che io non lascerò sua madre mai. adesso io sono in trappola io giorno dopo giorno odio sempre più mia moglie per quello che ha fatto ma non posso mandarla via di casa, non so come fare se c’è qualcuno che è riuscito a superare queste cose ……….scriva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.