Home / TRADIMENTO / Come superare il tradimento di mio marito

Come superare il tradimento di mio marito

Sono mesi che sto male, che faccio di tutto per tenere in piedi il mio matrimonio ma non so come superare il tradimento di mio marito. Voglio perdonarlo ma non ci riesco, dentro di me il malessere cresce ed ogni volta che prova solo a sfiorarmi mi fa schifo.

Vi racconto brevemente come è andata, mi chiamo Angela, due figli stupendi e fino a pochi mesi fa credevo anche di avere accanto un marito premuroso, affettuoso, un uomo che per me era perfetto. Poi 3 mesi fa inizia la sua crisi, non sa più cosa prova per me, attribuisce il suo malessere agli ultimi anni vissuti insieme dove mi sarei concentrata solo sulla crescita dei bimbi dimenticandomi di lui, dei suoi bisogni.

Non nego di aver dedicato moltissime attenzioni ai figli che sono ancora piccoli, così come di non essermi più presa cura di me ma si sa, quando ci sono i figli loro vengono prima di tutto. Ma non credo di averlo mai trascurato. Poi 3 mesi fa dice di essere esausto dalla mia freddezza e decide di tornare a dormire dai suoi genitori. Dopo pochi giorni torna e mi avverte che se no ci sarebbe stato un cambiamento sarebbe uscito di nuovo e l’unica ragione che lo spinge a restare sono i figli.

Poche settimane fa ho scoperto una chat dove lui e la sua collega di lavoro (10 anni più giovane di me) mi tradivano già da 5 mesi. E’ stato un fulmine a ciel sereno, non mi aspettavo mai un tradimento da mio marito e questo ha stravolto la mia vita. Non mi sono trattenuta, sono andato nel suo ufficio ed ho fatto una scenata. All’inizio negava ma poi si è preso le sue colpe ed ha detto che sarebbe finita, che non mi amava più, che l’altra non c’entrava nulla.

Dopo solo una settimana che veniva a casa solo per i figli per poi dormire fuori ho avuto attacchi di panico, ero disposta a tutto pur di riaverlo, anche perdonare il suo tradimento. Lui si è preoccupato seriamente, ero diventata uno straccio ed anche per i bambini il mio stato psicologico era un problema. Gli ho chiesto di ricominciare, che lo avrei perdonato ma che mi giurasse di non tradirmi più e lui mi ha dato la sensazione di essere sincero.

Adesso mi sento meglio, sembra essere tornata una certa armonia famigliare ma dentro di me cova un dolore terribile. E se continua a tradirmi? E se sa fingere così bene da ingannarmi di nuovo? Come posso fidarmi di lui. Vorrei perdonarlo ma non riesco a dimenticare e so che se non riesco davvero a metterci una pietra sopra metterò a rischio di nuovo il matrimonio.

Vi chiedo cortesemente di darmi una mano, come posso perdonare davvero il tradimento, come posso cancellarlo dalla mia mente e non farmi prendere più da dubbi e paure. Mio marito sembra cambiato davvero, mi ha chiesto scusa, ha fatto gesti eclatanti per dimostrarmi che mi ama ma io ho paura, paura che possa tornare a tradirmi di nuovo.

da: Angela

7 Commenti

  1. Superare il tradimento di un marito è davvero difficile, anche quando la situazione sembrerà calmarsi dentro di te resterà sempre il dubbio, la paura, l’incertezza.
    Questo è l’effetto che porta con se il tradimento, ha condizionato il rapporto, nulla sarà più come prima e spesso la migliore soluzione è la separazione

  2. Io da uomo di tradimento ne ho perdonati diversi. E solo dopo, ho capito che perdonare molte volte è sbagliato.
    La paura prevarrà sempre, ogni piccolo ritardo, un msg che arriva ad orari inaspettati, ogni minimo cambiamento non ti farà mai e poi mai stare tranquillo.
    La tensione sarà sempre e comunque alle stelle
    Bisognerebbe trovare sempre il coraggio di lasciare queste persone che tanto male ci fanno o ci hanno fatto.
    ti sono vicino

  3. Da buttare e basta Purtroppo noto spesso che si ha questa ostinazione nei confronti di una persona come se nel mondo fossimo incapaci di trovarne un’altra che tra l altro sarebbe possibilmente anche migliore.
    Un tradimento non andrebbe perdonato, mi trovo in disaccordo mi spiace ma capisco il dolore. Distrazione totale questo è il mio consiglio e calcetto con scarpa a punta infilata nel posteriore del marito. Se non ti ama potrebbe rifarlo. Buttalo nell’indifferenziata

  4. Mantenere in piedi un matrimonio inesistente è inutile, ti ammali fisicamente e mentalmente e poi, i figli soffrono di più se intuiscono certe cose. Abbiamo un rimedio che si chiama separazione e non c’è bisogno di crepare appresso ai finti matrimoni.

  5. Leggendo la tua storia e molto simile alla mia,anche lui mi accusava di averlo trascurato che il mio tempo lo dedicavo solo ai miei figli ma anke io ne ho due in quel periodo il primo aveva appena 15 mesi e il secondo né aveva giusto due mesi, a prescindere che il secondo in gravidanza scoprirono che aveva un problema al cuore ma era solo una scusa perché aveva una relazione cn una sua collega di lavoro molto più piccola di me.

    Continuai a tenerlo in casa per altri 3 anni ma mi stavo facendo solo molto male finquando non dissi basta e lo buttai fuori, lui negava che ci fosse questa relazione ma io avevo la conferma che c’era.
    Dopo una settimana che lo buttai fuori andò a vivere con lei.
    Oggi sono 5 anni che siamo separati, lui ha una vita con la persona che mi disse che non c’era niente e hanno una figlia insieme.
    L’unico consiglio che posso darti non farti del male, non si meritano la nostra sofferenza, guarda avanti e sorridi ai tuoi figli perché sono loro il vero amore che non ti tradiranno mai. So che stai male ma passera ti auguro una buona fortuna.

  6. Qui c’è poco da superare secondo me, siamo al capolinea se lui ha già ammesso di non amare più la moglie

  7. Io l’ho buttato fuori di casa, semplicemente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.