Home / SMETTERE DI SOFFRIRE / Ansia da prestazione

Ansia da prestazione

Ciao a tutti, spero che possiate comprendermi e consigliarmi. Ho 37 anni e dopo molti sforzi sono riuscito a conquistare la ragazza che fa davvero per me. Bella, sincera, divertente, lavoriamo insieme ma lei non mi ha mai considerato fino a quando mi sono fatto sotto io.

Dopo un mese di uscite, cinema, cene eccoci una settimana fa a casa. Tutto sembrava perfetto tranne che, una volta finiti a letto, ho avuto problemi erettivi. Non mi era mai successo prima, ha sempre funzionato alla grande come un orologio Svizzero, ma questo mi ha stravolto. Sapere di stare con la donna che desideri, averla li e non poterla soddisfare, che idea si è fatto di me.

Ad ogni modo è stata comprensiva, mi ha compreso, mi ha detto le solite frasi di rito che si dovrebbero dire in queste occasioni ma la cosa peggiore è che si è ripetuto di nuovo due giorni dopo a casa sua. Qui volevo sprofondare, non avevo più giustificazioni. Se la prima volta l’ansia da prestazione poteva essere un valido motivo, la seconda perchè?

Perchè quest’ansia da prestazione io non lo ho mai sofferta prima, perchè mi capita adesso? Dipende dallo stress o dalla mia età? Insomma è davvero devastante per la mia autostima, al momento non ci sentiamo ma non perchè non vuole lei, sono io che non me la sento. A qualcuno di voi è mai capitato qualcosa di simile?

da: Roby

5 Commenti

  1. Roby, a me è capitato circa 15 anni fa con quella che ora è mia moglie. Solo che io ero molto più giovane di te ora.
    Al tempo avevo 24 anni, ed anche io andavo alla grande, forse anche troppo. Poi,, conosco lei, bella, desiderata da molti, io però riesco a colpirla e iniziamo a frequentarci…..fino alla prima sera a letto insieme, non ti dico.
    Nulla di nulla, nessun movimento, non potevo crederci. Quasi mi venne da piangere, e più che altro mi sono quasi rotto una mano prendendo a pugni il muro. E questo si è ripetuto per 2 volte, nel giro di una settimana.
    Io già l’amavo alla follia, la desideravo pazzamente e non riuscivo a dimostrarlo. Feci la cosa piu logica. Andai dal medico di famiglia.
    Non che io lo chiedessi, ma mi prescrisse il “cialis” per combattere questa cosa, e tutto infatti andò bene.
    Solo che, sono caduto nel circolo vizioso e da allora, ancora non ne sono uscito.
    So di non averne bisogno, ma da allora, uso praticamente sempre gli inibitori della pde5.
    Ti consiglio di fare una bella visita di controllo, prima di tutto i valori ormonali (testosterone, prolattina) e di fare un controllo anche alla prostata. Cura molto l’alimentazione, non mangiare troppo fritto, cioccolata o roba troppo grassa. Prediligi frutta e verdura, e prima dell’incontro galante stai molto leggero ed evita i super alcolici. Aglio, cipolla, zenzero se usati in cucina non sono male come aiuto al naturale. Anche se è poco, ti sono accanto, so come ti stai sentendo ora.
    un abbraccio e cerca di stare tranquillo.La testa gioca brutta scherzi. Più ci pensi, e più è peggio

  2. Quanti anni ha questa ragazza?

  3. ciao Roby
    credo che sia ansia da prestazione. parlane tranquillamente con il tuo medico di base che ti prescrivera’ la pilloletta tipo cialis 20 mmg da prendere 2-3 ore prima, e se non hai problemi di cuore. vedrai che dopo troverai un feeling e non ne avrai più bisogno e tornerai alla grande. ma sbrigati altrimenti la tua ragazza si romperà le balle. mi raccomando dacci dentro 😊😊 fumo dal naso e punta i piedi al letto.

  4. Ma quale cialis e medico, devi solo passare una serata con lei senza l’intento di farlo.
    Se capita, deve venire. bisogna dare il tempo ai corpi di conoscersi. Se ti dai tempo, la prima volta che la soddisfi, tornerà’ tutto “svizzero”. il problema e’ la testa.
    Fonte: decine di cilecche ribaltatate senza pillole, la prima a 23; oggi 36 tengo “duro” ancora per oltre 1h

    • senza nulla togliere al tuo intervento , il cialis è una gran bella invenzione e dovresti vedere che effetti hai se lo utilizzi anche se non hai “problemi” . Prova , riceverai recensioni super positive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.