27 Giugno

Oggi è il 27 Giugno. Due anni fa a quest’ora era sabato. Due anni fa mi sono innamorata di lui e, ironia del destino, lo sono tutt’ora. Non ci parliamo più, “colpa mia”, e sicuramente non ricorderà nemmeno che quel giorno era oggi, anche se si ricorda il posto.

Mi sento uno schifo e vorrei scrivergli che era oggi, ma non avrebbe senso. Comunque sia, auguri a me e al mio cuor.

da: Grigia

10
Lascia una recensione

6 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sotttoscrivi  
Notificami
gabri

scrivigli! magari lui lo ricorda. magari non aspetta altro! bisogna dirsele le cose! o si soffre in eterno!

dave

Concordo con Gabri, che senso ha tenersi tutto dentro?? Bisogna avere il coraggio di dirle certe cose!! Alla fine altrimenti si “scoppia”!!
in bocca al lupo!

Grigia

Il fatto è che mi sono tenuta talmente tante cose dentro, che alla fine sono scoppiata.. gli ho detto tutti i miei sentimenti, quello che provavo per lui.. e lui? non ha mosso un dito…
perciò qualsiasi cosa io faccia o dica di buono nei suoi confronti, non ha senso.. ma grazie per i vostri incoraggiamenti! 🙂

Massimo

Scrivi se va male non ci perdi nulla ma se va bene….. ci guadagni solamente.

Mattia

Io anche ricordo esattamente il primo abbraccio e il primo bacio con lei, e sono passati ben 7 anni! Dubito che lei se lo ricordi o che ci pensi passando nel luogo dove tutto ha avuto inizio visto che ha un nuovo fidanzato da molti mesi.
Non tenerti tutto dentro, se puoi scrivi… A volte una bella lettera può riportare a galla ricordi e pensieri sopiti. Male che vada non vivi col rimpianto di non averci provato! In bocca al lupo!

Grigia

Che cosa dolce.. posso piangere?! vanne fiero, perchè questa cosa ti rende molto onore!!
C’è il fatto che non abbiamo trascorso tanti momenti insieme, causa distanza.. ma i pochi che ci sono stati, io ricordo tutto.. date.. luoghi.. i perchè, i come e i dove.. scordo tutti i compleanni, ma il suo no. E’ l’unico che ricordo. Diciamo che per colpa mia è finito tutto.. o magari non è neanche iniziato.. quello che gli dovevo dire, gliel’ho detto.. non mi ha capita…

Mattia

Allora cerca di andare avanti, portando dentro al tuo cuore questi momenti per te indimenticabili.
NOn è facile, ma con il tempo vedrai che la tua sofferenza diminuirà di giorno in giorno!

Marco

Perché dici che sarebbe colpa tua? Cosa hai Fatto di così grave?

Grigia

Il 27 Giugno è il giorno in cui ci siamo rivisti. Ci siamo piaciuti subito, si capiva.. solo che non è successo niente.. un giorno di dicembre gli richiedo di rivederci : lui non può, è fidanzato ora. E rifiuta (in seguito mi dirà che sarebbe venuto con tutto il cuore). Dopo circa un anno di rifà vivo e iniziamo a frequentarci…gli esprimo i miei sentimenti : che l’ho aspettato tutti i giorni e tutte le notti, etc. Lui non fa e dice nulla.
Allora ioimpulsivamente non faccio altro che rinfacciargli il fatto che si era fidanzato, che mi ha fatto del male e tra le lacrime gli dico che non riesco ad amarlo.. a quel punto : è finita!!
È un atteggiamento che non capisco.. ha ancora il mio numero, ma non ci scriviamo..
Quel che dovevo dire l’ho detto.. anche se a lui ci tengo davvero tanto.. ma sembra che per lui sia solo un hobby…

marco

Ciao Grigia,
innamoramento è una parola che fa suonare le lettera in modo talmente poetico da sottointendere che sia qualcosa di buono, giusto e innocente. Questa parola ha il privilegio di contenere in sè la parola amore. Quando pensiamo all’ amore pensiamo sempre a qualcosa di tenero e dolce. Peccato che tutto quello che è relativo all’ amore è generalmente sofferenza e rancore. Negli anni me lo sono chiesto e ho fatto dele ricerche sull aparola amore. Usiamo questa parola convinti di sapere il significato e invece non sappiamo proprio niente della parola in sè. Confondiamo l’amore con l’attaccamento che non solo è un brutto male, ma nascondendosi dietro la parola amore ci fa pretendere determinati atteggiamenti dal partner. Le aspettative e le pretese sono la rovina dei nostri rapporti di coppia: nessuno dovrebbe aspettarsi niente, ma concentrarsi per dare al partner tutto quello che si può (ovviamente con una forte autonomia emozionale). Solo così si potrebbe capire il senso dell’ amore. Scrivo queste cose perchè ho sofferto fino a guardarmi dentro e a studiare la realtà non per quella che vorrei fosse, ma per quella che realmente è. In bocca al lupo Grigia, ricorda che l’amore non è pretendere, piuttosto abbandonare vecchie credenze per essere capaci di poter dare di più…
un abbraccio
Marco