Home / TRADIMENTO / Vendetta Crudele

Vendetta Crudele

Qualche giorno fa, dopo mesi di sospetti ho avuto la certezza fotografica del tradimento di mia moglie. E non un tradimento normale. Mi tradisce con un mio amico.
Accecato dalla rabbia il primo istinto è stato quello di riempire di mazzate entrambi, ma grazie alla lontananza fisica di quel momento (ero fuori città per lavoro) ho pensato che oltre a passare dalla parte del torto la situazione non sarebbe cambiata.
In questo caso mi è venuta in soccorso la tecnologia, e più precisamente WhatsApp. La notte seguente alla scoperta ho creato un gruppo WhatsApp, inserendo tra i membri tutti i parenti di mia moglie, la moglie del mio amico, qualche collega di mia moglie, ma non ho inserito i diretti interessati ed ho inviato le foto a questo gruppo.
La mattina tutti mi cercavano, ma io per fortuna ero ancora fuori città!
Ho avvisato mia moglie che al mio ritorno non voglio più vederla, quindi deve lasciare la mia casa, il mio “amico” è stato messo alla porta dalla moglie, per il momento anche i figli si rifiutano di avere rapporti con lui…
Naturalmente i due amanti, pensando di essere i più furbi hanno minacciato di denunciarmi…spero lo facciano! Il numero dal qualche sono partite le foto è intestato a mia moglie, o meglio ex moglie.

da: Flavio

19 Commenti

  1. Complimenti, hai fatto benissimo. Cavati ora tutte le voglie di vendetta che hai mi raccomando, non tralasciare nulla!!! Anzi, io la voglia di dare un totale di calci in culo al tuo amico me la caverei!

    • Caro Davide79, il mio amico fedelissimo si è condannato con le sue mani. Lavora col suocero quindi a breve si troverà senza lavoro…

  2. Ciao Flavio, mi dispiace per la tua disavventura. Una domanda. in che senso il numero dal quale sono partite le foto è di tua moglie? Questa davvero mi sfugge?

  3. Spero che al tuo rientro lei abbia fatto le valige.

    • Ciao Mau, si ha già fatto le valigie, non voglio più vederla, anche se lei ora ha cambiato tattica, e mi chiede di perdonarla.
      Il mio amico ha avuto la peggio, lavorando col suocero presto si troverà senza lavoro….

      • Dicono che la vendetta lascia l’amaro in bocca ma sinceramente credo che abbia anche le sue soddisfazioni se tu avevi già deciso di chiudere senza darle altre chance!
        Certo la vendetta divina é molto più certosina e soprattutto eterna ma ha i suoi tempi e spesso ti lascia logorare dentro. Flavio complimenti per il coraggio e la forza. Spesso il tradimento é un colpo talmente basso e inaspettato che non si ha la forza di reagire! Questa della denuncia poi mi fa ridere e vorrei sapere fin dove arriverebbero e comunque è un VERO SCHIFO perché se siamo arrivati a tanto é perché la legge italiana tutela traditori e farabutti.
        Una volta il tradimento era punibile per legge. Mia madre denunciò mio padre. Ora invece la legge sulla Privacy é superiore al fatto che tu puoi fare della tua vita quello che vuoi e ANCHE di quella degli altri. Vi rendete contooo. É vergognoso: ognuno può fare quello che vuole della SUA vita NON di quella degli altri ma per ASSURDO la legge tutela questi farabutti.
        Flavio hai fatto benissimo, almeno TUTTI adesso sanno che l’apparenza inganna e se dovessero pure denunciarti TUTTI scenderebbero in piazza a linciarli. Divertiti tu che puoi. Ogni tanto ci vuole, in fondo internet e i cellulari hanno rovinato tante famiglie ma sono lame a doppio taglio come tu stesso hai dimostrato e quando ci vuole… ci vuole!

        • Cara Laila a dire il vero spero vivamente che mi denuncino. Il numero al quale sono partite le foto è intestato a mia moglie….Sul chiudere non riuscirei a dare un’altra possibilità a chi tradisce.
          Forse sbagliando ma rivedrei di continuo la scena di mia moglie a letto con un altro, inizierei a pensare che magari quando ha fatto una cosa fuori casa era una bugia per vedere lui.
          Lui dal primo di dicembre sarà ufficialmente senza lavoro.

  4. In tutta questa situazione ho solo un grande dispiacere per i figli del tuo amico, credo per loro sia stato un duro colpo e chiaramente mi dispiace molto per te, non deve essere stato facile. Detto questo, hai fatto molto bene a mettere a conoscenza tutti di questa situazione. Posso capire che un amore possa volgere al termine, ma il rispetto verso chi è il nostro compagno o la nostra compagna deve esserci sempre e tradire, beh è una enorme mancanza di rispetto. Chi la fa… l’aspetti!

    • Caro Alberto, tengo a precisare che non ho avvisato io i figli del mio amico. Anche a me dispiace. Doveva pensarci bene il padre, ognuno deve assumersi la responsabilità delle proprie azioni…

  5. Caro Davide..hai mantenuto la calma ed hai usato il cervello, non lo so trovandomi nella situazione come l’avrei messa, ma onore a te, ora non resta che guardare avanti con serenità
    In bocca al lupo un abbraccio

  6. Mah, io invece in questa vendetta vedo solo egoismo e rabbia e la trovo anche di basso livello.
    Scusami, Flavio, ma credo che tu abbia tutto il diritto di essere arrabbiato, ma che ci siano modi e modi per chiudere le storie.
    Non credo avessi bisogno di distruggere anche la famiglia del tuo amico, per star meglio.
    Inoltre, non parli nè di sentimenti, nè di sofferenza personale, nè di delusione nè di nulla che possa far pensare a quanto tenevi alla tua compagna.
    Mi sembra, piuttosto, un atteggiamento infantile per la serie: “siccome sto soffrendo io, dovete soffrire tutti”.
    Ora, non so la tua età, ma se io fossi la tua Lei (a prescindere dal tuo non volerla rivedere) non avrei proprio intenzione di tornare da te e se fossi la madre di quei figli ti odierei per non avermi concesso la possibilità di farlo capire io, madre e/o io, padre, ai miei figli, cosa stesse succedendo.

    • Cara Fra, è vero che dal mio messaggio non traspare sofferenza ma questo non vuol dire che io non stia soffrendo. Forse soffrirò ancora di più quando mi passerà la rabbia, perché ammetto che lo sono, e tanto.
      Hai postato la tua risposta per auto giustificarti di qualcosa?
      Io non ho avvisato i figli del mio “amico” , ma se la moglie ha valutato di dirglielo non è un mio problema. La famiglia del mio amico non l’ho certo distrutta io, ma lui stesso, sarebbe stata questione di giorni. Io lascio mia moglie, la notizia (e poi il motivo) si viene a sapere tra le nostre amicizie, e di conseguenza….
      Vorrei vedere te cara Fra, mentre tuo marito va a letto con una tua amica…..
      In una coppia possono esserci tanti problemi ma certo tali problemi non si risolvono andando a letto con altre persone. Pertanto io non giustifico nel modo più assoluto chi tradisce. Chi tradisce automaticamente passa dalla parte del torto

      • Non ho detto che il tradimento è giustificato nè che non lo sia la rabbia.
        Non capisco cosa intendi che ho “risposto per autogiustificarmi”?! Si parla di te e non di me. Dal messaggio no, non traspariva nulla se non la sete di vendetta e di far del male solo perché ti è stato fatto. Magari con poca lucidità, ma credo che avresti fatto meglio a parlarne solo con tua moglie. Che la moglie del tuo amico fosse nella simpatica chat che hai creato non l’avevo visto e penso che sia anche peggio visto che si sarà sentita umiliata anche lei al tuo pari. Comunque non prendertela, non sto dicendo che avresti dovuto tacere, ma discuto la modalità, che tuttora ritengo infantile. Magari ‘sta grinta agli uomini uscisse anche quando sono loro a tradire!! (Si, quest’ultima cosa mi riguarda!).

        • Non tradisco e non perdono il tradimento. In questo caso non conosco vie di mezzo.
          Parlare con mia moglie? E di cosa? Smettiamola con la cazzate del dire che ci sono alcuni motivi per cui ci spingono nei letti di altre persone. Sono solo cazzate. Non ti vado più bene. Lo accetto. Mi lasci. Il tradimento è qualcosa di ignobile.
          Per quanto riguarda te tira fuori tu la grinta se sei stata tradita! Se perdoni non lamentarti hai scelto tu di perdonare.
          Il traditore non può essere grintoso, se capisce la gravità delle conseguenze farà la vittima… Secondo te la mia ex moglie ed il mio ex amico non sono pentiti? Allora il mio ex amico dal 1 dicembre sarà senza lavoro, la mia ex moglie si ritrova fuori casa e il mio ex amico non ha più rapporti con la sua famiglia. Farebbero carte false per essere perdonati per cancellare ciò che hanno fatto , ma come ribadito più volte ognuno deve assumersi le conseguenze delle proprie azioni

  7. Mah, guarda, sul tradimento subito e non, come su molte altre cose della vita, per fortuna esiste il libero arbitrio: ognuno reagisce come meglio crede. Io, a differenza degli altri, non condivido la tua reazione. E, per fortuna, siamo ancora liberi di poter dire ciò che pensiamo.
    Come dici penso che sei solo accecato dalla rabbia e credo che questa vendetta, quando tornerai lucido, non ti farà stare così bene come pensi. Poi, per carità, questo è un forum dove si parla di sofferenze d’amore, ognuno è libero di affrontarle come crede; ma se scrivi qui, in teoria, è perchè vuoi un parere, quindi mi pare maturo accettare anche chi la pensa diversamente.
    Con tua moglie intendevo parlarle dell’episodio, a quattr’occhi, poi se per risolvere o meno la situazione puoi saperlo solo tu. Credo che ad un matrimonio vada concessa almeno la chance di essere chiuso e/o recuperato. Se questo per te significa perdonare, va bene, io credo che sia solo il minimo da dover fare in un matrimonio. Magari poi comunque vi lasciate e tutto va all’aria, ma ci si è provato fino in fondo. Forse, al posto tuo, mi sarei concentrata sul voler sapere le ragioni.
    Comunque sia, non condividere la tua vendetta, che per me è sbagliata in ogni campo, non significa giustificare il tradimento nè non condividere la tua delusione, tantomeno che io perdoni (che, peraltro è un gesto molto più complicato, profondo e maturo di una vendetta! Ma non vorrei parlare di me, visto che non sono in discussione).
    Spero, comunque, che supererai il momento.

    • A che vale perdonare? A guadagnare la grazia dei cieli? Ci sono persone che imparano da sé, altre hanno bisogno di una lezione. Trovo eccessiva la ripercussione lavorativa, quella sì : l’essere licenziati per motivi extra-professionali non lo concepisco ma tutto il resto mi sembra proporzionato all’offesa.

      • Rado lui lavora col suocero…e quindi il suocero o perché lo ha deciso o costretto dalla figlia ma lo ha licenziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close