Home / TRADIMENTO / Tradito e lasciato ad un passo del matrimonio

Tradito e lasciato ad un passo del matrimonio

Ciao, vorrei scrivere la mia storia per avere delle opinioni come tutte le persone capitate qui. Avevo una compagna con la quale ho passato sette anni della mia vita cinque di convivenza. Io ho 38 anni. Da circa un anno stavamo cercando di avere un figlio anche se lei non mi sembrava presa quanto me. Nel nostro rapporto sono sempre stato io a dare qualcosa in più, cambiando anche la mia residenza e le mie abitudini per essere vicino al suo luogo di lavoro quando iniziammo la convivenza. Il nostro è stato un amore vero, passionale, abbiamo passato molti anni felici e girato mezzo mondo assieme ma lo eravamo anche nelle piccole cose quotidiane. Eravamo una coppia molto attiva, piena di interessi, mostre, serate musicali, io sono un musicista. Nonostante questo la nostra è sempre stata una relazione fatta di frequenti alti e bassi e violenti scontri verbali per via di differenze culturali e vedute sulla vita molto grandi fra di noi. Molte volte litigavamo per cose futili sia a causa mia che a causa sua. Io sono una persona che ha studiato, ho un carattere molto riflessivo, razionale e spesso ero ansioso, quando inizia la convivenza persi il lavoro che amavo e entrai in un grande sconforto perchè lei iniziò a fare i turni di notte e io mi trovavo a vivere da solo senza lavoro in un paese dove non avevo nè amici nè famiglia. A me pesava non avere più un lavoro che mi gratificasse e il confronto con lei realizzata professionalmente e ben retribuita.

Tutto questo si trasformò in rabbia e aggressività. Mi sono impegnato tantissimo e dopo tanti sacrifici finalmente trovai il lavoro xò non mi faceva sentire realizzato al 100 per cento e una volta al mese avevo delle crisi di sconforto, mi sembrava di vivere una vita che non era la mia, ma perlomeno non dovevo umiliarmi e farmi aiutare da lei con le mie spese. Lei mi era vicina, mi venerava e stimava tantissimo e mi aiutava a superare queste mie difficoltà e a darmi la forza ogni giorno di andare avanti per migliorare. lei è una persone più semplice sempre di buon umore e in un certo senso le nostre anime si incastravano perfettamente. le litigate avevano una cadenza settimanale a volte anche di più ma l’amore riportava l’equilibrio tra di noi e ci sono stati anche periodi di maggiore serenità dove si litigava una volta al mese. Io a volte esageravo con gli sms quando lei faceva qualcosa che mi urtava perchè era una ragazza molto immatura e spesso non si curava delle sue responsabilità verso di me. Insommma per farla breve diciamo che io facevo i miei errori e lei i suoi ma l’amore riportava sempre la serenità. Nell’ultimo anno tutto andava abbastanza bene almeno mi sembrava, avevo chiesto a questa ragazza di sposarmi e seppur titubante e con qualche paura aveva accettato. Andiamo in montagna, passiamo un bel week end e compriamo le fedi matrimoniali con incisi i nostri nomi.

Cosa succede a questo punto della storia. A due settimane dal matrimonio, il crollo, dice di non amarmi più mi lascia con le solite frasi: per me sei come un fratello….scopro sul suo profilo facebook una squallida chat erotica con un tipo, un pessimo elemento un balordo, con il quale mi tradiva da Aprile. Sono come morto, davvero non avevo mai provato un dolore così grande.

A questo punto la allontano da casa, torna a vivere a casa del fratello. Io convinto si tratti di una sbandata e che lei torni sui suoi passi, non penso sia possibile mi lasci davvero per un uomo del genere, mi mostro vicino e favorevole al perdono ma lei mi colpevolizza dice che l’ho spinta io tra le braccia di un altro, continua la sua relazione con questo tizio costringendomi a chiudere ogni rapporto con lei. Do la disdetta della casa dove vivevamo in affitto e metto tutte le mie cose nelle scatole e ora sono in attesa a Settembre di traslocare.

Da circa due mesi mi sveglio tutte le notti alle 4 del mattino e mi chiedo quando tutto questo finirà. Ho una rabbia enorme dentro di me e continuo a pensare a lei che fa sesso con questa persona squallida, l’ha anche portata su una strada molto pericolosa, quella della droga. Dopo un mese ho cercato di avvisarla che stava facendo una grossa cazzata a buttare via la sua vita e sette anni di relazione, me e i nostri affetti per un uomo del genere, un mezzo pregiudicato, ma niente. Di me non ne vuole più sapere mi ha come cancellato così da un giorno all’altro. Ora io non so più che fare mi manca da morire e vorrei provare a ricucire ma come si fa? Non riesco a capire perchè ha buttato tutta all’aria per avere una relazione con un uomo che non può dargli nulla.

da: Steamboy

32 Commenti

  1. Caro amico, vivo con un artista (tanto amorevole quanto fuori di testa, ma io non sono da meno), quindi in parte quando parli dei tuoi scleri dovuti al lavoro perso e poi a quello che non ti gratificava posso immaginare che tipo di litigate ci siano state tra te e la tua ex.
    Sono cose che logorano il rapporto, è impensabile trascinare una storia per 7 anni tra alti e bassi…

    L’amore non basta se ci sono divergenze caratteriali, alla lunga se non ci si amalgama succede quello che stai vivendo tu.
    Lei ha trovato un altro che forse se la tromba meglio e che è meno artista di te e che quindi probabilmente non le rompe le palle con scleri artistoidi del tipo “è un mondo di merda, non mi sento compreso e apprezzato nella mia arte”.

    Detto ciò lei è una stronza e vigliacca in quanto poteva lasciarti prima di tradirti, ma la correttezza e il rispetto non fanno parte di questo mondo oggidì.

    Dubito che una donna alla soglia dei 40 inizi a drogarsi così di punto in bianco e dubito anche che il suo nuovo tipo sia un pregiudicato o similari, è semplicemente una delle tante merde in circolazione e come diceva sempre mia nonna “Chi si assomiglia si piglia”.
    Vai avanti con la tua vita e impegnati con la tua musica, quella non ti tradirà mai (e se ti serve un videoclip sono a tua disposizione :p ).
    Buona fortuna.

    • Grazie Mau, stronza e vigliacca senz’altro!

      Io ero disposto a cercare di risolvere i nostri problemi, anche a fare una terapia di coppia, pensa che proprio su sua indicazione avevo preso un appuntamento da uno psicologo, lei però aveva già di meglio da fare. Oltretutto diceva che ero io ad aver bisogno dello psicologo, quasi lei fosse un essere perfetto, mentre era il “noi” a dover essere curato.

      Con tutti gli errori che posso aver commesso, al nostro rapporto ci tenevo a differenza sua. Penso che se una donna quasi quarantenne pensa a queste cose e a trovarsi un tipo che la tromba meglio, col cervello non c’è proprio. Non mi merita più: dove sono i valori, i sentimenti? La pianificazione del futuro? Se hai dei problemi con me, li risolvi con me…perchè uscire dalla coppia così?!

      Non è per vantarmi, mi dicono che sono un bel ragazzo, atletico, faccio sport da una vita e a livello sessuale non le facevo mancare niente: avevamo rapporti due, tre volte a settimana; nell’ultimo periodo meno, perchè cercavamo di avere un bimbo ed erano più concentrati nel suo periodo fertile. La vedevo come la mamma dei miei figli e guarda a lei cosa passava per la testa: le cannucce nel naso e non solo quelle.
      Il sesso non è tutto per me, ci sono tante altre cose gratificanti da fare con una donna, credo che diventare madre sia l’esperienza più gratificante che possa avere e a lei ho dato la mia cultura, i miei libri di filosofia, i miei film, i miei sogni. Sembrava apprezzare.

      Esistono ancora persone capaci di amarsi per quello che sono? mi sembra ci sia una grande crisi di valori, tante persone confuse, non sanno cosa vogliono, volano da un partner all’altro, infatuati e generano grande dolore per via dei loro problemi e del loro egoismo. Noi abbiamo impulsi, è umano, però a differenza delle bestie, abbiamo la ragione. A me tante volte capitava di vedere e incontrare ragazze interessanti, le guardavo come fanno tutti gli uomini ma per proteggere la nostra relazione non ho mai varcato il limite e se c’era una tipa che mi poteva portare fuori strada mi facevo gli affari miei e neanche la consideravo. Non stai bene, va bene parliamone, cambiamo, le cose si sarebbero potute aggiustare, perchè tagliare un albero quando lo devi solo potare?

      Io sono un tipo lunatico, un sognatore, ma non sono nè depresso, nè un sottone. Bevo vino moderatamente, non fumo e non mi drogo perchè sono pieno di interessi, quella roba mi fa schifo e, senza offendere nessuno nel forum, giudico falliti chi la usa. Sarò all’antica ma mi sento nel giusto. Da ragazzo ho esagerato e ho perso tanti amici per via delle storie. Ma un conto è un ventenne che fa le sue esperienze, un conto a 40. Anche a tradire, io non ne sarei mai capace. Ti lascio sto da solo per un pò e quando sto meglio mi cerco un’altra. A volte mi girano, mi sfogo, dieci minuti e torno sereno sono fatto così come tutti i creativi. Non posso diventare un’altra persona. Ero così 7 anni fa e lei di me si innamorò. Quindi?

      Quando mi servirà un video senz’altro!!!

      • Ma aveva dei precedenti con la cocaina? Perché non è che una a 40 anni inizia a pippare così, tanto per… almeno non se hai un minimo di buon senso.
        In sette anni non hai mai colto la sua attitudine allo sballarsi?

        E pensa se te la sposavi e ci facevi un figlio. O_o
        Sei stato fortunato, peccato solo che ci hai buttato 7 anni della tua vita con sta lesa. Ma non tutto il male viene per nuocere.
        Trovati una del tuo ambiente, un’altra musicista o qualcosa di affine, che sappia capirti e sorreggerti quando ne avrai bisogno.
        Il mondo è una merda e per quelli “come noi” che lavorano nel settore musicale/artistico/filmico è ancora peggio…

        • Senz’altro prima di conoscermi perchè aveva tutti amici di quel tipo, il suo ambiente era quello anche se lei ha sempre sostenuto di essere a posto ma io non ci credo più, mi hanno raccontato tutto di lei. Quando ci siamo messi assieme non sai che litigate per farle capire che non doveva frequentare quel tipo di persone. Con me si deve essere calmata, anche se ogni tanto continuava ad uscire da sola con questi amici e amiche e ad andare a ballare con loro, tornare anche alle 6 del mattino senza avvisare (uno degli epidosi peggiori). Io mi fidavo, non sono un tipo geloso e se lei ogni tanto aveva voglia di uscire con i suoi amici non potevo certo impedirglelo. Anche io spesso esco per andare a suonare e fare le prove, ma chissà lei cosa faceva con queste persone e che bugie mi raccontava….finita la nostra storia ci è ricaduta in pieno forse non ha più retto il suo ruolo da brava ragazza e non è più riuscita a districarsi nella sua doppia vita, ha preso l’altra strada.
          Hai ragione meglio adesso che dopo!!! Dai non è così una merda il mondo 🙂

      • Rifatti una vita, meriti di più! Ti parla una donna di 31 anni … Delusa, ferita nel orgoglio e con il cuore spezzato proprio come te … Sono entrata da pochi giorni in questo sito per scrivere la mia storia … Così ho letto anche la tua … E mi ha colpita tanto, sai io a volte le donne non le capisco vogliono affianco un ragazzo serio, con dei principi ma quando lo trovano non sono contente, non sanno apprezzarlo ! Trova lo stronzo e scappa con lui ma vafan c… Va

        • Ciao Me, grazie per il tuo commento. Che dire…ho letto la tua storia e anche tu come me stai vivendo una gran brutta delusione. L’unico consiglio che mi sento di darti e di prendere una decisione in fretta sia che decidi di perdonare tuo marito o di lasciarlo perchè l’indecisione crea ancora più sofferenza. Io dopo tre mesi comincio a stare veramente meglio. Spero davvero esistano donne in grado di apprezzare le mie qualità, mi sembra che oggi molte ragazze e ragazzi italiani siano diventati molto superficiali. La nostra è una società molto narcisista nella quale i più cercano di soddisfare solo i propri bisogni personali in maniera immediata; si fa sempre più difficile in questo quadro riuscire a costruire una famiglia e vivere dei rapporti di coppia sereni. Fatti forza tutto si aggiusta, basta volerlo. Buona Serata! Steam.

  2. ciao Steamboy, forse è proprio nell’ultima frase del tuo post che stai sbagliando. Nella mia vita ho imparato che le donne quando tradiscono hanno uno scopo ben preciso, un loro tornaconto, sicuramente quest’uomo balordo qualcosa le dà. Le darà trasgressione, più passione, più vita al limite diciamo così. E questo l’ha portata appunto anche all’uso di stupefacenti. Speriamo solo se ne accorga in tempo, quando ancora avrà una possibilità per uscirne fuori indenne.
    Non puoi farci nulla, anche se ti sembra difficile, non devi crucciarti sul perché e del per come…oramai è andata così e l’unica cosa che puoi fare è ricominciare a vivere, per te, per nessun altro.
    Pensa solo che un uomo come te mai più lo troverà e che sarà costretta ad andare con questi balordi e basta. Ti dovrebbe tirar un po’ di morale e capire che la colpa principalmente è la sua. Non credo che le hai puntato una pistola alla testa intimandole di andare con quello!!!!!
    ti sono vicino

    • Grazie Davide la penso esattamente come te.
      Ma è molto triste vedersi sostituito da un giorno all’altro da un uomo che è l’opposto di me dopo che per 7 anni mi ha detto ogni giorno di stimarmi ed amarmi. Allora fingeva anche prima?? Se basta un tipo del genere per farle perdere ogni affetto e amore verso di me e la nostra casa costruita in anni di sacrifici, significa che questa donna non ha i mezzi mentali per capire chi ero e cosa le davo ogni giorno. Dopo avermi tradito mi ha colpevolizzato ed ora anche a causa di questo suo atteggiamento sto soffrendo anche di più del dovuto…soprattutto per come è finita lei. Anche se mi ha quasi ammazzato io non posso che essere dispiaciuto a vedere la donna che amavo ridotta così, le voglio bene, ma so che per lei non posso fare più niente. Anche la sua famiglia non fa nulla. Io se avessi un fratello che fa cose del genere, tipo lasciare la moglie per andare con una …. lo andrei a pestare pur di farlo tornare in sè. L’amore è anche questo incazzarsi quando fai qualcosa di sbagliato perchè vuoi proteggere chi ami.

      Una vita me la sto già ricostruendo, è il mio obbiettivo: esco vedo gente, amici, socializzo con le tipe, è anche divertente, anche un pò sbatti per un trentottenne, entro un mese devo riuscire a cancellarla totalmente dalla mia mente, il problema è che anche quando sto bene e non penso a lei e incontro altre ragazze che mi piacciono e che ricambiano mi blocco, perchè mi sento ancora fedele a lei. Pensa che asino??!!! Lei si è portata qui uno in casa nostra mentre io ero al lavoro. Non penso poi che andare a caso con la prima che passa mi possa aiutare anzi sarebbe ancora più una confusione. sono un bravo ragazzo tutto qui…..e sono stufo di sveglairmi alle 4 di notte in preda all’ansia.

  3. Parlando di donne forse una donna può dare il suo piccolissimo parere, ed è solo un parere. Mi rendo conto che riassumere in poche righe una storia, sia quasi impossibile, ma la sensazione che ho provato leggendo delle frasi sia…un pochino diversa da quella che ho letto. Ame sembra più un rapporto tra padre e figlia che un rapporto tra compagni di vita
    Io non parlo di amore o di sentimenti sono certi che ci sono stati e che ci possono anche essere, ma proprio per il rapporto tra padre e figlia. La figlia quando si sente responsabile dei sentimenti del genitore lo asseconda sperando che questo porti ad un rapporto diverso, ma più il peso è forte anche il controllare, rende te ai suoi occhi no uno che vuole crescere con lei, ma gestire…la figlia che fa?
    Va col primo chw le dice 4parole in croce magari sbagliate ma che la vede come una donna fisicamente e mentalmente poi quel tipo pur essendo assurdo, è l opposto di te. Attenzione alle donne non piacciono i belli e maledetti, cavolate dette da donne per far colpo su qualche uomo…che non se le fila o per annullare l’uomo che ha più bisogno di lei che di se stesso. Prima di accostarci a qualcuno dobbiamo sentirci padroni della nostra vita e decidiamo di condividerla con un altra persona, che proprio perché è già piena, di cose che ci fanno star bene, l’altra la può solo arricchire , ma non sarà mai la fonte.secondo me chiedere ad una donna di sposarti quando tu sai che è titubante equivale a facciamolo contento per non farlo star male, perché ci dispiace.
    Come una donna in un momento di crisi chiede al compagno di avere un figlio…entrambi assurdi.
    E se si fa in certi momenti non giusti, per legare la persona a noi, e non è amore, èbisogno.io credo che anche lei vevedràquello.che farai e ppiù continuerai a farla sentire in colpa facendoti sentire cosi e più continuerà a scappare.sii una forza per lei no un senso di responsabilità. Si torna solo se vedi una persona diversa (ma non farlo per lei) no per rimangiare la stessa minestra altrimenti sarebbe rimasta

    • Gentile Antonella,

      ci sono molti spunti interessanti nel suo post. Senz’altro qualcosa di questo tipo c’era. Però se erano questi i problemi, può essere, si sarebbero potuti benissimo risolvere all’interno della coppia, io ero pronto e disponibile a farlo, non certo tradendo e scappando di casa come farebbe una ragazzina di 15 anni. Ha 38 anni, si assuma le sue responsabilità!

      Io una donna come questa non la voglio più. Non è possibile comportarsi in questo modo, alla mia età, cerco una compagna stabile per formare una famiglia, tutte queste porcate amanti, amichetti, sono confuso, confusa non sono cose per me, mi sembrano cose da fotoromanzo per ragazzine da seconda media. Io so quasi sempre quello che voglio e non mollo mai anche tra mille difficoltà, credo nel costruire non nel distruggere. Andate a fare una corsa se vi annoiate o decidete cosa vi piace nella vita, fatelo così la smettiamo di usare le persone ed il sesso per riempire un vuoto incolmabile. Troppo facile giustificare chi tradisce. Io ho dei principi morali e se avessimo avuto già dei figli cosa avrebbe fatto?

      Una donna così va bene solo per svuotarsi i…… quindi da me non avrà più niente. La mia fiducia è persa per sempre. Pensare di avere una famiglia e ritrovarmi da solo perchè questa magari va dal panettiere e le fa venire le farfalle nello stomaco….si faccia curare!!

      Vedo un sacco di persone separarsi, ora capisco bene il motivo, se una persona non è fatta per la famiglia e le relazioni stabili, che hanno tanti problemi dopo tanti anni certo, che se ne stia da sola invece che tenere il piede in due scarpe.

  4. Steamboy,
    comprendo il tuo stato d’animo, perché io sto affrontando la separazione voluta da lui…
    Non so cosa frulla nella testa a chi dal giorno all’altro prende questa scelta, giustificandola e motivandola con frasi: non sono fatto per la famiglia (dopo 10 anni ed una figlia di 8) , voglio vivere la mia vita (intanto stai distruggendo la mia) ecc
    E poi vieni a sapere che è partito di testa x una ventenne.
    Posso capire, con molto sforzo, che un amore svanisca ma almeno le palle per essere onesto con me e non dirmi tante cattiverie gratuite che hanno minato il mio cuore.
    SteamBoy vorrei avere la tua forza per dire basta, vai via ma non posso nascondere il sentimento forte che ancora provo e la speranza che lui ritorni.
    Ho provato a convincermi che per tutto il male procurato a me e alla.bimba (perché anche se lei sembra tranquilla e serena, in realtà sta male, lo vedo nei piccoli gesti, lo vedo quando durante la notte mentre dorme mi cerca e mi abbraccia), non lo avrei più voluto al.mio fianco😠 invece…. sono ancora innamorata e voglio riconquistarlo!
    Dammi pure della sciocca e della stolta ma per ora è così.

    Le tue parole da ieri mi risuonano in testa, perché so che hai pienamente ragione, perché anche io dovrei reagire come fai tu.

    • Ilaria,

      non penso assolutamente tu sia una sciocca, anz! !! Hai una bimba e tieni alla tua famiglia, non sei tu il problema ed è logico che per te sia molto più difficile staccarti dalla persona che ami proprio perchè non vuoi far soffrire tua figlia. Anche io non so cosa avrei fatto in una situazione come la tua e avrei sofferto ancora di più. Sei in bilico tra il desiderio di salvare la tua famiglia e l’impossibilità viste le scelte del tuo uomo. Per me dovresti non cercarlo e cominciare a stare bene (anche fingere) per trasmettere sicurezza a tua figlia, farle capire che comunque andranno le cose avrà sempre l’affetto dei suoi genitori. Con lui cercherei di avere un rapporto il più civile possibile. Deve essere molto difficile per te dopo quello che ti ha fatto ma devi riuscirci per il bene di tua figlia. Poi per il vostro rapporto si vedrà. Lui è pentito o ti ha dato segnali per una possibile riconciliazione?

      Forza!!

  5. Steamboy ti capisco bene perché ho avuto una esperienza simile alla tua.
    La cosa più disarmante per me è’ vedere che questi comportamenti adolescenziali vengano assunti da donne prossime ai 40 anni. Esattamente come il mio caso.
    Davvero avvilente, non so che altre parole usare. Comunque di certo il filo tra libertà e mancanza di rispetto diventa molto sottile in questi casi, e questo diventa una scusa, una giustificazione per chi avvalla simili comportamenti.

    Come dico sempre, siamo tutti esseri umani e quindi siamo tutti prede di delusioni. Di sicuro arriveranno situazioni che deluderanno anche queste quarantenni carnefici con il cervello da quindicenni. La ruota gira per tutti, e’ la vita!
    Poi generalmente quando sono loro a passare da vittime a carnefici finiscono per piangere lacrime di coccodrillo.
    Direi un quadro triste per una società triste e incapace di costruire. Ma che invece funziona “benissimo” (per chi ci guadagna) quando deve sprecare soldi e tempo per l’ultima trovata tecnologica…

    • Errata corrige.
      Volavo dire “quando passano da carnefici a vittime”

    • J.J Bad grazie per il tuo commento vorrei leggere la tua storia ma non la trovo, forse non l’hai pubblicata. Mi fa star bene pensare che non sono l’unico a cui sono capitate cose del genere. Queste strane voglie adolescenziali di cui parli sono molto distruttive e mentre con un ragazzino hai pazienza perchè sai che deve maturare quando un adulto all’improvviso regredisce c’è poco da fare. La mia compagna non sarà più quella di prima, ci vorrebbero anni di terapia per lei per tornare normale. sempre che lo voglia. Lei è convinta di essere nel giusto e in preda alla sua follia mi ha detto che la sua missione adesso è salvare questo tipo. Chi devi salvare?? uno che a 48 anni ha più di 20 anni di storie di droga alle spalle. Quante cazzate!!! intanto ci è finita dentro lei. Io a tratti la odio ma mi rendo anche conto che contro le malattie della mente si può fare poco. Persone non risolte a livello psicologico possono diventare più devastanti di una bomba.

      • No la mia storia non c’è qua. Io partecipo solo dal momento che ho superato la mia delusione, per leggere storie altrui, per documentarmi, e eventualmente per dare qualche consiglio quando mi capita di leggere esperienze simili alle mie.

        Qua l’unico consiglio che posso dirti e’ di rassegnarti alla stronzaggine delle persone. Ci sono persone che hanno una stronzaggine innata, che è dovuta esclusivamente all’educazione ricevuta e alle proprie esperienze (che spesso sono anche poche). La stronzaggine racchiude in se egoismo, opportunismo, immaturità, inaffidabilità, instabilità. In poche parole hai conosciuto una stronza. Oggi di stronze ce ne è una marea per il semplice fatto che la stronzaggine viene sdoganata come un comportamento inevitabile e giustificabile. Ma non è così. Ognuno conosce ciò che ha lasciato e conosce ciò che ha conquistato. E, nel tempo, trarrà i propri bilanci.
        Non farti ingannare da persone che hanno lasciato qualcuno che non se lo meritava con il quale erano stati anni, per poi fidanzarsi con qualcun’altro che definiscono “il mio amore 😍”.
        Queste persone non sanno manco per caso cosa sia l’amore vero. Non ne hanno idea e aspettiamo tutti al varco il giorno che si prenderanno anche loro una bella delusione. Perché statisticamente TUTTI prima o poi ci becchiamo una bella delusione che ti cambia la vita.
        Rifuggi dalle persone stronze ed egoiste e non sentirti mai inferiore a loro.
        Io se voglio posso essere stronzo oppure no. Posso scegliere, mentre loro no. Loro prima devono capire cosa significa soffrire e ancora non lo sanno. La chiamerei “ingenua stronzaggine” ecco.
        Per citare una frase biblica: “Loro non sanno veramente quello che fanno”.
        Quantomeno non sanno come ci si sente nella parte di vittime.
        E più tardi lo scopriranno peggio sarà. Sai quante lacrime di coccodrillo poi?
        Le donne poi sono professioniste nel rimpiangere il passato, anche se non lo ammetteranno mai.

  6. SteamBoy,

    con lui sto cercando di sforzarmi di avere un rapporto civile per il bene della bimba, non ti nascondo che ancora sto male molto!
    Alla bimba continuo a dire che per ogni cosa può parlare con entrambi, perché l’amore per lei è immenso sia da parte mia che del padre.
    Per cercare di alleviare il mio dolore, ho chiesto aiuto ad una psicologa, perché sono conscia che se non mi aiuto non sarò di aiuto alla mia cucciola.
    Con lui… non saprei risponderti, a volte ho la sensazione che sua avvilito per la scelta (eppure sa, che da parte mia ancora la porta è aperta) altre volto lo vedo talmente convinto della scelta… mi aveva parlato di 30 giorni.. passati poi a fine settembre, perché l’affitto lo ha fino a lì!
    Non sentirlo non vederlo… lontano dagli occhi lontano dal cuore!! Non so…
    Stamane mi sento giù perché non capisco, forse invece so bene, se sto così perché lui non ha chiamato per salutare la figlia o perché non l’ho sentito!!!
    Avrebbe potuto chiamare, tanto ho visto che era on sia su wa che su un gioco online, che io scaricai per gelosia anno scorso e sul quale lui ha conosciuta sta ragazza!!
    Dimmi tu se non è assurdo. . Mi ha anche proposto di conoscerla di persona, perché la considera matura avendo lei stessa vissuto ad 8 anni la separazione dei genitori e l’imposizione della nuova tipa del padre!!!!
    ti rendi conto… io ho contattato questa ragazza, perché tramite il gioco ho il suo numero, per dirle che con lei non avevo nulla da spartire, anzi la considero immatura … visto che sa cosa si prova… lei che sta facendo?

    Steam passo da momenti di rabbia a momenti di disperazione!!!
    Fortuna che per mia natura ho bisogna di stare immersa nella gente.. e devo anche dire mille volte grazie ad amici e parenti che sono lì pronti a non lasciarmi sola!!!

    So morto un papa se ne fa un altro…. ma lui era un punto di riferimento nella mia vita, prima come amico e poi come compagno ed amante!

    A fine mese sarà il suo compleanno e per la prima volta, dopo 16 anni non sarò con lui a festeggiare. .

    Scusami… vorrei ancora scrivere.. ma le lacrime mi stanno annebiando la vista

    • Ilaria ti capsico perfettamente ma non farti del male, è la stessa cosa per me. Preserva la tua dignità, non devi mai piangere e farti vedere debole davanti a loro altrimenti ti distruggono, piangi in silenzio ma non farti mai vedere da loro. Non chiamare questa ragazzina! Vuoi farti ancora più male. Meglio lo passi insieme alla sua amichetta il compleanno. Tu devi ignorarli, vedrai che dopo due mesi che se la sbatte questa la sua crisi di mezza età gli sarà passata. Io non so quanti anni abbia lui ma dopo un pò un uomo di una di ventanni non sa che farsene, su quali basi creare una relazione? di cosa parlano, dei pokemon? Il tuo compagno appartiene alla razza degli uomini attratti solo dal sesso, è come la mia ex un adolescente non risolto ed ora è contento perchè ha il suo giocattolino nuovo. Fatti delle domande. Tu vuoi questa persona al tuo fianco come compagno? Fregatene vai avanti per la tua strada il dolore è immenso ma passerà.

  7. SteamBoy,

    So che devo fare così: pensare al mio futuro e fregarmene di lui!
    Lui ha 37 anni.
    Sono consapevole che il tuo consiglio è quello corretto da seguire… ma poi capita come è successo ieri sera, che per un suo puntiglioso crollo.
    Ti racconto brevemente: ha chiamato per salutare la figlia, la quale era impegnata a giocare con i suoi amici, quindi non gli ha dato molta retta. Quando ho ripreso il telefono mi sento dire che la prossima volta non sarebbe il caso che gliela passo, visto che non era attenta!
    Poi mentre mi parla mi chiama amore, per chiedermi subito scusa della cosa(non ti dico il cuore che sobbalzo! ).. conferma che dalla prossima sarà in ferie, gli ricordo che quando la bimba sarà con lui, l’altra non ci deve stare.. mi ridicolo che sono una rompi e che sta rispettando la mia richiesta, ma comunque gli creo un problema, perché quando lei sarà a casa lui non potrà starci con la bimba. . Gli ho risposto è un problema tuo, visto che io per colpa tua sto affrontando tanti problemi!!

    SteamBoy, ti lascio immaginare come sono stata per il resto della serata!!!

    So che devo essere forte per me è per la bimba… ma credimi a volte dubito di riuscirci!!! Forse perché la cosa è fresca…. Voglio essere ottimista!!

    • Ilaria,

      brava continua così! Fregatene delle sue reazioni ed imponi le tue regole. Se continua a chiamarti amore per me lo fa solo per confonderti e ottenere ciò che vuole e mi sembra una grande mancanza di rispetto dopo quello che ha fatto. Anche la mia ex mi chiamava amore e deciva di volermi un sacco di bene e che la nostra storia era bellissima lo dice pure adesso..xò andava a letto con un altro, ebbe anche il cattivo gusto di comprare delle fedi matrimoniali con incisi i nostri nomi. Che dire, sono persone false che hanno mentito in primo a loro stesse e poi a noi. Apri gli occhi e si convinta, risoluta nelle tue decisioni. Quell’uomo non lo devi amare più, non se lo merita. Se tu ti dimostri debole lui si sentirà tranquillo di farsi sempre le sue storie perchè sa che basta una sua parola per avere il controllo su di te e farsi perdonare. Dimostrati forte, fagli capire che tu per lui non ci sarai più, che tu vali, allora la sua sicurezza comincerà a vacillare. Io sto facendo così ma non perchè voglio riconquistare la mia ex ma per il mio benessere ed amor proprio. La mia ex mi vedeva come un uomo debole solo perchè sono una persona profonda e con dei sentimenti, mi ha pure giudicato negativamente dopo che erano venuti i ladri in casa. Tu pensa io ero da solo e li ho cacciati via evitando rubassero tutto, poi stavo male perchè avevo subito un trauma e lei che era in giro a fare i suoi “aperitivi” invece che starmi vicino come avrebbe fatto qualsiasi persona sana di mente diceva che io non ero normale e che la mia era una reazione da mezzo uomo. Che un uomo vero si comporta diversamente. Sarà uomo quello che si sbatte adesso. Se lo tenga. Anche li una litigata senza fine. Vedi tu. Sono felice ogni giorno quando le dimostro non cercandola la mia forza e che non me ne importa più nulla di lei, piuttosto verserò tutte le mie lacrime ma io di farmi ancora manipolare da una persona del genere non ci penso proprio.
      Poi se vedi che lui cambia e ti cerca pentito e risoluto a cambiare sarai tu a dover decidere se lo vuoi ancora ma adesso a voi due non ci devi pensare. Lui ha un altra e purtroppo non c’è più il voi Anche io soffro parecchio, davvero: stanotte come al solito mi sono svegliato alle tre pensando a lei e a lui insieme, un dolore atroce, ho un quaderno dove scrivo tutti i messaggi che gli vorrei scrivere e lotto con me stesso per non credere mai più in un suo ritorno e cambiamento perchè razionalmente so che non succederà mai e l’unica cosa che mi rimane da fare è voltare pagina. Soffro perchè è la persona che amo ma lei non ama più me e io mi sto giorno dopo giorno disamorando …..il tempo curerà tutto ne sono certo e troveremo di meglio! Non prolungare l’agonia, accetta la realtà.

  8. Caro SteamBoy,
    Hai ragione quando nel concludere il tuo discorso mi dici:” non prolungare l’agonia, accetta la realtà”.
    Sto cercando di far dominare la ragione sul cuore, ma purtroppo ora il cuore ancora vince.

    Pure io ho iniziato a tenere un quaderno dove segno le mie sensazioni dalla rabbia alla delusione….

    Sono fortuna perché sono circondata da persone che mi vogliono bene, sapevo che potevo contare sul loro sostegno, ma ora ne ho avuto la conferma.

    Si dice il tempo curerà ogni ferita, vedrò. .. ora cerco di vivere la giornata e di rialzarmi ogni volta che il baratro si apre sotto i miei piedi.

    • Dai che poi pubblichiamo un libro: “Le cose che avremmo voulto dirvi”. Faremo un successone ma il mio temo non passerà la censura 🙂

  9. SteamBoy,

    😁😂😂😂
    Non è detto!!! Anche i film censurati, poi vengono fatti vedere integrali!!
    Pensa tra me, te e tutti gli altri quanta carta!
    Buongiorno!!!☕☕

  10. Un saluto a voi

    A me è successa una storia analoga a steam

    Lasciato dopo 3 anni di convivenza e incinta, per un tossico e le sue sostanze.

    Che dire: sono passati 16 anni. Ora è un ricordo ma il dolore mi è entrato nel DNA ed a distanza di così tanto tempo non riesco nemmeno a sorridere della disperazione che mi prese.

    Per fortuna decise di interrompere la gravidanza. Chiaro che fu una sofferenza anche quello ma col senno del poi posso dire che la scelta fu giusta. La droga durante la gravidanza fa parecchi danni. Poi comunque non so nemmeno se l’avrei rivisto mio figlio. Visto che in questi 16 anni lei l’ho incontrata una volta sola dopo 3 mesi dalla separazione e durante il nostro incontro lei pianse tutto il tempo non dicendo niente. Io non piansi tutto il tempo non dicendo niente.

    Non ho nemmeno tanta voglia di dirti frasi tipo: vai avanti che ne troverai una migliore e cose così perché so come stai ed in questo momento una migliore per te non esiste.
    Dico solo che dobbiamo lavorare su di noi. Sulla nostra capacità di elaborare il lutto e la perdita. è difficile lo so. Frequento gli studi degli psicologi da molti anni per questo e l’unica cosa che riesco ad ottenere è che dopo un po’ mi danno un altro numero di telefono di un buon psichiatra o un altro psicologo.

    Intanto io non lasciai la casa all’epoca. Decisi che sarebbe stata una fuga inutile. Decisi di sprofondare nel dolore dove avevo vissuto con lei. In quel modo mi impadronii degli spazi, dell’aria che avevamo respirato insieme, degli spazi vuoti sulle pareti con delle ombre polverose di quadri dove fino a poco tempo prima c’erano stati dei quadri veri.
    Non so dirti se feci bene. Il tempo non mi ha aiutato.

    A proposito di quadri, hai presente la storia di 900? Un quadro si stacca dalla parete all’improvviso per il cedimento del chiodo che lo tiene. Succede proprio all’improvviso e quel quadro magari è stato appeso li 10 anni o 15. Non c’è preavviso. La fine di un amore è più o meno la stessa cosa.

    Fondamentalmente quando leggo le vostre storie tristi penso questo: tutti descrivono le loro storie circostanziandole in cerca di attenuanti o responsabilità. Secondo me l’unica cosa da scrivere è che uno dei due ha smesso di amare.

    A Ilaria vorrei dire che a prescindere dalla sofferenza che sta provando e che conosco perfettamente in quanto da persona “disaffettiva” in seguito ho avuto un figlio con una nuova compagna e poi sono stato comunque mollato anche da lei:
    il lavoro che dovresti fare secondo il mio modesto parere, è tutto su tua figlia. Chiaro che lei deve sapere che entrambi i genitori le vogliono bene ma se tu riuscissi a superare questa fase in cui vuoi ostacolare che lui frequenti la sua nuova compagna quando c’è la bambina, per un motivo o per un altro crei comunque un disagio. Alla fine la serenità della bambina può anche esserci durante un week end magari con suo padre e la nuova compagna. Non dare modo di percepire che tu sia ostacolo a questo. Lascia vivere la loro vita. Questa nuova compagna ormai è presente purtroppo. Sii superiore ed accoglila. Ne avrà vantaggio tutta la famiglia. Te lo dico per esperienza. Sapessi come è divertente quando il nuovo compagno della mia ex (attuale suo convivente) mio figlio ed io andiamo in giro insieme. Mio figlio è contentissimo. Certo io all’inizio ho buttato giù molti rospi, ma adesso mi diverto anche io-

    • Ciao Sandro, penso che sei stato un gran signore per tuo figlio, complimenti. Condivido anche il tuo modo di vedere l’amore, quando hai usato la metafora del quadro. Nel caso di Ilaria da quello che ho capito lui sta da poco con questa nuova ragazza, quindi forse è bene aspettare un po che la storia abbia effettivamente serie intenzioni e sia un minimo consolidata, dopodiché allora il padre le potrà presentare di volta in volta senza correre la nuova compagna, e senza che Ilaria abbia un atteggiamento ostile nei confronti di lei, tipo parlandone male ecc, questo sarebbe a tutto vantaggio della bambina come nel tuo caso.

      • si certo, di sicuro c’è bisogno di tempo. Ne ho avuto bisogno anche io. Ho scritto proprio per questo. Quando passa del tempo ti rendi conto che avresti potuto facilitare le cose prima.
        La nostra sofferenza non si attenua comunque ma quella dei bambini si

    • Sandro grazie per il tuo commento, davvero una brutta storia anche la tua! Devi avere sofferto molto. In questi giorni io sto abbastanza bene, sono stato in montagna ma anche lì tutto mi ricorda lei. Ho visto una coppia di nostri giovani amici che hanno appena avuto una bambina e non ti dico che tristezza ad essere lì da solo e vedere la loro felicità. Non è invidia è tristezza per me. Una relazione è quello che avevo anche io fino a tre mesi fa. Il mio problema più grande consiste nella gelosia. Quando penso a loro due insieme mi sembra di impazzire e vorrei sapere visto che ci sei già passato se esiste un modo per superare questi attacchi. In questi giorni ho anche pensato che forse dovrei fare qualcosa per tornare assieme a lei. Lo so non mi fucilate. Il problema è che io la amo di un amore profondo come quello che può avere un padre e nonostante tutto quello che mi ha fatto vorrei aiutarla. So che purtroppo questa donna non va bene più per me perchè non potrò mai più realizzare con lei il mio sogno di avere una famiglia dopo che mi ha mostrato la sua natura border line ed instabilità ma il mio cuore non riesce a smettere di amarla e credere che magari lei potrà cambiare. Di belle ragazze so che è pieno il mondo ma a me non manca il sesso mi manca di avere una relazione profonda come l’avevo con lei e a 38 anni penso sarà difficile trovare un’altra compagna ed avere un figlio. Mi chiedo se lei potrà mai tornare la ragazza che era prima di questa maledetta storia con l’altro. So che non dovrei farlo ma mi informo su ciò che fa: esce torna alle otto del mattino, ride e si diverte. Questa ragazza mi sembra molto poco riflessiva ed anche questo comportamento, sembra avere 15 anni, me la squalifica di brutto. Uno può benissimo lasciare una persona ma perchè finire così male? perchè buttarsi subito in una relazione con uno che nemmeno conosce senza neanche elaborare la fine della nostra? Io a differenza sua non ho intenzione di uscire con la prima che capita nè di regredire alla fase adolescenziale anche perchè con la mia prossima partner non voglio prendere ulteriori fregature. Capisco che più che tornare con lei sono nostalgico di cosa eravamo nel passato io e lei ma comincio a realizzare che ciò che ha fatto ha forse tolto per sempre un futuro per noi. Domani parto per le vacanze quando torno avevo pensato di proporle una terapia di coppia. Secondo voi è una idea stupida? grazie mille steam

      • la gelosia l’ho provata perché anche a me il pensiero di loro 2 insieme mi distruggeva. L’ho aspettata anche io. Ho aspettato che tornasse per anni a tratti odiandola ed a tratti amandola. Per fortuna non è tornata ed io piano piano sono uscito dal tunnel. Ma solo per entrarci in un altro ma questa è un’altra storia.

        Te l’ho detto: non fermare il dolore, lascialo andare e vivitelo fino in fondo così capirai cosa vuol dire e ne uscirai più forte. La terapia di coppia è una cosa utile se entrambi gli elementi lo vogliono. Non è detto che si torni insieme con la terapia ma magari si appiattiscono i conflitti. Se ci fosse un figlio di mezzo sarebbe una buona idea. Io nel tuo caso non lo farei.
        Più che altro potresti provare a fare una psicoterapia tu per elaborare la perdita. Vedi, alla fine io passo da un tunnel all’altro perché ho una struttura che mi porta a dipendere affettivamente e non sono capace di elaborare le perdite.
        Magari a te va meglio. Non è una sconfitta farsi aiutare per superare momenti di crisi.

  11. Vi ringrazio per le vostre parole, ma per aiutare mia figlia devo ritrovare la serenità. ..
    Il padre può vederla tutte le volte che vuole, con la condizione che non ci sia l’altra, solo perché la loro storia è fresca e poi perché lui continua a ripetere che vuole stare solo….
    Mi sembra ovvio che su questo punto mi imponga!!! Non mi importa se, come dice lui, gli creo un problema!! Sapesse lui i problemi che ha creato a me!!
    Ieri sera ci ha raggiunto per una festa al mare, la bimba era contenta della sua presenza, starà con lui da oggi pomeriggio a domani sera, gli ho detto che poteva anche tenere la bimba già da ieri sera, ha riposto negativamente. …
    Lui ora vuole fare il giovincello (non dico che siamo vecchi: lui 37 ed io 36) con la ragazzina di 23!!!

    Mi pare più che ovvio che quando la bimba è con lui, l’altra non deve esserci! !!

    Per quanto riguarda me, io ancora lo amo e quando lo vedo, pur dando l’impressione che stia bene, dentro sto malissimo e se ero riuscita nel mio percorso a che lui non fosse il mio primo ed ultimo pensiero della giornata, quando lo vedo manda tutto a rotoli. …
    Infatti mi sono addormentata con lui, non ho avuto un sonno ristoratore e stamane mi sono svegliata con lui

    Un giorno so che passerà, in parte, voi me lo state dicendo….. ma è il presente che mi distrugge! !

    • comunque sia i bambini hanno delle risorse in più e sanno sempre come fare. Mi dispiace sentirti così addolorata e capisco perfettamente. D’altra parte passare in solitudine il ferragosto a scrivere sul forum è uno dei nostri peggiori sintomi.

      Soffrire d’amore mentre i nostri ex sono al mare che se la spassano con qualcuno. Quanto è ironica la vita.

      quando avevo 20 anni pensavo che con il tempo sarei migliorato ed avrei imparato a gestirmi queste cose. Adesso a 46 mi rendo conto di essere uno di quei casi in cui l’esperienza altro non è che il perseverare negli errori.
      Per quello che può servire, ti sono vicino.

  12. SteamBoy,sei una persona molto profonda ed introspettiva… ama di più te stesso e circondati di persone che possano farti evolvere ulteriormente…. non puoi salvare chi non vuole essere salvato…. hai delle qualità importanti, che molte donne sognano di trovare in un compagno…
    io non credo che questi comportamenti di bassissimo livello siano tipicamente maschili o femminili, piuttosto, appartengono o meno al singolo, maschio o femmina che sia… qualcuno si accontenta di un modello di vita superficiale, qualcuno cerca molto molto di più….

    Ilaria, il tuo ex si invaghisce di una poco più che ragazzina conosciuta su un (non ho capito bene) gioco virtuale tipo social-network… non so se lui debba essere più triste di te onestamente…
    quelle che avete vissuto sono esperienze che confondono ed è proprio la confusione che causa dolore… sperare nel ritorno di chi non vale… “contradditorio” … è Proprio questo, secondo me, che fa male.. inevitabile il dolore.. . non bisogna soffocarlo.. le emozioni ed i sentimenti hanno una funziona adattiva.. se ora il dolore sembra distruggere… allo stesso tempo consente un “rallentamento” e maggiore introspezione…. consumate il dolore vivendolo, senza che vi distrugga esso stesso…. non accontentatevi delle briciole di un possibile ritorno d’ “amore” di una persona che al vostro posto preferisce la vacuità e la superficialità… i vostri ex partner hanno cercato altro.. voi cercate di meglio… non elemosinate la presenza di chi non vuole starvi vicino.. chiedete di più dalla vita… molto di più.. siete nella posizione di poterlo fare

    • Ciao Luna ti ringrazio per il tuo commento. Sono stato in vacanza e stavo abbastanza bene. Diciamo che sto riscoprendo ogni giorno parti di me ed una forza prima dormienti. Sento che sto guarendo: ho ancora dei momenti in cui lei mi manca, mi succede soprattutto quando faccio qualcosa di bello o anche quando ho qualche difficoltà e vorrei condividere la mia vita con lei. A contare solo sulle mie gambe mi sto pian piano abituandod è una cosa stupenda, la mia felicità riguarda solo me. Sul fatto di non accontentarsi hai ragione. Io valgo e sono sicuro che la vita mi darà tante altre possibilità. La cosa che mi fa ancora soffrire è vivere da solo nella casa in cui convivevamo, lì aleggiano fantasmi, ricordi e ci sono ancora cose sue in grado di risvegliare la sofferenza. Farò il trasloco a fine settembre, inizio ottobre, poi sono sicuro che starò bene al 100 per cento e finalmente potrò riorvganizzare la mia vita, devo solo avere pazienza e capire che questa è una fase di transizione. Riguardo le mie qualità, spero sia davvero come dici tu. Ora penso a migliorare me stesso, vedere amici, stare bene e chissà prima o poi incontrerò un’altra persona a cui dare il mio amore. Credo che sarò molto più selettivo, questa batosta mi ha insegnato che è bello seguire il cuore ma bisogna ascoltare molto di più la ragione. Con la mia ex ho sbagliato le mie valutazioni perchè ne ero molto innamorato, troppo volte sono venuto meno a ciò che era importante per me e sono stato cieco di fronte ai tanti segnali evidenti della sua superficialità, inadeguatezza ed immaturità. Mi arrabbiavo con lei sperando cambiasse ma una persona non può essere diversa da ciò che è e forse quando si è innamorati si vedono nell’altro qualità che non esistono. Per stare assieme a lei sono diventato infelice, rancoroso e litigioso ed oggi capsico che il fatto che lei non ci sia più sia un bene, una liberazione. Sono felice di non avere avuto dei bambini e spero che con la mia prossima compagna potrò coronare il mio sogno di avere una famiglia. Buona Vita! Steam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *