Home / CRISI DI COPPIA / Tradimento bilancio dopo cinque mesi

Tradimento bilancio dopo cinque mesi

Eccomi qui sono tornata, dopo cinque mesi dalla scoperta del tradimento di mio marito in modo casuale dopo trent’anni di matrimonio. Sono ancora senza fede nuziale e piu incasinata di prima. Lui ha sempre negato tutto ma stasera sono riuscita a fargli ammettere qualcosa. Solo qualcosa. La mia vita e distrutta, lui ha chattato per due anni con altre donne finché l’ultima non e andato a trovarla casa sua e…

In questi cinque mesi le mie emozioni si alternano dalla paura di perderlo, all’odio piu profondo. Non riesco a programmare nulla, vivo alla giornata ed ogni tanto vado in crisi. Lui sabato ha ricevuto l’ennesimo SMS dalla tr… come la chiamo io ed io sono scoppiata.

Non posso andare via di casa per questioni economiche, mi sento in trappola. Lui afferma che si sente in colpa ma che a tutti uomini succede e che non pensava di farmi soffrire. Ipocrita! La cosa che mi fa più male che non fa un passo verso di me per riconquistarmi e per riavere la mia fiducia, perché afferma di voler stare con me. Non so piu cosa fare?

da: Alice

22 Commenti

  1. Io mi farei un amante, così tanto per fargli rodere un po’ il culo

  2. A tutti gli uomini succede e non pensava di farti soffrire? Ma è idiota, ha perso il cervello nei pantaloni o qualcos’altro? Io sti uomini di 60 anni o quasi che dovrebbero diventare saggi e invece diventano solo vecchi rincoglioniti non li sopporto. La casa è tua o intestata a tutti e due? Perché se puoi buttalo fuori di casa. Che vado a quel paese lui e le sue stupide idee. Scusami ma sono davvero stanca. Io ho chiuso un matrimonio, che è stato bellissimo per 20 anni, dopo aver raggiunto i 30, con un uomo che non ha mai ammesso di aver avuto un’altra. Ma l’altra mi ha telefonato e sapeva tutto di lui. Poi vabbè ho scoperto che ha problemi che si sono manifestati in seguito a un lutto che ha fatto scaturire fuori un bipolarismo latente, ma questa è un’altra storia. Mi spiace ma se nemmeno si rendono conto del male che fanno, se non si rendono conto che una donna che li ha amati per 30 anni non è una che si trova dietro l’angolo io lo lascerei a quella che è andato a trovare. Si tenga il vecchio di 60 anni e gli faccia da badante per il resto della vita. In fondo tu ti sei preso il meglio di tuo marito, cioè quando era giovane e ti amava. Quello che è adesso è uno scarto. Lo vadano a raccogliere le altre.
    Perdonami ho scritto di impulso ma sono davvero fuori di me. Non ce la faccio più a sentire queste storie. Non sai quante amiche si sono ritrovate nella tua e nella mia posizione. E non ho altre parole da dire se non che ti capisco, che comprendo tutti gli stati d’animo che senti dentro di te e che ho provato anche io. Io purtroppo sono andata oltre e mio marito per il bene mio e dei miei figli l’ho mandato fuori casa (tanto non c’era mai si vede che con me non gli piaceva più stare e quindi l’ho accontentato). Non gli ho chiesto gli alimenti per i ragazzi, spero di farcela da sola. Lui guadagna un po’ meno di me e deve pagare un affitto. Le miei amiche dicono che sono stata troppo buona con lui. Ma questo lui nemmeno lo capisce. Ormai non capisce proprio più niente e quel che era mio marito, ora dentro di lui non c’è più.

    • Non ti preoccupare capisco il tuo sfogo. Non posso buttarlo fuori di casa x una serie di problemi, non posso andarmene finché il mio figlio minore non è indipendente. Forse hai ragione ho preso il meglio da lui, ma mi avrà davvero voluto bene.
      Non ha sessanta anni ma poco più di cinquanta ma il tuo ragionamento è corretto. Il problema è che lui dopo un mese ha chiesto scusa ma ha fatto solo una cazzata! Non riesco a fargli comprendere o forse non vuole capire la gravità di ciò che ha fatto e intant arrivano ancora messaggi dalla t….ma è lei che scrive! sto scherzando di Sono arrivata a dirgli che appena posso vado a chiedere alloggio da sua madre e forse lo farò davvero e l’unica persona a cui potrei rivolgermi. Nel frattempo sono intrappolata in una vita non vita….con crisi di piantò e psicofarmaci All orizzonte. Come posso fare. io non riesco a passarci sopra?

    • Per Daniela volevo dire sto sclerando di brutto

  3. Alice, mi dispiace per ciò che ti è accaduto e ti parlo da uomo che si è comportato come tuo marito. Non lo so nel dettaglio quale sia stata la molla che abbia fatto scattare questo tradimento, ma posso dirti che la soluzione più saggia per entrambi sarebbe che tu lo mandassi via di casa, come è accaduto a me. Non per ripicca o per rivalsa, semplicemente perchè solo stando lontano dal tetto familiare, solo stando senza di voi, potrà capire cosa perde e cosa trova, mi riferisco all’aspetto sentimentale non quello economico.
    Mi auguro che affrontiate il problema nel modo più civile ed intelligente possibile, perchè se dovesse esserci una probabilità che tra voi possa funzionare di nuovo, lo vedrete solo stando lontani e dovrà partire lentamente da lui. Diffida da una riconquista immediata e veloce nei tuoi confronti, non può accadere, sarebbe ipocrisia pura. Per esperienza ti dico che quando accadono queste cose e perchè la colpa è di entrambi, lascia perdere chi ti dice le solite frasi scritte che è uno stronzo, che è un vigliacco e bla bla… Se non ti voleva bene non ti raccontava e non ammetteva ciò che era successo, apriva la valigia, la riempiva e ti mandava anche a fanc…, pur avendo tu (in parte) ragione. Un consiglio? Affrontalo a testa alta, fallo sentire libero di fare ciò che ritiene per lui più giusto, non gli controllare più il telefono e consigliali di stare fuori casa per qualche mese e di non trascurare tuo figlio se ne avete, altra cosa, rimetti al dito la fede nuziale, inutile soffocare adesso questi suoi scambi con l’amante.
    Se ti vuole tornerà e tornerà da solo e convinto, quando si renderà conto che questa donna nella vita quotidiana non era come se lo immaginava. Se doveste ritornare assieme, cerca anche tu di dargli quel qualcosa in più che a lui mancava, cerca di essere la sua fidanzata non la sua moglie, è un consiglio da uomo ed oggi il problema che scatena in una coppia la separazione, ricorda sempre che le colpe che scoppiano, ripartiscono le colpe al 50%, sono le reazioni che vanno poi riviste nella misura esatta, lui ha sbagliato, ora dagli una mano a ripartire, perchè è solo ingabbiato in questa donna.

  4. Cara Alice, davvero non capisco una cosa. Lui ti ha tradito e da tua suocera ci vai tu? Ma che razza di ragionamento è questo? Semmai se ne va lui dalla madre. La madre è sua e lo accoglie lei. Che dopo che ti ha tradito devi pure espiare andando a vivere dalla suocera? Così quella ti riempirà la testa che la colpa del tradimento è tua, che povero figlio suo lo hai trattato male e lui si è andato a cercare sesso e amore da un’altra donna. No, non se ne parla. Tra l’altro io so che la legge dice che la madre va sempre insieme al figlio e quindi se il figlio rimane in casa ci rimane la madre e il padre se ne va da mamma. Vedrai che come ci sta due mesi ti torna con la coda fra le gambe (chi la sopporta una madre di 70 anni e più?).
    Ora vabbè veniamo a noi. Scusami per prima, lo so che un uomo (fosse anche di 60 anni e il tuo non lo ma non lo era nemmeno il mio) non è uno scarto. E’ l’uomo che hai amato per tutta la vita, è importante per te. Ma vedi il mio livore viene dal fatto che loro si credono di poter soddisfare un desiderio cretino e poi di passarci sopra come fosse niente. Parlaci, fagli capire che la crisi dei 50 e passa anni non l’hanno solo loro. Che come lui si è trovato quella tizia che ancora telefona (potrà anche essere una tr… come dici tu, ma il fatto è che tuo marito è quello che ci è andato, è lui che ha tradito non lei), avresti potuto farlo pure tu. Insomma ma crede che tu uno più giovane e bello di lui non lo avresti trovato? E se tu l’avessi fatto lui come l’avrebbe presa? Credi proprio che l’avrebbe presa alla leggera? E cosa avrebbe risposto alla tua argomentazione: “Bè ma non credevo l’avresti presa così male, in fondo lo hanno fatto tutte le miei amiche! E che sarai mai un cornino con uno più giovane e carino di te?”.
    Tra l’altro questo dare la colpa al 50% nemmeno mi piace. Hai qualcosa da ridire? Il matrimonio ti va stretto e ti senti poco considerato, si fa poco sesso? Bè parliamone no che risolvi la cosa alla radice facendo sesso con un’altra!
    Insomma per me ha ragione per certi versi Stefano, anche se penso che la sua situazione non sia così uguale a quella di tuo marito. Perché mi sembra che tuo marito non voglia andare via, vuole avere la moglie ubriaca e la botte piena mi sembra. Cioè essere perdonato (ma non c’è nemmeno da essere perdonato perché in fondo non ha fatto altro che fare quello che fanno gli altri!”) e continuare la sua vita come se niente fosse. Quindi io suggerirei di mandarlo un po’ nella vecchia casa di mamma, con mamma. E poi deve ritornare capendo quel che ha fatto e pentito. Se ci sono problemi magari parlarne e chiarirsi. Fare quella sempre accondiscendente (andare dalla suocera!!!!!!!!!!) non credo che risolva il tuo problema. Alla prima tizia che gli capiterà a tiro farà uguale, perché tanto non è grave e perché tanto te lo sei ripreso. Anzi se gli lasci casa libera quando andrai da sua madre, magari approfittando del fatto che non c’è tuo figlio, potrebbe portartele pure a casa. Tanto in fondo cosa ha fatto? Non è poi tanto grave.

    • La scelta di andare da mia suocera ha due valenze. La prima è che anche lei è stata tradita, la seconda è provocatoria nei suoi confronti. Da uomo del sud tiene alle apparenze! Mia suocera in realtà per me è come una madre e già prima di noi aveva capito che qualcosa non andava. Non voglio scendere al suo livello. Voglio solo un uomo sincero accanto a me un uomo che mi ami veramente e credimi cadere dopo trenta anni di matrimonio e devastante. Non trovi nemmeno i cocci della tua vita e fai pensieri assurdi

  5. Alice, Daniela ha ragione! Non devi lasciare casa tua per diversi motivi:
    1) Non sei tu quella che ha creato i casini.
    2) Tuo figlio (se ne hai), non deve respirare l’aria di troppi cambiamenti, già l’uscita di casa del padre potrebbe essere un trauma.
    3) E’ sicuramente terapeutico per te e per tuo marito ritornare alle origini, cioé vivere da solo o con la madre per ricordare la vita senza una sua famigli.
    4) L’uomo che non èpiù abituato a vivere dalla madre oppure solo, non capisce i sacrifici domestici della donna fino a quando non li prova.
    5) La cosa più importante è che se vuoi ripristinare il tuo rapporto con tuo marito, la medicina migliore è l’allontanamento da casa per un bel periodo, deve sentire la tua mancanza, se avvertirà questo distacco tornerà, altrimenti se non tornerà sarai certa che non era una scappatella, semplicemente non stava più bene con te.
    Pensaci bene e non ti avvilire, per quanto difficile sia, pensa ad una sola cosa, tuo marito non ha nessuna malattia terminale, è vivo e sta bene, fino a quando ci sono questi elementi un barlume di speranza c’è sempre, la vita ti sorprende ogni giorno con eventi inaspettati.

    • Mi ha fatto molto piacere i punto di vista di un uomo. Lui non se andrà mai da casa xe dal suo punto di vista e tutto superato. E una persona che non se puo non prende decisioni, lascia agli altri la responsabilità. Dal suo punto di vista io esagero e dovrei solo dimenticare ma non riesco. La sua soluzione dividere casa in due appartamenti ma io in certi momenti sto fisicamente male solo a vederlo. Non posso rimettere la fede nuziale, per trent’anni ne sono andata orgogliosa per tutto quello che rappresentava.
      Non l’avevo mai tolta. Non mi considero più sua moglie, perché lui non è mio marito non è l uomo che ho sposato. Di fronte a me ho un perfetto sconosciuto e pensa. Riesco ancora ad amarlo, anche se facendo così mi faccio solo del male. Non riesco ad uscire dal girone infernale della gelosia. Sto diventando paranoica. Ho avuto solo un uomo, in tutti in sensi, aveva la mia vita nelle sue mani

  6. Ringrazio tutte le persone che mi hanno dedicato un po del loro tempo, per qualche minuto mi sono sentita meno sola.

  7. Cara Alice, anche io avevo un matrimonio di 30 sulle spalle, anche lui mi ha tradito anche se non ha mai ammesso nonostante l’altra signora si sia preoccupata di informarmi dopo che l’aveva lasciata (ma non l’aveva lasciata per me ma perchè questa era invadente e strana e dopo ha cominciato ad andare dietro a un’altra). Dopo che aveva lasciato la tipa e prima ancora di sapere che mi aveva tradita (quella mi ha avvisato dopo due mesi), ho trovato su un social network degli scambi di foto hard con una che nemmeno conosceva. Insomma quello non era l’uomo che avevo sposato e anche se ho capito che forse soffre di bipolarismo (esagerano col sesso, spendono cifre pazzesche, sono sempre sopra le righe ecc.) che era latente ed è uscito fuori dopo la morte di sua madre, lui non ha mai confessato, non ha mai detto che voleva me o ha dimostrato di voler ricominciare. Certo non era l’uomo che ho sposato e io non lo riconosco più. E’ stato un marito meraviglioso per 20 anni uno quasi perfetto e sono sicura che i quei 20 anni non mi ha mai tradito. Poi è morta la madre. E lentamente lui è cambiato e ucciso il nostro amore.
    Ora è una storia diversa dalla tua ma forse in qualche maniera un’altra con un matrimonio di 30 anni mandato all’aria per il tradimento dovrebbe farti sentire meno sola.
    Insisto sul fatto che tu non debba andare a vivere da sua madre. Gliela daresti vinta. Hai detto che è uno che non si smuove, che non uscirebbe mai di casa. Ma guarda che quello che è andato già fuori casa è lui. E’ stata una sua scelta, una che secondo lui era legittima perchè lo fanno tutti e nemmeno così grave. E per fortuna che non decide se possibile (a letto con quell’altra ci è andato un altro?) e che non si prende responsabilità (infatti non riconosce la colpa). Bè ha passato la 50ina forse è ora che le responsabilità se le prenda.
    Credo tu non voglia farlo, ma davvero penso che se tu andassi da un avvocato lo butteresti fuori casa. E forse a quel punto si renderebbe conto di quel che ha fatto. Non dico di andare fino in fondo o di separarti, ma mettergli un po’ di paura si. Altrimenti secondo me non capisce. E visto che ci tiene alle apparenze vedrai che un bello scossone glielo dai. Per quel che riguarda andare dalla suocera magari potresti accorgerti che non è quella meravigliosa persona che credevi vivendoci insieme. Sarà che la mia era brava, ma quando un altro figlio mise le corna alla moglie che erano sposati nemmeno da 4 anni disse alla nuora che non era stata capace di tenerselo stretto, che suo figlio era bello e che quindi le donne gli andavano dietro e che doveva chiudere un occhio (come aveva fatto lei con suo marito) per poi sfornargli un bel pargolo così se lo sarebbe tenuto. Non puoi immaginare quel che le dissi (sempre con rispetto ma mi ribollì il sangue). Insomma è difficile che una madre vada contro suo figlio. Per loro hanno sempre una scusante. Comunque per quel che può valere ti sono vicina e so perfettamente tutto quel che provi.

    • Daniela su molte cose sono stato pienamente d’accordo con te, ma devo contraddirti in tante altre. Non consiglierei nel modo più assoluto ad Alice di rivolgersi ad un avvocato e sai perchè? perchè non farebbe altro che tirare definitivamente una linea sul suo matrimonio, lo perderebbe per sempre. Resto dell’idea che lui debba farsi la valigia ed andare a vivere altrove, anche per qualche mese se occorre. ALice lava i tuoi panni sporchi in famiglia, per esperienza io andai a vivere da mia sorella per qualche mese e la mia famiglia, madre, sorella e fratello, per prima cosa dopo due giorni chiamarono mia moglie per sapere come stava e per scusarsi del mio tradimento, cosa che feci anche io quando lei mi mollò uno schiaffo, e mi sono scusato fino alla fine per il tradimento così come le dissi che ero innamorato di questa donna. Scusami Daniela ma tua suocera è un’ignorante! Non puoi giustificare un figlio in questo modo, l’umiltà di dire ”ho sbagliato” oppure ”scusa” ormai è per pochi. Cara Alice, recupera i cocci, non continuare a schiacciarli anche se non sei stata tu a rompere il vaso puoi essere tu a rimetterlo in sesto, devi avere determinazione, carattere e due palle così!!!! (scusa la volgarità) ma queste si chiamano crisi matrimoniali e se avete le basi potete uscirne e non incapparci più, ma se lui non ti ama te ne accorgerai nei prossimi mesi, pazienta ed aspetta, non prendere decisioni affrettate, mettilo alla porta, se è intelligente e ti vuole ancora bene, capirà! Datevi una seconda possibilità.

      • Ho provato a coinvolgere sua sorella ma non funziona lui nega dice che non ha fatto niente. Non se andra mai da casa. Glielo chiesto in mille modi non se andra mai. Sono convinta anch’io che dovrebbe stare solo a pensare alla strada che aveva deciso di prendere. Non so se voglio stare con lui davvero non lo so. Tante volte gli ho detto che deve decidere e che se vuole ricucire mi deve qualcosa a cui aggrapparmi, qualcosa di tangibile x dimostrare che mi vuole ancora…..ma lui risponde che non sa cosa fare che il mio comportamento lo confonde e io intanto sprofondo …Per tirard fuori le palle ho bisogno di sapere che ne vale la pena., non sopporteterei un altra delusione.Vuole che andiamo in ferie insieme, non so cosa fare. ?..mi spaventa , lui dice che sarebbe un occasione. Io ho troppa paura di soffrire ancora. La crisi matrimoniale si può affrontare e forse superare…..il tradimento no ti senti umiliato, tradito, la tua autostima non esiste più e in attimo della tua vita non rimane niente . Fortuna che nel momento più buio ho avuto accanto i miei figli che mi hanno tenuto x mano

      • Stefano l’opzione avvocato era solo per spaventarlo, infatti avevo detto che non doveva essere usata fino in fondo ed era un sistema solo per farlo andare via di casa, visto che pare che lui non se ne vuole andare. E’ ovvio che se si può salvare il matrimonio, uno di 30 anni che è stato anche felice e con figli si fa di tutto. Comunque era solo una idea, magari un po’ drastica e per un marito non si smuove nemmeno con le cannonate. Per mia suocera gliene dissi di tutti i colori perchè assolutamente non mi piacque con quel ragionamento che davvero fece vedere quanto avesse viziato il suo figlio preferito. Quindi la penso esattamente come te. L’ho riferito ad Alice perchè ha detto che suo marito è del sud. Di solito, e sottolineo di solito, le madri del sud tendono a viziare molto i loro figli maschi che crescono coccolatii e con la pretesa che tutto gli è dovuto. Ovvio che non è detto sia così, magari la suocera di Alice ragiona molto meglio della mia (che ormai non c’è più) che invece non era affatto meridionale.

  8. Ho provato di tutto l ho minacciato insultato gli ho fatto le valigie l ho ignorato x giorni gli ho detto che doveva andarsene .ma lui chiede scusa a volte piange. dopo due giorni fa finta di niente. Vorrei andarmene sparire x non soffrire più. X lui non e successo nulla! E la t….che messaggia e sempre lei che si è buttata addosso a lui. A lui ke cose accadono. Io sono confusa non credo piu a niente di quello che dice. Adesso vuole andare in ferie con me, cosa faccio? Lui dice che potrebbe essere un occasione x ricominciare. ho paura non so che fare.

  9. Alice capisco che hai le mani economicamente legate però posso suggerirti una via di fuga momentanea.

    Ci sono persone che hanno bisogno di assistenza domestica e/o alla persona e offrono in cambio vitto, alloggio e una paga base.
    Ora non so se lavori o meno, ma qualora tu fossi casalinga prova a cercare, così puoi andartene di casa per un periodo e capire cosa farne di quel mollusco di tuo marito.

    • Io lavoro ma x questioni economiche non riuscirei a farcela da sola. Ciò che mi trattiene a casa e mio figlio. Lui è molto arrabbiato e risentito nei confronti di suo padre. Finché mio figlio non sarà indipendente non posso nemmeno pensare di lasciarli a vivere da soli nella stessa casa. Per questi motivi mi sento in trappola. Spero che parta x le ferie da solo. ….mi mancherà. ..ma forse prenderei fiato

  10. Alice, mi dispiace ma da quello che leggo, tuo marito (ex), è un coglio*e! Mollalo, perchè ti tradirà ancora. Un conto è un tradimento per una infatuazione (può succedere), altra cosa è il tradimento seriale. Mollalo, e riparti da zero. Se ti voleva bene assecondava le tue richieste.

    • Non capisco cosa intendi x tradimento seriale…..Come faccio a ripartire da zero a cinquanta anni? Sono sola…terribilmente sola. Non so se voglio davvero mollarlo ma la rabbia e la delusione sono forti. Riuscirò mai a fidarmi ancora dell amore?

      • Alice per tradimento seriale mi riferisco al fatto che non ti ha tradito perchè si è innamorato di un altra, che per come la penso io può succedere in un certo momento della vita o circostanze, ma mi sembra di capire che lui tradisca per il gusto di avere una storiella. Ti dico questo perchè non accade di potersi innamorare e successivamente amare un’altra, tutti i giorni, li posso capire la difficoltà ad uscirne, ma crearsi le amanti solo per il gusto della scappatella mi fa pensare alla recidività.
        Con questo ti dico che accadrà ancora ed è il motivo per cui non vuole andare via. A 50 anni hai ancora una vita davanti, non i prossimi mesi perchè adesso sei troppo delusa, ma in avanti tutto può succedere, anche trovare un uomo diverso.

        • Grazie xe mi hai fatto riflettere. In effetti quando gli chiedo del futuro lhi rimane vago, puo succedere di tutto, questa e la sua risposta! Non si preoccupa nemmeno di rassicurami. Hai ragione sono troppo delusa e sul baratro di una forte depressione.
          Non riesco a vedere un futuro. Abbiamo un incontro programmato con psicologa x terapia di coppia, non so nemmeno se andare. Ti ringrazio ancora x le parole. il problema di fondo e che lui x “curiosità”come la definisce ha rotto la cosa piu preziosa che avevo. quindi si e giocato tutto x un capriccio? Che pochezza di sentimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *