Home / SOFFRIRE PER AMORE / Storia finita ma ci sto malissimo

Storia finita ma ci sto malissimo

Ciao mi chiamo Romy e volevo scrivere la mia storia anche se un po’ complicata e soprattutto delicata, per motivi che capirete leggendo, vorrei consigli veri e supporti senza offese.

Iniziò tutto per caso: mi ero lasciata quasi già da 5 mesi con mio ex per, ma lo chiamavo ancora qualche volta anche se litigavamo solo. Una sera era al bar e mi fece parlare con questo suo amico m.e  da qui iniziammo a parlare anche se lo conoscevo già un po’ e tra una cosa e l’altra mi disse che anche lui si era lasciato con la sua ex e che ci potevamo capire, e tra le altre cose qui iniziò un’amicizia; ci scambiammo i numeri, e ci sentivamo ogni giorno ed eravamo diventati confidenti ed amici; finché mi chiese di uscire. Io all’inizio non volevo perchè stavo male per il mio ex, dopo aver rifiutato un paio di volte mi convinsi che forse era giusto darmi una possibilità su consiglio anche delle mie amiche.

Ero emozionatissima, lui sembrava simpatico e  dolce mi faceva stare bene anche solo parlando a telefono. Fu bellissimo il primo appuntamento anche se eravamo entrambi molto timidi ed imbarazzati. Successivamente purtroppo vennero i vari problemi: ci mettemmo insieme dopo quasi un mese: lui felicissimo ed io altrettanto innamorata, i primi mesi furono bellissimi, mi corteggiava, mi presentò ufficialmente anche hai suoi. Ci eravamo confidato sui rispettivi ex, mi raccontava delle sue esperienze sessuali  con la sua ex, ci rimanevo un po’ male ma non glielo dicevo. In realtà mi sono sempre sentita in colpa per la sua ex, infatti venne a sapere che stavamo insieme e siccome era amica con mia sorella chiedeva a lei di noi. ebbe anche il coraggio di chiamarmi anche, e io gli risposi a dovere, lui mi tranquillizzava che con lei era tutto finito e gli cedetti.

Premesso che sono timida ed insicura di mio carattere e anche questo è stato a mio sfavore. sembrava andare tutto bene quando dopo un anno mi disse che doveva trasferirsi per lavoro a Genova. Mi crollò il mondo addosso perché non c’è la faceva a vivere il nostro amore a distanza e voleva lasciarmi. Mi sentii morire, già ero rimasta scottata dalla mia storia precedente e ancora una volta sono stata abbandonata. Riuscimmo a fare pace ma mi ci volle molto per rifidarmi, ero molto innamorata e sono stata delusa proprio perchè sapeva quanto sono stata male per il mio ex. Ci sentivamo qualche volta ma niente di più finché a natale tornò,ci incontrammo per caso per strada e fu una sorpresa per tutto e due, io ero emozionatissima con il cuore che batteva a mille e facevo fatica a nasconderlo, mi fingevo indifferente. mi disse che voleva parlarmi,all’inizio volevo solo andare via per come mi aveva trattato, mi prese alle strette e mi chiese scusa per il suo stupido comportamento infantile e immaturo, che mi amava.

Fu un regalo bellissimo per me. stavo male in qualunque caso a causa sua. Ritornammo insieme, lo amavo troppo e non potevo stare senza di lui ora che lo avevo ritrovato. durò poco purtroppo perchè io non avevo la sua stessa esperienza e mi disse che non piacevo tanto ai suoi per il fatto che non avevo un lavoro al momento. Iniziammo a litigare e discutere tra alti e bassi, iniziava a non capirmi, per lui a parole sue, iniziavo ad essere troppo timida e troppo gelosa, non capiva che un secondo abbandono mi avrebbe distrutto totalmente. Cambiò quasi totalmente,a detta sua la sua prima priorità era il lavoro e la famiglia. mi fece sentire uno skifo, non poteva farmi questo cattiveria,  infatti poi dopo un anno partì di nuovo, stavolta andava in Germania per lavoro come cuoco, a dirla tutta prima quando era qui faceva il pizzaiolo e anche se non lo pagavano bene si era adeguato.

La verità è che lo conoscono tutto per la sua poco serietà e pigrizia sul lavoro. mi diede questo ulteriore dispiacere, fu molto traumatico per me, ma con molta amarezza accettai anche questo compromesso con la promessa di sentirci sempre ogni gg. All’inizio sembrava andare bene, mi tranquillizzava e mi ripeteva quanto mi amava, anche se la mia gelosia era sempre in agguato,sempre con la paura che mi poteva tradire visto che le tedesche sono più aperte, sempre le domande “chissà cosa starà facendo e con chi sarà” mi martellavano in testa continuamente. Mi preoccupai ulteriormente quando mi disse che era arrivata una nuova cameriera, quarantenne,in carne, non era sposata e aveva un ex compagno con cui aveva una figlia di 16 anni, con una quarta di seno, ma non molto carina di viso ma per di più di Milano. Ho visto delle foto insieme,si era presa una certa confidenza e faceva la simpaticona, per di più alloggiava là al ristorante come lui. Non sapevo che fare, lui mi tranquillizzava sopratutto all’inizio, dicendo che non dovevo essere così gelosa e per scherzava dicendo che amava me e che per lui era troppo grande una quarantenne. Cercavo di credergli, ma poi iniziò ad essere più distaccato del solito, diceva che lo assillavo e che doveva lavorare non poteva rischiare il lavoro per me. Tra litigi continui e pace abbiamo tirato avanti, lui mi ha chiesto anche addirittura di andare a convivere con lui, avrebbe trovato lavoro anche per me e staremmo vicini. La sua mancanza si faceva sempre più sentire nonostante ci sentivamo tutto i gg, non riuscivo a trattenermi dal piangere anche a tel con lui, ma lui mi cercava di tranquillizzare. Finché poi è ritornato ci siamo rivisti, e sempre tra tira e molla litigavamo. Non capiva la mia paura di perderlo e che potesse tradirmi con quella, presi coraggio, dopo un po’ di tempo,contattai lei quando era ritornata a casa, per sciogliere ulteriormente i miei dubbi nonostante con me giurava che non c’era stato niente tra loro. La trovai un po’ snob e rideva su tutto, e tutto questo non fece altro che  peggiorare i miei dubbi, non mi rispondeva più ai messaggi di Facebook, lui si era distaccato ed entrai nel panico più totale.

Fu un’ulteriore delusione e un duro colpo per me,stavo sempre peggio,e non ricevevo un minimo gesto da lui, tutto mi faceva pensare al peggio e che non avevo speranza ormai,pensai che mi tradì davvero. Non riuscivo a pensare ad altro dopo tutto questo atteggiamenti, non dormivo e non mangiavo più, ero sempre attaccata ad un telefono al quale lui non mi rispondeva. Ci avevo messo tutto me stessa in questo amore, lo amavo davvero, al punto da commettere un gesto estremo con un ultimo messaggio per lui scrivendo”per favore è urgente, sto malissimo risp”. Dopo non ricordo quasi più niente, due gg di coma e sofferenza, di cui ancora porto i segni. Mi vengono le lacrime agli occhi solo a scrivere e a ricordare tutto ciò, mi sentivo molto in colpa per i miei genitori per averli delusi, e tutto le persone che mi volevano davvero bene. Lui non si preoccupò più di tanto, pensò che era solo il solito messaggi, e solo dopo un mese venne a saperlo e mi inviò un messaggio con scritto: ti chiedo scusa per essermi comportato male con te, per me sei diventata cm un’amica e non voglio illuderti ma sappi che per te ci sarò sempre tvb.”

Ancora una volta mi ferii, erano le  parole che volevo mai sentire soprattutto  ora. Venire a sapere dopo tutto questo, che non solo mi aveva continuamente trattato da schifo, si vantava e diceva in giro tutti i fatti miei e la nostra intimità, senza rispetto,non si è fermato davanti a niente, mi fa proprio schifo ora,non merita neanche più una lacrima da me. Si è capito che con la sua ex è stata solo una storia di sesso, e che ora per lui tutto le donne sono uguali, è troppo pigro adesso che non può ripetere le stesse cose secondo lui. che teoria del cavolo…voi cosa ne pensate di tutto questo,secondo voi cosa c’è stato con quella cameriera e per il resto?

da: Romy

 

4 Commenti

  1. Che poema, ci avrò messo 10 minuti a leggere tutto e cercare di comprendere la storia.
    Tesoro mio, sei stata davvero male per lui e mi dispiace ma non sei l’unica…questo è l’amore!
    Ma ricorda che la sofferenza è anche crescita, molte persone a seguito di una grande “sofferenza d’amore” cambiano radicalmente, affrontano nuove sfide, crescono spiritualmente, fanno cose che mai pensavano di riuscire a fare e alla fine si sentono più felici.
    Questa sofferenza è un percorso che stai affrontando ma liberatene al più presto e torna a sentirti bene con te stessa ed a gioire!

  2. Ciao, ho letto tutto quello che hai scritto, anche io sono stato lasciato ero innamorato veramente ma poi ho scoperto che era tutta una menzogna , posso capire il dolore che hai provato e la solitudine che senti nel cuore, ancora oggi ti chiedi se lui e’ stato con quella cameriera… questo ragazzo ha preso il tuo cuore e lo ha distrutto , ti ha preso in giro si vanta e parla male di te a gente che non conosci , quando eri in pericolo lui dove stava ? Non merita una persona come te! Romy ascoltami ,non so’ cosa ti è successo per finire in coma ma sappi che dovresti amarti di più perché sei una persona speciale e la tua famiglia ti ama 🙂 non disperare quando troverai la persona giusta ti consiglio di essere piu’ cauta , perché non tutta la gente è quello che sembra, un abbraccio forte e buona fortuna 🙂

  3. D’accordo con Massimo, meriti di più e non una persona così. Chissà perché ci struggiamo il cuore per chi non ci merita ma datti da fare, esci da questo tunnel di dolore e dimenticalo in fretta.
    Troverai un ragazzo che ti amerà davvero!

  4. Ringrazio tutti: Fabiola, Massimo, Giulia per avermi risposto. La cosa più brutta è proprio riuscire a riprendermi, fa male la sua indifferenza e la sua presunzione per aver giocato con il mio cuore. Dalla sua ex nonché prima ragazza si faceva trattare da zerbino, perché doveva fare la sua esperienza e mi diceva pure i particolari sul sesso facendomi anche stare male, e ora se ne esce dicendomi che per lui tutte le ragazze sono uguali, e solite frasi maschiliste. A me fa schifo quando parla così, è vuoto e avaro di sentimenti, sa solo giudicare gli altri meno sé stesso.
    FABIOLA sono stata in coma a causa sua, non né potevo più di questa sofferenza e ho deciso di farla finita. Non so cosa penserai,ma ora ho capito l’importanza della vita e che non meritava niente da me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close