Home / SOFFRIRE PER AMORE / Sono stata lasciata

Sono stata lasciata

Ciao a tutti vi racconto la mia storia. Ho 39 anni e dopo 17 anni di cui 6 di convivenza sono stata lasciata. Sono passati quasi 3 mesi ma sto più male adesso di quando è successo. Mi ha raccontato tante storielle che aveva bisogno di ritrovare la sua strada, che mi vuole un gran bene ma che purtroppo non sentiva più quel batticuore di un tempo, che con il passare degli anni per lui era diverso e non capiva come mai io sono rimasta allibita perché secondo lui era una cosa evidente.

Io sono rimasta stupita perché avevamo già organizzato di partire nel giro di una settimana per la montagna, volevamo un figlio e tanti altri progetti fatti insieme. Anche con la morte nel cuore ho creduto a tutto quello che mi diceva e mi sono fatta venire tanti sensi di colpa perché pensavo di aver fatto qualcosa di sbagliato di avergli dedicato poche attenzioni, ho fatto un’estate molto impegnativa con il lavoro,  per poi scoprire che va con una ragazza molto più giovane di lui che c’era già quando ha preso questa decisione.. come ho fatto a essere cosi stupida da credere alle sue parole? Da una parte vorrei tanto che tornasse da me ma dall’altra so che sarebbe difficile dimenticare tutto, specialmente le sue bugie.

da: Isa

3 Commenti

  1. Ciao Isa…mi spiace per quello che ti capita però dopo 17 anni insieme appena ora pensavate di avere un figlio?
    Mi spiego meglio: perchè non farlo prima? Chi dei due non voleva?
    Avete convissuto per 6 anni, mica briciole, perché non siete riusciti a creare una famiglia?

    Ed eccoti qua, lui ti ha lasciata per un’altra più giovane (un classico) e a te cosa è rimasto di quasi un ventennio di storia? Molte persone danno per scontato il fatto che se due stanno insieme da anni necessariamente poi dovranno passare il resto della loro vita insieme, ma non è affatto così.

    Non bisogna parcheggiarsi in una relazione perchè poi succedono questi disastri.
    Ti auguro di trovare qualcun altro con cui essere felice.

    • Il figlio era voluto da tutti e due era un paio d’anni che lo cercavamo ma non è arrivato e lui si è un Po chiuso in se stesso, io ho cercato di parlarne però la risposta era sempre la stessa cioè che non era vero e io forse ho sbagliato a non insistere di più. Si forse si da per scontato che doveva durare per sempre perché io anche se non c’erano più i batticuore dei primi anni sentivo qualcosa di molto più profondo. Lui adesso sta facendo la vita di un ragazzino e la storia del batticuore secondo me è nata dal fatto che questa ragazza ha fatto tutta estate a provocarlo e lui ha perso la testa, sono consapevole che lui sarà stato in un momento di stanchezza di coppia e lei è arrivata al momento giusto, ma perché non parlarmene e vedere se si poteva aggiustare le cose?

  2. Cara Isa, l’atteggiamento tenuto dal tuo lui è un classico “femminile”, ovvero cambiare partner senza avere il coraggio di assumersi le responsabilità, bensì darti la colpa della sbandata… quella della “mancanza di attenzioni” e’ vecchia quanto gli organismi unicellulari! Non crucciarti la testa a capire dove hai sbagliato: il tradimento e’ un gesto unilaterale voluto, quindi le colpe sono solo di chi tradisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *