Home / PROBLEMI DI CUORE / Sono intrappolata nella mia stessa trama?

Sono intrappolata nella mia stessa trama?

Ciao, voglio raccontarvi senza troppi giri di parole e senza annoiarvi, di ciò che é stato della mia storia. Per motivi di privacy chiameremo lui G.
Tutto comincia due anni fa quando dopo esserci conosciuti si era diventati amici senza alcun doppio fine: ognuno viveva la sua vita e ci si confidava reciprocamente. Passa il tempo e mi rendo conto di come non venisse capito e amato un ragazzo come lui: dolce , simpatico, intelligente. Quindi mi impegno apparentemente senza doppi fini, a fargli lasciare ogni ragazza con cui stava mettendo in luce le loro scarse capacità di conoscerlo davvero. L’amicizia aumenta finché una sera lui bacia una sua ex e dentro di me si scatena l’inferno. Capisco di avere un attacco di gelosia ma freno il mio impeto. Quando però lui si avvicina a me ci cominciamo a baciare e in quel momento, sorpresa, ho capito di aver fatto la cosa giusta. Quindi senza frequentarsi da quell’istante viviamo una storia d’amore pazzesca, che ci porta a stare sempre insieme, dopo un mese condividevamo una stanza e dopo tre mesi parliamo di convivenza.

Ma siamo giovani e le famiglie non sono entusiaste di questa scelta, io mi faccio divorare dai sensi di colpa e non so se è la cosa giusta. Si indubbiamente voglio vivere con lui ma come faccio a dirlo ai miei? A lasciare tutto? Devo ancora  finire l’università! Intanto i giorni passano e rimando la mia scelta, alternando momenti di convinzione a momenti di paura. Alla fine é prevalso sempre il timore di farlo. Tutto ciò scaturì una delusione da parte di G. così profonda che se prima si sfociava in un’opera di convincimento vera e propria, poi si è tramutata in un rancore e in una tristezza che hanno logorato 1 anno e 9 mesi di relazione. Si alternavano momenti di tristezza profonda a momenti  di rabbia. Non si rideva più. Stavamo insieme, sempre, ci sentivamo di continuo e ci vedevamo ogni giorno.

Ma ogni volta che ognuno tornava a casa sua era una fitta al cuore che io sfogavo con il silenzio e lui con la freddezza. Si diventa rassegnati, non si ha la voglia di stare con gli altri, lui continua a rispondere no ad ogni mia richiesta, io cerco di capire e assecondare perché mi sento colpevole di averlo illuso anche se non volevo. Sono cominciate una serie di insensate bugie e di ripicche. Il tempo passa e coltivando tanta infelicità  l’ho lasciato nonostante lo amassi. Ma ora dopo 4 mesi di cui 3 ho cercato di dimenticarlo,  sono io che sono tornata a piangere da lui a dire che vorrei tornare insieme e vivere la favola che ho tanto desiderato ma per lui ora è tardi. Non sa se torneremo insieme, figuriamoci una convivenza. Io ho paura di aver perso la persona giusta e vorrei tanto che si rimettessero le cose  per essere felici e goderci la gioia di viverci che è durata troppo poco in 2 anni.

Spero in consigli sinceri

da: Nora

4 Commenti

  1. Due persone che stanno finendo l’università presumo abbiano intorno ai 23-35 anni, ed hai paura di dire hai tuoi genitori che ami e vuoi vivere con un ragazzo che ami? Questo lo trovo davvero strano.
    Personalmente non credo lo hai perso, ma perchè l’ultimo periodo così brutto tra di voi? Se ti manca così tanto e lo ami perchè quando stavi con lui le cose non funzionavano. Io credo che rispondere sinceramente a queste domande puoi aiutarti a capire se lui è per te o meno.

  2. Che strana la vita, ci rendiamo conto solo dopo della persona speciale che avevamo accanto. Non sei l’unica, capita più di quello che credi, ma penso che voi potreste tornare insieme un giorno e ti faccio tanti in bocca al lupo!!!!!

  3. Chissà perché ci incasiniamo la vita così, io mi rispecchio molto in te, penso di innamorarmi di una persona e riesco a conquistarla, poi cambia qualcosa in me e mi comporta freddamente. Non prendo mai decisioni, rimando sempre, ed è così che per tante paure lui mi ha lasciato e quando l’ho perso ho capito quanto era importante per me ma non ne vuole sapere, è freddo, non mi risponde, sembra un altro ragazzo.
    Credo che abbia un’altra, lui dice di no ma ne sento troppe in giro e quando i ragazzi fanno così c’è sempre lo zampino di un’altra ragazza.
    Spero tanto che torni con me, e lo spero per te.

  4. Ciao Nora, non so se ci sono stati cambiamenti nel frattempo, però sai che penso? Che tornerete insieme! Lui ha solo sofferto quando lo hai lasciato ma credo che ti ami davvero!
    Quindi perché non riavvicinarsi da buoni amici, senza pensare a quello che succede (tanto lo sai quello che succederà)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close