Home / SOFFRIRE PER AMORE / Sofferenza

Sofferenza

Ciao a tutti, vi scrivo perché sto passando un periodo bruttissimo.
Cercherò di farla breve nonostante sia difficile.
Stavo con questo ragazzo da 3 anni. Io premetto che non ho mai avuto un carattere facile, anche a causa di grandi sofferenze passate, per il rapporto con mio padre difficile e la separazione dei miei. Per lui però ho sempre fatto di tutto e l’ho sempre messo al primo posto, mettendo la sua felicità davanti alla mia. Il primo anno che siamo stati insieme litigavamo spesso per motivi di gelosia, visto che siamo entrambi molto gelosi. Il problema è che la sua gelosia andava un po oltre, al punto che non potevo uscire con amiche o amici perché mi sentivo dare della tr**a o della put***a. Dopo mesi di questi insulti ho smesso di uscire perché ero stufa di sentirmi insultare e non volevo litigare con lui. Mi dedico completamente a lui, cercando di farlo sempre felice. Dopo un anno e 3 mesi di storia lui mi lascia a gennaio dell’anno scorso, anche spinto da sua madre e sua zia che non mi hanno mai potuto vedere (io non ho mai fatto niente a loro né gli ho mai mancato di rispetto).
Io mi dispero, cerco di riconquistarlo inizialmente, poi lui mi blocca ovunque e io cerco di andare avanti anche grazie all’aiuto della mia famiglia, dei miei amici che nonostante tutto, non mi hanno abbandonata e anche della mia psicologa.
Dopo quattro mesi che non lo cerco, lui torna pentito e disperato dicendomi che gli manco e inizia a far di tutto per tornare con me, Io inizialmente un po dubbiosa in quanto stavo da poche settimane iniziando a riprendermi e in quanto lui mi aveva fatto parecchio soffrire. Mi sembrava davvero cambiato e decido di dargli un’altra possibilità. I primi 3 mesi va tutto bene, poi iniziano le litigate sempre più pesanti e ci sono sempre più intromissioni da parte della sua famiglia. Lui non mi difende mai, anzi dice che sono io che ce l’ho con sua madre. Lui ascolta tutto quello che le dice lei, è ossessionato da lei e gli sta sempre dietro… ogni volta che siamo insieme lei gli scrive tutto il tempo per darci fastidio e lui le risponde sempre… se dopo 5 minuti lui non risponde lei scrive a me chiedendomi dov’è lui e perché non risponde.

Io gli faccio notare che non è normale questa cosa e lui si arrabbia accusandomi di volerlo allontanare dalla sua famiglia. Si arriva a febbraio di quest’anno dove inizia ad andare peggio tutto. Io inizio a soffrire di attacchi di panico, e di manie ossessivo-compulsive a causa dei continui litigi con lui. Lui inizia a insultarmi tutti i giorni praticamente, con parole tipo handicappata, cretina, mi fai schifo mi fa schifo casa tua, per me non sei una donna mi sembra di stare con un uomo, sei una … te la faccio pagare, per me puoi anche crepare, se continuiamo a stare insieme ti tradisco e anche peggio. Ormai era diventata una cosa abitudinaria. Io nonostante ciò continuo a giustificarlo e difenderlo… perché continuo ad aggrapparmi ai pochi momenti in cui magari mi abbraccia o mi fa una carezza o mi dice qualcosa di carino. Gli compro le brioche e gliele porto a casa, se viene a mangiare da me gli cucino sempre i suoi piatti preferiti, gli vado a comprare tutte le cose che gli piacciono… ci sono sempre per lui. E lui su questa cosa ci gioca perché ogni volta che mi insulta o mi lascia sa che io lo rincorro e lo prego di tornare insieme.
Arriva il momento in cui la sua famiglia parte per il mare (hanno la casa in Liguria). Io non potendo partire per motivi di lavoro (avevo solo 4 giorni di ferie) gli chiedo se può stare con me e poi partire insieme al weekend. Lui inizialmente mi dice di si poi continua a farmelo pesare per giorni in quanto anche sua madre lo stressa per farlo andare giù al mare da solo senza di me.
Così sabato, dopo avermi promesso che mi avrebbe aspettato, decide di partire e correre dalla sua famiglia.
Appena arrivato al mare, mi comunica per messaggio che non vuole più stare con me. All’inizio provo a chiedergli spiegazioni, poi, aiutata anche da una mia amica, mi rassegno e gli dico ” va bene, come l’anno scorso io da questo momento prometto di lasciarti vivere la tua vita senza di me”. All’inizio lui mi risponde che non mi vuole lasciare in realtà ma che io sono assurda. Poi quando io gli rispondo ” l’hai voluto tu” lui mi dice va bene, vai a trovare un altro come me e con la famiglia come la mia, buonanotte. Io non rispondo e lui al mattino mi scrive ” non cagarmi tanto ci smeni solo tu. ciaooo”. Non rispondo. Dopo dieci minuti mi scrive “ma perché non mi rispondi?” . Abituato al fatto che io lo rincorrevo sempre, gli sembra strano. Non rispondo nemmeno a questo. Mi scrive dopo 5 minuti “Va beh fai come vuoi cioè non so cosa dirti”.
E io non rispondo. Lui non mi ha più cercata ma nonostante tutta la sofferenza e il male e gli insulti subiti io sto malissimo e vorrei tornare con lui perché per me lui è l’amore della mia vita”. Come devo fare?

da: Giorgia

5 Commenti

  1. cara Giorgia, leggendoti mi è sembrato di ripercorrere la storia con la mia lei….lei esattamente come il tuo lui: fredda, anaffettiva, priva di umanità molto spesso. Ho sempre fatto tutto per lei, correndole dietro, riempiendola di regali anche molto fuori delle mie possibilità. E per cosa? Sempre solo per essere accusato di qualcosa, gelosie assurde, al limite delle logica umana. Ho sopportato, mandato giù, per l’amavo e forse l’amore ancora. Dopo tanti anni ci siamo sposati. Ma le cose non sono per nulla cambiate. Anzi, molte volte peggiorate. Per cui dico a te, prima che sia troppo tardi, e prima di rovinarti la vita completamente, lascialo andare. Cancellalo dalla tua vita. E’ un consiglio con il cuore, davvero. Persone così non valgono nulla.

  2. Tranquilla, non è l’amore della tua vita. Poi il fatto di essere appiccicati come la colla alla famiglia che sta sempre in mezzo lo trovo insopportabile, e soprattutto il fatto che lui non ti difende e prende posizione per te con la famiglia significa che non ti ama, le famiglie bisogna anche mandarle a fanculo quando è il momento. Non gli rispondere più, e cambia numero semmai. Nel tuo caso il fatto che lo ami mi dispiace ma non conta, non è la persona adatta a te e non ti ama, te lo dico da esterna sulla base dei fatti che hai descritto. Se poi ci tieni tanto a insistere con lui (come hai già fatto) sappi in partenza che ti rovini con le tue mani.

  3. Giorgia, sinceramente adotta un cane.
    Ti darà molto più di quell’idiota, caprone del tuo ex.
    Devi mettere te stessa prima di tutto e tutti, impara a volerti bene.
    Io ad uno così gli avrei rifilato un calcio nelle palle al primo insulto che provava a dirmi e poi lo avrei cancellato dall’ esistenza.
    Ricordati bene che inizianon con gli insulti e poi passano alle mani.

    In giro ci sono uomini migliori del tuo ex, prima te lo metti in testa e meglio è per te.
    Se quello lo consideri l’amore della tua vita allora stai messa veramente male, amore della vita è altro.
    È quello che per te c’è sempre, che per te pronuncia solo parole dolci e che se deve riprenderti per un errore commesso sa farlo senza mancarti mai di rispetto.
    È quello che lascia la famiglia per crearne una nuova con te…
    Quindi finché non arriva quello giusto per te, riversa il tuo amore su un cane, ti ricambierà meglio del tuo ex.

  4. Giorgia, mi chiedo quale penitenza tu debba scontare per correre dietro a un tipo simile. Hai fatto una strage, ucciso e massacrato una intera razza? Immagino di no. Allora scusa ma perche corri dietro a uno che ha una madre che lo chiama ogni cinque minuti, uno che ti insulta dalla mattina alla sera, uno che non ti farebbe nemmeno uscire con le amiche, e che ha il cordone ombelicale ancora attaccato a mammà?
    Carissima Giorgia te lo dico con il cuore in mano: questo è il ragazzo che avresti dovuto lasciare 5 minuti dopo aver capito che famiglia avesse e che tipo fosse. Sono completamente d’accordo con tutti gli altri interlocutori che mi hanno preceduto. Sparisci dalla sua vita, cancella il suo numero, non farti rintracciare e trovare ad accoglierlo a braccia aperte quando si ripresenterà. Perchè è certo che si ripresenterà perchè di ragazze che lo sopportino come te davvero ce ne sono poche. Se poi vuoi essere fessa, infelice a vita e se ti vuoi davvero così male come nemmeno il tuo peggior nemico ti vuole, fa come vuoi. Ma ricorda che saresti la sola e unica artefice della tua infelicità. Fa la cosa giusta e guardati intorno: un altro ragazzo vedrai che lo trovi e molto migliore di lui, anche perchè trovarne uno meglio è facile, pochi stanno al suo livello di bassezza. Mi raccomando usa la testa per una volta e non il cuore e abbi maggiore considerazione di te stessa, perchè dalla tua scelta sentimentale si capisce che non ti vuoi bene per niente.

  5. Antonella Fabiani

    Con rispetto lo dico…ma questo era un amore malato.
    Non ti voltare indietro
    non correre dietro a certe persone te lo dico col cuore
    Se si avvicinano delle persone assurde è perché noi siamo innamorate dell’amore
    Siamo noi bisognose e ci innamoriamo delle parole e dei 4fatti in croce che ci regalano…ma sopratutto che non abbiamo incontrato chi davvero ci vuole bene, altrimenti vedremmo la differenza:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close