Home / RIFLESSIONI / Si può guarire da un amore?

Si può guarire da un amore?

Coabito con un marito con il quale non ci sono rapporti da anni per via del fatto che ho un impiego part time che non mi permette di vivere, lui è’ d’accordo sul fatto che siamo come fratello e sorella, si trova cena, il bucato e dice che in amicizia con me sta bene ma non facciamo nulla insieme. Da un anno c’è un altro uomo, prima l’ho accolto come un salvagente, mi ha fatto sentire bella, importante. Piano piano il mio muro è’ crollato e mi sono innamorata. Lui non è’ libero e con la moglie non sta bene ma per mille ragioni non la lascia. Alle volte mi è’ vicino, presente assiduo e quando io mi sento sicura di lui, lui sparisce e mi tratta male. Io non riesco a lasciarlo e quando torna lo accolgo sempre a braccia aperte. Si può guarire da un amore così?

da: Daniela

13 Commenti

  1. Non è l’amore la vera malattia, ma il tuo bisogno di sentirti amata, desiderata … di trovare non solo un confidente ma un complice. Da tutto si può guarire, ma prima bisogna mettere a fuoco quali sono i propri desideri e cercare di perseguirli. Lui ti tratta male proprio perchè non vuole lasciare la moglie e quando tu arrivi a chiedere qualcosa di più, lui cerca di staccarsi da te quel tanto che tu torni al tuo posto di amante.

    • Impossibile trovare parole migliori di quelle di Alberto. Condivido integralmente!

    • Ciao Alberto,
      hai proprio ragione, purtroppo però con lui sto bene, siamo affini in tante cose, sono arrivata al punto di pensare che abbia paura della nostra storia, che dandogli più peso spezzi i suoi equilibri di facciata. Il problema è che siamo aria vitale l’uno per l’altra altrimenti non tornerebbe sempre…… Io, guardandomi dentro, vorrei una storia stabile con lui

      • Io non voglio smontarti, ma questi sono tuoi pensieri, e ognuno di noi può esprimere il proprio pensiero di questa tua situazione, ma tu hai necessità di capire. Provare ad esempio ad essere tu per una volta ad allontanarlo perchè non ti basta più un rapporto di questo tipo? Non vorrei essere sadico, ma non parlo del tuo attuale marito perchè credo appurato che non ci sia più amore

        • si, ho già provato e diventa subito pressante
          è capace di scrivermi anche 10 mail in un giorno se sono lontana e se non gli rispondo passa agli sms e poi alle telefonate…….
          è un circolo vizioso dove non riesco a staccarmi

  2. ma “l’amico” che ti vive in casa non è in grado di farsi il bucato e di prepararsi la cena con le sue mani ? Cos’è ritardato? Situazione di merda a parte è questa la cosa che mi fa più girare i coglioni

    • Il mio marito bambino, purtroppo è così … non sa neppure dove trova i suoi vestiti puliti e la colpa è la mia. L’ho servito per troppo tempo

      • Io rifletterei sul fatto che lui sparisce e ti tratta male invece. Non lascia la moglie sicuramente perché se convivesse sempre con te cadrebbe la sua facciata, tutto il bello che stai costruendo attorno a lui. L’amore guarisce, non si guarisce “da” un amore … non chiamare le cose con un nome diverso. Sii onesta con te stessa, almeno dentro di te.

        A me sembra di più una co-dipendenza. Probabilmente anche lui fa il marito bambino con la moglie e si fa andare bene una situazione di comodo. E quello che non gli dà lei glielo dai tu: perché dovrebbe far soffrire una povera ignara?

        Dici che ti fa sentire bella, è di questo che hai bisogno?

        Secondo me, non si tratta di “riuscire a lasciarlo”. Però cerca almeno di essere sincera con te stessa sul fatto che non è amore. Diciamo che per adesso lui risponde ai tuoi più profondi bisogni, ok? E che hai bisogno di costanza in questo. Fare chiarezza dentro di te, ti aiuta sicuramente ad agire meglio, facendoti sentire più sicura di te stessa.

        Lui crea una distanza di insicurezza e tu cerchi di farti dire e dare da lui ciò che non ti legittimi di riconoscere in te stessa. Sai perché ci riesce? Ci riesce (proprio lui e non altri) perché evidentemente ti sta manipolando, ha capito come deve comportarsi per tenerti lì buona. Un uomo che sa chi ama davvero non ha neppure voglia di fare il bambino capriccioso. Se vuoi trattenerlo a te ti basta semplicemente essere la madre comprensiva di un bambino che si sporca non appena è stato lavato e cambiato. Facile, no?

        Ma forse ti serve affianco una persona che ti dia una vera certezza non ritrattata, né riservata alla moglie che (lui dice) di non amare. Qualcuno che sia capace di amarti davvero, che ti desideri e ti faccia sentire bella e importante sempre, perché per quella persona lo SEI.
        Magari esiste, ma non ti interessa, forse perché non la reputi degna di te, chissà, la vita è complicata.

        I figli poi sono una scusa. E non ha nemmeno idealizzato il suo rapporto con lei… Lui ama controllare due vite contemporaneamente. Magari perché in tutti i campi della vita è abbastanza sfigato come uomo, chissà. Soltanto tu puoi conoscere la verità, che è ben diversa da quella che vuoi vedere come persona innamorata.

        Infine, vorrei spendere una parola per tuo marito. Sei proprio sicura che non sia lui il tuo vero amore e che in qualche modo tu non voglia fargliela pagare perché non ti guarda più come una volta? Quello che ti tiene con sé con tutti i difetti. L’amore inizia quando la giostra degli ormoni finisce.

        E poi ricorda, che se tu stiri, sempre tu sei quella part time, quindi magari lui ti supporta in altri modi, magari lui tollera delle tue stramberie che quell’altro non conosce nemmeno, non ti fidare di chiacchere e distintivi.

        Una psicotrappola: sento, quindi è

        • l’amore per mio marito purtroppo è finito da tempo, la mia rivale è sua madre, lui la mette davanti a tutto…….
          Ho provato ad allontanarmi invece dall’altro uomo con il risultato che diventa pressante, che mi assilla, dice di non volermi perdere.
          Sai, sinceramente qualche altro corteggiatore l’ho avuto ma non ho mai lasciato spazio perché amo questo uomo contorto…….

          • Peccato, perchè sicuramente sei una donna da amare. A me dà l’impressione di essere molto lineare (da come lo descrivi). Proprio come i bambini che impazziscono quando la madre non c’è.. forse pensi di meritare solo questo tipo di attenzioni (ma credimi, da marito, non lo sono). Forse hai paura di farti trasportare da un amore veramente bello e disinteressato, in grado di lasciarti i tuoi spazi, di non far violenza ai tuoi silenzi. Ti auguro di trovare una persona che ti ami senza fronzoli, una di quelle che può essere contorta ma che non esplode il suo contorsionismo su di te. Prova ad aprirti alla vita, fai nascere la piccola Daniela che è in te. Prova a farti accarezzare il cuore da qualcuno che ci prova a renderti felice, magari a modo suo. Devi essere una donna intelligente, ma leggo nelle tue parole molto soffocamento, come quando un bambino sta per nascere ma viene strozzato fra le gambe della mamma.. non ho un’immaginario molto bello, ti chiedo scusa.. ma prova ad accettare quei momenti d’amore che vengono da persone che sono fuori dal tuo canone, sii fiduciosa. Chi ti ama ti rispetta.

            Mi sento di dirti solo un’altra cosa: non serve che tu ricambi gli altri. L’amore è un’energia he va fatta fluire, altrimenti si stagna e dopo si soffre.

  3. Io sto vivendo una storia simile, solo che l’altro è separato. Poi ho capito che mi tratta male perchè non vuole avere una storia seria con me. Praticamente ero buona solo per portarmi a letto. Ti capisco benissimo, si soffre molto. Sarebbe facile dire “lascialo perdere”. Vorrei avere una bacchetta magica, ma purtroppo non esiste. Bisognerebbe avere il coraggio di chiudere definitivamente. Ha chiuso lui dopo che un giorno a letto lho lasciato in bianco. Doppia coltellata. Quello che ti posso dire è che mi è servito molto tagliare tutti i rapporti. Ho cancellato il suo contatto, così prima di scrivergli ci ripenso. Mi aiuta molto fare altre attività di gruppo e ascoltare musica con frequenze benefiche. Cerca su youtube o frequenze binurali per dimenticare.

  4. Ciao Daniela. Sì, secondo me si può guarire. Però non mi sembri disposta a farlo… Anzi mi sembra che questa condizione ti permetta di sopravvivere in una circostanza che ti farebbe sentire troppo sola.. che dire.. tienitelo coi suoi difetti e con le sue altalene. Tra l’altro, sembri abbastanza adulta e matura da essere capace di vivere anche in forte deprivazione. Ha ragione @Francesco, l’amore è un’altra cosa. È molto più semplice. Chi vuole esserci non ci pensa proprio a maltrattarti e a tenerti in stand by. Chiamala ossessione e vivitela, consumatela e consumati dietro a uno così. Scriviche “a volte” è presente. Ma almeno fate l’amore spesso, vero? Che forse, è l’unica cosa che ti tiene in vita, o no?

    Baci

  5. Concordo con Rado.
    Comincia con toglierti dalle scatole quella zavorra di tuo marito.
    Trovati un buco tutto tuo e manda a cagare anche l’amante.
    La vita è troppo bella per dividerla con persone che ti rendono infelice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close