Home / DELUSIONE D'AMORE / Sette anni dentro una favola, poi ho sbirciato nel suo pc

Sette anni dentro una favola, poi ho sbirciato nel suo pc

Ciao a tutti,
avete presente le storie a lieto fine? Ecco la mia dall’inizio è stata così. Una favola, un sogno, non potevo chiedere una persona migliore al mio fianco. Io avevo 17 anni lui 25. Per quasi sette anni è stato l’unica persona di cui mi fidavo, l’unico per cui avrei dato tutta la mia vita. Gli ho donato tutta me stessa ed ero convinta lui facesse altrettanto. Non ho mai avuto il minimo dubbio. Mai una parola fuori posto, mai un atteggiamento sospetto. Dopo così tanto tempo finalmente parlavamo di convivere perchè per lavoro e studio siamo sempre stati separati,pur vedendoci due volte a settimana. Ero felicissima, non vedevo l’ora di condividere ancora di più con lui.
Poi una mattina di gennaio ho preso il suo pc mentre era a lavoro perchè dovevo sbrigare alcune cose. Apro la pagina di facebook per entrare con il mio account e invece mi viene fuori la pagina di logout del suo profilo con tanto di password ancora inserita. La tentazione era forte, così ho premuto ACCEDI. Mi viene fuori la scritta “questa non è più la tua psw, l’hai cambiata due giorni fa”. Esattamente due giorni prima io ero arrivata a casa sua.
Inizia il vortice dei sospetti. Ma non perdo la calma. Provo a guardare la cronologia…ci sarà sicuramente una spiegazione se ha dovuto cambiare la psw. Cronologia completamente vuota. Tutto cancellato da due giorni prima.
I sospetti aumentano.
Inizio a girare per il web per cercare un modo per risalire alla sua cronologia e ci riesco. Mi maledico ancora oggi per averlo fatto. Mi detesto per aver premuto quel pulsante.
Mi compare un elenco di siti di incontri sessuali. Accedo. Aveva un profilo da almeno due anni con tanto di foto e recensioni delle prestazioni.
All’improvviso mi è crollato tutto il mondo addosso. Ho sentito un vuoto dentro come si avessero strappato tutti gli organi all’improvviso. Panico. Cerco di non perdere la calma e leggo tutto quello che aveva scritto con queste donne. Lo chiamo in preda alla rabbia e lui ovviamente nega tutto. Gli sbatto in faccia l’evidenza e lo chiamo con il nome che usava con quelle donne e inizia ad andare in panico. Gli dico che non voglio più vederlo e mi chiede di restare almeno fino al suo rientro per spiegarmi.
Inizio a preparare i bagagli in preda al panico e ad una rabbia che non mi apparteneva. Poi decido che dopo sette anni mi meritavo almeno una spiegazione e lo aspetto.
Tornato a casa scoppia in lacrime dicendo che si odia per quello che mi stava facendo, che aveva un peso dentro ma non riusciva a confessare e liberarsi, che è un fallito perchè aveva la storia più bella del mondo e proprio lui che mi aveva promesso di proteggermi, adesso mi stava pugnalando alle spalle.
Non sono andata via. Ho trovato il coraggio di restare. Si perchè vi giuro che ci vuole un sacco di coraggio a non mandare tutto all’aria e provare a ripartire.
Ho provato a darmi mille spiegazioni a quello che è capitato ma non ne trovo. E anche lui mi ripete di non sapere perchè lo faceva. Intendiamoci, a letto non abbiamo mai avuto problemi di nessun tipo. Abbiamo sempre assecondato ogni fantasia, ogni desiderio. E per questo io mi sento tradita due volte. Perchè se qualcosa non andava lui avrebbe dovuto parlarne con me e non cercare rifugio altrove.
Ho provato a dare la colpa a me stessa perchè quando tutto è iniziato forse lo trascuravo un po’ per via della laurea imminente e del tirocinio con i turni massacranti. Ma lui dice che non è per quello. Dice che è successo perchè è un cretino infantile e pensava di poter fare ancora le cose che fanno i ragazzini (e su questo sono d’accordo con lui).
Ormai sono passati quasi tre mesi da quella mattina di gennaio e la mia vita è completamente cambiata. Di pari accordo abbiamo deciso di non parlare con nessuno di quanto è successo un po’ per salvaguardare famiglia e amici un po’ per cercare di capire cosa vogliamo senza avere consigli e interferenze dall’esterno.
Ma è davvero molto molto complicato.
Un giorno sono felice e sprizzo gioia da tutti i pori mentre andiamo a vedere le case da comprare, il giorno dopo ripiombo nello sconforto più totale.
mi basta una mezza parola per cambiare umore, una parola in più o in meno fa ripartire il vortice dei sospetti. Ancora oggi sto male e non riesco a fidarmi nè a credere ad una singola parola di quel che mi dice.
Ma nonostante tutto non riesco ad andare via. Non voglio andar via perchè sento che nonostante tutto noi siamo destinati in qualche modo a stare insieme. Però fa male.
Vi prego datemi dei consigli perchè anche non parlare e non sfogarsi con nessuno eccetto che con lui, secondo me complica maggiormente le cose.
Grazie a tutti.

da: Jenny

22 Commenti

  1. Mi rattrista molto sapere quello che ti è successo
    Non lo meriti come te nessuno .se posso dirti una cosa 6 unica il tuo coraggio il tuo amore sono unici c’è ne fossero di donne come te
    Io posso dirti che se il tuo è amore ma quello vero devi darti un altra possibilità ma non a lui ma a te stessa a volte non tutti i mali vengono x nuocere e poi meriti di essere felice come tutti e soprattutto chi come te nella vita ama valuta bene se l amore è più grande del rancore allora ama follemente anche più di prima il vero amore guarisce anche le peggiori ferite se invece il rancore prevale allora devi chiudere ma x te stessa x non allungare un agonia senza fine
    Poi se può consolarti ti dico che la mia ragazza dopo quasi 6 anni dove ho fatto di tutto e anche l impossibile sai come mi ha lasciato? Con una telefonata dicendo che non vuole più stare con me questo dovrebbe far riflettere dopo 6 anni anche il sangue ho dato x lei neanche la possibilità di essere guardato negli occhi ci sarebbe molto da dire ma non avrebbe senso
    Questo era x dirti che almeno tu hai qualcuno che ti ama nonostante abbia fatto degli sbagli
    Scusa lo sfogo abbi cura di te ma soprattutto trova la soluzione più giusta x te stessa e xil tuo cuore
    Buona fortuna

    • Grazie davvero per le tue parole. Purtroppo a volte non riesco a capire come alcune persone decidano di affrontare le cose. Non tutti hanno il coraggio di guardarti negli occhi e dirti con il cuore in mano che c è qualcosa che non va. Mi dispiace molto per la tua situazione. Dopo così tanto tempo neanche una spiegazione…non c è giustificazione che tenga.
      Per quanto riguarda me io sono davvero convinta che al momento la cosa migliore per me sia restare. Ho provato ad odiarlo, a non toccarlo, a stargli lontana. Ma è inutile. Forse davvero non tutti gli sbagli vengono per nuocere…e forse davvero questa cosa ci insegnerà qualcosa indipendentemente dal fatto che restiamo insieme o meno…intanto vivo alla giornata e quando arrivano i brutti pensieri ne parlo con lui e mi aiuta ad affrontarli…
      Grazie ancora! Un abbraccio!

  2. Cara Jenny, io ho mandato a mante il matrimonio 48 ore e ripeto ore prima per aver scoperto una cosa del genere, quando gli ho comunicato la mia decisione ho visto il dolore il terrore e la paura nei suoi occhi. Fino all’ultimo cercato di convincermi che aveva capito di aver sbagliato. Io sono stata irremovibile. Purtroppo non voglio infierire ma ricapiterá…. Garantito.
    Il mio ex dopo due anni e ancora non ha ancora incassato il colpo. Io sono ancora single ma credo anzi sono sicura di aver superato la cosa

    • Ciao Federica. Purtroppo sono d’accordo con te sul fatto che ricapiterà. Sono stata vicina a molte amiche che hanno affrontato un’esperienza simile alla nostra e ogni volta ho cercato di convincere a mandare tutto all’aria perché se una persona ti fa questo allora non ti rispetta e non merita un briciolo di te. Sono sempre stata dell idea che ik tradimento non si perdona perché qualcosa si rompe e non è più come prima. Poi però è toccato a me. Io non ho voluto ik parere di nessuno perché volevo sbagliare con la mia testa. Purtroppo so che c è il rischio che ricapiterà. In realtà proprio ieri mi ha confessato un’ altra storiella di 4 anni fa che mi ha fatto ripiombare nello sconforto. Ma nonostante tutto ci amiamo. Si può amare ed essere stupidi, infantili e immaturi a volte anche per seguire il gruppo di amici stupidi e non ti rendi conto di quello che stai facendo a te stesso e a chi ti sta accanto. Mi dispiace molto per la tua storia e ti auguro di trovare una persona che ti sappia amare davvero come lo desideri. Grazie davvero per le tue parole mi sono state d’aiuto. Al momento sento che la cosa migliore sia restare. Non riusciamo a stare lontani. Siamo come calamite. E forse questo è anche peggio…

      • Conoscendomi se fossi rimasta non avrei più vissuto. E non avrei fatto vivere lui. Quindi seppur dolorosa ho preso la decisione di chiudere la storia. Lui non si aspettava una cosa del genere, era abituato ad avermi, mi resterà sempre impressa la sua espressione nel momento in cui l’ho lasciato. Complimenti a te per la forza che hai, sperando che questo tuo voler restare non si trasformi in occasioni per lui di far ciò che vuole.

        • Complimenti anche a te che hai avuto la forza di allontanarti! Sono d’accordo con te quando dici che era meglio così altrimenti non avreste vissuto. Penso la stessa cosa. Nel momento in cui dovessi rendermi conto di non riuscire ad andare avanti cercherò anche io la forza per lasciarlo andare per il bene di entrambi ma soprattutto mio! Grazie Federica! In bocca al lupo per il tuo futuro! Un abbraccio

  3. ciao Jenny, ti capisco fin troppo bene. Anche io sono come te. Più volte ho beccato mia moglie civettare e far altro con diversi uomini, su siti come badoo.
    Messaggi a dir poco chiari con riferimenti puramente sessuali le ho beccato e anche io tutt’ora non ho ancora ben trovato la forza di mandarla a quel paese.
    Per questo ti dico che quando una persona è così non cambierà MAI. Potrà forse calmarsi un attimo nel momento in cui le becchiamo, ma appena le acque si calmano nuovamente riprenderanno a fare esattamente come prima. Per cui o sei disposta a vivere sull’altolà come faccio io quasi giornalmente, oppure il mio consiglio è di trovare la forza di allontanarti il più possibile da questa persona che altro non si possono definire come sanguisughe. Assorbono la nostra energia vitale a loro piacimento e non gliene frega assolutamente nulla, guardano solo il loro interesse.
    Un abbraccio

    • Caro Davide79,
      con questa mia risposta non voglio assolutamente dire che io sia migliore degli altri. Ma pur nelle innumerevoli difficoltà che possono esserci mi viene da chiedere non deve venire prima l’amore per se stessi e poi per gli altri? È piacevole trascorrere la vita sapendo di non essere amati al 100% ? La mia risposta è stata riduttiva riguardo all’annullamento del matrimonio nel senso che anche io ho sofferto tanto ma ho messo al primo posto la mia dignità di donna, la propria dignità secondo me vale più di qualsiasi altra cosa.
      Io anche se è passato parecchio tempo sono ancora convinta di ciò che ho fatto e lo rifarei senza ripensamenti. Chi ama non tradisce e di conseguenza chi tradisce non ama.

      • Caro Davide. Grazie del tuo commento. Purtroppo però in questo caso mi trovo in accordo con quanto dice Federica. Perché vivere nel terrore? Perché vivere ogni giorno con l’ansia e ik timore di scoprire qualcosa di nuovo? A volte bisogna comprendere quando è il momento di fermarsi e lasciare andare l’altro. Nel mio caso è capitato una sola volta e ha avuto almeno il coraggio di raccontarmi tutto compreso il “vecchio tradimento” avvenuto jn un momento in cui eravamo in pausa. Come ho già detto più volte io adesso sento che ik mio posto è ancora al suo fianco nonostante abbia anche io le mie giornate nere in cui avrei voglia di sbirciare ancora tra le sue cose. Ma a cosa porterebbe tutto questo? Starei male da morire e non vivrei più e allo stesso modo spingere i lui ad allontanarsi ancora. Inoltre da quando ha confessato è molto cambiato. Mi ripete quotidianamente di quanto si faccia schifo tanto da non riuscire a guardarsi allo specchio. Insomma sta cercando di farmi capire che quanto è capitato non succederà più e anche se al momento io non riesco a crederci fino in fondo ho la speranza che sia così. Tuttavia se mi rendesse conto di non riuscire a superare questa cosa e di vivere ogni giorno con il panico cercherei in tutti i modi di allontanarmi. E su questo abbiamo parlato molto. Io stessa gli ho detto di sparire se mi renderò conto di non volerci più provare. Spero che sia così anche per te e tua moglie. Ma ricorda che come dice Federica prima di tua moglie vieni tu. Se tu non vivi più non ha alcun senso trascinare avanti una storia di bugie. In bocca al lupo! Ti abbraccio!

  4. Cara Jenny, non so se ci vuole più coraggio a restare o più coraggio ad andarsene. Quando io mi sono trovata tradita e l’ho scoperto, quando mi sono resa conto di mandare avanti un matrimonio da sola da tanti anni, l’ho mandato via. Nonostante avessimo due figli. Nonostante io sia molto più grande di te e nessuna speranza di trovarmi qualcun altro (e nessuna voglia nemmeno di averlo, è stata una delusione troppo grande). E’ vero che la mia è una storia diversa, mio marito penso sia malato (bipolare) e per 20 anni è stato un marito fantastico. Penso non abbia mai tradito allora, ne sono quasi certa.
    In ogni caso, anche se la storia è diversa, ho capito, visto la mia età, che a volte siamo noi che crediamo al grande amore, siamo noi che ci illudiamo che lui senta la stessa cosa che proviamo per lui. Quando tu dici: “non sappiamo stare lontani l’uno dall’altra, ci amiamo tantissimo…” sei sicura che usare il “noi” sia giusto? Non è che voglia metterti pulci nell’orecchio, voglio solo metterti in guardia. Perché adesso è una delusione, ma un domani, se lo sposerai e ci farai dei figli, sarà una delusione ancora più grande.
    Perciò quel che ti consiglio non è scappare via o metterci subito una pietra sopra, perché se tu non ti senti di fare questo vuol dire che hai intenzione di dare ancora una possibilità a questo ragazzo. Ti esorto però a essere più guardinga e andarci con i piedi di piombo. Non sposarti subito, non farci dei figli. Oddio magari non è vostra intenzione ora, ma stai attenta. Vedi un uomo che ti tradisce adesso che siete ancora una coppia giovane non promette bene. Senza contare l’altro tradimento di 4 anni fa. Quel che voglio farti capire è che nell’arco di vita di una coppia capiteranno altre occasioni di tradire, e molto più facili in cui cadere di adesso che siete ancora giovani e innamorati (nessuna routine, nessun problema di bollette da pagare, di figli da accudire…). E se lui è stato debole adesso, come si comporterà un domani? Certo l’uomo (o la donna) su cui fare affidamento con sicurezza non lo si compra al mercato, e nessuno ha la certezza che un partner non ti tradirà mai, ma cominciare già così, mi sembra cominciare con il piede sbagliato. Quindi sta attenta, e non fidarti a scatola chiusa di quel che dice. Lo so amore è dare fiducia, ma il tuo lui adesso ti ha fatto capire di non meritarla a occhi chiusi, quindi diciamo che è in prova. Controlla quindi che si comporti bene. E non chiudere tutti e due gli occhi, come ho fatto io.
    Ti abbraccio.

    • Cara Daniela grazie del tuo sostegno. Non riesco nemmeno ad immaginare cosa voglia dire mandare all’aria tutto dopo un matrimonio e dei figli e in effetti è quella la mia paura più grande. Quando mi dici che il fatto che sia capitato adesso che siamo ancora giovani dovrebbe farmi riflettere sono d’accordo con te. Penso infatti che proprio la giovane età a volte ti porti ad essere irresponsabile come nel suo caso e ingenua nel mio. Riconosco di averlo trascurato esattamente nei momenti in cui si sono verificati gli episodi e nonostante questo lui mi ripete di non assumersi colpe che sono solo sue. Fondamentalmente in questi anni siamo cresciuti insieme e secondo me lui aveva paura o provava vergogna ad affrontare certi discorsi con me perché mi vede ancora come la bimba di 17 anni da coccolare e proteggere. Non una donna con cui condividere anche certe fantasie a livello sessuali. Non lo giustifico assolutamente per quello che mi ha fatto ma non metto in dubbio l’amore che prova perché quello in questi anni me lo ha sempre dimostrato (e anche per questo io non ho mai notato una cambiament o un campanello). Come ho già detto in precedenza stiamo vivendo alla giornata. Lui nella sua immaturità mi ha subito chiesto di andare a convivere per ricucire questa ferita. Io ho rifiutato. Come dici tu preferisco aspettare e fare le cose con calma piuttosto che buttarci e poi ritrovarci ad affrontare i problemi dopo.
      Grazie grazie davvero per le tue parole. Ti auguro tutto il bene del mondo perché dopo la tua esperienza te lo meriti davvero. Un abbraccio

      • Cara Jenny, quando tu hai detto che lui voleva subito andare a convivere, mi è subito suonato un campanello d’allarme. Ecco era proprio quello di cui volevo avvisarti. Scusa se lo dico, ma ai miei occhi (ma posso sbagliare non sono certo un oracolo) il tuo ragazzo, appare come se volesse aggrapparsi a te e mettere uno scudo (tu) di fronte alle sue tentazioni. Ma non funziona così. Quel che voglio dire è che la convinzione della sua scelta, cioè di non tradire la sua donna, deve partire dal suo cervello. Non ti deve usare come un cane da guardia che sta nel suo giardino e che lo salverà da eventuali tentazioni.
        E hai fatto bene a rifiutare. Ero quasi sicura che avrebbe chiesto di andare a vivere insieme (è per questo che ti avevo consigliato di non sposarti – o convivere – subito o avere figli) perché è tipico della persona debole.
        Stai attenta perché se lui si sente debole vuol dire che è facile per lui ricaderci, nonostante le promesse fatte. E ricorda che la vostra relazione non deve ricadere solo su di te perché lui è immaturo e tu no. Sarebbe un legame sbilanciato.

        • Grazie Daniela. Hai scritto esattamente ciò che provo in questo momento. Nessuno mi dirà se in futuro diventerà più forte. Fatto sta che anche adesso quando io provo a riparlarne per approfondire lui si innervosisce molto e cerca di cambiare discorso. Sintomo anche questa di profonda debolezza e immaturità secondo me. Alla luce delle nuove confessioni cercherò di comprendere per ik mio bene se si può tentare di salvare qualcosa o se andare via. È molto difficile in questo momento prendere delle decisioni per me perché ho la testa nel pallone. Spero che con il passare del tempo io possa ragionarci diciamo così a mente fresca. ..grazie ancora!

  5. Carissima,
    La situazione che racconti è sicuramente terribile, devi avere sofferto davvero tanto in quel momento in particolare, senza contare poi quello che è il portarsi dietro un peso di questo tipo.
    Da uomo mi sento di dirti questo: tutto ciò che attiene alla sfera strettamente sessuale è estraneo a mio modo di vedere dai sentimenti. Intendo dire che io personalmente qualora tradissi senza sentimento compierei un atto deprecabile certamente, ma altrettanto certamente separato dalla sfera sentimentale. Mi spiego meglio: focalizzandomi su di lui e su quello che ha fatto, credo che, se si è limitato a rapporti occasionali, ha assecondato un piacere unicamente fisico, che per certi versi è un esigenza naturale.
    Andando al sodo se fosse veramente una cosa di questo tipo io al tuo posto ci metterei una pietra sopra, a patto che ciò non accada più in futuro (lo controlli, e ne hai il diritto).
    Se invece lui ha instaurato un certo legame con quelle donne di cui parli allora non parliamo più di questo “tradimento a metà” e allora lí diventa una faccenda complicata che a me metterebbe seri dubbi.
    Intendiamoci, rimane comunque un qualcosa che ti provoca un dolore fortissimo, e lui ha in ogni caso commesso un errore difficilmente perdonabile. Ma, se ti è utile, quello che ti ho detto è ciò che riguarda a mio avviso quello che lo ha spinto a quelle brutte cose. E sapere il come e il perché secondo me è fondamentale.
    Poi come stai tu è tutto un altro discorso, e lí devi vedere se puoi andare avanti senza sofferenza. In caso contrario quando l’amore diventa sofferto è un grosso problema.
    Un abbraccio.

    • Caro Marco secondo me il tuo discorso non sta né in cielo né in terra. Se tua moglie o la tua fidanzata ti tradisse solo per un piacere fisico saresti d’accordo?
      Io per un piacere fisico, come lo chiami tu, ho mandato a monte il matrimonio 48 ore prima. E ancora oggi lo rifarei. Sei hai bisogno di piacere fisico hai la tua fidanzata o il tuo fidanzato non devi andare all’esterno.

      • Cara Federica,
        Non sarei certamente d’accordo, ho infatti detto che lui ha fatto una cosa orribile. Tuttavia siccome la ragazza che scrive chiede consiglio, ed evidentemente non si è sentita di prendere la tua (coraggiosissima e rispettosissima), credo che le due situazioni che ho esposto si differenzino. Tutto ciò non toglie che un tradimento è sempre un atto vile e schifoso.
        Oltre al fatto che non deve più ricapitare.
        Non per tutti troncare un rapporto è possibile, dunque devi cercare di sopravvivere capendo anche le cose che sembra davvero non abbiano alcuna scusa né spiegazione.

    • Caro Marco. Mi trovo d’accordo con te in parte. Sicuramente se lui avessi instaurato qualcosa di prolungato non staremmo qui neanche a discuterne. L’unico motivo per cui non sono andata via è perché in parte sento che davvero lui abbia cercato il piacere sessualè. Non perché con me non ci fosse capiamoci. Anzi io non ho mai dubitato nulla proprio perché ik sesso è sempre andato alla grande. Però probabilmente essendo lui più grande di un po’ di anni provava vergogna a confessare alcune voglie o fantasie ad una ragazzina di nemmeno vent’anni. Lui mi ha sempre vista come la piccola da proteggere e tutt’ora la vede così perché secondo me non riesce a capire che ineve sto diventando una donna anche io e che quello che lui cercava altrove avrei potuto e voluto darglielo io. Tutto quello che so nella pratica del sesso è dovuto a quello che mi ha insegnato lui. E secondo me in un certo senso cercava di preservarmi da determinate cose per paura che io rifiutarsi o lo allontanassi. Ad oggi è l unica spiegazione plausibile che do a quanto accaduto. Anche perché entrambe le volte è capitato con donne più grandi di me e con più esperienza.
      Per il momento paradossalmente tutto questo ci ha portati ad avere una vita sessuali più attiva e più soddisfacente…forse proprio perché abbiamo aperto un capitolo che non era mai stato trattato in così tanto tempo.
      Grazie del tuo commento! Un abbraccio

      • Quindi il sesso va meglio che prima, lui è una persona protettiva e magari ha anche un lavoro coi fiocchi. Io vedo solo vincitori. Certo, a patto che tu sia disposta ad accettare le sue scappatelle di tanto in tanto. Magari potresti provare a farne parte, sai, scambismo, roba di sesso di gruppo, c’è solo l’imbarazzo della scelta. C’è una parte di me che vorrebbe darti consigli diametralmente opposti ma anche quella si è ormai arresa alla triste (?) evidenza che il mondo va così e l’unica cosa che si può fare è tentare di trarne il meglio secondo i nostri desideri e le nostre inclinazioni. Buona vita

        • È quello che gli ho detto….avremmo potuto evadere insieme. Adesso non riesco a pensarci perché credo che per fare queste cose ik rapporto debba essere solido e la fiducia intatta…in questo momento credo che peggioreremmo solo le cose…

        • Rado la penso come te.

  6. Ciao, so cosa si prova ad amare e scoprire che l’atra persona ti prendeva in giro , sono d’accordo con tutti quelli che ti hanno risposto di allontanarti è difficile certo ma chi tradisce continuerà a farlo meglio averlo capito ora che patire il dolore cm ha fatto Daniela. Qui ci unisce una cosa comune , il dolore… auguro a tutti di dimenticarlo buona fortuna .

    • È quella la mia paura più grande, in ogni caso ci provo. La posta in gioco è troppo alta per non fare un tentativo. Tuttavia oggi sono più propensa a mollare,come ho già detto mi basta pochissimo per capovolgere tutto e farmi vedere tutto nero. Oggi è una giornata no

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close