Home / COME RICONQUISTARE UN AMORE / Posso riconquistarla?

Posso riconquistarla?

Salve a tutti, e difficile parlarne ma vado al sodo. La mia storia è piuttosto complicata.
Io 30, lei 21. E due anni che ci frequentiamo ma io data la mia precedente rottura di 5 anni che stava arrivando alla convivenza avevo deciso di chiudere tutte le porte.

Ho trattato questa ragazza male lei innamorata di me, ma io non la vedevo come donna e non mi sono mai lasciato andare. Ne sono colpevole, sono stato stronzo lo so.
Le ho fatto mancare attenzioni, l’ho fatta sentire diversa a paragone di altre donne. L’ho fatta soffrire.

Sia io che lei abbiamo provato ad avere altre storie, dato che non era seria fra di noi, ma alla fine tornavamo sempre indietro. In fondo l’ho sempre voluta e amata ma sono strato stronzo.

Lei a settembre 2016 inizia a volersi staccare definitivamente, mi da un ultimatum e io riesco a tergiversare perche ho subito un intervento con tanto di fisioterapia. Ma ecco il problema (almeno per me). Arriva un altro. Queso ragazzo, 23 anni, è la versione di me giovane. Piu incline a vivere la vita semplice come ne consegue la sua età e molto piu vicino a lei.

Inizia dicembre, un mese dove lei e stata combattuta tra i due. Pianti, dichiarazioni di amore, dichiarazioni di voler star con me, sesso, ecc ecc.
E la stessa identica cosa con lui. contemporanemanete.

SI, da tutta l’allegra combriccola viene vista come una stronza o poco di buono ma io l’ho coperta sempre. Lasciando che questa cosa sia solo mia. Ovvero io sapevo che lei faceva cosi, il nuovo arrivato invece non sapeva nulla.

A natale il colpo definitivo, basta lei, e basta io.
Ma nemmeno il 26 di nuovo a sentirci e a vederci con relative efusioni ecc.

A due giorni da capodanno esplodo, dico a lui quasi tutto ma con le lacrime lei mi dice “se mi ami, nn mi vuoi felice?” E io come un povero “scemo” sistemo la situazione in modo che lei possa mentire, non rivelare nulla a lui e mettersi insieme a lui.

Ho passato un capodanno d’inferno, ad un festa, con loro due che mi scopavano sopra la testa in camera.
Nemmeno a 4 giorni da quello, ci vediamo e finiamo in macchina. Abbracci, baci sul collo, coccole, ok.

Non resisto piu e un amico scoppia e va a dire a lui tutto. In fin dei conti ero contento. Ho pensato “ora si lasciano” ma alla fine lei ha ceduto, ha confessato (credo) tutto. E sono rimasti insieme.

Io sto impazzendo, vorrei poter toranre con lei, ma lei non mi vuole più “voglio stare con lui al 100% e devo allontanarmi”.
Abbiamo amicizie in comune, che spingono verso di lui anch epesantemente. e lei si fa anche influenzare.
Lei sa che non puo piu sbagliare con lui, quindi cede nemmeno a uno sguardo sbagliato con me.
E lui, bhe, e la sua seconda ragazza e il suo primo vero sesso con qualcuna che lo fa impazzire.

Ho ancora speranza?
Come posso riconquistarla? E si nel caso egoistico, come li faccio mollare?

So di essere cattivo ma in tutta questa storia ho solo alla fine pensato a lei  dandomi la mazza sui piedi. Ed ogni volta che lei tornava, ho fatto il 30 dandole spazio. e mentre io andavo a lavoro, lui era li a provarci di continuo e lei ha ceduto.

Sembra patetico lo so ma ho davvero bisogno di sapere, Come posso riconquistarla e tornare da lei.

Grazie a tutti

da: Daniele

24 Commenti

  1. Daniele, tu sei innamorato e forse come dici non l’hai dimostrato in modo costante; lei forse lo era, ma ora ha trovato uno più giovane,affine ed affettuoso.Lei non mi pare molto coerente,decisa e seria; sta giocando con voi due, sicuramente prova qualcosa ma, forse perché molto giovane non vuole impegnarsi a fondo ,forse vuole solo divertirsi e prendere più che può in termini di “benessere” ed empatia im un contesto che non voglio definire squallido, ma quanto meno ambiguo.
    Ti consiglio di allontanartene,anche logisticamente, posso capire quanto sia deprimente sentire la tua amata che scopa sopra la tua testa!

    • Grazie stany per la risposta.

      La verità e che ho provato a farle vedere cose diverse ma alla fine opta sempre per lui.

      So della differenza di età, ma adesso lei è cresciuta. In più non sta piu giocando con tutti e due, nel momento in cui ha ammesso a lui ogni cosa e lui l’ha perdonata sono in una botte di ferro.

      Ma posso credere che lui abbia tutta sta fiducia? Un amico sta continuando ad insistere, e a fargli capire che lei non ha confessato tutto, magari per minare quel poco di fiducia.
      E lei è sempre spinta a stare con lui, ora più che mai perche non può sbagliare.

      Cosa fa tornare una ragazza del genere? Nulla, finche non si molla con lui.

      Sono stanco di aspettare. voglio pensare a me e “riprendermela” pian piano riconquistandola, ma si devono mollare.

      In più cosa davvero la farebbe tornare indietro? Gelosia?

      Nel momento in cui sparisco, le lascio uno spazio tranquillo in cui crescere con lui. non va bene

      • Senti, stai vivendo male la situazione; capisco che in guerra ed in amore tutto sia consentito ma sperare che la tua amata ritorni sol perché un amico comune (il ruffiano della situazione) raccontando tutto al 23enne possa far saltare il loro rapporto, non solo sarebbe una manovra subdola che potrebbe creare un forte risentimento in lei, che ti farebbe ottenere il risultato opposto ma, non la vedo come operazione dignitosa per te.
        Mi sembra un atteggiamento egoistico d puerile.
        Io direi di parlarle chiaramente, di dirle sinceramente cosa provi e darle una sorta di ultimatum.Sai che soddisfazione “riprendersela” a fronte di un ripudio da parte di lui che,magari, per ripicca posto che voi torniate insieme, un domani, possa diventarne l’amante (come del resto è già stato).
        La vedo dura, Lei deve fare chiarezza in se, maturare e stabilizzarsi.
        Tieni conto che lei HA GIÀ SCELTO!

  2. Senti, nove anni di differenza sono assai: immaginati sulla sessantina con lei che rompe il caz.. perché vuole andare a fare il pellegrinaggio a Medjugorje e te vuoi solo vederti la partita del Napoli in santa pace. Non raccontiamoci cagate, a parte rari casi, ‘ste differenze d’età prima o dopo, in una maniera o nell’altra si pagano. Al di là di ciò è sempre bello vedere come una ragazzina possa tenere saldamente per le palle un uomo maturo (per quanto i trent’anni di oggi poco si differenziano dai diciotto) ed un coetaneo contemporaneamente. Ah, l’immenso potere della Feeg…
    Onesto, io spero che il giovine ventitrenne la molli e lei si tuffi a bomba tra le tue braccia; soprattutto perché in tutta questa storia di gomma la parte maggiormente lesa mi sembra lui, con te al secondo posto e lei non classificata .

    • Mio padre aveva nove anni più di mia madre che è morta 31 anni prima di lui. Negli ultimi vent’anni si è frequentato con una con 16 anni di meno, (ciascuno a casa propria,solo gli ultimi 3 anni a casa di lei che gli faceva quasi da badante).
      Nove anni non sono molti, anzi, considerando che la donna con la menopausa mediamente cambia ed invecchia prima, il rapporto sarebbe equilibrato.
      Solo che oggi ina cinquantenne si sente una ragazza di trent’anni, ed una ventenne non vuole impegnarsi, ma si vuole divertire almeno fino ai trenta. Se poi l’amore arriva, allora ci sono figli ecc…
      Ma, posso che questa consapevolezza non c’è nemmeno a cinquanta.
      Io a sessanta suonati, non riesco ad andare in montagna (non a Lourdes), perché mia moglie (credo ancora per poco) non vuole sbattersi a camminare al freddo … ed è più giovane!

      • touché, anche i miei hanno otto anni di differenza. Credo che , come dici, sia più un segno dei tempi che una questione di “età biologica”. Oggi come oggi nove anni di differenza sono parecchi, più per una questione di mentalità che altro.

  3. Raga tutto vero tutto giusto..

    E si tutto egoistico.

    Lui e la parte piu lesa e fa cmq il morto di f… perche e la sua seconda storia e non conosceva nulla del sesso. Si lei e la non classificata perche se l’è goduta.

    Ma lui l’ha perdonanta, sono appesi a un filo sulla fiducia, lei nn vuole che lui e SI E ALLONTANATA DA QUASI TUTTI, e si lei, HA SCELTO LUI.

    Ma posso davvero credere che non ci sia un modo? CHe ci sia solo l’allontanarsi.

    Raga ho 30 suonati e non sono un 18enne. Ma davvero quello che provo per sta ragazza e troppo forte.

    Come me la riprendo?

    • Non è un oggetto che ti puoi riprendere…
      Se tu l’ami per davvero, devi volere il suo bene al di sopra di tutto!
      Rifletti: se lei dovesse tornare,dandole il beneficio dell’inventario, in questo caso:della prova, con l’altro (siamo nel terzo millennio ) , saresti sicuro che avrebbe scelto te consapevolmente,senza condizionamenti.
      Ma attraverso un sotterfugio correresti il rischio di essere la sua ruota di scorta, magari per poco fino a che magari troverà un terzo; poi dici che il 23enne è talmente preso sessualmente, che passerebbe sopra sicuramente alla confessione della vostra relazione (come stai facendo tu del resto).
      Ergo: se riesci parlale chiaramente; altrimenti non cercarla più e toglitela dalla testa…rischi che diventi un’ossessione con tutte le potenziali implicazioni del caso.

  4. ti dirò quello che ho fatto io : ho aspettato . Senza farmene una malattia , realizzando le mie cose, per oltre due anni ed a quel punto avevo la tua età.

  5. Senti io trovo assurdo che un uomo a 30 anni debba trovare il modo di far lasciare due ragazzi di 21 e 23 anni, a prescindere dai comportamenti di lei e da quanto tu sia innamorato. L’amore nei tuoi confronti dovrebbe essere spontaneo, puoi farle ancora capire che la ami con tutto te stesso e che la vuoi, ma poi basta, se lei ha scelto quest’altro ragazzo accettalo, che gusto ci sarebbe eventualmente ad avere accanto una ragazza che sta con te dopo che tu (o i tuoi amici) manovrate per minare il loro rapporto o per mandare le cose come vuoi tu? Boh….è chiaro che stai male e che ci soffri…ma io penso che bisogna anche saper perdere, incassa e vai avanti con la tua vita, evitando di vederla. Tu in passato hai fatto lo stronzo, ora fa la stronza lei, non è questione di trovare né ragioni né colpe, è evidente che lei si è comportata male ma ora le cose stanno così, per me ci faresti più bella figura a non metterti in mezzo….se vuoi fai un ultimo tentativo, ma poi stop, lascia perdere.

  6. Daniele, davvero non sai accettare un no? Mi sembri molto egoista, molto preso da te. Capisco che la ami, che hai sopportato da lei molte cose come dici (ma sei stato anche altrettanto stronzo – parole tue), ma lei è una persona, non un essere che non ha potere decisionale. Se ha deciso per l’altro, dovresti prendere e incassare. Perchè se non lo sai in una coppia a volersi, bisogna essere in due. Se uno dei due è contrario, non esiste coppia.
    Tutto questo minare la fiducia dell’altro, strategie di guerra attuate con il tuo amico, non ti fanno certo onore. Intanto se lei scopre il tutto otterresti l’effetto contrario, ma davvero non sai duellare lealmente e ad armi pari?
    E comunque il fatto che tu provi molto amore (o è una questione di principio perchè lei non può lasciarti per un altro ragazzo, addirittura più giovane?) non è un deterrente per poter ricorrere a tutti i mezzi per ottenere in “premio” la ragazza. Sapessi quanta gente nonostante tutto l’amore di questo mondo si è dovuta rassegnare! Evidentemente tu non vuoi il meglio per la tua ragazza, che ha già scelto, ma solo il meglio per te. E amare vuol dire anche lasciare andare la tua ex e permetterle di scegliersi chi vuole.
    Tra l’altro non mi piace il tuo modo di ragionare: che cavolo significa “che la donna siccome va in menopausa diventa più vecchia prima e per l’uomo quindi è logico scegliersi una più giovane”? Questo modo di vedere le cose (a parte che non è vero, molti uomini sembrano parecchio più vecchi dell’età che hanno rispetto alla loro consorte anche se sono coetanei) è relegare la donna a un essere di compagnia puremente decorativo e basta. Vorrei farti notare, che come gli uomini, abbiamo oltre che un corpo, più o meno carino, anche un cervello, un carattere e dei sentimenti (che tu mi sembra ignori in favore solo dei tuoi). Se ci si innamora di una persona la si ama punto e basta. Non è che si smette di amarla perchè potrebbe invecchiare e non essere più bella come quando la si è conosciuta.

  7. Capisco tutto e ripeto so di essere egoista.

    Ma comunque è già successo che lui ha paralto con lei e pare lei abbia confessato “tutto”.

    Teoricamente non posso piu andarle a parlare, si è voluta allontanare perche non può più sbagliare con lui. Si è allontanata anche dagli amici.

    E’ giusto l’andarci a parlare un altra volta e sbagliato rompergli la cosa e uscirne pulito. E’ anche giusto il fattore età.. ok tutto.
    (nel senso chè sia un bel distacco, io non ho parlato di logica nelle più giovani, menopausa ecc)

    Ma vedetemi li, lei che esce con lui e me li trovo davanti. Io torno ad essere il normale, non il tappetino (dato che lei ha fatto il doppio gioco) ma che sensazioni devo provare a dar lei per, non so, farle riprovare qualcosa?

    So di essere alla frutta.

    Grazie sempre

  8. Scusa Daniele, era Stany che diceva:

    “Nove anni non sono molti, anzi, considerando che la donna con la menopausa mediamente cambia ed invecchia prima, il rapporto sarebbe equilibrato.”

    Bè non posso non pensare che qualsiasi rapporto sia squilibrato con uno che la pensa così. Decisamente se tu pensi a un donna come una persona che con il tempo diventa carne avariata… Bè ma non sei normale o uno talmente superficiale da vedere una donna solo come un bel soprammobile da mostrare in giro e tenere solo per la sua bellezza. Intelligenza, tenerezza, dolcezza, cultura, personalità e tutto quel che c’è in un essere umano si vede che per te non contano. Tanto con la menopausa una donna cambia e invecchia prima mentre l’uomo invece rimane giovane per sempre, non perde i capelli, non mette su pancia, non diventa più collerico e intrattabile e non deve nemmeno prendere il viagra.

    • Guarda Daniela (ti chiami come mia moglie), che io mi riferivo alla fisiologia della donna che,con la menopausa perde la peculiarità principale, non certo le doti intellettuali,etiche,morali,ecc…
      Nella fattispecie rispondendo ad una valutazione che asseriva l’uomo a sessant’anni in “ritardo” rispetto ad una moglie di cinquanta…..E mi riferivo non solo al segmento di età citato, ma approfondendo, valutavo complessivamente un rapporto di coppia avente una differenza anagrafica di 9/10 anni; in cui, un “capofamiglia” per cultura e tradizione ha sempre avuto nel corso del tempo un’età superiore che mediamente, era di 5/10 anni rispetto alla moglie. Oggi forse assistiamo al fenomeno inverso: donne quarantenni che si accompagnano con giovani uomini. Questo è l’effetto dell’evoluzione sociale (molto contraddittoria nel suo manifestarsi),magari proprio perché i mariti cinquantenni cominciano ad avere bisogno dell’aiutino! Per rimanere nell’ambito delle battute,stante che sia verosimile che un sessantenne utilizzi la pillola blue (anche se oggi vediamo molti trentenni insicuri e disorientati dal mondo femminile,farne uso) ,possiamo dire che la donna non ha problemi,come dice il proverbio (che in dialetto fa rima ma in lingua , no) :, ” l’uomo finché si addrizza,la donna finché pi@cia”. Con la differenza sostanziale che Anthony Quenn a ottant’anni ha fecondato la moglie di quarant’anni di meno e, cinque anni dopo avrebbe potuto rifarlo; non così “fisiologicamente” possibile per lei esserlo, dopo quel tempo (anche se mia moglie,caso più unico che raro rimase incinta, per la prima volta, con me a 44 anni suonati…)
      Adesso puoi dirmi che sono in poco misogino: può darsi!

      • Quel che non mi è piaciuto del tuo commento è questo fatto di vedere completamente decadente una donna che è in menopausa. Ma ce li hai gli occhi? Dove sta questa decadenza (ho amiche che danno parecchi punti alle quarantenni)? Intanto forse succedeva tanto tempo fa che la vita era molto più faticosa e le persone invecchiavano prima (tutti e due). Ma comunque ci si innamora di chi capita, a meno che non si vada in giro a chiedere la carta di identità prima di chiedere il numero di telefono. E fare un ragionamento a priori come il tuo presuppone che tu nella donna prediligi molto di più il suo lato estetico che quello globale cioè la dolcezza, il carattere, il sentimento e qualità varie.
        E alla tua età (non sei certo un ragazzino) lo trovo piuttosto vedere le cose con superficialità e immaturità. Io non amo troppo la differenza di età fra una coppia (i miei nonni coetanei, i miei genitori solo due anni, io e mio marito un solo anno) ma ovviamente ci sono poi le eccezioni che confermano la regola. Che Anthony Quenn sia riuscito a fecondare sua moglie di 40 anni, a me ha fatto abbastanza schifo. Mi spiego: uno non capisco come abbia potuto una donna di 40 anni andare con un uomo così vecchio, secondo: tu eri nella loro camera da letto? Che ne sai che non abbia avuto un aiuto o fatto la fecondazione artificiale? Lui era abbastanza ricco da pagare tutto e tutti. In ogni modo trovo da incosciente sia fare che avere un figlio a quell’età. E’ sicuro che un figlio di una persona di 80 anni non verrà cresciuto da suo padre, magari da tutti i suoi soldi si, ma non avrà l’affetto e la guida di un padre, cosa che non si può comprare. Certo una donna può rimanere vedova pure con un marito giovane, ma è sicuro che un uomo di 80 è destinato a morire abbastanza presto.
        Che poi la donna deve piacere e all’uomo basta che abbia l’alza bandiera… bè l’uomo può fare ancora il suo dovere, con aiuto o no, ma pure lui deve piacere a lei, se no la donna non ci va.
        E non venirmi a dire che solo perchè un uomo può ancora avere figli in età avanzata può avere la pretesa di prendersi una donna giovane. Grazie a Dio sono di solito le donne che guardano i soldi che vanno con uomini vecchi. Le donne vere quelle che amano chissà perchè si prendono uomini giovani e sani, uomini che potranno star accanto a loro e ai loro figli.
        In ogni caso vorrei farti notare il rovescio della medaglia di avere una donna molto più giovane: perchè quando il suo uomo diventerà vecchio, si cercherà un coetaneo o uno più giovane. E alla faccia della menopausa se lui è un uomo sano e senza malattie potrà farlo pure senza avere problemi di rimanere incinta.

        • Al cuor non si comanda!
          P.s. Il “proverbio” era molto più triviale, rispetto alla tua interpretazione elegante; te lo ripeto in vernacolare perché sintetizza la vera natura del concetto che ho espresso sopra, in riferimento non solo alle forze in campo che consentono il perpetuarsi della vita , ma soprattutto alla vera indole dei rapporti tra i sessi, almeno nell’accezione comune e allo stereotipo che in fin dei conti tu pure,citi : uomo vecchio con donna giovane che si trova l’amante giovane (che poi per combinazione è la trama del film con Anthony Quinn ,con Kevin Costner, di cui non ricordo il titolo).
          Comunque in dialettale:
          “L’omu fin cá sdrisa la fumna fin cá pisa”

  9. Il film che citi (Revenge – vendetta) è uno dei film peggiori che abbia mai visto. Nel film Quinn è un boss della malavita messicana che invita nella sua casa un pilota (Kostner) che in Vietnam gli ha salvato la vita. Kostner si innamora (ricambiato) della moglie di Quinn e quando questo scopre i due amanti, la vendetta sarà terribile. Il vecchio infatti fa malmenare a morte (si salverà per miracolo) il suo amico e dopo aver sfregiato la moglie la consegna in un bordello dove drogata non potrà opporsi ai voleri di tutti gli uomini che vorranno per averla. Una vera schifezza di film, nessun insegnamento, niente di cui parlare, solo disgusto.
    Per il proverbio come hai fatto ben notare tu non è un proverbio (che di solito rilascia sempre perle di saggezza) ma solo un detto abbastanza triviale che non è nè verità assoluta, nè insegnamento.

    • vabbè, non sei mai contenta!
      Gli insegnamenti si possono trarre da qualunque circostanza; dal film che citi,ad esempio: Che non si devono tenere i piedi in due scarpe!

      • Sbagli. Nel film si capisce che se anche la moglie del boss avesse provato a lasciarlo, senza tenere il piede in due staffe, non avrebbe mai potuto andarsene via senza incappare, come per l’amico, in una terribile vendetta (e questo anche se non si fosse innamorata di Kostner e avesse capito di aver fatto un enorme sbaglio a sposare suo marito). L’uomo interpretato da Quinn è infatti un essere che “possiede” le persone, e una moglie poteva essere lasciata, ma mai lasciarlo. Non c’è insegnamento, quindi, perchè il film racconta solo la storia di un essere enormemente crudele e vendicativo.

        • In fondo hai ragione, se si ama si dovrebbe riuscire a “lasciare” andare l’altro, quando una storia finisce; ma le cronache di questi giorni ci insegnano che la mentalità del possesso è molto diffusa e, non tutti gli uomini protagonisti di questi casi erano assimilabili al boss della malavita messicana del film. Penso solo che il retaggio secolare della nostra cultura incida pesantemente, in modo anche inconscio talvolta, sui rapporti di coppia, dimostrando che l’uomo, molto spesso è la parte debole, almeno dal punto di vista sociale, psicologico e comportamentale…..

  10. tutto bello
    XD

    Help

  11. Allora ti do la soluzione: vai avanti con la tua vita.

    Tu ti sei fissato con questa solo per il fatto che alla fine non ha scelto te.
    Prova a frequentare donne tue coetanee se ce la fai.
    Io a uno come te, se a 20 me lo rivoltavo come un calzino (e infatti il mio primo fidanzato aveva 9 anni più di me) ora ( trentenne e milf) non me lo cagherei manco di striscio 😉

  12. Daniele ci sono relazioni che non si possono riaggiustare. Come già detto, in coppia bisogna essere in due a voler stare insieme, se uno solo non vuole, la coppia non esiste più. Purtroppo in alcuni casi ci si deve rassegnare, fare ammenda degli errori fatti, comprendere quel che si vuole dall’altra persona e come non dovrebbe essere, e rimettersi in gioco dopo un lasso di tempo nel quale si sarà riusciti a dimenticare la ex. So che non è facile, per nessuno è facile, ma posso dire che non si muore, che si sopravvive, si rinasce e si torna ad innamorarsi di nuovo.
    Inoltre ricorda che lui non “ha vinto” perché mentre tu lavoravi lui era lì con lei. Lei è una persona che dovrebbe sapere quel che vuole e aver diritto di scelta. Non è che puoi inculcarle nella testa il suo amore per te, né “convincerla” ad ogni costo che tu sei la persona giusta per lei. Se l’amore funzionasse così basterebbe avere più costanza di un altro nel corteggiare e conquistare così ogni donna che si vuole. Magari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *