Home / PROBLEMI DI CUORE / Paura di non essere abbastanza

Paura di non essere abbastanza

Ciao a tutti! Mi chimo Elisa, ho 19 anni. Non sono molto pratica di queste cose, però ho bisogno di aiuto da persone che non conosco, sono giovane e forse sono più innamorata dell’ idea dell’amore, che della persona stessa (anche se non credo perché sono abbastanza innamorata). Le cose stanno così, frequentiamo lo stessa scuola  e io mi sono innamorata di lui, Andrea. Lui è l’unica persona che riesce a farmi sentire speciale e apprezzata. Non ho fiducia in me stessa quindi dubito di qualsiasi cosa.
Io e lui prendiamo il pullman insieme e molte volte se ci capita di essere vicini ci parliamo, ridiamo e ascoltiamo la musica, poi ci vediamo nei corridoi, dove  molte volte lui si ferma da un gruppo di mie “amiche”, che per la cronaca non sopporto perché stanno sempre a leccargli il culo come se fosse un dio. Io lo vado a salutare, ed è li che mi stupisce ,mi saluta con ampio sorriso e due occhi dolcissimi che non vedo fare nessun altro, non ascolta più le loro chiacchiere inutili e mi abbraccia, scambiamo giusto due parole che le altre si intromettono coi loro discorsi e tentano nuovamente di attirare la sua attenzione cosa che io non  sopporto e per il quale me ne  vado.
Quindi vi chiedo dei consigli … a parere delle mie amiche (vere amiche) le altre ragazze sono solo gelose di come lui mi tratta pensate sia vero?
Faccio bene ad andarmene quando non le posso più sopportare? O dovrei restare li e lottare?
Secondo voi quando me ne vado e possibile che lui pensi che sia per colpa sua? e che per questo pensi che non lo sopporto quando in realtà è esattamente il contrario?
Adesso siamo in stage e so dove lavora dovrei passare a trovarlo?
Beh questa non è che una piccola parte della storia e per ora mi fermo qui, ma avrei veramente bisogno di confrontarmi con qualcuno, grazie

da: Elisa

2 Commenti

  1. Cara Elisa, io cercherei di fregarmene delle amiche (invidiose) che cercano di attirare la sua attenzione. E passerei all’attacco. Quindi perché quando capitate insieme sul pullman e siete soli mentre parlate dei vostri interessi non butti lì il fatto che ti piacerebbe tanto andare a vedere un film (che può piacere pure a lui) ma che nessuna amica si è offerta di accompagnarti perché a nessuna di loro piace quel genere? Sicuro se le piaci ti dirà che se vuoi ti ci accompagna lui. Ecco così potreste uscire insieme dopo la scuola e frequentarvi un po’ di più. Poi da cosa nasce cosa. Se questa scusa non è adatta al suo tipo, trovane un’altra che possa andare bene. Oppure sii diretta e chiedigli di accompagnarti a vedere una cosa che interessa entrambi. Vedrai che se è vero che quando ti vede il sorriso diventa a 32 denti, sarà lui poi a fare le altre mosse. In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *