Home / AMORE FINITO / Non Amo più mio Marito

Non Amo più mio Marito

Ciao a tutti, dopo tanti anni con mio marito, da qualche mese ho capito che non lo amavo più come prima, mai avrei pensato che l’amore finisse, sembrava per sempre invece non è stato così. Non riuscivo più a fare nulla con lui e non riuscivo più a dire di sì ad ogni sua richiesta. O si ama veramente o si deve trovare il modo di fargli capire che l’amore si è spento.
Per amore ho sopportato di tutto e di più mi è andata bene così perché l’ho amato tantissimo, ma le baruffe nell’ultimo anno assieme erano continue e a qualsiasi ora del giorno e della notte a un certo punto e ripeto dopo tanti anni di vita assieme non ce l’ho più fatta e ho preso la mia decisione.
Sono andata via da casa da 4 mesi,non sto benissimo lontano dai miei figli che sono grandi ormai e autonomi, mi manca molto della mia vita da moglie e mamma, anche se ho conquistato almeno un po’ di tranquillità. Lui mi sta mettendo i figli contro perché l’ho abbandonato ma si vive una volta sola e fingere sui sentimenti o stare assieme per convenienza non fa per me!!! Spero che un giorno i miei figli mi capiscano e solo per non sentire i genitori litigare dovrebbero essere contenti.
Si spera che tutto passi e tutto si risolva mio marito mi sta letteralmente mettendo nei casini più totali per tutto e questo per farmela pagare, non penso sia bello fargli credere di amarlo ancora quando non è così o soffrire per non far soffrire chi ti circonda.
Sono del parere che chi ti vuole bene ti deve capire e non giudicare. E soprattutto mai dire mai nella vita il mio amore doveva essere eterno, ma dopo tantissimi anni mi sono sposata giovanissima questo ad un tratto è finito non bisogna sentirsi in colpa direi.
Anzi ci vuole sincerità nella coppia e molto coraggio nell’affrontare le situazioni non è facile certamente ma deve essere così.

da: Rosa

27 Commenti

  1. Te le suoni e te la canti da sola… Noi cosa dovremmo dirti? Che hai ragione? O che c’è un altro? Tutte stesso teorie su come DEVE essere l’amore vi fottono il cervello. I tuoi figli capiranno…

  2. Quante scuse ti stai dicendo per non sentirti in colpa? I tuoi figli sono grandi, quindi come “capiranno” la tua scelta (si vive una volta sola, no?) capiranno anche se il padre mente o meno. Avresti potuto dimostrare ai tuoi figli valori più importanti. La codardia paga sempre.

  3. Guarda che l’amore non è tutto nella vita. Come credi si mantenga una famiglia? Con l’amore da adolescente? Hai giurato amore davanti a Dio, e nessuno ti ha costretta. Da figlia disprezzerei una madre che mi abbandona. Tu da figlia cosa sentiresti? Non c’è solo l’amore nella vita di famiglia. Questo è un comportamento infantile, non giustificarti con noi. Se questi anni ti pensavano potevi parlare con uno psicologo. Certe donne perdono tutto per niente..

    • Incredibile questo commento. Rosa sta vivendo un momento difficile è cosciente di più perché si, nella vita si può Che non amare più! Lei è cosciente di questo aiuto e per tutta risposta si sente solamente critiche.
      Per lasciare in amore ci vuole coraggio la maggior parte non lascia tradisce quindi io trovo una persona che, consapevole di non amare più, cerca aiuto, una persona vera!
      E poi lascia stare i giramenti fatto in chiesa lo fanno tutti e automaticamente tutti si lasciano.

      • Grazie di cuore Alessandra, è sempre più difficile per me questa situazione e spero che il tempo mi dia la serenità di cui ho bisogno..
        Appunto bisogna essere persone vere e affrontare con coraggio situazioni che fanno soffrire…
        Sai a volte penso che dovrei ripensarci e tornare indietro per non far soffrire gli altri, ma nessuno penserebbe a quanto soffrirei io!!! Allora vado avanti con i miei stati d’animo belli o brutti che siano sperando che qualcosa migliori….

  4. Mamma mia certo che state impicciati….non capisco che ha scritto di male sta donna sinceramente, rispetto a tante altre. In fondo non sappiamo nulla nello specifico della situazione, ha detto che è stata molti anni con il marito e che si è sposata molto giovane, che per amore di lui ha sopportato molte cose (non sappiamo nello specifico), che è un anno e più che le cose sono degenerate e lei non ce la fa più, che i figli sono grandi e autonomi (non sappiamo l’età, potrebbero avere pure più di 20 anni)…..dove sta il problema? Per me ha fatto bene se non era più felice. “Da figlia disprezzerei una madre che mi abbandona” bè, lei non ha detto di aver abbandonato i figli e comunque non si è capito bene questo fattore. Di certo due genitori che si lasciano, a prescindere da chi dei due se ne vada di casa, non significa essere abbandonati, e pretendere che un padre e una madre rimangano insieme per noi figli anche se ormai sono palesemente infelici è egoismo.
    “Certe donne perdono tutto per niente”, ma di che parli se non sai minimamente che cosa ha perso o non ha perso sta persona? Hai stabilito a priori che il marito è buono e bravo? O che la famiglia a prescindere da quanto ormai sia sfasciata all’interno vada mantenuta a tutti i costi?
    Indubbiamente come diceva il primo che ha commentato Rosa ha scritto senza chiedere un consiglio in realtà, forse si voleva solo sfogare in un momento difficile di cui non sappiamo nulla che ci possa consentire di giudicare. Sarebbe interessante sapere della questione dei figli, quanti anni hanno e se Rosa li continua a vedere. Unica cosa che si può dire è che dovrebbe continuare a fare la madre così come la faceva prima e vedere i figli il più possibile, anche se non è più a casa.

  5. “Certe donne perdono tutto per niente…”

    Sagge parole.
    Poi dette da una donna…ancora più sagge!!

  6. Rosa, sei rimasta molto sl vago e non hai detto molto. Si capisce solo dal poco che hai scritto che i figli sono grandi, e che da tuo marito hai sopportato di tutto e di più e che ultimamente litigavate troppo spesso.
    In questo contesto posso solo immaginare che tu abbia tenuto duro per molto tempo per la famiglia e per il marito che hai detto amavi molto. Finchè forse alla fine non ce l’hai fatta più e accorgendoti che non eri innamorata più di tuo marito te ne sei andata.
    Non dici se ti sei innamorata di un altro uomo, o dove stai abitando adesso.
    Posso solo presupporre che forse è così ma lo immagino solo perchè tuo marito sta facendo di tutto per metterti i bastoni fra le ruote e perchè i figli te li sta mettendo contro.
    Ma posso sbagliare e semplicemente potrebbe essere che tu sei solo fuggita da una situazione che ti aveva esaurito e distrutto mentalmente e fisicamente.
    Ora se fosse così perchè non hai cercato di vedere i tuoi figli e di parlare con loro? Perchè non hai cercato di spiegare le tue ragioni? Tu puoi separarti da tuo marito ma non dai tuoi figli. E la cosa importante adesso è riprendere il rapporto con loro.

  7. Il problema, come al solito, è la fallacia del matrimonio. Se due esseri umani vogliono stare insieme lo fanno con o senza il benestare di Dio o del comune di residenza e, generalmente, due esseri umani NON vogliono stare insieme venti, trenta, cinquant’anni. Vengo da una famiglia che è rimasta in piedi ma mia madre a sopportato, mio padre col tempo è diventato infelice.

  8. Il punto è che nella vita O si ama o non si ama. Quando si ama davvero questo amore trasformarsi, può diventare un volersi bene, affrontare le vicissitudini della vita, ma non finisce.
    Poi ci sono gli altri amori, quelli che sappiamo dentro di noi che non sono grandi amori però ci adagiamo, li viviamo, possiamo anche creare una famiglia con figli, ma l’amore vero in realtà non c’è mai stato. Mi guardo attorno e vedo tanti uomini e donne sui quarant’anni che si mettano col primo che trovano. lo sanno dentro di loro che questo non è il vero amore però fanno finta che lo sia. Può durare una vita ma quanto mi spiace per loro non aver provato il grande amore.
    Non condivido il pensiero di rado, io credo che siamo nati per amare e se troviamo il vero amore questo può durare per sempre. Se ci vogliamo accontentare del primo disponibile allora si che sono casini.
    Per quanto riguarda te Rosa, credo che questo uomo non lo hai mai amato al 100% non so se adesso sei sola o sei un altro non lo spieghi… però non trovare a giustificare ciò che hai fatto dicendo che è una cosa ovvia quando non si ama. Hai mai amato davvero tuo marito ?

  9. Quoto quanto scritto da Pinky, ma aggiungo un’altra cosa.

    Regolarmente, e dico REGOLARMENTE, le persone che si pongono nella posizione di Rosa usano parole che trasudano un egoismo oserei dire nauseante…e mi chiedo, ma tali persone si sono mai trovate dalla parte opposta? Dalla parte di chi deve subire le conseguenze di un atteggiamento simile?

  10. Ma perchè travisate quel poco che ha detto Rosa? Avete letto questo?
    “…dopo tanti anni con mio marito, da qualche mese ho capito che non lo amavo più come prima, mai avrei pensato che l’amore finisse, sembrava per sempre invece non è stato così.”
    e ancora:
    “Per amore ho sopportato di tutto e di più mi è andata bene così perché l’ho amato tantissimo, ma le baruffe nell’ultimo anno assieme erano continue e a qualsiasi ora del giorno e della notte a un certo punto e ripeto dopo tanti anni di vita assieme non ce l’ho più fatta e ho preso la mia decisione.”
    Come fate a dire che non ha amato suo marito? Lo ha più volte precisato e se è stata con lui fino a che i figli sono stati grandi, sicuro lo ha amato per molti anni.
    Quindi lei ha scritto poco ma almeno non capite tutto il contrario di quel che ha detto.

    • Grazie Daniela, avere qualche persona anche virtualmente che capisce queste cose, fa star un po’ meglio!!!
      Grazie grazie e grazie anche ad altri/e che hanno capito o almeno cercato di capire…..
      Ripeto è dura ma si deve andare avanti!!!!

  11. Dopo 30 anni ti sei stufata di tuo marito, probabilmente ti sei proprio rotta le scatole dei continui litigi e malumori che provavi avendolo al tuo fianco…così lo hai lasciato. Bene, contenta tu contenti tutti.

    I tuoi figli ormai grandi capiranno ma non approveranno e se anche approveranno lo faranno a fatica.

    L’amore finisce, È inevitabile, per questo non bisognerebbe sposarsi, mai, a mio avviso due che si amano stanno insieme lo stesso, con o senza matrimonio (pur essendo donna non ho mai sognato di vestirmi da principessa per un giorno, a me piacciono le moto! E spero che per mia figlia sia lo stesso).
    Le uniche coppie sposate che conosco che sono state insieme fino alla fine rientrano nelle seguenti casistiche:
    Uno dei due è morto prematuramente in giovane età
    Si sono traditi vicendevolmente fino al raggiungimento della vecchiaia con relativa pace dei sensi
    Uno dei due ha avuto molta pazienza e ha sopportato di tutto…fino a che l’altro è morto e l’ha vissuta come una liberazione (non so voi ma io conosco una decina di vedove che dopo il lutto sono rifiorite).

    Quindi cara Rosa che dirti? L’importante è che tu sia convinta. In colpa ti sentirai sempre, però se sei serena cosí ti auguro il meglio.

  12. Semplicemente tu non hai mai trovato il vero amore , infatti il vero significato della parola amore è per sempre. Magari hai avuto un forte sentimento ma non era amore altrimenti non finiva, stare bene è un diritto di tutti ma forse dovevi accorgerti prima del tuo stato d’animo. Non credo che tuo marito ti metta contro i tuoi figli , se sono grandi e vedono un genitore abbandonare l’altro penso che sia facile dare la colpa a chi scappa no? Forse se ti sta andando tutto male è per i tuoi sensi di colpa non credi? Certo fingere di amare è sbagliato ma forse sei stata troppo avventata non credi?

    • L’amore finisce. E può accadere per tante cause. Io ho amato mio marito per quasi 30 anni ma alla fine non era più lui, era cambiato talmente tanto, che l’uomo che avevo sposato ormai dentro di lui non c’era più. Non puoi dire che se era veramente amore sarebbe durato tutta la vita. Si vede che sei molto giovane e che la vita non ti ha segnato. Se mio marito non si fosse ammalato, se non fosse cambiato così tanto, noi saremmo ancora insieme. E te lo dice una che lo ha sempre amato, mai tradito, anche adesso che siamo separati. Ma non lo amo più. Mi ha sfinito, mentre aspettavo che tornasse quello che avevo sposato, mi ha esaurito. E alla fine io mi sono accorta di amare ancora quello che era, ma non quello che è diventato. Ora è vero mio marito era bipolare latente, e quando è uscita la malattia è uscito completamente dai binari (ma io non lo avevo capito e continuavo a sperare tornasse in sé). Ma non puoi dire che solo perché non siamo rimasti insieme per sempre non ci siamo amati. O che Rosa non abbia amato davvero suo marito solo perché non è rimasta con lui tutta la vita. Lei ha detto che ha sopportato (proprio perché lo amava tantissimo) da lui molte cose, che alla fine non ce l’ha fatta più a dire di si a ogni sua richiesta. Vedi Massimo c’è anche da dire che con la vecchiaia si cambia, si diventa dispotici. Non potrebbe darsi che anche il marito di Rosa sia cambiato in peggio (cosa molto facile)? E che anche Rosa alla fine proprio perché ha sopportato per tanti anni alla fine non ce l’ha fatta più? Forse per dare un giudizio su questa cosa bisognerebbe essere nei panni di Rosa, perché solo lei sa quanto ha amato suo marito e quanto alla fine, per lasciare figli e marito, non ce la facesse più.

      • Mi dispiace per te evidentemente nemmeno tu hai mai trovato il vero amore ma ricorda , non è una cosa unilaterale, vero amore è un elemento condiviso viene da tutti e due e quello vero è eterno, quello che finisce è solo un imitazione una favola che avete vissuto che non era vera, purtroppo non sono me giovane ne poco segnato anzi tutto il contrario hai sbagliato anche qui. Spero che tu possa essere felice e trovare ciò che dico e allora capirai…

        • No io il vero amore l’ho provato. Se mio marito poi si è ammalato è un’altra cosa. Non sai tu di cosa sto parlando. Eravamo felicissimi e ci capivamo al volo. Non ho mai nemmeno pensato a un altro uomo. Hai ragione il vero amore è condiviso e noi lo abbiamo condiviso e non era certamente unilaterale. Mio marito era innamoratissimo di me e io di lui. Se la sua malattia era latente e purtroppo dopo 20 anni si è manifestata cambiando la sua indole purtroppo non è colpa di nessuno. Ma non dirmi che non era vero amore, davvero non sai nemmeno di che stai parlando. Comunque spero tu, possa trovarlo. Io ormai sono troppo in là con gli anni per ritrovarlo, e comunque il vero amore si prova una volta o massimo due nella vita. E io l’ho già avuto. Difficilissimo, anzi impossibile, da bissare.

  13. Non è mai facile prendere queste decisioni.
    Io supporto il tuo coraggio, ma prova anche a comprendere che anche tuo marito starà soffrendo.
    Tempo al tempo ed anche i tuoi figli, con il vostro aiuto, capiranno la scelta.

  14. Vengo da una generazione in cui non si conviveva purtroppo, ma ci si sposava. Non si usciva fuori casa, soprattutto per una donna, se non si era sposata. Ciò nonostante io penso che matrimonio o no, il problema non è tanto il pezzo di carta ma i figli. Ora partendo dal presupposto che ora non sposerei, che sono contraria al matrimonio, soprattutto oggi che la gente non si sopporta nemmeno per un minuto e che l’egoismo e l’egocentrismo dilaga paurosamente, il problema non è tanto li matrimonio, ma come dicevo sono i figli. Quando una persona fa dei figli con un’altra inevitabilmente con quella persona ci è legata quasi a vita. Perché i figli purtroppo legano, almeno finchè non sono grandi. Quante persone sposate o non sposate stanno insieme per amore dei figli? Quante tradiscono ma non lasciano il partner per i figli? Ora benché sia contraria a trincerarsi dietro il tradimento per mandare avanti un matrimonio con figli, purtroppo posso assicurare che molti lo fanno. Ora quindi perché accanirsi contro il matrimonio? Certo sono d’accordo sul quanto mangiano gli avvocati per una separazione o un divorzio, ma il problema è un altro.
    Vorrei inoltre soffermarmi su quante persone solo fidanzate o conviventi e senza figli si fanno problemi a lasciare il partner anche se la storia non va bene.
    Quindi vedete che il problema non sono le istituzioni ma noi.

  15. Si vabbe Daniela anche tu però ti contraddici…di solito non sei quella che condanna gli amori a scadenza?

    Non è possibile svegliarsi dopo 5/10/15 anni e accorgersi che la persona che si ha accanto non va bene. L’amore quello romantico può finire ma poi subentrano altre cose. Finiamola di giustificare continuamente ‘ste persone irresponsabili per piacere.

    • Penso il caso di Rosa sia diverso. Per gli amori a scadenza sono d’accordo solo perché la generazione che vedo oggi non è in grado di andare oltre qualche anno insieme. Inutile quindi sposarsi. Fosse per me, e sto dicendo una cosa estrema, non dovrebbero fare nemmeno figli, perché tanto è quasi sicuro che dopo pochi anni si lasceranno.
      Non li giustifico, ma se la società è malata, viziata, egoista ed egocentrica (come più volte mi pare hai asserito anche tu) possiamo imporre alle persone di amare per sempre? Se si potesse ripristinare e inculcare di nuovo in queste nuove generazioni i valori di una volta, magari. Ma dubito che si possa fare.

      • Ah dimenticavo ho detto che non mi risposerei non perché sia contraria all’istituzione. Ma perché a me il pezzo di carta non serve per amare per tutta la vita una persona. Purtroppo quando ero giovane io non ho potuto fare diversamente, ma non è una firma su un registro che ti fa sentire legata a una persona. Il matrimonio alla fine è un contratto e basta.
        Ma io parlo di sentimenti che è diverso. E’ vero la mia unione con l’uomo che amavo è finita, ma io credo che questa cosa non sarebbe accaduta se non fossero intervenute delle circostante particolarmente sfortunate. Almeno questo è quel che è successo nel mio caso.

  16. Ciao rispondo un po’ a tutti, io ho lasciato mio marito dopo tanti anni perché non andavo più d’accordo e non per un altro e non si sta assieme per forza o per finzione quando non si ama più, alle persone ipocrite che dicono di aver giurato davanti a Dio amore eterno fatevi un esame di coscienza siete quelle che non avete il coraggio di lasciare i mariti per far credere a tutti di essere donne, mogli mamme speciali fedeli o altro e poi avete l’amante ( ne conosco una marea di queste) quindi non giudicate una persona solo perché avete le vostre idee, se voi state bene col vostro lui nessuno vi dice di lasciarlo, ma per me non era così ho provato a riavvicinarmi tante volte in questi mesi di distanza, ma dopo 10 minuti assieme si ricominciava a litigare, allora ho optato per la tranquillità…..Ripeto io non sto bene mi manca tutto, e spero che col tempo tutto passi ..Premetto che non ho abbandonato i figli come dice qualcuno, vivono per conto loro e magari se loro avessero continuato a vivere in casa questa scelta non l’avrei fatta, ma per loro ci sarò sempre
    Per chi vuole sapere qualcosa di più di me ho 52 anni sono stata fidanzata con lui per 5 anni e 33 di matrimonio penso che un pezzo della mia vita l’ho data alla mia famiglia che ne dite!!!!
    Buona giornata e un abbraccio virtuale a chi mi giudica male e chi è d’accordo con me……Libertà di parola a tutti

    • Secondo me “alla società” hai dato tanto, nel senso che il tuo ruolo di moglie e madre lo hai ben che ricoperto sicuramente alla grande in 33 anni.
      Ora è giusto che pensi a te, la vita alcuni dicono che ricomincia a 50 anni.
      Se non ami più tuo marito hai fatto bene a dirgli la verità e andartene di casa.

      Vorrei vedere quante nella tua situazione riuscirebbero a fare lo stesso (considerati gli anni di relazione), a volte è più facile, codardamente, far finta di niente e restare in una situazione che non ci piace per paura che facendo qualcosa si possa finire peggio.
      Magari poi col tempo tu e tuo marito vi riavvicinerete, se non altro per farvi da bastoni della vecchiaia più in la, o forse entrambi vi rifarete una vita. Buona fortuna.

    • Appoggio il tuo coraggio. Il mondo è pieno di coppie infelici che mentono a loro stesse fino alla fine dei giorni. Poi, quando ci arrivano, alla fine dei giorni, rimpiangono di essersi accontentati.
      Buona libertà.

    • Cara Rosa,

      sei stata molto coraggiosa, sei vera e punto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close