Home / SOFFRIRE PER AMORE / Mi sento a pezzi

Mi sento a pezzi

Ci credete nell’amicizia tra uomo e donna? La mia è una storia a distanza, ma siamo insieme da 11 anni, ci vogliamo bene ma ora è uscita una sua vecchia amica di scuola. Sono passati ben 30 anni da quando non si vedono e si sono ritrovati 20 giorni fa. Lei abita vicino casa sua e sono già stati insieme al ristorante, al bowling, al cinema, dal medico come accompagnatore per una visita x lei e stasera, una pizzata tra amici e io qua, a 500km di distanza, sto male e piango e ho paura.

Paura che me lo porti via, paura che possano innamorarsi. Lui continua a dirmi di star tranquilla che lei è solo un amica, ma io ci sto male. Consigli? Grazie a chi mi risponderà.

da: Mary

3 Commenti

  1. ciao Mary, leggendo il tuo post ho capito per quale motivo non ho mai capito/avuto storie a così tanta distanza….massimo 20 minuti di macchina era il mio ideale…
    Veniamo a te comunque, mi dicevi che state insieme da 11 anni…beh, siete allora una coppia ben consolidata, considerando i 500 km che vi separano.
    Fossi in te, gli darei fiducia……visto che comunque ti ha raccontato il tutto.
    Tieni comunque gli occhi aperti e il tuo sesto senso vigile, nella vita non si sa mai!!
    un in bocca al lupo grande

  2. Io richiamerei quel vecchio amico del liceo tanto carino che non sento da anni, poi metterei a parte il mio lui ma tranquillizzandolo che tanto è solo un amico .

  3. Io la penso così, l’amicizia fra uomo e donna è molto difficile, io donna non uscirei di frequente con un mio amico e può esistere solo se non c’è attrazione fisica.Il tuo fidanzato potrebbe non essere interessato a lei, ma attenta le donne sono furbe, ma non puoi trasferirti da lui?dopo tanti anni vi dovete decidere a stare insieme convivere magari..un uomo vuole una donna vicino nel quotidiano altrimenti che storia è? è ora di dare una svolta alla vostra vita. È un parere che ti do non un consiglio, ti parlo per esperienza ma nel mio caso è stata colpa mia sono tornata nella mia città e ora ne pago le conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close