Home / PROBLEMI DI CUORE / Mi piace un’altro

Mi piace un’altro

Ciao a tutti, vi scrivo perché vorrei sapere se qualcuno di voi si è mai trovato nella mia situazione e come eventualmente si è comportato. Sono una ragazza di 25 anni fidanzata ormai da 6 con qualche mese di convivenza alle spalle. Premetto che all’inizio della mia storia il mio attuale ragazzo non mi aveva colpito molto a livello fisico, ma sono andata oltre e conoscendolo poi me ne sono innamorata. Sono stati 6 anni belli e brutti, la pensiamo in modo diverso su tante cose e spesso questo ci portava a litigare. A livello sessuale all’inizio bene, col tempo insomma, lui si avvicina a me e io sono un po’ fredda, fa parte anche del mio carattere o comunque mi lascio andare difficilmente al 100%.
Per motivi vari ci siamo dovuti avvicinate al lavoro del mio ragazzo, quindi di conseguenza ho cambiato lavoro anche io. Già dal primo colloquio avevo notato questo mio nuovo collega, dal primo giorno che ci siamo incrociati non sono più riuscita a dimenticare quegli occhi. Sguardo profondo, voce calda, alto e bello, bello per me. Il top. Ora mi sento come una 15 enne innamorata del fico della scuola e lui non ti considera. Lavoro lì da qualche mese ormai, e ho saputo che anche lui è fidanzato, da qualche anno ormai. La cosa che mi turba che non riesco a tenere lo sguardo, ho difficoltà a parlarci e lui di conseguenza sembra che mi eviti o comunque è di poche parole. Non mi cerca mai, delle mattine addirittura vado io con una scusa nel suo ufficio per vederlo, lui è gentile , cordiale ma proprio non mi guarda!

Mi sono fatta dei film e ora scopro che la realtà è un’altra che lui alla fine non lo conosco nemmeno. Io e il mio fidanzato abbiamo dei progetti di vita e io ora non so che fare, questa cosa mi ha destabilizzata e parecchio anche. Cosa posso fare? Cambiare lavoro? Fare finta di niente aspettare che il tempo possa farmi passare questa infatuazione? Vedo i suoi occhi ovunque, appena sento la sua voce calda mi agito, vorrei prenderlo e baciarlo, me ne vergogno davvero ma non so cosa mi stia succedendo dentro. Aiuto 😞

da: Nadia

7 Commenti

  1. cara Nadia, purtroppo ti sei fidanzata seriamente troppo presto. Successe anche a me, quando avevo 18 anni. Convivenza quasi immediata, lavoro assieme perché la feci assumere nell’azienda di famiglia e come spesso accade dopo 3 anni, la crisi. Sesso molto di rado e lei alla fine mi tradì con un mio operaio. Per cui il mio consiglio è questo: lascia il tuo compagno ora, prima di tradirlo. Perché così finirà. Per quanto tu possa negarlo a te stessa o auto convincerti che non succederà, se sei arrivata a questo punto vedrai che accadrà.
    Ed il dramma grosso per lui soprattutto, non sarà solo la fina della vostra storia in cui lui aveva puntato molto, sarà anche il fatto che lo hai tradito.
    Fai la cosa giusta, ma per entrambi.

    • Grazie di avermi risposto. Si dovrei lasciarlo adesso prima di mettermi in altri pasticci come matrimonio, figli ecc….devo prendere coraggio e non so come fare, ho paura di pentirmene. Sono convinta se questo mio collega fosse stato single e mi avesse fatto capire minimamente che gli potrei interessare forse ce l’avrei fatta a prendere coraggio, ma proprio non so come fare….credevo di stare bene invece sto male io e faccio stare male il mio ragazzo…

  2. Ma che razza di discorso è “se questo fosse stato single e e mi avrebbe fatto capire che avrei trovato il coraggio”. Tutte uguali, senza palle! Hai capito che non lo ami, perché se vuoi un altro vuol dire che non lo ami, e che fai: lo lasci solo se hai il rimpiazzo!!! Atteggiamento fortemente squalificante: io quelle così le uso e poi le abbandono, perché e’ quello che meritano! Lascialo a sto povero potenziale cornuto, dagli la possibilità di trovarsi una che lo ama non una che lo incornerà sicuro al 100%

    • Si è esattamente così, le cose non sono o bianche o nere, come ho appena spiegato ho sempre avuto il mio ragazzo, non l’ho mai tradito e mai lo farò…altrimenti adesso non sarei a scrivere su questo blog ma sarei già andata dove ho la testa da mesi!!! Non avere coraggio non significa non avere le palle, significa semplicemente che non so se questa sbandata è una cosa passeggera o se è un campanello d’allarme!! Ho paura di fare cose che poi potrei pentirmene, facile a dire “lascialo” dopo che hai condiviso praticamente tutto…La mia frase “se lui mi avrebbe fatto capire forse avrei preso coraggio” è vero!!’Percheè nel momento in cui realizzi che lui non è solo frutto della tua immaginazione ma ti vuole sul serio, beh lì torni coi piedi sulla realtà e la vita ti mette davanti a due strade,e sta a te a decidere ! Questo non significa che voglio il rimpiazzo, forse sarà un tuo pensiero e io esprimo il mio…per capire certe cose non è facile e io sto facendo di tutto per capirci qualcosa prima di fare soffrire il mio ragazzo…tutto qua…

  3. Nadia, continui a non capire, dimostrando di essere molto meno matura. L’amore non e’ una bilancia che pende dal miglior offerente (quella la usano le mign*tte). L’amore e’ scegliere volontariamente di vivere la propria esistenza con qualcuno/a. A te farebbe piacere se il tuo ragazzi ti dicesse “cara Nadia, tengo sempre nella testa un’altra e ci andrei a letto al primo cenno. Pero’ siccome non credo sia interessata a me, mi tengo a te come ruota di scorta”.
    Se ti innamori di un altro vuol dire che non sei innamorata e, indipendentemente da se ricambia o meno, DEVI PERMETTERE A LUI DI AVERE LA SUA VITA. L’amore, cara Nadia, e’ una cosa seria. Palle, si, si tratta di avere palle. Lasciare il proprio compagno perché non lo si ama più rientra nei comportamenti di chi basta a se stesso e rispetta le persone che ti hanno donato parte della loro vita.
    Non farlo, oltre ad essere un atteggiamento squalificante come persona, come donna, e’ da codardi, infimi, persone che NON HANNO PALLE di affrontare il futuro e l’incertezza da soli. Troppo semplice lasciare la strada vecchia per la nuova solo se si ha certezza che la nuova e’ meglio, troppo semplice fare “i conti” con i sentimenti e il culo degli altri. Ripeto: essere abbandonati già fa molto male, essere “cambiati per qualcuno meglio” e’ devastante. Non vorrei essere nei panni di sto futuro cornu**ne…

  4. ” ho paura di pentirmene”

    Vorrei sottolineare la tua immaturità con questa frase da te scritta che sottolinea la mancanza di responsabilità che hai ora (ma è’ anche normale alla tua età, non te ne sto facendo una colpa…vi siete messi insieme che avevi 18 anni, non si può pretendere grande maturità a quella età).
    Ci hai preso cara mia, il rischio e’ proprio questo. Di pentirtene a vita. Poiché quando si ferisce una persona che ti ama e’ difficile ritornare indietro, ritornare sui propri passi, ed essere ancora accettati. E nel caso si deve tornare SICURI.
    Lasciandolo sarai la causa del cambiamento del tuo attuale ragazzo, devi essere consapevole di questo. Per cui prenditi le tue responsabilità.
    Cresci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close