Home / SOFFRIRE PER AMORE / Mi ha lasciato per fare esperienze nuove

Mi ha lasciato per fare esperienze nuove

La mia ormai ex ragazza mi ha lasciato di punto in bianco dopo essere partita in Erasmus, dandomi delle motivazioni non proprio chiare e dopo un tira e molla durato un mese.
Iniziamo dall’inizio: conosco questa ragazza grazie ad amici e lei fa di tutto per stare con me. Io anche se dapprima ero titubante vista la differenza di età decido di provarci, visto che sembrava diversa da tutte le altre ragazze. E infatti lo era (o lo sembrava). Mesi passati divinamente, momenti di lontananza dovuti al mio lavoro nei quali ci sentivamo quotidianamente e quando possibile ci vedevamo con sempre più affiatamento. Ci amavamo tantissimo, ci cercavamo a vicenda e ci promettevamo l’impossibile. Tutto bellissimo in poche parole.

L’ultimo anno l’abbiamo passato sempre assieme, senza alcun problema se non qualche discussione che finiva sul nascere, facendo sempre pace. Fino a quando non viene accettata in Erasmus. Dopo questa notizia sembrava tutto apposto, io felice quanto lei per questa esperienza che andava a fare visto che l’avevo fatta anch’io, con un pò di timore per quello che poteva succedere li, anche se mi fidavo della mia ragazza e non ponevo alcun dubbio sulla sua buona fede.
Un giorno, mesi prima di partire, m confida che ha una piccola paura che in erasmus possa cadere in “tentazione” perchè ha meno esperienze di me. Io le dico chiaramente che se aveva questo timore potevamo lasciarci perchè non era giusto pensare qualcosa del genere se stava bene con me. E lei ha subito detto che non mi avrebbe lasciato per nessun motivo perchè per lei ero perfetto, perchè era felice di stare con me, perchè mi amava e perchè noi avevamo passato momenti di lontananza ben più importanti.
Chiaramente le ho dato fiducia anche perchè aveva avuto il coraggio di dirmi tutto ciò.
I mesi prima di partire sono stati perfetti, feeling perfetto e tante idee da parte di entrambi per vederci in questo periodo, con lei che quasi mi obbliga di comprare i biglietti per venirla a trovare senza ancora sapere come si fosse sistemata.
Il giorno della partenza tutto benissimo, facciamo l’amore, l’accompagno all’aeroporto e ci promettiamo di essere sinceri e leali l’un l’altro.
Dopo i primi giorni nei quali sembra andare tutto bene, all’ottavo giorno inizia a dirmi che aveva una strana sensazione di libertà che la pervadeva, si sentiva libera di fare ciò che voleva senza essere controllata, come ubriacarsi in discoteca e provarci con un altro (e qui ho commesso l’errore di prendere alla leggera questo segnale, pensando che stesse solo esagerando).
Le dissi che era normale all’inizio ma che comunque doveva capire che era una sensazione dovuta al distacco iniziale e di non idealizzare troppo la situazione. Le dissi che sarei salito da lei subito ma mi disse che aveva paura che se mi avesse visto ci saremmo lasciati subito. In poche parole mi chiuse tutte le possibilità di agire. Da quel momento ho iniziato a dubitare sulla sua buona fede.
Alla fine dopo neanche due settimane il primo distacco, senza motivazioni logiche se non che voleva fare nuove esperienze che le mancavano. Non ci ho visto più e le ho detto che non me l’aspettavo, ho sfogato la mia rabbia e la mia delusione per questo comportamento. E lei per tutta risposta scoppia a piangere e mi dice che stava sbagliando tutto e che non stava facendo la cosa giusta. Le do cosi un’altra possibiltà perchè l’amavo tantissimo e perchè pensavo che fosse seria e che fosse solo una crisi passeggera.
Altre due settimane di quasi normalità senza litigi e con un ritrovato affiatamento. Finché per tre giorni scompare e l’ultimo giorno mi scrive che mi “deve parlare”. Il giorno dopo mi chiama dicendomi che il giorno prima aveva parlato con un ragazzo, non mi aveva tradito ma nello stesso tempo non mi pensava mentre parlava con lui. Inizia a dirmi che non mi ama più come prima e che in alcuni momenti non la capivo. Ad ogni mia rimostranza l’unica cosa che rispondeva era “hai ragione, scusa, ma non sento più quello che sentivo prima”. Tutto questo in neanche un mese di distacco dopo quasi tre anni in cui era tutto perfetto.

Riguardando al nostro passato di coppia non ho visto alcun tipo di problema che potesse sorgere in cosi poco tempo. L’unica motivazione che ho trovato è che volesse divertirsi senza avere troppi pesi in testa. Ora l’ho cancellata da tutto e non mi frega più nulla, mi sono sentito tradito e preso in giro da chi amavo. Voi che ne pensate?

da: Carl F

9 Commenti

  1. Penso che l’Erasmus quando hai vent’anni o giù di lì faccia questi scherzi. Penso che dovresti fare le tue esperienze anche te.cià

  2. Ciao scusami se te lo chiedo ma quanti anni di differenza avevi con la tua ex? Te lo chiedo perché anche io ho vissuto un esperienza simile, lei non andata all’erasmus ma il succo e quello. Avevamo 10 anni di differenza, una storia d’amore durata 4 anni e puff lei in 15 minuti cancella tutto. Ora possiamo solo andare avanti magari un giorno ci chiederanno scusa per il dolore provocato

    • Io e lei ci scambiavamo 6 anni, storia che andava avanti da quasi tre anni. Tra l’altro sembrava più matura rispetto alla sua età.
      Anche io penso che nel futuro chi ha fatto questo, chi si è comportato in maniera cosi meschina, torni su i suoi passi almeno per chiedere scusa o per confrontarsi, anche perchè è facile lasciare una persona da 2000 km di distanza senza poter fare nulla. Oltre che il dolore che ci hanno provocato gli tornerà indietro, ne sono certo.

  3. Caro carl, abbiamo storie molto simili.
    Queste sono ragazze “drogate” dall’Erasmus.. mi spiace dirtelo ma torneranno innamorate dell’ esperienza e cominceranno a perder tempo dietro a possibili nuove opportunità di studio fuori.
    Io figurati regalai un viaggio alla mia ex per rivedere le sue amiche di Erasmus nel paese dove lo fece. Lei super felice , poi torna e mi lascia dicendo che le piacevo ma che non si era innamorata di me dopo 7 mesi, che ha capito che vuole fare un altro Erasmus, viaggiare ecc.
    Un consiglio? Lasciale fare ciò che vuole.. tra tot anni tornerà strisciando e tu l’ avrai già dimenticata

  4. @F

    Ma che una ragazza abbia voglia di viaggiare o di fare esperienze “normali” a me piace e mi gratifica, perchè in una coppia entrambi possono partire ma l’altro può sempre andare a trovarlo, cosi da scoprire assieme posti nuovi e culture diverse. Come fece lei quando ero io a stare all’estero. Purtroppo non tutti hanno la stessa maturità e la stessa voglia di condividere determinati momenti con l’altro. Ci vedo solo tanto egoismo di fondo.

    La lascio fare, anzi ne sono contento, non avrò il peso e la paura che possa fare qualcosa, e spero, come dicevo prima, che in un futuro tornerà chiedendo scusa per il comportamento che ha tenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close