Home / PROBLEMI DI CUORE / L’ho lasciato ma lo Amo ancora

L’ho lasciato ma lo Amo ancora

Ciao a tutti, ho 20 anni e quasi due anni fa ho lasciato il ragazzo con cui sono stata da quando avevo 14 anni, Francesco. A gennaio di quell’anno lo amavo ancora tanto, ma crescendo ho iniziato a capire che eravamo troppo diversi, nell’ultimo anno di relazione discutevamo e avevo iniziato a star male, finché sono arrivata alla conclusione che forse era meglio finirla lì. Per me è stato difficile, per lui forse anche di più. Da quando ci siamo lasciati ci siamo visti 2 volte, la prima un mese dopo la rottura, l’altra quasi un anno dopo.

Entrambe le volte ci siamo baciati e lui mi ripeteva di amarmi tanto, io rispondevo che lo amavo anche io ma non ero sicura di quello che volevo. Ora sto con un altro da un po’ di tempo, ammetto di averlo tradito una volta con questo mio ex pensando di lasciarlo, ma quando mi sono ritrovata a pensare il da farsi non ce l’ho fatta. Non volevo far soffrire nessuno, ma da quell’ultima volta con Francesco non ho più smesso di pensare a lui. Sono gelosa e so che da poco frequenta un’altra ragazza. Ci sto malissimo, mi sento davvero felice solo quando parlo con lui, so che è ipocrita, ma ora sono confusa. Non so se la mia gelosia sia dettata da un vero amore o solo un senso di appartenenza dopo la nostra relazione. Non voglio star male, ma so che qualsiasi scelta io prenda qualcuno ci starà male. Credo di amare ancora Francesco, ma forse è troppo tardi ormai…

da: Brownie

4 Commenti

  1. ciao Brownie, a tutto c’è rimedio nella vita, e se c’è amore da parte di entrambi potete parlarne e magari decidere di riprovarci.
    Da fuori però, io credo che questo amore sia dettato dal fatto che stavate assieme fin da giovanissimi e di conseguenza siete cresciuti assieme, con tutte le esperienze del caso.
    Credo che dobbiate ora vivere un po’ più di tempo staccati, non dovete vedervi, non dovete sentirvi….Poi se fra un po’ di tempo veramente vi ricercate ancora, da parte di entrambi, potete riparlarne.
    Come si dice, se son rose fioriranno….
    in bocca al lupo per tutto

  2. Guarda, innanzitutto dovresti lasciare il tuo ragazzo con cui stai adesso, a prescindere da tutto il resto. Tanto non lo ami, altrimenti non lo avresti tradito col tuo ex. Cerca di essere onesta, perché dovresti rimanerci insieme? Così tanto per non stare da sola? Meglio che soffra adesso piuttosto che dopo. Riguardo il tuo ex, se senti di amarlo ancora riprovaci, rischia anche di beccarti un no, al limite se non è più disposto a “stare ai tuoi comodi” ti beccherai sto famoso no, ti farà male, piano piano te ne farai una ragione e andrai finalmente avanti. Se ti ama ancora come prima anche lui invece potrete riprovarci insieme…
    levati questo dubbio così vai avanti serena.
    Ricordati anche che lo hai lasciato perché non ci stavi più bene insieme a causa dei litigi e delle incompatibilità venute fuori col tempo (anche perché vi siete messi insieme a 14 anni ed è normale che siate cambiati). È probabile che se vi rimettete insieme queste incompatibilità verranno fuori di nuovo e non è detto che le cose vadano bene…..ti consiglio comunque di riprovarci se lo ami ancora per i motivi che ti ho detto sopra. Buona fortuna

  3. Concordo sul fatto che dovresti lasciare il tuo ragazzo, poi stai da sola per un po’ di mesi…ti ricordo che è dai tuoi 14 anni che hai sempre avuto una persona al tuo fianco e un po’ di solitudine ti farà bene, giusto per capire te stessa e conoscerti meglio.

    Quanto al tuo ex lascialo alla sua esistenza, se lo hai lasciato un motivo ci sarà…

  4. Vi spiego in estrema sintesi la mia storia e la mia situazione attuale, nel tentativo di confrontarmi con voi e condividere la mia esperienza. Sarò ben lieto se Art o chiunque altro volesse rispondermi e darmi il suo parere. Ho 45 anni e 15 in più della mia ex. Sono il suo capo al lavoro. Dapprima un’amicizia forte, poi scoppiò parte una forte passione che portò a lasciare il suo ex storico e di fidanzarsi in casa con me. La rendevo la donna più felice del mondo, malgrado per differenza di età fossimo completamente diversi in molti punti. Non ho mai frequentato le sue amiche, ed i suoi giri di movida, per tanti motivi (stanchezza fine giornata, eccessivo appiattimento in una condizione “stabile” affettiva) ma nel contempo le ho dato pure troppa libertà. Quest’estate lei mi lascia, dicendomi che siamo troppo diversi che ha appiattito la sua vita sulla mia, e che io non abbia fatto nulla per condividere le sue amicizie, il suo mondo, che è concentrato sulle amiche. Ho saputo che tra le sue amiche c’è anche l’ex storico e che lei ci ha anche parlato. Devo dire non mi ha mai nascosto averlo incontrato (tramite sue amiche, che lo hanno di proposito invitato sapendo che io non ci fossi), e che lui si fosse sempre mostrato gentile. Non faccio 1+1, ma credo che sulla doppia spinta emotiva delle amiche (lascialo che ci fai con lui, ha una certa età), e ritorno dell’ex lei mi abbia scaricato. Ora la vedo al lavoro, serena e sorridente e non ha perso occasione di chiamarmi e messaggiarmi per chiedermi come stessi, con quella faccia per dire va tutto bene, facciamocene una ragione. Io le ho semplicemente detto di essere ancora incerto sui motivi reali del suo distacco, ma che ho accettato la sua decisione, per me resta solo il discorso lavorativo, che è al momento mia priorità. Sto lavorando a mille come non ho mai fatto prima e mi mostro propositivo e leader più che mai del mio gruppo, che sapeva della mia relazione (era ufficiale), e credo intuiscano della nostra separazione. Secondo voi come dovrei comportarmi? Posso ragionevolmente aspettarmi un suo ritorno? Che ne pensate? Io di giorno vivo normalmente, come se la cosa non mi avesse fatto nulla, e sono presente il minimo dove c’è lei. Salvo coordinare lei e gli altri, non la chiamo non la sento, mi chiama lei per sapere come sto. Che mi consigliate di fare? Io intraprenderò a breve un giro di conferenze, e sto andando avanti per una promozione importante, meritata. Mi manca lei, mi manca festeggiare con lei e vivere il mondo che avevo per lei in mente, e non ho saputo dimostrarle affetto con fiori e anniversari, ma mi sono dedicato solo sulla sua crescita lavorativa. Che ne pensate? Un grazie a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close