Home / DELUSIONE D'AMORE / Lasciato dopo 7 anni mi ha rovinato la vita

Lasciato dopo 7 anni mi ha rovinato la vita

Buongiorno a tutti, sono qui che scrivo di questa storia incredibile che mi è successa.
Sono un ragazzo di 24 anni e da quando ne avevo 17 ero fidanzato con una ragazza del mio paese abitavamo letteralmente a 500 metri di distanza.
Ci conosciamo per caso e instauriamo un ottimo feeling, lei è molto solare e piace alla mia famiglia ed io piaccio alla sua.
Ci sentiamo ogni giorno e ci vediamo sempre, lei viene a dormire da me molte sere alla settimana, nel week end la porto in giro, non le faccio mancare nulla, tutti ci dicevano che eravamo perfetti.
Cresciamo e viaggiamo, ogni anno una meta diversa, abbiamo visitato quasi tutta europa insieme, e dopo anni siamo sempre più affiatati.
Finite le superiori ci troviamo a cercare lavoro, io cerco in vari settori ma trovo solo lavoretti mentre lei grazie alla spintarella di suo padre riesce ad entrare al supermercato.
Io non avendo raccomandazioni mando CV a raffica ma senza esperienza non mi prende nessuno…passo cosi molti mesi cercando ma invano.
Dopo 5 anni che stavamo insieme le propongo di fare un esperienza di un anno in Australia per imparare l’inglese e cercare lavoro e per cambiare un po aria dal piccolo paesino in cui viviamo, lei è un po titubante ma poi decide di accettare e ci buttiamo in questa avventura.
Premetto che lei stava lavorando al supermercato ma decide di lasciare per seguirmi.
Partiamo e condividiamo questa magnifica esperienza, diventiamo più autonomi e impariamo a cavarcela in situazioni difficili e sperimentiamo anche la convivenza.
Lei negli anni continua a ripetermi, sei il ragazzo più speciale, amo solo te, voglio stare con te per sempre, grazie per esserci sempre anche nei momenti difficili..
Dopo quasi un anno torniamo in italia e ci guardiamo intorno ma capiamo che non c’e molto da fare, eravamo ancora carichi dall’esperienza e decidiamo di partire stavolta per l’inghilterra dove abita un mio parente che ci può ospitare.
Partiamo e veniamo accolti a casa sua, ci aiuta ad aprire i documenti come il conto corrente il codice fiscale e ci fa vedere la città.
Inoltre io guardandomi in giro riesco anche a trovarle lavoro in un bel ristorante italiano e lei ne è entusiasta.
La accompagno al colloquio e sembra piacere al titolare e la assumono, ero veramente felice per lei.
Nel frattempo io trovo al centro commerciale e tutto fila liscio.
Ad un certo punto a me tagliano le ore e mi fanno fare 15 a settimana e per me è troppo poco allora le dico che non ha senso che io stia li ed inizio a guardarmi intorno.
Una collega della mia fidanzata dice che potrei venire a lavorare anch’io nel ristorante allora colgo la palla al balzo ed accetto.
Non l’avessi mai fatto, il titolare dopo pochi giorni inizia ad insultarmi pesantemente e mi fa perdere la fiducia in me stesso, urla e non mi fa sentire a mio agio anche davanti alla mia fidanzata…un giorno scoppia una lite in cui veniamo coinvolti io e lei dal boss che la fa scoppiare a piangere.
A quel punto non ci vedo più mi alzo la prendo per mano e le dico che non è il posto adatto in cui lavorare insieme anche perchè si iniziava alle 9.30 la mattina fino alle 11.30 la sera ed avevamo poco termpo per noi.
Questa cosa stava cominciando a pesare, a quel punto iniziamo anche noi 2 a litigare ed io decido di andarmene mentre lei decide di restare li ancora un mese.
Io torno in Italia e lei rimane li in Inghilterra per un mese, ma lei mi scrive che non vede l’ora di vedermi e di staccare un po per goderci l’estate in Italia.
Nel frattempo per tutti i 7 anni lei mi ha sempre ripetuto voglio vivere con te per sempre, voglio avere una famiglia, ci facciamo il tatuaggio inseme ecc.
Quando torna in Italia invece è fredda, distaccata, è confusa e non sa più cosa vuole, dice che vuole una pausa.
Io non riesco a crederci, fino a 2 giorni prima mi scriveva ti amo per sempre e adesso che siamo insieme che non ci siamo visti da un mese non mi vuoi più vedere?
Premetto anche che nel frattempo avevo trovato un lavoro a tempo indeterminato in Italia ed ero felicissimo perchè finalmente potevamo fare progetti seri, che lei aveva sempre condiviso e proposto.
Sono distrutto non capisco più nulla, avevamo prenotato una vacanza e lei mi dice che ci vuole andare per vedere se riuscivamo a sistemare le cose, io accetto perchè troppo coinvolto sentimentalmente.
In vacanza lei sta sulle sue, io cerco di parlarle ma lei non vuole affrontare l’argomento e pensa solo a se stessa, a me non mi considera ed io ci rimango male non so più come comportarmi le dico che intenzioni ha e lei stà sul vago allora litighiamo invece di sistemare le cose.
Premesso che solo 4 mesi prima le avevo regalato un anello di fidanzamento per i nostri 6 anni e mezzo e ne era entusiasta.
Inoltre il nostro anniversario dei 7 anni le regalai un mazzo di rose con dedica mentre lei nulla.
Alla fine della vacanza dopo solo una settimana mi lascia dicendo vai per la tua strada, io non lo voglio accettare e le dico ma come fai a farmi questo dopo tutti questi anni, le promesse da parte mia e sua, quel per sempre che mi diceva? Sto malissimo e non voglio crederci e continuo a cercarla ma lei mi blocca da tutte le parti e non ne vuol più sapere di me addirittura mi dice di non avvicinarmi più.
E pensare che solo 2 mesi prima diceva che voleva sposarmi.
Una volta andandola a trovare dopo aver rotto le dico ma allora vuoi tornare in inghilterra da sola scusa?
dopo essere stata accolta, servita, venuta a prendere al lavoro e riaccompagnata a casa hai il coraggio di farmi questo? le dico di tornare insieme ma lei mi manda via in malo modo.
Lei torna da sola in inghilterra e torna al ristorante dove le offrono vitto e alloggio e mi lascia solo qui, da solo senza nessuno avendo praticamente condiviso tutto solo con lei negli ultimi 2 anni.
Alla fine vengo a sapere che mentre ero via quel mese in mia assenza dei ragazzi ci hanno provato e credo che lei abbia ceduto.
Attualmente lei dopo solo 2 mesi che mi ha lasciato ha già un altro, felice sistemata e realizzata ed io solo senza nessuno con pochi amici.
Dalla disperazione non riesco più a concentrarmi al lavoro e me lo fanno notare, ma gli dico va tutto bene ma loro giustamente non se la sentono di tenermi e mi licenziano.
Le mando un messaggio chiedendole se almeno ci potevamo sentire ma lei mi minaccia che se l’avessi ancora contattata mi avrebbe denunciata di stalking.
Dopo tutto quello che ho fatto per lei, avendola portata li e avendole trovato un buon lavoro lei mi ripaga con questa moneta?
Sono distrutto e non so più cosa fare.

da: Davide

11 Commenti

  1. Mi dispiace terribilmente per quello che ti ė accaduto, non penso ci siano parole che possano esserti di conforto. La cosa piu banale di tutte: chiedi aiuto agli amici, cerca sostegno psicologico professionale e cerca di re-inventarti. Non puoi permetterle di rovinarti l esistenza.

  2. A ventiquattro anni hai maturato un’esperienza sentimentale e di vita che farebbe impallidire gente col doppio della tua età, questo ti fa onore. Sembri un ragazzo apposto, con dei principii e degli obiettivi ; per quanto adesso la situazione ti sembri insostenibile, devi farti forza ed andare avanti, ricostruire partendo da quel che hai: i pochi amici, il tuo lavoro -che coi tempi che corrono, credimi, è una benedizione- ed i tuoi sogni.
    Sei giovanissimo, un ventaglio di possibilità infinito ti si para dinnanzi. Puoi restare oppure partire se preferisci, puoi innamorarti ancora, se credi, visitare il Nepal o iniziare ad allenarti per correre la maratona.
    Paradossalmente questi momenti, quelli che ci sembrano più neri sono dei meravigliosi trampolini di lancio, ti costringono ad uscire dalla tua “comfort zone” e ti permettono di diventare migliore, se riesci a sfruttarli. Nemmeno mi esprimo sulla relazione che si è appena conclusa, sono cose che capitano e si superano: con un po’ di fortuna, tra qualche anno, la persona che ti ha dato il benservito potrebbe guardarti con ammirazione ed un pizzico di rammarico.
    Ecco, quella sarebbe una bella soddisfazione. Fidati, a volte capita.
    Buon “lavoro”

    • E sono un idiota, perché non ho letto l’ultimo paragrafo. Scusami. Quanto ho scritto sopra, ad ogni modo, non cambia di una virgola.

  3. Tipico: “per sempre…solo tu….grazie di esistere”; sono parole dette forse con la convinzione del momento. Non solo a vent’anni, ma anche a cinquanta (é capitato a me!).
    Che dire? L’essere umano è imprevedibile, imperscrutabile, le circostanze e le esperienze lo mutano; ci si innamora e disamora, evidentemente, con una certa leggerezza e soprattutto in modo imprevedibile .Tu volevi ed avevi programmato in modo razionale la tua vita….la vostra vita.
    Ma l’elemento irrazionale ha scompigliato i tuoi piani. Il tempo è galantuomo, si dice; vedrai che, essendo molto giovane avrai tutto il tempo di formarti una famiglia. Ora ti pare impossibile uscire dall’incubo, ma vedrai che se ti disponi in modo giusto la vita ti riserverà altre sorprese; positive e, piano piano dimenticherai questa brutta esperienza.
    Sarà dura, molto, ma vedrai che passerà e, quando troverai la persona giusta (quella si!), ci penserai sempre meno, e quando lo farai, ti sembreranno vicende accadute af un’altra persona. Devi egoisticamente volerti bene e pensare al tuo benessere psicofisico; da raggiungere a qualsiasi costo (legalmente), attraverso nuove conoscenze, interessi, Sports.
    Per ora ti stringo in un abbraccio virtuale che spero tu possa percepire.
    Namaste

  4. caro Davide, ti chiami come me e oltre al nome molte cose le abbiamo vissute in maniera similare. A parte i viaggi e le esperienze lavorative anche all’estero. Complimenti, sono d’accordissimo con Rado, così’ giovane hai fatto veramente tante esperienze di vita, che un giorno ti saranno molto ma molto utili.
    Purtroppo con la tua ex vi viete presi seriamente troppo giovani, vi siete chiusi in voi stessi, c’eravate solo voi. Questa esperienza a lei le ha fatto capire e notare che forse era troppo presto, che siete troppo giovani e soprattutto lei ha sentito il bisogno di farsi nuova esperienze. Sicuramente, mi spiace dirtelo, stare in Inghilterra da sola le ha fatto trovare, un’altra persona.
    Lo dimostra il fatto che appena tornata in italia e lasciato te è gia lanciatissima ed è fidanzata con un altro. Fidati, per esprienza personale, quest’altro c’era già da prima ed era tenuto lì in attesa che lei trovasse il coraggio di lasciarti.
    Non fartene un cruccio, cerca di uscire, divertiti e provaci con tutte quelle che ti possano anche solo minimamente attirare. Ti servirà ad uscire da questo “guscio” che ti sei creato.
    ti siamo tutti accanto

    • La mia ex ha fatto la stessa cosa. Dire che mi ha devastato è poco. Ma dopo un anno me sono uscito in parte. Ho ripreso la mia vita in mano e sono più forte che mai.
      Le ragazze così sono immature più di quanto danno a vedere e non lo ammettono.
      Sono del parere che non ha senso fare esperienze con altri, cioè che senso ha che stai con uno, lo lasci e tu fidanzi con un altro? Per fare esperienza? E ciò che hai fatto con il tuo precedente ragazzo cos’è?
      Non cambia molto stare con uno o con un altro perché la vita già tutta in un unico senso e le esperienze anche se possono sembrare diverse fa persona a persona, sono le stesse identiche che si possono provare.
      Tutto questo direi solo che è irrazionale e illogico ma bisogna accettarlo.
      Se si vuole voltare pagina bisogna decidersi a voltare pagina, e sopratutto mettere da parte il passato facendo tesoro delle esperienze.
      Prima o poi le ragazze che lasciano e trattano cosi male i propri ragazzi verranno ripagate con la stessa moneta dagli stessi ragazzi per cui hanno lasciato o dai seguenti, la ruota gira ed è un dato di fatto.
      Imparate a vivere senza mettere gli altri al centro del vostro mondo ma accanto a voi e vedrete che vivrete meglio le relazioni.

      • Concordo in pieno e confermo che tutti paghiamo le conseguenze delle nostre azioni.
        E quando queste azioni si basano su presupposti egoisti e superficiali, la botta sarà ancora più grossa per queste persone, prima o poi.

      • Stefano detta brutalmente si tratta di fare esperienza con un pene diverso dal primo…ad un certo punto nella testa di alcune donne scatta una voglia improvvisa di sentirsi nuovamente fighe, desiderabili e così ci si ritrova a lasciarsi col fidanzato storico o a tradirlo etc…

  5. Credo che dovresti pensare a te, ormai con lei è finita e devi andare avanti.
    Se puoi fatti una vacanza per i conti tuoi e non cercarla più.
    Poi trovati un lavoro, magari non in Italia (Germania?) e iscriviti dall’università li, a differenza delle nostre non costa tanto ed è fattibile lavorare e studiare.

    Ho capito che erano 7 anni ma vi siete messi insieme che non eravate nemmeno maggiorenni, le persone nel mentre cambiano.
    Lei ha deciso di pensare a se stessa e buttare tutto all’ortica e tu non ci puoi fare niente se non reagire pensando a te stesso e al tuo futuro.

  6. Non farti mille paranoie! Dopo due mesi ha un altro? Quello e’ il motivo, inutile fare costrutti stile FBI. Ha incontrato un altro ragazzo, si e’ sentita attratta, ha scelto di vivere. L’altro e’ meglio di te? E’ peggio? Nessuna delle due, semplicemente non siete fatti per quel rarissimo “per sempre”. Pensa a vivere, che la vita e’ una sola…

  7. In realtà credo sia il normale corso delle storie che nascono presto. A 17 anni è presto per dire “per sempre”. Lo è anche a 30. Sarete cresciuti insieme in queste belle esperienze, prima o poi, però le storie lunghe, passano sotto la lente della razionalità. O resiste o ci si lascia. E nel vostro caso la tua ex si è resa conto che siete cresciuti insieme, ma in maniera diversa. Sei giovane ed hai già delle certezze non di poco conto, non ti sarà difficile trovare forza ed energia per non pensare a lei è trovarne un’altra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close