Home / PROBLEMI DI CUORE / Lasciata dopo 3 anni e un sacco di promesse…o meglio bugie

Lasciata dopo 3 anni e un sacco di promesse…o meglio bugie

È incredibile, ci siamo conosciuti per caso, amici di amici. Tante chiacchiere prima e poi il resto, non mi sono mai sentita cosi, i suoi occhi.
La storia nasce complicata. Lui ha casa base in Italia ma lavora in un altro continente. Ci si vede quando e quanto piu possibile e dopo due anni la decisione di vivere insieme. Il problema è conciliare tutto, lui insiste affinché io lo segua all’estero, io chiedo a lui di rientrare in Italia causa il mio lavoro ad un punto cruciale (se avessi lasciato avrei perso 14 anni di sacrifici). Non è stato facile. Decide di tornare, lo decidiamo insieme lasciandoci aperta l’opportunità di ripartire piu avanti. Arrivano gli anelli, la promessa di stare insieme per sempre e tutto il seguito. Sistemiamo la sua casa affinché diventi la nostra e via si inizia e io mi trasferisco anche lavorativamente (vivevamo in due località diverse); lui riparte per un ultimo presunto viaggio. Torna a dicembre, freddo, senza entusiasmo, senza voglia nemmeno di spiegare il perché di questo atteggiamento.

15 giorni di agonia tra risposte vaghe, nessuna certezza e un tel nuovo (il suo ) nascosto fino al :” non ti amo piu come prima, non ti voglio con me all’estero già ho fatto una stron…ta a farti venire qui” questo è il riassunto di frasi centellinate, non ha avuto le palle nemmeno di farmi un discorso con senso, di chiedermi scusa! Nulla! Nemmeno ti lascio! Me ne sono andata io tirando le conclusioni per entrambi. Lui guardava in basso, non un grazie, mi dispiace. Ora io devo smazzarmi la strada per un lavoro per cui ho un contratto fino a giugno, rifare un trasloco…un incubo.
Dopo 3 anni e mezzo, come è possibile essere trattata come un estranea, come se tra noi non ci fosse stato nulla? Sicuro quando un uomo perde il cervello cosi da un mese all’altro ha già l attenzione e non solo proiettati altrove. Ma come si possono dire certe cose e poi non mantenerle? C….o l amore va costruito e a volte con fatica. Vorrei avere la sua capacitá di voltare pagina ora! Mandarlo alle ortiche lui e le sue menzogne.
Ma non ci riesco, non ancora, so che razionalmente dovrei già aver relegato tutto nel passato, ma il passato ora è ancora troppo pieno. Mi fa male tutto, ogni pensiero. Ho 34 anni, lui era piu grande, dove non si sa.
Ma perchè sembra impossibile essere sinceri? Perche la fatica di andare in fondo, di costruire, di conoscersi è vista come un buon modo di voltare pagina? Io non sono una santa e come tante donne si sono stata a volte impulsiva e rompic…..i…sicuramente avrò le mie colpe, ma non ho mai smesso di essere onesta in primis con me stessa.

da: Nona

4 Commenti

  1. Le possibili soluzioni sono due: ha un’altra oppure pensava che poteva cambiare il suo stile di vita rinunciando a lavorare all’estero ed invece non ci riesce.
    In entrambi i casi l’ostacolo sei tu, ecco perché ti ha dato il benservito fregandosene di tutto l’amore che c’è stato.
    Però prima di fare le valigie io ne avrei discusso con lui. Sarei stata li a tartassarlo di domande fino a che non mi avrebbe detto che sta succedendo davvero. Perché non torni da lui e chiarisci una volta per tutte questa situazione?

  2. Nona, credo che alla fine lui non abbia retto al rientro in Italia. Mi sembra che più volte lui avesse sostenuto che dovevi essere tu a trasferirti. Questo sacrificio per lui è stato troppo. Forse quando tutto ormai era sistemato gli è bastato risentire l’aria di casa dell’Estero per stare meglio. E scusami se lo dico ma sono sicura che il tuo compagno si sia trovata un’altra. Gli uomini alla fine trovano sempre le soluzioni più facili. Per rimanere fuori dall’Italia bastava lasciare te e trovarsi una dalle sue parti. In fondo perché sacrificarsi lui? Tu per lui mica ti sei sacrificata tanto! Scusami non sono pensieri miei, ma immagino siano stati quelli suoi.
    Il fatto che non ti abbia parlato chiaro e tondo fa parte del modus operandi maschile: cioè non dire mai la verità perché a loro dispiace far stare male la compagna, non rendendosi conto che così le fanno ancora più male. Non capisco perché non dire un bel “Non ti amo più, ho incontrato un’altra”. Fa male un botto ma almeno una non sta 15 giorni ad arrovellarsi con domande tipo: “quel che è successo, cosa ho sbagliato, se è ancora rimediabile, cosa gli ho fatto, mi ama ancora oppure no, ecc.” e non macera nell’incertezza e inquietudine per tanto tempo.
    Ma come ho detto pochissimi uomini sarebbero andati al punto e ti avrebbero detto la verità.
    MI dispiace molto Nona. Cerca di fartene una ragione. Purtroppo le storie d’amore finiscono. Ti auguro di ritrovare presto equilibrio e serenità.

    • Grazie per le risposte, Stefania ho provato in tutti i modi a parlargli in tutti…sia gentilmente che imponendomi,ma non ha mai risposto ne voluto affrontare l’ argomento. Fatto sta che ora lui è ripartito di gran lena e sparito completamente. Io nn l ho più cercato.
      Daniela, si concordo pienamente e mi lascia un grande amaro in bocca pensare, sapere che per lui io non mi sia sacrificata…eppure l ho fatto. (Gia trasferendomi con il lavoro) Mancava soltanto la mia trasferta all’ estero; ma a riguardo lui ha cambiato parere mille volte. Si torno, no non torno…e quando alla fine gli ho proposto di chiedere io un anno di aspettativa (comunque rischiando tutto) no non andava bene neppure questo…si a distanza di giorni
      Rileggo e mi sembra tutto sempre piu chiaro: non sono semplicemente io la donna che vuole al suo fianco…e il perchè è il più vecchio del mondo: ha un’ altra…che tristezza.
      Mi sembra impossibile ma la realtá amche se mi fa c….e non è che questa.
      Grazie.

  3. Nona, rispondo anche se il post è di molti mesi fa, magari ci fai sapere com’è finita!
    Io sono stata lasciata per la 2 volta in 4 anni di convivenza, quando avevamo deciso di sposarci, e dopo aver dato a lui tutto il mio cuore e la mia anima.
    Lasciata in 1 mese prima con la scusa della pausa di riflessione, poi dicendo che con me non era felice, quando 1 anno prima mi aveva pregato di ritornare insieme!
    Trattata come 1 estranea, come se tutto ciò che avessimo fatto insieme non fosse mai esistito! Di una freddezza glaciale, tutto dimenticato, senza più volermi vedere nè sentire!
    Inutile dirti come sto, mi sveglio la mattina sperando che sia solo 1 incubo ed entrare nella casa dove tutto abbiamo fatto insieme, per portare via le mie cose, mi distrugge ogni volta!
    Tutto intorno mi ricorda di lui, l’unico che abbia mai veramente amato.
    Spero un giorno di riuscire a superare questo dolore, che sicuramente lascerà nel mio cuore un segno indelebile.
    Rita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *