Home / AMORE FINITO / La lascio libera di stare con l’amante

La lascio libera di stare con l’amante

A quest’ora (17.30) la mia compagna sarà tornata a casa ed avrà capito che l’ho lasciata, ho portato via le mie cose, così finalmente avrà campo libero e potrà portare liberamente a casa il suo amante. E nostro figlio vuole stare con me, non credo voglia più rivedere sua mamma.
Ora la mia cara signora si ritroverà con un mutuo alto da pagare, senza lavoro perché io la licenzierò, e sarà da sola…scusate lo sfogo.

da: Alessandro

22 Commenti

  1. Mi spiace molto per te Alessandro, ma lascia che ti dica a caratteri cubitali SEI UN GRANDE!!!!!
    Così si deve fare, vendetta completa e senza pietà!! Queste donne da poco, hanno tutto nella vita e vanno a cercare altro!!
    Ora si accorgerà di cosa significa!
    ti sono accanto!

    • Caro Davide,
      da ieri sera mi implora di tornare a casa, di giustificarsi di dire che non è vero (ma io ho le prove) prove che mi sono stata mandate da qualcuno e che purtroppo mio figlio ha visto. Io non avrei mai detto una cosa del genere a mio figlio, lei stravede per il figlio ed il fatto che abbia tradito me non dovrebbe influenzare il rapporto madre/figlio.
      Di contro lei ha scelto come amante una persona che conosciamo in famiglia.

      • Fermo sulle tue posizioni, mi raccomando! Per la questione del rapporto madre\figlio vi inventerete qualcosa ma non ritrattare, non fare passi indietro!

        • Rado a me provoca dolore il fatto che il figlio non voglia più vedere la mamma. E secondo me, anzi sicuramente lei per questo sto soffrendo di più non tanto per me visto che mi ha tradito ma per il figlio, per nostro figlio che non vuole più parlare con lei, ed io nonostante tutto sto cercando di spiegargli che é stato un errore della mamma, che il bene che vuole a lui non é in discussione, ma le sue risposte mi disarmano, mi mettono in gravi difficoltà.

          • E’ già grandicello? Sai cosa, col tempo imparerà che quel che è successo non inficia il bene che la madre gli vuole. Tu puoi solo continuare a spiegare come stanno le cose , a rispondere alle sue domande ed a confortarlo. Immagino che non sia facile nemmeno per lui.

            • Ha 18 anni! Lui continua a dirmi che la mamma poteva e doveva capire che questo tradimento, una volta scoperto, avrebbe causato dolore anche a lui e che quindi la mamma poteva evitarlo.

  2. Mio caro amico, non vorrei frenare il tuo entusiasmo ma credo che tu sottovaluti il potere delle donne.
    Mi sono separato qualche anno fa, anche lei aveva un’amante ma ha attribuito il suo amante alle mie scarse attenzioni…quindi sono dovuto andare via di casa (continuo a pagarne il mutuo) a favore della ex, devo passare gli alimenti a lei e al mio bambino e sono in affitto fuori Roma in due piccole camere. Economicamente non mi posso permettere più nulla e credimi, fa molto male.
    Vista la mia esperienza mi permetto di darti qualche consiglio. Non licenziarla altrimenti gli dovrai passare più alimenti. Sarà molto difficile che ti lasceranno la custodia del bambino ma tentar non nuoce. Vai subito da un avvocato, tanto lei farà lo stesso, e fai di tutto per tutelare le tue finanze, altrimenti lei ti prosciuga. Spero che tu abbia qualche prova del suo tradimento…anche se servirà a molto poco.
    In bocca al lupo!

    • Caro Emanuele, mi spiace per la tua situazione ma la mia è decisamente diversa.
      Non eravamo sposati, io vivevo in una casa intestata a lei, col mutuo intestato a lei, ed io sono residente da un’altra parte, stessa città ma diversa località. Conti correnti bancari separati, nulla ci lega, a parte il grande amore che provo per lei, e lei consapevole di questo mio grande amore pensava che io fossi disposto a perdonarle il tradimento…

      • Sono felice per te Alessandro, credevo foste sposati. Ogni condizione è a tuo vantaggio, tieni duro perché non sarà facile ma ne uscirai alla grande

  3. B.R.A.V.O. Alessandro, bravo!!! Certe persone è meglio perderle se ci ingannano e fanno finta di nulla, fidati.

    Sei un uomo intelligente e onesto, sensibile e autentico. Sicuramente una donna come me ti apprezzerebbe molto. Ti stimo, bravo. Mai più elemosinare le attenzioni di un’altra persona. Perchè mai dovremmo farci “scegliere”! Non siamo merce, abbiamo dei sentimenti, abbiamo valore.
    Tu sei come me: non cerchiamo l’altra metà della mela, noi siamo nati già tutti interi. Un bacio 😉

    • Marina io indubbiamente sto soffrendo, ma soffro ancor di più per mio figlio. Vedo che soffre e sono impotente, stamattina mi ha proposto di cambiare città, lui a settembre inizia l’università, e vorrebbe che io mi trasferissi con lui a Roma.

  4. Leggendo il titolo pensavo che volessi accettare la situazione senza far nulla! Lieto di sapere che non è così. Buona vita a te ed al pargolo

  5. Queste testimonianze devono farci capire che chi fa la scelta di sposarsi fa una scelta matura e irrevocabile.
    Nel dubbio…non sposatevi mai. E soprattutto non fatelo solo per un capriccio delle vostre donne.

  6. Mi spiace ma dissento almeno in parte. Sempre tutti pronti a dare contro alle donne. Se l’ amante ce l’ avesse avuta lui poi, di sicuro sarebbe stato perché lei non gli dava ciò che voleva.Alessandro capisco bene la tua rabbia, ma la vendetta ha un limite ed è del tutto in antitesi con il vero amore. Ti ha tradito? Mi spiace e capisco il tuo dolore e la rabbia. Ma lasciarla senza un soldo mi pare troppo e cercherei se non riesci subito , ma più in là quando sarai meno arrabbiato, di far riflettere almeno vostro figlio. Con affetto Barbara

    • Se occupava la posizione in quanto compagna del titolare -lungi da me l’idea di giudicare questa pratica- e non per effettivi meriti , la cara signora può anche trovarsi un altro lavoro . Diamine , un sacco di uomini vengono licenziati e si devono inventare una carriera , perché non potrebbe farlo una donna, che viviamo nel milleottocento? Strong independent women fino alla fine!

    • Cara Barbara io non vado contro le donne, io vado contro chi tradisce. Con questo post devi auto giustificarti? Io la licenzio dalla MIA aziienda, ha un posto di fiducia e non avendo più fiducia in lei non può continuare il rapporto di lavoro. Si trovasse un nuovo lavoro, si facesse aiutare dall’amante.
      Per quanto riguarda mio figlio io continuo a dirgli che la mamma gli vuole bene, e la sua risposta sai qual’eè? Che la mamma sapeva e immaginava la sofferenza che avrebbe provocato anche a lui, e quindi poteva non tradire.

      • Alessandro io sono la prima a comprenderti in quanto sono passata per la tua stessa esperienza. So purtroppo però che per convenzione sociale, il tradimento femminile è considerato più grave di quello maschile. Niente di più sbagliato, io lo so, ma ho visto che per voi uomini sembra un affronto molto peggiore. Proprio per questo tuo figlio che è un ragazzo e non una ragazza, la vede come te,e per questo non riesce a perdonare la madre. Probabilmente con gli anni ci passerà un po’ sopra, ma comunque sarà difficile per lui dimenticare. Quel che in ogni caso vorrei dirti è che forse sei troppo duro quando pensi di licenziarla. Cioè non dico di non farlo, forse è anche un modo per vederla di meno e di averci meno a che fare visto che lavora per te, ma in questo periodo è molto difficile trovare un lavoro. Quindi magari penserei a un periodo di preavviso di qualche mese in modo di darle il tempo di trovarne un altro, e non mandarla sul lastrico subito. Sai già che una donna di 40 anni (se ha un figlio di 18 minimo sarà sulla quarantina) dovrà faticare parecchio per trovare una nuova occupazione in una nazione che ormai si basa solo sul lavoro di persone che devono andare in pensione e che non ci possono andare. Certo non meriterebbe niente, ma penso che per quel figlio che ti ha dato e per gli anni che siete stati insieme in cui vi siete amati, meriti un occhio di riguardo. Solo per questo. Per il resto è condannabile come ogni traditore (uomo o donna) che si comporta come tale. In ogni caso se volevi vendetta l’hai già ottenuta: non c’è niente di peggiore per una madre di non essere rifiutata dal proprio figlio per una colpa che sa di avere commesso troppo alla leggera.

        • Scusate m’è uscito un “non” di troppo. L’ultima frase è: Non c’è niente di peggio per una madre che essere rifiutata dal proprio figlio per una colpa che sa di avere commesso.

  7. Cara Daniela, che sia considerato più grave o meno grave non lo so, nulla giustifica tale comportamento. Io con molta forza cerco di spiegare a mio figlio che quello che è successo non c’entra col suo rapporto, con il bene che la mamma prova per lui. Ma lui si sente ferito, vede nella mamma la causa della fine di tutta la nostra armonia familiare.
    L’intelligentona di mia moglie si è fatta scoprire subito, aveva questa relazione da circa un mese e qualcuno (la moglie dell’amante) ha documentato tutto ed ha mandato le foto a casa mia, e in azienda, mio figlio ha visto queste foto.
    Per quanto riguarda il non licenziarla è una cosa che non riesco a fare, non riuscirei proprio a vederla in azienda. Saranno concessi tutti i tempi di legge, ma sono sicuro che non si presenterà al lavoro. Ognuno di noi è chiamato ad assumersi le conseguenze delle proprie azioni.
    Visto che l’amante è stato cacciato di casa dalla moglie ( uomo inutile, musicista si definisce lui, nullafacente nella realtà dei fatti), potranno aiutarsi…

  8. Bè, posso capirti per il fatto che tu non voglia vedere più la tua compagna e che quindi tu voglia licenziarla per non vederla più nella tua vita. E’ stato lo stesso per me. Adesso dovrei parlarci per una faccenda seria e sono mesi che rimando perchè il vederlo anche dopo un anno che è andato via di casa mi fa ancora fremere di rabbia e rancore. Quindi comprendo benissimo.
    Anche uno dei miei figli non vuole può vedere suo padre e non lo perdona, ma non solo per quel che ha fatto a me, a noi, anche per come si è comportato con lui quando ha cominciato a cambiare totalmente il suo modo di essere. Ho anche io cercato di mediare tra i due, ma non è servito.
    Non so che dirti, perchè so, ci sono passata, certe cose minano tutte le certezze e la fiducia di continuare a vivere in armonia insieme ai propri affetti. Posso solo dirti, per quel che può servire, che ti capisco come forse molti che frequentano questo sito.

  9. Hai fatto bene, Alessandro.
    E hai ragione, chi tradisce rovina la vita, donna o uomo che sia.
    sono persone che “rubano” in modo disonesto e furbo. La cosa schifosa è che si sentono forti e esaltati, ma sono dei “ladri” e le loro vittime hanno la colpa di averli amati, di aver dato loro fiducia, sincerita’ , vita e cuore. E si ritrovano fregati come dei fessi. Chi tradisce ti consegna al nemico , perchè di questo si tratta, un TUO nemico , questo è l’altro o l’altra, xchè vuole solo eliminarti e ottenere quello che è stato/stata la tua vita .
    Chi sbaglia paga. Vale per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *