Home / PROBLEMI DI CUORE / Fidanzato da 13 anni ma mi piace un’altra

Fidanzato da 13 anni ma mi piace un’altra

Salve a tutti, sono un ragazzo di 31 anni di roma e sono ben 13 anni che sto insieme alla mia ragazza (29). Be, la nostra storia è stata un po travagliata si dai primi anni, Lei mi tradì circa 10 anni fa e io non superai subito la cosa nonostante il mio grande amore nei suoi confronti decisi di ingoiare il rospo e continuare la nostra storia, ero fortemente innamorato, senza di lei mi sentivo perso.
Da allora iniziammo una storia basata sul controllo, io ormai ero ossessionato dalla possibilità che mi tradisse di nuovo, ma Lei era cambiata, io la vedevo era completamente un altra persona e provai a fidarmi di nuovo.
Passano gli anni e la storia continua tra alti e bassi, controllo, e tutte le bellezze di un rapporto d’amore iniziavano a volare via.
Iniziai a perdere gli stimoli ,il rapporto divento piatto, monotono, scontato e  il risultato è stato che iniziai a tradirla anche io, sentendomi immediatamente male per i rimorsi. Fino a che ad un tratto arrivo lei.
Circa due anni fa ho conosciuto questa ragazza, splendida, un colpo di fulmine, bellezza epica, dolcezza unica, siamo usciti una sera per gioco e da li iniziò la mia nuova passione, mi innamorai perdutamente. Gli dissi subito che ero fidanzata ma che la mia storia era un por travagliata e incerta. Continuammo a vederci di nascosto e la passione e l’amore crescevano sempre di piu per entrambi, lei si innamoro e io persi la ragione. Tornavo a casa e mi sentivo una merda, non stavo bene, continuavo a stare con la mia ragazza ma pensavo continuamente a quest’altra quando non eravamo insieme. Adesso sono due anni che ci frequentiamo e le cose sono diventate piu problematiche.
Circa 7 mesi fa decisi di fare un passo, prima di buttare la mia storia di 13 anni andai in affitto con la mia ragazza e provare una volta  per tutte la convivenza per cercare di far ripartire la storia. Ma niente.
Io ho capito di avere un grande problema, non riesco a lasciare la mia ragazza, non capisco il perché, cavolo sono troppo preso dall’altra, tanta tanta passione e sentimenti e questo non basta a farmi chiudere con la mia ragazza.
Adesso l’altra ragazza mi dice che non può continuare cosi in questo stato, lei mi ama e vorrebbe che io lasciassi la mia ragazza e iniziare un rapporto felice con lei, questo ė quello che vorrei anche io, ma una parte di me mi blocca e non mi fa prendere la decisione, mi trovo in un bivio, senza uscita, mi sento soffocare e mi salgono gli attacchi di panico e le ossessioni, la paura di non riuscire ad essere felice per quello che voglio realmente perché comunque vada perderei un persona cui tengo molto.
Lasciare la mia ragazza significa buttare all’aria 13 anni di vita, di momenti, io gli voglio un bene dell’anima, ci tengo a lei,il rapporto con lei mi fa stare sereno e tranquillo ma allo stesso tempo è privo di stimoli ed emozioni. Iniziare una nuova storia con quest’altra ragazza mi fa sentire bene al pensiero ma subito mi fa pensare di aver perso per sempre la persona con cui sono stato per 13 anni e questo mi distrugge. Mi sento soffocare. Voglio essere felice e riuscire ad amare con serenità. Vorrei prendermi le responsabilità e la decisione, mi sento una merda per tutto quello che ho fatto, ma non è dipeso da me.. Il mio cuore mi ha comandato, in ogni caso dovrò stare male per forza sia che lascio l’una o che rinunci all’altra.
Vi prego datemi qualche consiglio su come affrontare questa scelta, devo per forza.

da: Khris

13 Commenti

  1. “la paura di non riuscire ad essere felice per quello che voglio realmente perché comunque vada perderei un persona cui tengo molto”. Questo pensiero che hai scritto, fondamentalmente, risponde ai tuoi quesiti. Tu secondo me ti sei legato alla tua attuale compagna ma in un modo completamente abitudinario. In pratica, sei dipendente da queste abitudine di vita, ed hai una paura folle di modificarle.
    Dal mio punto di vista però, forse non sei nemmeno così innamorato di questa nuova ragazza, forse la tua è solo una forte ossessione accompagnata da tanta passione.
    Ricordati però che la passione originaria prima o poi cala, e ti ritroverai sempre al punto di partenza.
    Ragiona un attimo sul tuo racconto: hai detto che tutto è “caduto” quando ti sei ritrovato a dover controllare sempre la tua ragazza, per paura di un tradimento. Tu stesso hai detto che l’hai perdonata perché l’amavi da impazzire e non potevi vivere senza di lei.
    Lei ha capito lo sbaglio, ha cercato di farsi perdonare da te, non ha più commesso errori. Forse anche lei dopo tanti anni assieme si è sentita pressata ed ha ceduto alla tentazione di un qualcosa di nuovo….
    Sei anche andato a convivere, forse il tuo inconscio ha cercato di farti capire che LEI e’ la donna della tua vita. Anche se tutto ti sembra piatto, monotono, il mio consiglio è di lottare per lei, per la tua compagna.
    Io stesso sto con mia moglie da quasi 13 anni, sposati da 4, e non sai quanto ti capisco in fatto di monotonia o vita piatta. Ma sto cercando di lottare con le unghie e con i denti per non arrendermi e cercare di fare funzionare questa cosa. Coraggio, fatti forza e fai la scelta giusta!!

    • Grazie Davide, probabilmente quello che dici è gia un qualcosa che la mia mente ha elaborato, ma ogni giorno sembra crollarmi il mondo addosso.
      Il mio problema è il fatto che penso troppo, penso troppo al futuro, come sara con Lei, e se andra male? Eccc.. Devo prendermi delle responsabilitá e questo lo so, ma non immagini qaunto sia difficile.
      La mia paura che mi blocca è il dover affrontare una vita nuova con un altra ragazza dopo 13 anni vissuti con la mia attuale ragazza. Abbiamo creato tanto insieme e il pensiero di buttare tutto e che un giorno Lei sra felicemente sposata con un altro mi Fa male.
      Ma che devo fare… Ufffaaaaaa
      Ammetto sono molto debole in questo campo, nel lavoro invece sono un treno cosi come nella vita, ma in ambito sentimentale sono davvero strano troppo sensibile e troppo gragile.
      Comuqnue devo prendere una decisione per forza, quanto prima…

      • ciao Khris, ti capisco benissimo. Sono come te, anche io dovrei, e a volte vorrei cambiare vita. Ma appunto, poi vince la ragione. In 13 anni si è costruito molto, casa, matrimonio e vita comune fatta dalle cose più semplici alle cose un po’ più complesse. Dal mio punto di vista come già ti ho detto, dovresti cercare di “risvegliare” questi 13 anni….

  2. Andate a convivere in tre.

  3. Tra queste righe leggo il turbamento che vive l’uomo di cui inavvertitamente e lentamente mi sono innamorata, il quale ha più o meno la tua stessa età… ti leggo e lo “capisco” un po’ di più.
    Io sarei la stronza che si è innamorata di un ragazzo fidanzato, quella che spera che lui trovi il coraggio di troncare quel rapporto di cui si è sempre lamentato. Sono quella che si sente dire un sacco di baggianate pur di non farmi andare via da lui, fatto sta che continua a non prendere una decisione…
    Carissimo Khris, quando entrano in gioco i sentimenti, è impossibile reggere una situazione simile.
    Potrei anche scrivere stronzate e di questo mi scuso in anticipo, ma a lungo andare il cuore e la mente vanno a farsi benedire.
    Non so perché ti scrivo, sicuramente sono la persona meno adatta per darti un consiglio. Voglio solo portarti a conoscenza di una massima che adoro: “qualunque cosa tu decida, perdi qualcosa. L’importante è capire cosa NON sei disposto a perdere”.
    Riflettici su perché in un caso o nell’altro, soffrirai comunque.
    Spero di leggerti ancora.
    Ti abbraccio.

  4. Khris,

    Forse ha ragione Davide dicendoti che il tuo incoscio ha già scelto oppure no.
    Io ti consiglierei di prenderti del tempo stando tu da solo per capire cosa vuoi veramente e forse per capire per chi batte il tuo cuore.
    Altro non saprei consigliarti, anche perché qualunque sarà la tua decisione sappi che una delle due starà male, soffrirà d’amore!
    Con questo non dico che tu non stia male, penso che non sia facile vivere nei tuoi panni.

    Un abbraccio

  5. Cara Mimì,

    Ti scrivo qui non sapendo se hai scritto nel forum la tua storia.
    Per quanto mi riguarda non sei una stronza, come ti sei definita, l’amore quando arriva non guarda in faccia a nessuno.
    So come ti senti e cosa provi, io per un po’ sono stata l’altra, ma quando decisi, e non a cuor leggero, di far basta, non pensare che sia stato facile!
    Il mio consiglio è di trovare in te la forza sia per andare avanti in questa tua storia clandestina sia di prendere tu la decisione di stroncarla!
    Alla fine credo che nessuno e nessuna debba essere l’altro perché tutti abbiamo il diritto di essere la donna o l’uomo di una persona!

    Non è facile per niente, lo so bene!
    Un abbraccio

    • Carissima Ilaria, ti ringrazio di cuore per la tua comprensione.
      Sai cosa mi fa andare avanti? Il fatto che io e l’uomo che amo non abbiamo ancora consumato questo nostro eventuale rapporto, e non lo faremo finché lui non avrà chiarito la sua attuale situazione. Qualcuno potrà credermi illusa, ma lui ha sempre avuto rispetto di queste due donne che lo amano, perciò ho fiducia. Stiamo vivendo un “amore platonico”. Il tempo e la pazienza, chissà, potrebbero fare grandi cose.
      Sei una donna molto sensibile, Ilaria.
      Qualunque sia il dolore che adesso ti porti dentro al cuore, un giorno si trasformerà in gioia.
      Ti abbraccio affettuosamente.

      • Cara Mimi,

        La non consumazione del vostro rapporto non deve essere l’ancora che ti tiene legata a lui.
        Rifletti su questo: se un domani cedeste al vostro desiderio, cosa succederebbe?
        Per mia esperienza nulla, lui continuerà a non prendere una decisione.
        Scusami se sono dura, ma in questo periodo il soffrire per amore mi sta rendendo arida e non credo più in questo forte sentimento.
        Quando mi sono trovata nella tua posizione, pure io ero fiduciosa e speranzosa, poi con l’andare avanti mi resi conto che stavo cambiando, che stavo diventando l’ombra di me stessa, quindi con fatica e tanto dolore presi la decisione di mollarlo, lui non aveva le palle per lasciare quella situazione.
        X come sono fatta io, odiando gli ultimatum, non lo.misi di fronte ad una scelta, scelsi io!
        Gli dissi addio e me ne andai col cuore a pezzi.
        Ti ho raccontato questo perché è ora che tu ti riprenda la tua vita!!!
        starai male, non lo nego, ma perché essere la seconda.scelta!!
        Ribadisco: tutti abbiamo il diritto di essere la prima scelta, l’unica scelta!!
        Una abbraccio caloroso

  6. Caro tu hai già buttato 13 anni della tua vita nel cesso, lo hai fatto nel momento in cui hai iniziato a tradire la tua compagnia.
    Un po’ di fegato non guasterebbe, dille la verità è vedrai che sceglierà lei per entrambi visto che tu non sei in grado di farlo.
    È palese che non ami la tua compagna, lasciala prima che lei ti scopra e ti eviri nel sonno.

  7. Io credo che non riesci a lasciare la tua ragazza perchè non hai coraggio ed hai paura di rimanere solo, senza abitudini.
    E penso che non ami nessuna delle due.
    Se ami ai livelli che descrivi e se vuoi bene alla tua ragazza, non c’è molto da struggersi: lascia l’una per l’altra e prenditi la responsabilità di quello che senti e fai.
    Se sono sentimenti veri, puoi fartene una colpa fino ad un certo punto.
    Il tuo malessere è relativo, considerando che il coltello dalla parte del manico.
    Ti prego, in nome di quelle cose che vi differenziano anatomicamente dalle donne, assumiti la responsabilità del fare un danno oggi per evitare di distruggere la vita di tre persone domani.
    Al massimo rimarrai solo e ti schiarirai ancora di più le idee.

    • “Il tuo malessere è relativo” non nel senso che non sia importante o che tu non lo provi.
      Lo capisco anche, ma hai la scelta nelle tue mani per porvi fine.

  8. Sinceramente Khris, hai 31 anni e da parecchi anni tradisci la tua attuale fidanzata. Ora io credo che all’inizio ne fossi tanto innamorato, al punto da perdonare un suo grandissimo errore (un tradimento è una cosa grave, anche se fatta da ragazza giovanissima come lo era lei allora). Il guaio è che tu non lo hai mai perdonato. Cioè l’hai fatto forse con la ragione, o con il cuore, o forse anche con tutte e due, ma hai cominciato a non fidarti più, a controllare. Non ti biasimo è normale, ma vedi da allora il tuo amore è cambiato. A volte non ci possiamo fare niente, è più forte di noi e il tradimento, anche se poi la persona che lo ha fatto si è pentita e si comporta benissimo, mina la nostra fiducia che è alla base di una relazione. Insomma Khris tu da quando hai sentito vacillare il tuo amore, quando hai sentito che non provavi per lei quel che provavi prima dovevi lasciarla. Ma tu hai perseverato. E l’hai tradita molte volte con altre donne. Ora tu sai cosa hai fatto alla tua ragazza, perchè l’hai subito tu stesso. Ma hai continuato, e continui. Per ben due anni, nonostante ti dichiari innamoratissimo di un’altra, continui a tenere il piede in due staffe. Ora spiegami perchè? Perchè ami la tua ragazza di sempre? Non credo proprio! Ami questa di adesso? E allora perchè non metti le cose in chiaro e lasci la tua fidanzata storica? Non venirmi a dire che le vuoi bene. Lo so che le vuoi bene, ma non la ami, altrimenti non la tradiresti.
    Ora mettiamo la cosa al contrario. Facciamo conto che la tua fidanzata ti abbia tradito ripetutamente in tutti questi anni, e che poi pur innamorata di un altro perdutamente, continui a seguire due binari. La prenderesti a mazzate oppure no? Non ti verrebbe da chiederti cosa stia aspettando a mettere ordine nella sua vita? Insomma vuole sfornare tanti bei bambini con te e continuare a metterti le corna in eterno? E poi venire a scrivere su questo sito che poverina non sa che cosa fare perchè ha due bei bambini ma non ama il suo compagno e lo ha tradito ogni volta che le è capitato ma che gli vuole bene e non vuole lasciarlo, ma ama un altro e non fa che pensare a lui?
    Ecco tu stai facendo questo. Non capisco cosa stai aspettando. Pensi che con un colpo di bacchetta tutto si sistemerà e tu tornerai felicemente accanto alla tua storica ragazza e farete tanti bei bambini e vivrete felici e contenti?
    No, caro Khris svegiati. La vita è fatta di responsabilità e decisioni. Le farai del male se la lascerai? Le hai già fatto del male e gliene farai sempre di più se continuerai a stare con lei. Hai 31 anni puoi ancora decidere della tua vita e farle seguire il corso che vuoi tu. Prima che sia troppo tardi. Prima che ti ritrovi sposato per poi venire qui a scrivere che l’hai sposata ma non l’amavi e che eri innamorato di un’altra e che lei adesso è pure incinta. Cavolo sei solo fidanzato, niente figli, niente matrimonio, solo una convivenza che già sapevi non sarebbe andata. Non capisco perchè incaponirsi così nel far funzionare per forza qualcosa che non funziona. Per non buttare 13 anni di amore nel cesso? Così quando invece ce ne avrai buttati altri 4 ancora non vorrai buttare 17 anni nel cesso. Continua così che sarai felice, farai felice la tua fidanzata e pure la tua amante.
    Khris scusami se sono dura ma lo sto facendo per farti capire che stai sbagliando e da tanto. E se non ce la fai a prendere una decisione fatti aiutare da qualcuno che può farlo (uno psicologo per esempio). Ti auguro davvero di prendere una decisione perchè così stai facendo del male a tutti, soprattutto a te stesso. E se quella ragazza fosse la ragazza giusta (anche se io non credo), la stai lasciando andare perchè lei non ti aspetterà in eterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *