Home / DELUSIONE D'AMORE / Delusa e amareggiata

Delusa e amareggiata

Vivo già una relazione extra coniugale con una figlia lui di 23anni ed un nostro figlio di 14 (riconosciuto volutamente solo da me (madre)) ma il mio compagno ancora non decide di separarsi o divorziare. Dice da anni che non c’è più niente tra lui e la moglie ma la situazione non cambia. Vorrei andare a fondo in questa storia contorta e deleteria con il parere documentato di un professionista. Vorrei capire cos’è che lo frena, se ci sono impegni economici coniugali od altro che impedisce al ns rapporto di formalizzarsi legalmente ed alla luce del sole, pur sapendolo tutta la sua famiglia! Vorrei sapere se esce con lei di domenica, cosa fa durante le feste, se si amano ancora e a me dice solamente bugie.
Ho provato a contattare un investigatore privato a Roma  che però mi ha detto che non lo posso incaricare in quanto non essendo la moglie, non ho il diritto di seguirlo, quindi?

da: Maria

4 Commenti

  1. Ciao Maria, da quel che si evince tu sei una semplice amante e lui ti tratta come tale.

    Il fatto che abbiate fatto un figlio non conta molto visto che lui non l’ha riconosciuto (e non capisco perché tu non abbia preteso che lo legittimasse, così viene automaticamente tagliato fuori dall’asse ereditario paterno).

    Ti ha fatto fessa, evidentemente ci sono questioni all’interno del suo matrimonio che tu ignori e che lui considera molto più impirtanti del vostro rapporto.
    Oggettivamente se lui ti lascia tu resti in mano con un pugno di mosche e non puoi nemmeno pretendere che ti dia una mano col vostro adolescente considerato che non avendolo riconosciuto equivale a dire rinuncio ai diritti e doveri della paternità.

    Detta francamente stai proprio in una posizione di cacca…se dopo tutti sti anni ancora non ha lasciato la moglie fatti una domanda e datti una risposta e agisci di conseguenza.

  2. L’amante sceglie e sa di occupare il secondo posto, riconquistare quindi di che ti lamenti? Cosa pretendi?

  3. Alcune storie partono con uno dei due amanti; ma se sono sane, diventano subito storie! Una donna che fa un figlio con un uomo già sposato e padre, consapevole del suo ruolo di amante, ha certamente bisogno di aiuto. Ma non su un blog, da professionisti del settore. Ti consiglio di provare a fare un periodo di analisi.

  4. Ciao Maria, alcune storie nascono da amanti e restano tali, a volte è colpevole superficialità, altre volte il caso o il destino mettono insieme due persone stanche della precedente relazione che aspetta solo un’occasione per terminare… Però dopo 15 anni e’ assurdo che questa storia sia ancora in bilico… Non e’ stata un’avventura perché avete avuto un figlio ma lui non ha lasciato la moglie dopo 15 anni! Se come dici tu qualcosa lo legasse alla famiglia contro la sua volontà avresti almeno il diritto a sapere come passa le feste o i weekend, invece sei tagliata fuori anche da questo come scrivi. Insomma vivi e cresci questo ragazzo praticamente da sola. A questo punto mi sembri abbastanza forte dapoter anche rinunciare a lui e avere la libertà per cercare un uomo migliore di questo che, fortunato lui, se fortuna può essere una vita così con un figlio di cui non può dichiararsi padre, può avere il piede in due scarpe grazie a due donne che glielo permettono ,non so veramente con quale stato d’animo. Possibile sia meglio questo che la solitudine? Una solitudine che potrebbe portarti a nuovi incontri che non credo ti mancherebbero perché sicuramente sei ancora giovane! Ti parlo da donna che ha già affrontato una separazione e una seconda rottura sentimentale con grande sofferenza peròla cosa peggiore per me sarebbe stare in bilico, non sapere se un uomo sta con me o no. Buon pomeriggio e un grande in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *