Home / PROBLEMI DI CUORE / Cosa ne pensate di questa conversazione?

Cosa ne pensate di questa conversazione?

Salve a tutti, mi piacerebbe avere dei pareri per una conversazione avvenuta pochi giorni fa.

L’altro giorno mi sono finalmente decisa a scambiare due parole da sola col ragazzo che mi piace. Abbiamo sempre parlato solo di università,  ma questa volta mi sono spinta oltre, facendo andare la conversazione su altre cose. Per esempio, siccome lui doveva partire per un viaggio, gli ho chiesto in che città andava, cosa voleva visitare, cose così, restando su argomenti leggeri.
Nella conversazione ho fatto domande praticamente solo io (se non dicevo nulla io la conversazione finiva). Lui rispondeva amichevolmente ma mi sembrava quasi teso. È strano, quando siamo con altra gente lui non si comporta così,  sembra più sé stesso, più scherzoso ed estroverso con gli altri, mentre in quel momento -solo io e lui- sembrava a disagio.
Io in genere tendo a pensare negativo, infatti la prima cosa che ho pensato è: gli sto sul c*zzo e non vede l’ora che la conversazione finisca.
Però ho anche pensato che sarebbe strano, alla fine non è la prima volta che parliamo, ci siamo sentiti anche a volte su Whatsapp (per cose di studio e mi aveva contattata lui) ed era tutto ok. Cioè alla fine abbiamo fatto due chiacchiere così, niente di eclatante, lo faccio con tutti, perché lui avrebbe dovuto agitarsi o prendersi male?
Non ho mai pensato di stargli antipatica, perché comunque mi saluta sempre e ripeto,  a volte parliamo, ma ora mi sorgono dei dubbi!
Poi è partito per il famoso viaggio e gli ho mandato un messaggio con scritto “buon viaggio” e una battuta, e lui ha risposto scherzosamente, anzi ha aggiunto cose come per portare avanti la conversazione, che però poi si è conclusa dopo qualche messaggio. Cioè in quella occasione mi è parso più a suo agio, invece dal vivo no.

Si potrebbe pensare che lui sappia che mi piace, ma secondo me è improbabile. Dico questo perchè non ho mai fatto nulla per dimostrargli il mio interesse (sono timida, capitemi, ci metto molto tempo), mi sono sempre limitata a scambiare due parole in universitá con lui, e questa conversazione che ho riportato è stata il primo vero tentativo di conoscerlo di più. Vi dirò di più,  alcuni compagni di corso credono addirittura che a me piaccia il suo amico, col quale in effetti ho stretto amicizia e ho una certa confidenza. Paradossalmente mi riesce più facile parlare con il suo amico che con lui.

Per quanto riguarda il carattere del ragazzo che mi piace, posso dire che, da quel che ho capito di lui (non lo conosco benissimo e potrei sbagliare), mi sembra un tipo amichevole e socievole, scherza con tutti e va d’accordo con tutti. Di sicuro non lo credo un tipo timido, perciò il suo comportamento nella conversazione mi fa pensare male. Pensandoci, potrebbe darsi che con le ragazze è più timido, ma non mi pare assolutamente.  La conclusione a cui giungo è una sola e non è bella.

Non so, che ne pensate? Forse immagino solo le cose. Il fatto è che quando parlo con lui sono talmente tesa che penso solo a non fare figuracce e non presto molta attenzione al suo comportamento.
Grazie mille!

da: Luna

11 Commenti

  1. Se fate entrambi l’università siete grandicelli e non capisco perché hai tutta questa paura. Ti piace? Capisco che vuoi sondare il terreno, capire se lui prova interesse per te, ma non è che tramite qualche chiamata o messaggino lo capirai. Supera le tue paure e quando vi vedrete digli che provi interesse per lui.
    Sarai diretta e questo tuo coraggio sarà ripagato, sia che lui provi o non provi interesse. Ti sentirai più forte, sicura di te, perché quello che emerge dal tuo racconto è proprio una scarsa considerazione di te.

    • Inesperienza e scarsa autostima sono la fonte dei miei problemi . Senza contare il fatto che si è lasciato da poco, pertanto voglio andarci piano anche per quello.
      Comunque si, la poca considerazione che ho di me è il problema principale, senza ombra di dubbio. Sto provando a lavorarci su , ma non è semplice. D’altronde se non avessi problemi di sicurezza non avrei scritto qui ^^

      • Come mai questa inesperienza Luna? Quanti anni hai? Comunque a volte per esternare i tuoi sentimenti non serve l’esperienza, serve un pochino di coraggio, quello che ti fa fare quel passetto in più. Per quanto riguarda l’autostima, beh, è la prima cosa, è fondamentale avere fiducia in se stessi, nelle proprie potenzialità, ci aiuta ad affrontare al meglio la vita di tutti i giorni e in tutti i campi, non solo in amore. Cerca di volerti bene, cerca di apprezzarti di più, se non sono troppo invadente, da dove nasce la tua insicurezza?

        • Ho quasi 21 anni. L’ inesperienza è data dal fatto che non ho mai avuto una vera e propria storia con qualcuno, sempre frequentazioni al massimo di qualche settimana, poi concluse perché i ragazzi in questione non mi piacevano particolarmente.
          Ne consegue che sono vergine e spesso mi chiedo se questa cosa possa “dar fastidio” a un eventuale futuro ragazzo che avrò.
          Una cosa caratteriale che influise sulla mia autostima è il fatto di tendere ad enfatizzare i pregi altrui e ingigantire i miei difetti. Inoltre ho da sempre questa grande paura di sbagliare, di fallire di fronte agli altri ed essere giudicata che , non solo in amore, ma anzi in moltissime cose, mi ha precluso un sacco di opportunità lasciandomi col rimorso. È una cosa che vorrei disperatamente migliorare e mi rendo conto che va fatta, ma ahimè non è così immediata come cosa è non saprei da dove partire.
          Andando su fatti più concreti, ci sono alcune cose del mio corpo che influiscono negativamente con la mia autostima. Al primo posto troviamo il naso aquilino. Mi dicono che non sta male sul mio viso, ma chiaramente non ci credo. Mi causa dei complessi non da poco Secondo è il sedere troppo grosso rispetto a un seno scarso, anche se fortunatamente non ho il fisico proprio a pera perché le spalle sono comunque larghe come i fianchi. Ci sto lavorando, nel senso che con gli esercizi a casa ho levigato molto questo aspetto e ora quasi mi piaccio.
          Invece andando nel caso specifico del ragazzo che mi piace, c’è da dire che la sua ex, con la quale si è lasciato da poco, era una gran bella ragazza, che io non ritengo di essere o comunque non ritengo di essere a quel livello. È chiaro che la bellezza non è tutto, ma questa cosa mi demoralizza ancora di più.

          E quindi mi trovo a farmi paranoie inutili per situazioni che di per sé non hanno una grande rilevanza, ma purtroppo non riesco a togliermi le fastidiose pulci nelle orecchie -.-
          Grazie per la risposta ^^

          • Il fatto della verginità a mio avviso non rappresenta un problema, anzi, fai capire che sei una ragazza con dei principi ancora sani, non come la maggior parte delle sciacquette che ci sono in giro, stai aspettando la persona giusta, e ti dirò che quando accade non c’è sensazione più bella (io la persi a 20 esatti con una persona che, ancora oggi, a distanza di diversi anni, occupa un posto importante nel mio cuore, e l’ho perso per la mia “testardaggine”,ma questa è un’altra storia). Come già ti ho detto, l’autostima è importante, ma allo stesso tempo non dobbiamo farci condizionare da quello che abbiamo, le persone vanno accettate così come sono, e nel tuo caso, dovrai farti apprezzare per come sei, senza indossare “maschere”, con i tuoi pregi e i tuoi “difetti”. Non ti curar di quello che c’è stato, non fare il confronto con la sua ex, la bellezza non è tutto, anzi, come ha detto Daniela, poteva avere un carattere pessimo. Io come donna, ti dico che le persone si devono conquistare con i sentimenti e non la bellezza, non c’è cosa più bella, quando la vera attrazione arriva attraverso i sentimenti.

  2. Ciao Luna, sinceramente è molto difficile rispondere alla tua domanda, perché il ragazzo non si è sbilanciato per niente. L’unica cosa che mi fa pensare è che hai detto che tutti pensano che quello che vorresti è il suo amico e non lui. Ora magari non conta niente, ma se il ragazzo che piace a te sapesse o pensasse che a te piace il suo amico, le cose sarebbero un po’ ingarbugliate. Stessa cosa se poi a quell’amico interessassi tu. Perché in questo caso è un problema.
    Perché il tuo lui si sentirebbe in imbarazzo. E lo sarebbe ancora di più se tu gli piacessi ma lui sapesse che a te piace un altro di cui è anche amico.
    Insomma bisogna mettere le cose in chiaro in qualche maniera. Anche se non si sa bene come. Io indagherei un po’ di più da questo amico con cui hai più confidenza e cercherei di saperne un po’ di più su questo ragazzo, sempre se non ti vergogni. Altro non saprei dirti. Vediamo che altro ti suggeriscono altre persone che leggono qua. Magari hanno qualche idea migliore? Speriamo. In tanto ti auguro di avere fortuna che in queste cose non guasta mai.

    • Di fortuna ne avrò bisogno ahaha.
      L’altro ragazzo esce già con una ragazza, perciò non mi sono mai posta problemi sul fatto di piacergli o meno. Inoltre a lui ho rivelato che mi piace il suo amico. Gli ho chiesto se avesse qualche informazione da darmi, ma non ha saputo dirmi nulla, mi ha solo detto che dovrei dirglielo. Io preferisco entrarci un po’ più in confidenza però prima di farlo.
      Comunque boh, attendo anche altri punti di vista.
      Può sembrare strano ma non mi sono mai trovata in una situazione del genere, sono uscita con diversi ragazzi ma non mi sono mai piaciuti come adesso, e noto molto la differenza. Con gli altri questi problemi non me lo facevo perché non mi interessavano molto.
      Comunque grazie a tutti per le risposte 🙂

  3. Cara Luna, purtroppo sei cresciuta in un periodo storico in cui la cosa più importante in assoluto nella vita è “apparire” e non “essere”. Perché ci domandiamo? Perché purtroppo dietro a questi modelli di perfezione che ogni persona rincorre (per me invano) c’è un grande giro di soldi. Quanto denaro si spende dal chirurgo plastico, in palestra, dall’estetista, per il make up, per le creme ringiovanenti (ora anche per i maschietti), dal dietologo, per gli attrezzi per fare esercizio in casa, ecc. ? Tanti sono proprio tanti.
    E’ appunto un grande business. Ora nel 2016 nessuno ti dirà mai che oltre al fisico bisogna allenare anche il cervello. E’ sicuro. Perché leggere, riflettere, imparare (anche da internet – e non giocare), pensare ecc. non costa così tanto.
    Luna tu sei giovane. Sicuramente sei una bellissima ragazza che si fa problemi inesistenti. Sono sicura che il tuo naso acquilino (che lo dici tu che è aquilino, sicuro avrà un gobbetta piccolissima…) piacerà moltissimo a chi si innamorerà di te, e lo stesso apprezzerà, proprio perché più in carne, il tuo fondo schiena, e magari amerà il tuo seno che è piccolo e non cascante.
    Mio marito (vabbè adesso siamo separati ma quella è un’altra faccenda e comunque siamo stati felicissimi per più di 20 anni) aveva i canini un po’ alla Dracula e quando doveva sorridere in foto non apriva mai la bocca. Eppure io amavo il suo sorriso con tutti i canini sporgenti. Non lo avrei voluto con dei denti perfetti. Per me lui era bello così come era, e che avesse i canini sporgenti o no, non me ne importava una fava.
    Insomma Luna quel che voglio dire è che quando si ama si amano anche le imperfezioni.
    Perché poi nessuno è perfetto. Neppure la donna più bella di questo mondo lo è.
    E a parte tutto questo, una persona va presa nella sua globalità. Se così non fosse, sarebbero sposate e avrebbero uomini solo le donne più belle. Invece come hai potuto vedere anche le più belle attrici sono state lasciate e tradite dai loro uomini e magari sono anche sfortunate in amore. Questo che vuol dire? Che non è la bellezza poi la cosa più importante per una persona, ma anche il suo carattere. Dici che la ex del tipo che piace a te era molto bella. Embè? Magari aveva un carattere impossibile. E sinceramente tu staresti con uno veramente bello ma superficiale, antipatico, egoista, avaro e magari pure donnaiolo? Non credo.
    Cara Luna è vero che la cosa che si vede prima di tutto in una persona è la bellezza, ma dopo il primo impatto, quel che conta sono altre qualità, che per ogni uomo saranno diverse.
    Insomma va bene che tu curi il tuo fisico per essere più soddisfatta di te stessa e più sicura, ma non devi esserlo solo perché esteticamente sei secondo te più accettabile. Io credo che tu debba lavorare sulla tua stima allenandoti come fai per il tuo fondo schiena. Vedrai che già la tua sicurezza, la consapevolezza di essere te stessa come sei, sarà quel pizzico di fascino in più che farà di te una ragazza più apprezzata.

    • Hai perfettamente ragione.
      Ti ringrazio per l’infinita pazienza con cui mi hai risposto e anche per tutti i consigli e le belle parole incoraggianti. Mi hanno aiutata parecchio, avevo bisogno di una spinta 🙂
      Devo assolutamente essere me stessa, lo so, alla fine è quello l’importante. Il più è abbattere le mie barriere e riuscirci. Come? Bella, bellissima domanda.

      Grazie ancora Daniela. Mi dispiace per tuo marito, spero che gli anni passati assieme ne siano valsi la pena.

      (Comunque il naso è proprio aquilino purtroppo ahah )

      • Cara Luna, ti rispondo subito alla domanda relativa a mio marito. Si gli anni insieme felici ne sono valsa la pena. E non dico altro, la mia storia un po’ qua un po’ là l’ho raccontata e non voglio tediare oltre.
        Per quel che riguarda essere te stessa, sentirti più sicura e altro, purtroppo ci vuole tempo. Sei ancora giovane, sei cresciuta sotto il bombardamento dei mass-media che vogliono che tutte le donne (e anche gli uomini) assomiglino a stereotipi tutti uguali, senza tener conto che ogni individuo è un mondo a sé stante. Quindi capisco che è difficile costruirsi una corazza di autostima in cui si è sicuri di valere qualcosa a dispetto di ciò che dicono gli altri che è basato solo su uno stupido canone estetico. Ma piano piano vedrai che ci riuscirai.

  4. Beh il fatto che sembri più a suo agio dietro uno schermo che dal vivo….. ovvio: parlarsi di persona è tutta un’altra cosa, e secondo me bisognerebbe dirsi le cose in faccia non su facebook o su what’s app…….. Che poi quando sei di fronte a lui pensi per prima cosa a non fare figure di m**** è più che giusto, ma riuscire a notare il suo comportamento non è cosa da poco e ti può dare una mano. Che sia improbabile che sappia di piacerti non lo puoi sapere, anche perchè è anche una questione di sesto senso accorgersi di piacere a una persona; quindi dal suo comportamento ecco non ci giurerei…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *