Home / CRISI DI COPPIA / Convivere ed amare un altro

Convivere ed amare un altro

Complicato, ora e’ tardi, ma vorrei condividerlo con qualcuno.  Veramente e’ dura, troppo dura, sto male!

Stare insieme , convivere con un ragazzo da 15 anni e amare un’ altro.

da: Anonima

19 Commenti

  1. Non credo che tu abbia nessuna pistola puntata alla testa

  2. Spesso entro in questo sito per scrivere la mia di storia, per sfogarmi, visto che una soluzione al dolore che sento non la trovo da nessuna parte, ma non riesco a buttare giù niente, perché è tutto complicato, perché la mia vita è stata complicata, e allora mi arrendo. Tuttavia, spesso mi imbatto in storie che mi ricordano la mia e questa è una di quelle. Certo tu non hai scritto poi molto ma io so cosa significa stare per anni con una persona e provare dei sentimenti anche per un’altra e non potere far niente perché si tratta di una situazione assurda e dolorosa. Non posso stare con l’altro, perché va contro i miei principi, perché va contro i suoi, perché forse mi considera solo una che non sta bene con la testa, perché voglio un bene dell’anima al mio compagno, lo stimo, lo apprezzo e non riesco ad immaginare la mia vita senza di lui. Eppure c’è un ma…non posso negare, come ho sempre fatto, di provare qualcosa anche per un altro. Ed ora lui è voluto uscire fuori dalla mia vita, dopo anni, e mi sta facendo impazzire. Ogni tanto sento una specie di vuoto nel cuore e non riesco a farmene una ragione, anche se la parte di me razionale sa che è la cosa giusta da fare. Leggo anche cose e vengo a sapere cose che mi fanno male….ma io penso di averlo capito. Io l’ho sentita la sua solitudine, la sua bontà, il suo bisogno d’affetto…io penso di sapere chi è realmente e non posso credere che un poco di bene non me ne vuole. IO gliene voglio tanto, ma mi sta facendo tanto male. MI sarei accontentata di averlo nella mia vita come amico, ma non è possibile. E so di non poter essere egoista……che per il bene loro noi non ci dobbiamo vedere e che, nel caso, farei comunque male anche a me stessa. E’ tutto un gran casino che non so risolvere. Ho anche pensato che forse dovrei sparire io….per farli stare bene e per porre fine alle mie sofferenze e al disagio di una vita. Ma forse sono solo una vile. Non so, staremo a vedere col tempo. Secondo te è possibile volere bene a due persone? Tu vuoi stare ancora assieme al tuo compagno? Io non voglio perdere il mio, però sento dei sentimenti anche per l’altro….che casino. questo per dirti che non sei sola, che forse tante altre donne si trovano nella tua stessa situazione.

    • Ciao,anch’io sto vivendo un momento difficile. Sono sposata da 15 anni con figli,pur apprezzando e amando la mia famiglia, di recente ho scoperto di nutrire sentimenti più profondi verso un altro uomo. Lui si comporta da amico,è gentile, premuroso ma sempre e solo come amico. Io penso a lui costantemente ma non oso fargli capire di provare qualcosa in più per rispetto di mio marito. Intanto convivo con questo pensiero,aspetto ogni mattina il suo messaggio del buongiorno e quando lo vedo per ragioni di lavoro il mio cuore va a mille e mi sento come una ragazzina innamorata.
      So che non è giusto continuare così ma come fare? Il pensiero di non vederlo e non sentirlo mi causa un dolore quasi fisico. So bene che ciò che provo è sbagliato ma ogni volta che ho provato a reprimere i miei sentimenti e ad evitarlo mi ha causato un enorme vuoto dentro.
      si possono amare due persone ma è qualcosa che ti dilania dentro.

      • Ciao Lara, io capisco benissimo ciò che stai passando credimi. Io ti consiglio, se vuoi bene a tuo marito e ai tuoi figli e ti fa male il pensiero di vederli o saperli soffrire, di tagliare di netto ogni rapporto, altrimenti diventa tutto più difficile. Anch’io mi sono innamorata come una ragazzina e anch’io ho sofferto e sto soffrendo molto per un amore impossibile, ma credo che con il tempo e la giusta riflessione le cose si metteranno per il meglio. E sai che ti dico? Rimpiango di non aver buttato fuori tutto prima, di non aver messo prima le distanze tra me e l’altra persona. Così facendo non ho fatto altro che alimentare un sentimento che non doveva esserci e vivere di dolore e insicurezze. Ti faccio il mio in bocca al lupo e ti auguro il meglio.

  3. Signore, si vive una volta sola.
    vivere la propria esistenza stando con persone che non amate solo per scelte di comodo-convenienza-abitudine è veramente come essere già morte.

    Se vi va bene di trascorrere ulteriori anni in storie sbagliate o che non vi rendono felici e che per giunta pigliano per il culo il prossimo è una vostra scelta. Come scrive Rado nessuno vi punta una pistola alla testa. Siamo dove vogliamo essere.
    Buona vita

    • Non è così semplice come dite, se mi permetti. Bisogna essere molto superficiali per pensarla in questo modo. E poi io non prendo in giro nessuno: il mio compagno sa cosa provo, ne è cosciente.

      • insomma va bene che l’animo umano è complicato ma se una è consapevole di amare X perchè necessariamente deve vivere Y che non ama?
        Non è meglio la solitudine se quello che ami non può essere tuo?

        15 anni della propria vita con al fianco di un lui che non ami e pensando ad un altro, perchè? Che senso ha? Sarò superficiale ma a me sembra solo una scelta di quieto vivere, nel senso che X non è disponibile e ti sei fatta andare bene Y, ormai il dado è tratto, o molli tutto o continui così. La vita è tua.

  4. A donna triste, grazie per il tuo consiglio.
    So che la cosa più giusta da fare è prendere le distanze da questa persona e sperare con il tempo di dimenticare. Il pensiero di arrecare dolore alle persone che amo mi darà il coraggio necessario per troncare questo rapporto prima che il coinvolgimento diventi più intenso.
    Mi rinfresca molto sapere che ci sono persone che provano o hanno provato quello che sto provando io adesso.
    Ancora grazie e speriamo il meglio per entrambe.

  5. Anche io mi sn trovata in una situazione simile solo che mentre io ero solo amica di questa altra persona ma lo amavo il mio ex compagno mi tradiva per tutta la durata di convivenza con me poi invece ho visto con il tempo che l’amore che avevo x questa persona era piu forte di quello x il mio ex compagno che nn lo meritava nemmeno dopo un anno ho avuto il coraggio di lasciarlo scoprendo anche i suoi tradimenti! Adesso sn felice con questo ragazzo anche se ci stiamo frequentando x il momento comunque a volte un po per l’abitudine un po per paura e mancanza di coraggio un po per non ferire i figli ci accontentiamo di mantenere la routine quotidiana soffrendo noi per non far soffrire gli altri ma rendiamoci conto che se si ama davvero il proprio compagno non si puo amare contemporaneamente un altro uomo mi ci metto anche io per prima io lo capito dopo un anno ma poi mho avuto il coraggio di chiudere con il mio ex anche x via dei suoi tradimenti ragazze vi auguro di chiarirvi le idee anche voi come ho fatto io ed essere felici la vita e una non buttiamola dietro a una persona che non amiamo piu!

  6. Ciao Anonima,
    io ho convissuto per 4 anni.
    All’improvviso, sono partita di testa per un ragazzo incontrato per purissimo caso.
    Ho passato dei mesi infernali a farmi tante domande sulla mia convivenza e mi sono aggrappata con le unghie al fatto che non poteva finire per “uno incontrato casualmente”.
    In realtà non è così. La paura di lasciare una certezza, le abitudini ed i sensi di colpa sono dei meccanismi di difesa che offuscano la realtà. La realtà è che la vita è una ed è meglio affrontare una scomoda verità che star male per tutta la vita con se stessi.
    A prescindere dalla scelta tra l’uno o l’altro, perchè la vera scelta è te stessa e la tua serenità.
    E’ coraggiosa e ardua, ma liberatoria.

  7. Sisì. Come no.
    Tutti filosofi quando lo dovete mettere in culo a qualcuno. 😀
    Ci faremo una bella risata quando sarete voi a prenderlo in culo dal partner di cui vi fidavate.
    Voglio vedere quanta filosofia riuscirete a tirar fuori in tal caso.

  8. Loveistheonlysolution

    Sto vivendo la medesima situazione. Sono sposata da tre anni e stiamo insieme da sei. Lui è un uomo perfetto ma forse si è troppo adagiato sugli allori. Io sono l’anima della coppia, la parte intraprendente. Sono io a prendere qualunque tipo di decisione e lui accetta. Non prende mai iniziativa, nemmeno per decidere dove andare o cosa mangiare. E’ abbandonato a me. Tutti i suoi amici sono i miei.
    Ho conosciuto un altro online. Lo conoscevo di vista ma non ci siamo mai visti da quando abbiamo iniziato a flirtare, anche perchè vive molto lontano da me. Nonostante tutto soffro da due mesi perchè mi sento innamorata persa, aspetto le sue chiamate e i suoi messaggi come un’adolescente. Quelle volte che abbiamo litigato e ci siamo allontanati ho pianto tanto…ma non ho il coraggio di dirlo a mio marito e di lasciarlo. Soprattutto perchè non voglio fargli del male e poi perchè ho paura di tutto quello che succederebbe se ci lasciassimo di come la prenderebbe la mia famiglia e i miei amici. Di come sarebbe dopo, se me ne pentirei. Ma che vita è questa? Mi sento completamente a terra. Io lo amo e lui si sta stancando perchè mi chiede di vederci e di lasciarlo ma io ho troppa paura. Distruggere il matrimonio mi fa paura…mi terrorizza.
    Sapere che ci sono altre persone nella mia situazione mi fa stare meglio. Comunque io mi sento una brutta persona. Lo ammetto.

  9. Oggi ho voglia di fare il pignolo.
    Analizziamo questi interventi contradditori:

    ” Lui è un uomo perfetto ma forse si è troppo adagiato sugli allori. Io sono l’anima della coppia, la parte intraprendente. Sono io a prendere qualunque tipo di decisione e lui accetta. Non prende mai iniziativa, nemmeno per decidere dove andare o cosa mangiare. E’ abbandonato a me. Tutti i suoi amici sono i miei.”

    Se era perfetto allora lo è anche il suo stile di vita. Altrimenti perfetto non è, almeno per te.
    E potrà avere tutti i difetti di questo mondo, ma non ti ha tradito, e hai scelto tu di sposarti con lui. Ti sembra poco?

    “ma non ho il coraggio di dirlo a mio marito e di lasciarlo. Soprattutto perchè non voglio fargli del male e poi perchè ho paura di tutto quello che succederebbe se ci lasciassimo di come la prenderebbe la mia famiglia e i miei amici. Di come sarebbe dopo, se me ne pentirei.”

    Meglio essere disonesti allora? Non so, vedi tu…

    “Ma che vita è questa? Mi sento completamente a terra. Io lo amo e lui si sta stancando perchè mi chiede di vederci e di lasciarlo ma io ho troppa paura. Distruggere il matrimonio mi fa paura…mi terrorizza.”

    Tu ami una persona diversa da quella che hai sposato.
    Dunque, quale limitazione mentale ti ha suggerito di sposarti senza mettere in preventivo che sei una persona inaffidabile? Perchè non usate un po’ di lungimiranza? Chi ti ha imposto di sposarti per poi tradire?

    “Sapere che ci sono altre persone nella mia situazione mi fa stare meglio. Comunque io mi sento una brutta persona. Lo ammetto.”

    A me no, anzi mi fa molta tristezza constatare quanto fanno schifo le persone oggi.
    Cadete dal pero, piangete lacrime di coccodrillo nonostante la vostra condizione ve la siete scelta voi. Provo molto schifo. Mi chiedo se esiste ancora qualcuno in questo paese degradato che si sposi perchè ha deciso di mettere la testa a posto. Una volta per tutte. Responsabilizzandosi.

    Se vi piace flirtare NON SPOSATEVI porca miseria!!

  10. Loveistheonlysolution

    J.J. Bad quando mi sono sposata e fino ad oggi sono sempre stata fedele e in vita mia non ho mai tradito…
    Secondo te mi sono sposata pensando di tradirlo dopo??
    E’ successo e basta…
    Tra l’altro non so esattamente cosa provo per mio marito…intanto gli ho parlato di questo mio distacco e per adesso io sto molto sulle mie. Non ho detto che non lo lascero’ mai ma ci vuole molto fegato per mandare all’aria un matrimonio. Forse è una relazione recuperabile. Per questo motivo sto attendendo…non voglio prendere decisioni affrettate..Non riesco ad immaginarmi una vita senza di lui nonostante tutto e non riesco a capacitarmi che sia finita…Comunque è facilissimo giudicare dall’esterno…credimi!

  11. J.j.bad io mi sn trovata in questa situazione ma prima di trovarmici io il mio ex compagno ha fatto peggio quattro anni di convivenza che sn stati quattro anni di inferno e tradimenti da parte sua con ex ragazze e persone conosciute mentre stava con me tradire la propria compagna in gravidanza di tua figlia e passare il primo san valentino anziche assieme io da sola a casa in gravidanza di 8 mesi e lui con la sua ex ragazza ti sembra poco io nn ho mai tradito in vita mia ne lui ne altre persone che ho avuto.prima di lui ma direi che qua le corna gli e le avrei dovute fare talmente tanto che per passare da una porta si doveva abbassare per non sbattere le corna ma siccome non sono cosi si vero che poi mi e capitato anche a me ma almeno io prima lo mollato e poi mi sono fatta la mia vita e mentre ero con lui ero solo amica dell altra persona… noi dobbiamo farci tanti scrupoli pero quando sono i mariti a tradire vabene?

    • Non ho mai detto che sia una prerogativa della donna questa.
      Smettiamola di fare le vittime e leggiamo BENE le mie argomentazioni per piacere.
      Grazie.

  12. “Secondo te mi sono sposata pensando di tradirlo dopo??
    E’ successo e basta…”

    La solita, scontata. giustificazione del cazzo.
    Sarebbe il caso di rendersi conto che quando uno decide di sposarsi significa che ha intenzione di cercare una stabilità definitiva.
    Siccome non siamo nel 1950 bensì nel 2016, uno ha tutti gli strumenti per capire quando giunge il momento di mettere la testa a posto.
    A me le tue giustificazioni fanno ridere perchè non ti passa per l’anticamera del cervello di metterti nei panni di tuo marito e di ribaltare la situazione. Se fossi tu al suo posto, se fosse lui a scrivere ‘ste cazzate deresponsabilizzanti che stai scrivendo tu…come ti sentiresti?
    Che ci vuole ad applicare il “non fare ad altri quel che non vorresti fosse fatto a te”?
    E’ facile giudicare per una persona che ha le idee chiare. Per chi è una persona egoista ed opportunista invece le giustificazioni sono all’ordine del giorno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close