Home / DELUSIONE D'AMORE / Come ne esco?

Come ne esco?

La mia storia nasce tre anni fa. Mi sono innamorata di lui per caso, ma era fidanzato e fedele. Ma solo fisicamente perché diceva di volermi e non potere, diceva di tenerci, di non capire cosa sentisse per me. Tre anni di prendi e lascia, allontanamenti e parole d’amore. Solo parole per tre anni mentre viveva la sua storia. A settembre per caso finiamo a letto e capisce di amarmi follemente, di averlo sempre fatto. Iniziamo una relazione bellissima, ma clandestina. Per me fa di tutto. Dice di volerla lasciare ma che non è qualcosa che avrebbe fatto per me ma per lui. Non poteva rispettarla, la loro vita era troppo diversa. Aveva bisogno continuo di stimoli, visto che è un artista. E questa vita con lei non gli apparteneva. Io lo facevo sentire vivo. Poi per caso incontra un’altra. Un’artista come lui.

Lascia la ragazza dicendomi che non la rispettava, che in testa aveva mille persone. Inizia a prendere le distanze da me. Insicuro, lunatico. Poi decide che non mi ama e chiude con me. Da qualche giorno so che frequenta la tipa nuova. Mi sono sentita morire … ogni giorno mi sento morire. Conosco lui e una parte di me sa che tornerà. Lo ha sempre fatto. Da un lato ho paura che non torni più. Che stavolta sia tutto diverso, ora che è libero. Che può conoscere tante altre persone. Dall’altro mi detesto: perché devo rivolerlo nella mia vita? Per tre anni mi ha sempre fatto sentire quella sbagliata, quella messa da parte per qualcosa di diverso. Prima la fidanzata, adesso questa nuova ragazza. Ho 21 anni e sembrerà stupido ma mi sveglio al mattino con il terrore di non poter più amare in questo modo. Mi manca lui e come mi sentivo quando eravamo insieme: viva.

da: Ell

8 Commenti

  1. E qual’è il problema? Lo ha fatto con la prima e l’ha fatto con te? Pensi che il tuo dolore sia più importante di quello che hai causato alla prima?
    E poi mi manca sapere il modo di come si finisce a letto casualmente…

    • Non ho mai detto che il mio dolore valga di più. Ma non credo che questo sia qualcosa da imputare a me. In certe situazioni è normale sentirsi diverse, forse speciali. Dopo tre anni di legame non puoi mai credere di essere una delle tante. Invece era così. Per quanto riguarda lei, posso dire che forse non sarò stata una gran donna, ma il rispetto verso di lei doveva averlo lui in primis. Non ne ha avuto e per questo è da considerare una persona terribile. Ma siamo umani: sbagliamo. Una volta. Ma quando diventa un’abitudine.. di umanità ce ne sta ben poca. La ragazza di cui si è invaghito adesso non la considero colpevole di nulla, è solo un’altra tacca sulla sua cintura. Siamo colpevoli verso noi stesse, forse ingenue.
      Siamo finiti a letto per caso, perché ci siamo trovati in una circostanza che in passato non si era creata. Ecco come si fa. Non dico che non era voluto, ma di certo non era previsto o programmato.

  2. La verità a volte fa male, ma tant’è… per lui sei solo un diversivo! Una “donna di scorta”. Dimenticalo.

  3. Viva ti ci devi sentire per caz.. tuoi, non aspettare l'”artista”

  4. Ell ma lui ha la tua stessa eta’ o piu grande??e con la con la compagna convivevano?

    • Lui ha solo qualche anno in più di me. Con la sua ex non conviveva, stavano insieme da tre anni e da tre anni aveva questa “amicizia” con me, ma era fedele… ci sentivamo ma non con costanza. A settembre abbiamo iniziato una relazione in segreto

  5. Alla vostra età è normale girare con l’aquilone e credere nel grande amore.
    Artista di sta cippa mi vien da pensare.

    Lascialo perdere, ti ha usato e basta altrimenti si sarebbe messo con te se ti amava.
    Devi volerti bene orsù.
    Hai 21 anni e il mondo in mano.
    Trovati la tua strada che di uomini hai voglia che ne conoscerai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *